"DETECTIVE EXTRALARGE" EPISODIO PER EPISODIO

5 giugno 2015

LA PAGINA DEGLI ESPERTI

In questa pagina sono raccolti i commenti pervenuti sui singoli episodi di "Detective extralarge". Chi volesse contribuire commentando un unico e preciso episodio non ha che da CLICCARE QUI e farlo, scrivendo nel forum il proprio commento e facendolo anticipare dal titolo dell'episodio e dal relativo pallinaggio (cercando di stare più o meno, a occhio, nei caratteri di un commento standard). Il commento verrà prelevato “automaticamente” (per via umana, cioè da me) dal forum e trasferito in questa pagina nel punto esatto.


STAGIONE 1 (1991)

01. BLACK & WHITE

*** Sul modello di Miami Vice, ma senza dimenticare le scaramucce che avevano aiutato il successo della coppia con Hill, Bud Spencer trova in Philip Michael Thomas un ottimo partner. La trama di questo primo episodio non è granché ma Castellari sa dare ritmo alla vicenda e costruire buone scene d'azione, dove prevalgono sparatorie e inseguimenti rispetto ai soliti cazzotti. Lela Rochon nei panni della ladruncola che darà il via alla storia (e molto più che in una semplice partecipazione) è davvero deliziosa e crea bei duetti comici con il protagonista. Spencer è ancora agile (nonostante palesemente controfigurato in un paio di momenti) e la colonna sonora riuscita. Peccato per un villain poco incisivo. (Rambo90)
 
02. BERSAGLIO MOBILE

**! In questo episodio Extralarge diventa bersaglio di un gruppo di terroristi perché in possesso, a sua insaputa, di una formula che serve per fabbricare un pericoloso gas nervino. L'inizio è promettente ma l'episodio è parco di azione, così ogni tanto spunta la noia e i tempi si dilatano pericolosamente. Comunque i duetti tra Spencer e Thomas fanno sorridere e il cattivo è molto più interessante e incisivo che nell'episodio precedente. (Rambo90)

03. MAGIA NERA
***! Extralarge indaga sulla scomparsa di una ragazza e si trova coinvolto nel mondo del vodoo e della magia nera. Un episodio davvero interessante, che mescola abilmente la trama gialla a piccoli elementi horror. L'atmosfera è ottima e i personaggi ben studiati per risultare tutti sospettabili. Nel cast appare anche Dionne Warwick in un ruolo abbastanza rilevante. Non mancano momenti ironici, nei classici duetti tra i due protagonisti, e il finale vede Spencer menare qualche cazzotto come ai bei tempi. Notevole. (Rambo90)

04. CANNONBALL
*** Extralarge indaga nel mondo delle scommesse sportive clandestine in seguito alla morte di un giocatore di football. In questo episodio siamo definitivamente dalla parte di Miami Vice: la sparatoria finale, particolarmente cruenta per un prodotto con Spencer, è girata con un bel senso del ritmo e abuso di ralenti come nella serie prodotta da Michael Mann. Il cattivo di turno è interpretato dal valido Erik Estrada e i suoi incontri/scontri con Bud valgono la visione. (Rambo90)

05. MIAMI KILLER
**** In assoluto il miglior episodio della prima stagione, che vede i due protagonisti indagare su un serial killer di bambine. I toni sono dark, la tensione non manca e la regia di Castellari sa creare la giusta atmosfera thrilling che ricorda piacevolmente i gialli all'italiana anni settanta (ogni tanto si sente anche una nenia in colonna sonora che ricorda quella di Profondo rosso). Buona la partecipazione dell'Atkins di Laguna blu, efficace il colpo di scena finale. (Rambo90)

06. YO YO
*** Extralarge si prende cura del figlio di un amico, pugile finito in un brutto giro tra droga e incontri truccati. L'ultimo episodio della prima stagione è il più movimentato e divertente. Spencer regala più di una scazzottata (anche se controfigurato in alcune inquadrature) e non mancano inseguimenti (sia in auto che in motoscafo) e sparatorie. Al protagonista viene affiancato un ragazzino simpatico, come era già accaduto anche in alcuni film, e l'ironia è molto più presente che negli altri episodi. Anche il cast di contorno è notevole: tra le guest figurano infatti Lou Ferrigno (con annessa battuta su Hulk) e Andrew Stevens. (Rambo90)

 
STAGIONE 2 (1993)

07. IL SIGNORE DEL SOLE

**! La seconda stagione di Extralarge presenta alcune differenze: prima di tutto Philip Michael Thomas è rimpiazzato da Michael Winslow che, pur essendo simpatico, non si amalgama tanto bene con Spencer (sia per una differenza di età troppo ampia sia per la sua comicità infantile). La nuova regia di Capone è più ritmata nelle scene action (infatti in quest'episodio ci sono un paio di buoni inseguimenti) ma un po' lenta quando si tratta di gag o di dialoghi inerenti alle indagini. Questo episodio non è male, anche se qua e là si intoppa in parentesi inutili e l'intreccio giallo non è dei più entusiasmanti. (Rambo90)

08. DOPPIO INGANNO
*** L'episodio si incentra sull'evasione di Gonzales (già visto nella prima stagione) dal carcere e sulla sua voglia di vendetta nei confronti di Extralarge. Uno dei migliori della seconda stagione, con Estrada perfetto nei panni di villain esaltato e Winslow meno sopra le righe del solito. Curioso Spencer che fa a pugni con la sua controfigura e il piano messo a punto per incastrarlo, servendosi appunto di un sosia. Buono. (Rambo90)

09. L'OMBRA DEL GUERRIERO
*! Un pasticcio che mescola un intreccio giallo dall'impianto piuttosto classico con una vendetta ninja e una vecchia storia di ferocia avvenuta addirittura in Vietnam. Viene da sé che Bud in una cosa del genere c'entra come i cavoli a merenda, e addirittura stavolta non gli fanno tirare manco un ceffone, privilegiando un patetico tono melodrammatico più adatto a una soap opera. Winslow da par suo ce la mette tutta per essere insopportabile, dicendo una gran quantità di sciocchezze che non fanno mai ridere. Ritmo lentissimo, noia alta e superflua apparizione di Pat Morita verso la fine. (Rambo90)

10. PIOGGIA DI DIAMANTI
*** Tre ladruncoli rubano per caso una valigetta pieni di diamanti che scottano. La situazione precipita ed Extralarge dovrà risolvere tutto. Un episodio molto comico, con pochissima azione ma ugualmente divertente grazie all'indovinato terzetto di rapinatori, che regala più di una gag simpatica. Bud Spencer è abbastanza defilato ma nel finale sarà ovviamente lui a dipanare la vicenda. Winslow più sopportabile e funzionale del solito. (Rambo90)

11. OPERAZIONE CONDOR
*** Extralarge guida un manipolo di uomini in Colombia per distruggere un cartello della droga. Un episodio dal sapore Oca Selvaggia, che richiama alla mente i film d'avventura e di guerra italiani degli anni ottanta. Se non ci fossero i lazzi di Winslow qua e là il tono sarebbe più crudo che nella media dei classici interpretati da Spencer e la regia non demerita affatto nella lunga battaglia finale. Belle le facce dei compagni d'armi di Extralarge, in cui spicca Sonny Landham. Finale un po' in sordina. (Rambo90)

12. INDIANS
** Alla sua ultima indagine, Extralarge cerca di capire chi ha ucciso un suo amico indiano. Episodio molto lento, con pochissima azione e uno spunto prevedibile, in cui tra l'altro si sa già tutto dall'inizio; bisogna solo stare a vedere come ci arriverà anche il protagonista. Bud regala un paio di scazzottate, di cui la prima piuttosto riuscita con stecche da biliardo. Questa volta ironia quasi zero, per una chiusura piuttosto in sordina. Manca anche una guest star di peso come in altri episodi della serie. (Rambo90)

Articoli simili

commenti (0)

RISULTATI: DI 0