Cerca per genere
Attori/registi più presenti

L'AMORE CONIUGALE

All'interno del forum, per questo film:
L'amore coniugale
Dati:Anno: 1970Genere: drammatico (colore)
Regia:Dacia Maraini
Cast:Macha Meril, Tomas Milian, Lidia Biondi, Luigi Maria Burruano, Lorenzo Cannatella, Enzo Fontana, Andrea Fonti
Note:Tratto dall'omonimo romanzo di Moravia.
Visite:815
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 4
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 31/1/07 DAL BENEMERITO B. LEGNANI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

B. Legnani 31/1/07 22:13 - 4178 commenti

Micidiale e affliggente pellicola d'ambientazione siciliana, opera di Dacia Maraini (che riesce a fare la regista, ma con esiti soporiferi). Pellicola a lungo scomparsa (e te credo!), qualche anno fa è stata rispolverata in sale d'essai: ha attraversato bene il tempo, nel senso che si è conservata benissimo e ha mantenuto perfettamente le sue qualità deleterie.
I gusti di B. Legnani (Commedia - Giallo - Thriller)

Homesick 22/1/18 8:32 - 5737 commenti

Disastro registico della Maraini, che adatta con deprimente monotonia il romanzo di Moravia fallendo sia quando intercetta gli umori individuali e socio-politici dell'epoca, sia quando spinge sull'erotismo (in questo, la Méril manca del tutto di quella sensualità che le sapeva far sprigionare Godard in situazioni ed inquadrature affini). Milian invece merita profondo rispetto: tesaurizza le sue multiformi esperienze nel cinema del decennio prima ed anticipa i malesseri e gli assorti silenzi che più tardi gli richiederà Antonioni. Dialoghi insapori e vacui; ambientazione siciliana marginale.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: «Ambarabà ciccì coccò...».
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Panza   29/6/16 22:27 - 1323 commenti

Non credo che la Maraini si sia mantenuta molto aderente alla trama del romanzo di partenza di Moravia, allora suo marito. Qui ci si riduce infatti a proporre la vita oziosa di un intellettuale senza una vera trama, tra sedute alla macchina da scrivere, il barbiere a domicilio (le scene più assurde) e due chiacchiere con la moglie. Alla fine la sostanza è davvero poca e anche la parte più politica si amalgama male con il resto. Non capisco a cosa puntasse la Maraini, che cosa volesse dire. Si salva solo per la presenza di Milian.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il ragazzo con la radio al collo; La citazione da "I limoni": "Quando un giorno da un malchiuso portone/tra gli alberi di una corte...".
I gusti di Panza (Commedia - Drammatico - Poliziesco)

Ronax 23/4/14 15:36 - 706 commenti

Esangue e stucchevole omaggio della Maraini al suo Pigmalione, girato del resto in anni in cui le pellicole più o meno fedelmente ispirate alla narrativa moraviana venivano prodotte a un tanto al chilo e quasi sempre con esiti deprimenti. Assemblando quadretti astratti in stile vagamente godardiano, comprese le ridicolissime parentesi politiche inevitabili in quegli anni, la sedicente regista riesce a partorire 95 minuti di noia allo stato puro, aggravati dall'irritante recitazione "straniata" della Meril e di un Milian non ancora monnezzaro.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'espressione agghiacciante del barbiere seduttore.
I gusti di Ronax (Drammatico - Erotico - Thriller)