"Pazza famiglia" stagione per stagione

4 gennaio 2012

LA PAGINA DEGLI ESPERTI

In questa pagina sono raccolti i commenti pervenuti sulle singole stagioni di questa serie. Chi volesse contribuire commentando un'unica e precisa stagione non ha che da CLICCARE QUI e farlo, scrivendo nel forum il proprio commento e facendolo anticipare dal numero della stagione (es. STAGIONE 3) e dal relativo pallinaggio. Il commento verrà prelevato “automaticamente” (per via umana, cioè da me) dal forum e trasferito in questa pagina nel punto esatto.


STAGIONE 1 (1995, 8 EPISODI)

***
Uno dei primi esempi in chiave moderna di fiction famigliare all’italiana, diretta, ideata e scritta dallo stesso Enrico Montesano. “Pazza famiglia” risulta un brillante esperimento di Montesano nella nuova fiction anni novanta ed il risultato - a mio giudizio - è più che buono, anche in virtù di un cast adeguato e di un ritmo per l’epoca piuttosto sostenuto. Ha saputo anticipare di qualche anno tutto il discorso di “Un medico in famiglia” ecc. Ne seguì una seconda ed ultima stagione nel 1996. (Markus)

*** Montesano tenta per la prima volta la carta della fiction. Il risultato è buono, anche perché come autore sa creare storie semplici e simpatiche che riescono ad avere un certo contatto con la realtà del tempo (e in alcuni casi anche di oggi). Le gesta della famiglia allargata preludono al Medico in famiglia, ma qui gira tutto attorno a un protagonista forte come Montesano, bravissimo e naturale. A fare da contorno il vecchio Panelli (che regala qualche bella battuta) e vari caratteristi azzeccati. Regia un po' sperimentale in alcuni passaggi "a mano", ma nel complesso riuscito. (Rambo90)


STAGIONE 2 (1996, 12 EPISODI)

***
Enrico Montesano, ad un’anno da Pazza famiglia, ritorna alla regia per girare la seconda stagione, dovuta probabilmente ad un successo inaspettato. Questa stagione è un po' più ricca nelle ambientazioni (ci sono anche location esterne), qualche attore è cambiato, qualcuno si è aggiunto; il mio giudizio (positivo) nel complesso non cambia. Dopo la seconda stagione, Montesano non tornò più alla regia e la breve avventura di “Pazza famiglia” si concluse. Ultima apparizione di Paolo Panelli, deceduto nel 1997. (Markus)

***! Prima che il termine fiction diventasse d'uso comune, Montesano firma questa bella serie che anticipa il successo di Un medico in famiglia. Divertimento semplice ma con delle belle trovate, che poggia sulle spalle dello stesso Montesano e dell'indimenticabile Paolo Panelli, suocero-compare un po' saggio e un po' furbacchione. (Darkknight)

**! 
Dopo il successo della prima serie, Montesano torna a raccontarci le avventure della sua, anzi delle sue famiglie. Come succede nella maggior parte dei seguiti, per avvincere lo spettatore si insiste con sceneggiature ricche di avventure e colpi di scena, ma più faticose da seguire. In ogni caso Montesano è un professionista e non si discute, come non si discute il grande Panelli, oramai al termine della sua parabola professionale ed umana. (Gugly)

*** Pressoché con lo stesso stile della prima stagione, Montesano continua a raccontare le avventure della famiglia Capasso, stavolta con un pizzico di farsa in più che aumenta la componente comica. Più che in Panelli, che stavolta risulta troppo anziano e indebolito per essere incisivo, il protagonista trova valide spalle nei vari caratteristi che si alternano negli episodi: appaiono Cannavale, Croccolo, Monni oltre a una ancora in forma Serena Grandi. La regia aggiusta il tiro rispetto alla prima stagione e gli ambienti acquistano respiro con l'aggiunta di alcune riprese in esterni. Peccato questa serie sia stata chiusa, poteva dare ancora di più. (Rambo90)

Articoli simili

commenti (0)

RISULTATI: DI 0