AGENTE SPECIALE SERIE PER SERIE

10 novembre 2011

LA PAGINA DEGLI ESPERTI

In questa pagina sono raccolti i commenti pervenuti sulle singole stagioni di questa serie. Chi volesse contribuire commentando un'unica e precisa stagione non ha che da CLICCARE QUI e farlo, scrivendo nel forum il proprio commento e facendolo anticipare dal numero della stagione (es. STAGIONE 3) e dal relativo pallinaggio. Il commento verrà prelevato “automaticamente” (per via umana, cioè da me) dal forum e trasferito in questa pagina nel punto esatto.


STAGIONE 4 (1965)

***** Super-super culto. Alla quarta stagione, a fianco dell'impeccabile Sir John Steed arriva Mrs. Ema Peel, versatile agente specializzata in arti marziali e in completini fetish. Grazie alla bellezza e simpatia di Diana Rigg e ai costumi di Paco Rabanne la Gran Bretagna consegna al pop un altro Mito e scaraventa anche il compassato pubblico televisisvo nella swinging London (e dintorni). Humour anglosassone, surrealismo a go go e un pizzico di sottinteso (a volte neanche troppo) erotismo e una serie di successo diventa leggendaria. (Il Gobbo)

***** L'agente segreto John Steed, con il suo impeccabile abito Fumo di Londra, la sua bombetta e il suo ombrello truccato, affiancato da un'affascinante signora esperta in arti marziali, Emma Peel. La quarta stagione di "Agente speciale", l'ultima in bianco e nero, entra nel mito (e nelle grazie dei distributori americani), grazie all'accoppiata Patrick MacNee/Diana Rigg, la più divertente coppia di spie inglesi degli anni 60. Il bianco e nero esalta la qualità del prodotto e gli abiti di Diana Rigg. (124c)


STAGIONE 5 (1967)

*****
Con la 5° serie arrivano il colore (che esalta il dècor pop/kitsch per la goduria dei fans), storie ancora più bizzarre, costumini della Peel ancora più spettacolari e - nella versione italiana - finalmente due voci "giuste" (Lionello e la Quinterno). La serie raggiunge così l'apogeo, eguagliata solo dal Prigioniero e - forse - dal Dr. Who per inventiva surrealista. Alla fine però in una puntata struggente Diana Rigg abbandona per fare la moglie di 007: ci sarà un'ultima edizione, ma non sarà più la stessa cosa. Sniff. (Il Gobbo)


STAGIONE 6 (1968)

**** L'agente inglese John Steed, impeccabile con gli abiti Pierre Cardin, bombetta e ombrello truccato, in questa stagione ha una nuova partner: Tara King. L'attrice chiamata ad interpretarla, però, Linda Thorson, fa sembrare la nuova assistente di Steed la sorella minore di Emma Peel, anche se non arriva alle sue vette, nonostante la simpatia e il taglio di capelli anni 60. Fra le novità, spicca "Mamma", introdotto a fine stagione 5, il capo del servizio segreto inglese, disabile, grasso e beone. (124c)

Articoli simili

commenti (0)

RISULTATI: DI 0