Cerca per genere
Attori/registi più presenti

DISTRUGGETE FRANKENSTEIN!

All'interno del forum, per questo film:
Distruggete Frankenstein!
Titolo originale:Frankenstein Must Be Destroyed
Dati:Anno: 1969Genere: horror (colore)
Regia:Terence Fisher
Cast:Peter Cushing, Veronica Carlson, Freddie Jones, Simon Ward, Thorley Walters, Maxine Audley, George Pravda, Geoffrey Bayldon, Colette O'Neil, Frank Middlemass, George Belbin, Norman Shelley, Michael Gover, Peter Copley, Jim Collier, Allan Surtees, Windsor Davies
Note:La versione italiana è mancante della scena in cui il barone stupra Anna. Questa scena è presente nel dvd inglese
Visite:698
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 13
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 23/6/07 DAL BENEMERITO CIAVAZZARO

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Undying 16/6/09 18:00 - 3971 commenti

Tentativo di umanizzare ulteriormente il personaggio della creatura con un approccio più veritiero al racconto di partenza (scritto dalla Shelley) e realizzato sulla scia di una una serie (ormai in declino) voluta dalla Hammer e diretta dal regista di punta della casa di produzione: Terence Fisher. Interessante appare però il tentativo di rendere più bieca e meschina la figura del barone, a dispetto dell'apparenza mite evocata e/o suggerita dal bravo Peter Cushing. Proprio questa (banale, ma efficace) dicotomia, fondata sulla fallibilità del (pre)giudizio rende il film meritevole di visione.
I gusti di Undying (Horror - Poliziesco - Thriller)

Homesick 22/9/15 9:52 - 5737 commenti

Di fatto senza alcuna continuità con i precedenti capitoli, la saga Frankenstein hammeriana prosegue con una trama forzata, protesa all'esibizione gratuita delle malefatte del Barone - il culmine la discussa scena dello stupro, invero del tutto fuori luogo -, che da moderno prometeo temerario e pericoloso si trasforma in criminale a tutto tondo. In mezzo agli scialbi colleghi, Cushing affronta la parte con il suo noto mestiere, ma rimane imbrigliato in un personaggio ormai privo di appeal.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il trapianto del cervello; il guasto all'impianto idrico. .
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Cotola 14/10/15 19:04 - 6571 commenti

Sorprendente film della serie di Frankestein che si rivela molto ben fatto e riuscito anche e soprattutto perché riesce a rivitalizzare un soggetto ormai abusato e che in altre occasioni aveva dato luogo a risultati disdicevoli. Colpisce per una certa audacia, vista l'epoca, e per la ferocia e la cattiveria (a volte ai limiti del gratuito: si veda la scena dello stupro) di cui è impregnato il barone Frankestein. Al solito la "creatura" è la vera vittima della situazione e giustamente cercherà la sua vendetta. Ottima confezione. Buono davvero il risultato finale.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Rebis 16/3/16 13:34 - 2062 commenti

Culmine dell'arte fisheriana, che qui trova rigogliosa sintesi visiva nelle crepuscolari luci di Arthur Grant. Lo script, più letterario e meno fantasioso dei precedenti, enfatizza il tema dell'overreacher conducendo gli eventi verso un finale nemesiaco che si riallinea a quello concepito da Mary Shelley. Concettualmente meno ardito dei precedenti, ma adulto e senza ironia, limita l'horror puro solo ad alcune sequenze a effetto, privilegiando il rilievo psicologico, sia nella crisi identitaria della creatura che nel rimarcato sadismo del dottore. Cushing in totale simbiosi al personaggio.
I gusti di Rebis (Drammatico - Horror - Thriller)

Ciavazzaro 23/6/07 12:31 - 4633 commenti

In questo nuovo capitolo (il penultimo) il barone raggiunge l'apoteosi della nefandezza, arrivando a commettere furti, ricatti, stupri, omicidi. Quel gentleman di Cushing come al solito riesce a dare una solida interpretazione del barone, che tornerà nel capitolo successivo stanco e disilluso. Ottimo il finale (anche se questo era stato concepito come ultimo capitolo).

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'incendio.
I gusti di Ciavazzaro (Giallo - Horror - Thriller)

Lovejoy 28/12/07 15:47 - 1827 commenti

Quarto, penultimo e memorabile episodio diretto con vigore dall'esperto Fisher. Qui il Barone Frankestein interpretato con maestria dal solito Peter Cushing è una figura a dir poco diabolica. Commette tutte le nefandezze che si possono immaginare e, forse, in questo caso potrebbe non rimanere impunito. Alcune scene di notevole violenza restano impresse nella memoria (ma una, lo stupro da parte del Barone ai danni di Anna, è stata tagliata e chissa se la vedremo mai...), così come l'ottimo cast. Splendidi i costumi e le ricche scenografie.
I gusti di Lovejoy (Comico - Horror - Western)

Mco 9/9/09 18:25 - 1882 commenti

Penultimo film della saga Hammer dedicata alla gesta del barone Frankenstein, qui davvero perfido sotto le consuete spoglie di Lord Cushing. I turpi scopi del barone la fanno da padrone in questa pellicola che gode di una prima parte magistrale e di una seconda più convenzionale. La Carlson è formosa al punto giusto e stempera la tensione di chi guarda con la sua bellezza e con i suoi abiti scollati.
I gusti di Mco (Animali assassini - Giallo - Horror)

Trivex 8/1/10 17:59 - 1326 commenti

Il cattivissimo barone è l'elemento portante di tutto il film. Davvero notevole è la carica di nichilismo di questo uomo, avverso ai valori di Dio e della natura umana. Il fine ultimo della (sua) gloria terrena lo porta a compiere un misfatto infernale, raccapricciante se lo consideriamo in modo serio. Il resto è comunque discreto, con i soliti costumi della Hammer che si distinguono per la loro ricercatezza. Gli altri attori sono ben disposti e la storia scorre bene fino al termine, consequenziale. Purtroppo la versione italiana è davvero censuratissima!
I gusti di Trivex (Horror - Poliziesco - Thriller)

Giùan 21/4/16 22:41 - 2376 commenti

Adorabile esempio di quel fiammeggiante gotico che rappresentò la cifra stilistica di Terence Fisher. Qui è straordinaria la capacità di infondere linfa vitale, fino a rifondarlo e reinventarlo, all'inflazionatissimo personaggio della Shelley, cangiato, grazie all'interpretazione di un Cushing in stato di feroce grazia, in un persecutore maniacale a cui è sconosciuta ogni etica, non solo scientifica. Originali anche i sub-plot con la moglie di Richter che rifiuta ogni contatto col "mostruoso" marito e col duo ad alto tasso di ricattabilità Carlson/Ward.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La discussa scena, suggerita ma comunque terribilmente esplicita, dello stupro della Carlson; Frankestein che lavora di sega col cervello.
I gusti di Giùan (Commedia - Horror - Thriller)

Myvincent 17/4/14 17:31 - 1938 commenti

Il barone Frankenstein alle prese con il suo folle progetto di un duplice trapianto di cervello, seminato da assassinii cattivissimi. È una classica produzione Hammer che sul finire degli anni '60 vira verso un realismo crudo, mantenendo tutte le componenti scenografiche e il clima "hot blood", caratterizzato da una cromia sgargiante. Peter Cushing mai così perfidamente e lividamente espressivo. Imperdibile!
I gusti di Myvincent (Drammatico - Giallo - Horror)

Rufus68 11/2/18 21:58 - 1538 commenti

La messinscena Hammer è quasi impeccabile e sicuramente gradevole al palato narrativo. Oltre alla sequela di fatti, però, straconosciuti dal pubblico, aggiunge poco: non c'è mai uno scarto, una visione, un sottofondo. A rendere diversa la pellicola è la carica sadica e violenta di alcune scene nonchè l'approfondimento dell'umanità del "mostro" in ossequio alla fonte letteraria (e in dispregio dei falsi hollywoodiani). Lodevole Cushing colla sua miscela di arroganza e scientismo.
I gusti di Rufus68 (Drammatico - Fantascienza - Horror)

Von Leppe 17/4/14 16:46 - 836 commenti

Stavolta non c'è un vero e proprio mostro (un po' come era già successo in La vendetta di Frankenstein); i temi sono più che altro il trapianto di organi e la mancanza di freni, la spietatezza - a tratti esagerata - del dottor Frankenstein, che non si ferma davanti a nulla. Film ben fatto, che riesce a essere originale in un tema molto usato. Diretto da Terence Fisher, con buoni interpreti che affiancano Peter Cushing.
I gusti di Von Leppe (Giallo - Horror - Thriller)

Jena 3/11/12 10:03 - 794 commenti

Ho sempre snobbato i film Hammmer ma adesso comincio a pentirmene. Cinema classico e con budget limitato, ma servito su un piatto d argento. Cushing nella parte del malvagio barone è perfetto, la vera risorsa in più del film (indimenticabile il suo sguardo di serpente in cerca di preda). Regia secca e senza fronzoli, colori sgargianti e qualche riflessione sulla spietatezza della scienza. Averne ora di film così...
I gusti di Jena (Fantascienza - Fantastico - Horror)