Cerca per genere
Attori/registi più presenti

LA PAGELLA

M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 6
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 1/1/08 DAL BENEMERITO COTOLA POI DAVINOTTATO IL GIORNO 15/1/09


Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Homesick 24/1/17 20:48 - 5737 commenti

Questa volta Niný Grassia, su sceneggiatura di Sergio Garrone, lavora su ritmo, stringatezza ed azione. Gli riesce bene il contrasto tra l'allegria della prima parte - il sorriso aperto di Mario Trevi e la bontÓ del piccolo Massimo Deda, ancora nel ruolo di Gennarino -, e la violenza che irrompe nella seconda; ma a differenza dei pi¨ robusti film della coppia Merola-Ippolito, la vendetta finale tentenna e si snatura in legittima difesa. Honorato si impegna a tirar fuori un ghigno malvagio e strafottente, facendo prudere le mani allo spettatore; insolita la Laurito in un ruolo drammatico.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "Ho visto l'Angelo...".
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Renato 28/4/09 19:50 - 1495 commenti

Dopo un inizio balbettante il film si riscatta -almeno parzialmente- nella seconda metÓ, quando Mario Trevi inizia a lavorare in incognito per la banda di rapinatori. Siamo pur sempre in un film di Grassia, quindi aspettatevi bruschi stacchi di montaggio, umorismo vecchissimo e sempre fuori luogo, doppiaggio improvvisato e spesso anche fuori sincrono... insomma il solito delirio. Comunque Ŕ un film onestamente sentimentale.
I gusti di Renato (Commedia - Drammatico - Poliziesco)

Cotola 2/1/08 3:41 - 6606 commenti

Dopo la morte del figlio avvenuta durante una rapina, un padre Ŕ disposto a tutto pur di vendicarsi. Imbarazzante film che cerca di riciclare gli schemi della sceneggiata napoletana privandola delle canzoni. Il risultato per˛ Ŕ assolutamente pessimo e il protagonista proprio non funziona. Per i suoi fan c'Ŕ anche Marisa Laureto in una piccola particina: Ŕ la madre del bambino ucciso.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Markus 16/1/18 8:35 - 2490 commenti

Da sceneggiata napoletana di successo ("'A pagella") nell'annata 1977/78 a film per battere il ferro finchÚ caldo il passo Ŕ breve. Non Mario Merola e la sua opulenza, ma il volto e il carattere bonario del cantante napoletano Mario Trevi per una vicenda che affonda le radici nel lacrimevole e nel senso di rivalsa. Onesto film popolare legato indissolubilmente al periodo di uscita e al luogo (Napoli), limitato per˛ dalla poca efficacia del comparto attoriale e da un ritmo talvolta fiacco. Si guarda per ingordigia di brutto cinema.
I gusti di Markus (Commedia - Erotico - Giallo)

Daidae 9/2/09 12:41 - 2344 commenti

Come molti dei film di Niný Grassia anche questo si distingue per una resa assai scarsa. Attori in alcuni casi non all'altezza (deludentissimo il bravo Massimo Deda, Gennarino nei ben riusciti Napoli Violenta e Napoli spara!), sprecato Porel. Trama a conti fatti piuttosto banale e film che procede noioso e privo di mordente; Non poche scene, poi, fanno morire dal ridere per quanto sono realizzate malamente.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Quando Onorato schiaffeggia il padre del ragazzo, il bambino che ciancia di valori e poi esige un orologio d'oro.
I gusti di Daidae (Comico - Horror - Poliziesco)

Geppo 15/12/15 14:12 - 251 commenti

Un borghese piccolo piccolo in versione sceneggiata napoletana. Qui troviamo Mario Trevi (unico suo film interpretato) nel ruolo del padre. Trevi non Ŕ Mario Merola ma conosce bene il mestiere d'attore (con ottime espressioni). Marc Porel fa il commissario e se la cava discretamente. Diretto da Niný Grassia? Ho i miei dubbi, qui sotto secondo me c'Ŕ la mano di un altro regista (n.c.). Grassia aveva tutto un altro modo (e stile) di diregere pellicole, si nota anche tecnicamente. Bravo soprattutto Marzio Honorato.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La frase finale di Marc Porel: "Mi dispiace Salvatore, ma devi venire con me!".
I gusti di Geppo (Commedia - Erotico - Poliziesco)