Cerca per genere
Attori/registi più presenti

• [1.04] MASTERS OF HORROR: JENIFER - ISTINTO ASSASSINO

All'interno del forum, per questo film:
• [1.04] Masters of Horror: Jenifer - Istinto assassino
Titolo originale:Jenifer
Dati:Anno: 2005Genere: horror (colore)
Regia:Dario Argento
Cast:Steven Weber, Carrie Fleming, Brenda James, Harris Allan, Beau Starr, Laurie Brunetti, Kevin Crofton
Note:e non "Jennifer". Fa parte della serie ideata da Mick Garris "Masters of Horror"
Visite:3340
Approfondimenti:1) TUTTO CIO' CHE E' DARIO ARGENTO (LA LISTA)
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 47
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 23/11/06 DAL BENEMERITO CAESARS


Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Undying 15/6/08 21:16 - 3971 commenti

Da dove viene e perché è ridotta in quello stato, la mostruosa (ma anche affascinante, per via d'un fisico sensuale) Jenifer? Per fortuna nel mediometraggio queste risposte non vengono date. Questo permette ad Argento di concentrarsi sull'aspetto meramente tecnico e scenico del film. Non è, a dispetto di quel che ci si potrebbe attendere, il gore a farla da padrone, ma il malessere e la mètafora d'un amore sofferto, stile "Il Bello & la Bestia" (una volta tanto). Discreta la musica, buona la recitazione, come la direzione del regista romano in momentanea trasferta.
I gusti di Undying (Horror - Poliziesco - Thriller)

Puppigallo 4/6/07 8:47 - 3937 commenti

“Scusate la faccia e i gusti culinari, ma il resto è di prima scelta”. Questo potrebbe essere lo spot per la protagonista. I conoscitori di Dario sanno anche che persino l'idea non è nuova (sesso a parte). Pur durando poco più di un’ora, sembra comunque tirato, ha dialoghi di rara mediocrità e un finale prevedibile. Tolto questo, per fortuna c’è anche del buono (il “rapporto” coi gatti, corpo batte faccia, sorpresina nel frigorifero). Troppo poco per uno come Argento.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Jenifer ha un debole per bambini e adolescenti (le piacciono tanto, ma proprio tanto).
I gusti di Puppigallo (Comico - Fantascienza - Horror)

Homesick 5/6/07 18:39 - 5692 commenti

Altra occasione sprecata. Storia banale con un epilogo intuibile fin dall’inizio, recitazione scadente, sceneggiatura imbarazzante e riciclata; quanto a tensione e paura, neanche l’ombra. La protagonista dovrebbe avere una faccia mostruosa, invece è ridicola e truccata in modo tale da sembrare un cartoon giapponese…Da dimenticare.
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Cotola 22/8/09 23:52 - 6463 commenti

Episodio targato Argento di una famosa serie televisiva dedicata ai maestri dell’horror. Peccato che i risultati siano davvero poca cosa come in quasi tutte le pellicole degli ultimi tempi del regista romano. Anche qui non ci sono idee originali, la storia non coinvolge e non diverte. Per chi si accontenta.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Rebis 6/5/08 21:26 - 2057 commenti

Questi Masters sono stati, per i più, un vero toccasana: Argento ne è uscito totalmente galvanizzato, con una capacità di controllo sui mezzi di realizzazione che, a memoria d'uomo, non si vedeva dai tempi di Phenomena. Per quanto ovvio il racconto, lapalissiano il finale e il make-up a vista un pò truce, c'è ironia e consapevolezza del limite oggettivo, vigore e coraggio nell'andare a fondo allo scabroso. La misoginia aleggia tutta sullo score di Simonetti che reimpasta Psyco di Bernard Herrmann. Pauroso, spavaldo, ma senza impennate visionarie megalomani e ridicole.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Sotto il ponte di Vertigo.
I gusti di Rebis (Drammatico - Horror - Thriller)

Caesars 6/2/07 11:33 - 2241 commenti

Argento ormai non è più il regista di un tempo, questo è assodato, però questo suo lavoro risulta più che vedibile (pur non essendo nulla di particolare). Il telefilm narra le gesta di una ragazza (la Jenifer del titolo, bellissima ma con il viso deforme), salvata da un poliziotto mentre un folle cerca di ucciderla. Inutile dire che da quel momento il protagonista entra in un incubo senza fine che lo porterà al più che prevedibile finale. Così così.
I gusti di Caesars (Drammatico - Horror - Thriller)

Ciavazzaro 13/4/08 14:10 - 4612 commenti

Arriverebbe appena alla sufficienza se fosse diretto da un esordiente americano; ma ragazzi, è diretto da Dario Argento e questo non può essere tollerato! Certo il sangue non manca, ma la storia fa acqua da tutte le parti e contiene un finale molto prevedibile. Assenti i brividi. Il periodo d'oro di Dario Argento è davvero finito. Peccato.
I gusti di Ciavazzaro (Giallo - Horror - Thriller)

Deepred89 2/8/07 19:53 - 2842 commenti

Nulla di eccezionale. L'atmosfera alla quale ci aveva abituato Argento è ormai scomparsa e si punta parecchio su sangue e sesso patinato. La storia non coinvolge e si chiude con un finale scontato e banalissimo; la mano del regista romano si nota solo in poche sequenze anche se in alcuni punti si respira un'aria piuttosto malsana; il protagonista Steven Weber è discreto ma gli altri attori sono piuttosto scarsi; poco entusiasmante il make up di Jenifer e discrete le scene di sangue. Inquietante la soundtrack.
I gusti di Deepred89 (Commedia - Drammatico - Thriller)

Herrkinski 5/7/10 21:26 - 3671 commenti

Sfruttando un tema non certo innovativo, ma rovesciando le carte in tavola (il mostro qui è una donna), questo episodio della serie ideata da Mick Garris si segnala per la buona dose di sangue e per qualche scena erotica di troppo. Argento dirige correttamente, ma se non avessi letto il suo nome nei crediti avrei pensato che il regista fosse un americano qualsiasi, dato che del suo classico stile qui non c'è proprio nulla. L'atmosfera morbosa è ben resa e la vicenda si fa seguire fino al prevedibile epilogo. Non brutto, ma appena discreto.
I gusti di Herrkinski (Azione - Drammatico - Horror)

G.Godardi 23/5/07 18:43 - 960 commenti

A livello figurativo è un Argento molto spersonalizzato, che continua la strada ambigua già tracciata con Il Cartaio. Anzi, se non fosse indicato che è lui il regista parrebbe un Hooper qualunque. E questo fa un po' piangere il cuore, dal momento che anche un episodio come quello di Cohen prensenta un tratto fortemente distintivo. Tematicamente invece è sempre il nostro Dario e la storia rimanda direttamente a Phenomena. Ampio uso di inquadrature dall'alto e un'insolita presenza massicia di scene di sesso. Lo si perdona perché è un prodotto tv.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: I titoli di testa (o meglio lo score di Simonetti) e l'ultima inquadratura delle mani, unici momenti in cui si nota la "mano" dell'Argento classico.
I gusti di G.Godardi (Horror - Poliziesco - Thriller)

Hackett 13/7/08 22:01 - 1419 commenti

Brutto, decisamente al di sotto delle aspettative (anche se le aspettative si abbassano ogni anno di più), questo episodio di Argento risulta banale, scontato, a tratti involontariamente comico. L'idea di base è già trita di suo, ma il regista non fà molto per renderla appetibile. Una cosa positiva è la mancanza di Asia, ma francamente è un po' poco.
I gusti di Hackett (Giallo - Horror - Thriller)

Ghostship 29/10/10 20:36 - 395 commenti

Non demerita se messo al confronto con gli altri episodi della serie, ma se pesato in assoluto certo non esalta. La maggiore pecca, che mortifica in parte un'idea di base interessante, è l'approccio impersonale di Argento, che si ripeterà con maggiore evidenza in Pelts. Insomma, tranne qualche movimento di camera qua e là, il touch del regista non si nota e il compitino potrebbe averlo svolto chiunque.
I gusti di Ghostship (Giallo - Horror - Thriller)

Sabryna 22/3/09 14:59 - 225 commenti

Film scontato e abbastanza brutto. Si fatica ad arrivare alla fine, nonostante duri solo un'oretta. Argento senza idee, costretto ad accentuare l'elemento erotico/morboso per fare scena. Jenifer non pensa, non ragiona, va d'istinto. Anche Argento non ragiona quasi più e dirige un horror di cui, francamente, si può benissimo fare a meno. Dove è finito il regista di capolavori come Suspiria, Profondo Rosso e L'Uccello dalle Piume di Cristallo? Sconsigliato.
I gusti di Sabryna (Fantastico - Horror - Thriller)

Redeyes 4/8/15 9:22 - 1845 commenti

Jenifer ha un bel fisichino ma anche un viso che spaventerebbe It, eppure gli uomini non sanno resisterle e convivono con la sua fame. Un Argento che non è parente di quello che fu, nonostante il fido Simonetti, ma cge gira un episodio certamente più dignitoso e migliore degli ultimi obbrobri. La trama è perfettamente circolare, lo splatter di buona fattura e nonostante una fotografia, a mio giudizio, insufficiente non si resta delusi, alla fine. Vedibile.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il pasto con la piccola vicina di casa.
I gusti di Redeyes (Drammatico - Fantascienza - Thriller)

Fabbiu 7/12/10 14:12 - 1794 commenti

Arrivati al quarto episodio, quello di Argento si dimostra ad ora non il miglior horror, ma almeno l'episodio che si segue con maggiore fluidità ed interesse. Ripropone tanta tecnica e poca sostanza, il suo cinema che intrattiene bene pur con pochissime idee. La storia è un colabrodo con elementi poco approfonditi ed altri lasciati al caso, è un film ingenuo, ma lo sviluppo è interessante, il coinvolgimento c'è e negli horror è l'elemento essenziale. Argento lo sa bene e confeziona una storia che prende, con buone musiche e un buon ritmo.
I gusti di Fabbiu (Commedia - Fantascienza - Fantastico)

Supercruel 5/2/10 17:28 - 498 commenti

Storia senza capo né coda, talmente esile da necessitare di ottanta inutili scene di sesso per coprire il minutaggio necessario. Si arriva in fondo, con tanta pazienza, senza aver alcuna risposta, senza alcun benchè minimo approfondimento. Il finale, poi, è la cosa più scontata e telefonata che si potesse concepire. Dario dirige con diligenza, senza alcuna invenzione visiva e senza mettere personalità. Rimane il discreto make-up e qualche scena gore. Troppo poco, insufficienza piena.
I gusti di Supercruel (Azione - Fantascienza - Horror)

Trivex 16/4/10 16:21 - 1302 commenti

Culmine passionale per Jenifer, che si nutre di sesso e di carne, nell’apoteosi di questo connubio. Urlo animale nell’orgasmo e frenesia alimentare nei suoi pasti, i quali le consentono di sostenere la sua natura predatrice. Lei si fa compatire, si insinua nell’intimità e sfoga la sua ferocia. Imparagonabile con i maggiori lavori del Dario nazionale, ma riconducibile nello stile all’altrettanto tagliente Pelts. Personalmente non posso negare l’approvazione per questa proposta, esercitata con semplicità ma con indubbia capacità tecnica ed artistica. ***
I gusti di Trivex (Horror - Poliziesco - Thriller)

Lercio 4/4/07 11:13 - 232 commenti

Ormai Dario Argento viene per lo più inquisito se confeziona opere che non siano capolavori. Questo Jenifer è un horror inquietante a tratti scioccante nel miglior stile Argento, non si tira mai indietro nel mostrare e l'atmosfera che si respira durante la visione è malsana, recupera in parte i fasti del passato del regista romano. Un lavoro genuino che ottiene quello che vuole, da non sottovalutare!
I gusti di Lercio (Drammatico - Horror - Poliziesco)

Rambo90 21/4/10 2:21 - 4884 commenti

Dopo 10 minuti già si capisce dove la sceneggiatura voglia andare a parare e il finale rende vana la possibilità di vedere qualcosa di originale tanto è scontanto e prevedibile. Certo il volto di Jenifer fa paura, il suo rapporto morboso col protagonista potrebbe essere interessante e il sangue c'è, ma la storia non coinvolge mai e lascia solo indignati per come Argento sia diventato un regista mediocre di serie B. Bravino Weber e buona la colonna sonora di Simonetti ma se cercate un horror buono non è qui che lo troverete.
I gusti di Rambo90 (Azione - Musicale - Western)

Nando 9/11/10 10:23 - 3084 commenti

Una ragazza orrendamente sfigurata viene salvata da un uomo e nasce una malsana passione fatta di erotismo sfrenato, purtroppo la giovane si ciba di interiora umane con grande voracità. Il maestro del brivido italiano si cimenta in questo mediometraggio con risultati altalenanti; buono il tratteggio dell'inquieta passione tra i due protagonisti, più carente lo scontato finale.
I gusti di Nando (Commedia - Horror - Poliziesco)

Pinhead80 23/12/10 19:18 - 2904 commenti

Risulta essere uno dei film migliori della serie. Una ragazza viene salvata all'ultimo secondo da un poliziotto che decide di occuparsi di lei, vista la sua deformità. Quello che si verrà a creare sarà un rapporto morboso. Il limite maggiore della pellicola è quello di non approfondire bene i personaggi e di lasciare alcune cose molto vaghe (possibile che nessuno cerchi la bembina?). La scusante che si può dare ad Argento è che si doveva fare un film che non superasse l'ora di durata. Buoni gli effetti speciali e le musiche.
I gusti di Pinhead80 (Documentario - Fantascienza - Horror)

Lucius  24/1/10 9:21 - 2569 commenti

Una lolita assassina seducente e al contempo orribilmente sfigurata è la protagonista di questo horror americano che vede alla regia un Argento in ottima forma. Interessante la storia e il contesto in cui è girato. Le inquadrature sono eccellenti, soprattutto quelle dalla visuale del gatto. Grandi effetti speciali, soprattutto il trucco dell'attrice protagonista.
I gusti di Lucius (Erotico - Giallo - Thriller)

Giùan 27/5/11 16:28 - 2332 commenti

Senza dubbio l'Argento più pulsante, sanguigno (e sanguinario?) dai tempi di Trauma. La dimensione del mediometraggio e la "coercizione" della storia scritta da altri dan modo al Maestro Torinese di costruire con ritmo sferzante e cadenzato una discesa negli inferi della passione e della reciproca sottomissione degna d'un Fassbinder orrorifico. La zampata misogina e l'attrazione repulsione verso il sesso son sempre state tra le sue tematiche preferite e qui risaltano nella stessa dicotomia tra carne e volto di Jenifer. Non solo esercizio di stile.
I gusti di Giùan (Commedia - Horror - Thriller)

Myvincent 6/5/14 22:55 - 1861 commenti

Il bello e la bestia (ma con le unghie perfette) imperversano in una America boschiva, dove l'istinto assassino non può essere sanato in alcun modo. Caratterizzazione dei personaggi carente, sceneggiatura assurda in alcuni punti e la solita nenia infantile (qui assolutamente fuori luogo) hanno purtroppo il loro peso. Insomma, un Argento ossidato e persino noioso; siamo ormai alla frutta!
I gusti di Myvincent (Drammatico - Giallo - Horror)

Didda23 30/3/14 18:34 - 1779 commenti

Filmaccio senza se e senza ma. Manca il tocco argentiano che aveva reso grande il regista e a essere maliziosi si riscontra qualche trovata registica tipicamente depalmiana e qualche ideuzza romeriana. Sceneggiatura vpessima, vuoi per la prevedibilità di certe scelte (compreso il finale iper telefonato) vuoi per l'inspiegabilità di certe azioni (e sono l'ultimo al mondo che cerca la verosimiglianza in un film). Da salvare qualche scena truculenta.
I gusti di Didda23 (Commedia - Drammatico - Thriller)

Buiomega71 14/12/10 19:47 - 1674 commenti

Argento ritrova la sua visceralità e la sua vena macabra grazie al fumetto di Jones & Wrightson, si sbizzarisce in gore, splatter e sesso malato infilando le nenie infantili e i boschi oscuri delle sue fiabe nere. Sul piano formale meno argentiano di Istinto animale, ma scritto molto meglio. Fedele alle tavole fumettose e impreziosito dal terrifico make up di una Jenifer ferina, assetata di sesso e di sangue in egual misura. Argento fa l'americano (come in Trauma), smorza il suo delirio visivo per un narrato più classico, ma non rinuncia a notevoli picchi di ferocia.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Dentro il frigo; La bambina sviscerata e divorata da Jenifer (in astinenza alimentare) nel seminterrato; Il sesso selvaggio in macchina.
I gusti di Buiomega71 (Animali assassini - Horror - Thriller)

Stefania 22/4/11 1:16 - 1602 commenti

Jenifer, elephant-girl, indecorosa creatura, indecorosa macchia nella decorosa villetta e nella decorosa vita dell'ingenuo poliziotto che le ha salvato la vita, ha un difetto: non fa praticamente mai paura. I suoi raptus di animalesca ferocia e animalesca lascivia esplodono a intervalli regolari, fino allo scontato finale "circolare": alcuni effetti vigorosamente "gore" (la bambina sventrata), e pezzi di bravura registica (le sequenze nel bosco) non salvano una pellicola con poco carattere e nessun calore.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La scoperta del circense nel frigo. Lo scambio di sguardi tra la bambina e Jenifer prima dell'assalto...
I gusti di Stefania (Commedia - Drammatico - Giallo)

Greymouser 28/4/10 10:27 - 1442 commenti

Vale qui lo stesso discorso di Pelts: trovo che Argento si sia un po' rivitalizzato girando i mediometraggi dei masters of horror. Anche questo "Jenifer", pur non esaltando oltre misura, vede il regista romano tornare su binari narrativi e visivi più consoni alla sua fama e pur continuando a mostrarsi sottotono rispetto alle sue immense capacità, infila qualche scena forte e ben piazzata, in una storia morbosa al punto giusto.
I gusti di Greymouser (Fantastico - Horror - Thriller)

Minitina80 3/7/15 15:26 - 1296 commenti

Malgrado non resti nulla dello stile personale che ha contribuito a rendere celebre Argento, la mano è di qualità e si vede, soprattutto sotto l’aspetto tecnico. La sceneggiatura invece non è sempre convincente perché troppe cose sono lasciate in sospeso e non vengono spiegate lasciando più di qualche perplessità. Nel complesso è sufficiente, grazie anche al buon comparto sanguinolento, ma non può ambire a troppo per qualche difetto in eccesso.
I gusti di Minitina80 (Comico - Fantastico - Thriller)

Rufus68 18/7/16 23:15 - 1275 commenti

Peggio del successivo suo episodio di Masters of Horror. Ciò che infastidisce non è la disfatta di trama, recitazione, sceneggiatura, ma il profumo insistente di sciacquatura per piatti televisiva; quasi a dire: questi bevono tutto, inutile sforzarci più di tanto. E pensare che Argento un'alternativa ce l'aveva: non girare questo episodio. Musiche di Simonetti? Tu quoque, Claudie...
I gusti di Rufus68 (Drammatico - Fantascienza - Horror)

Ultimo 13/1/16 16:52 - 1052 commenti

Ben lontano dall'essere un horror coi fiocchi, questo episodio si contraddistingue per una vicenda macabra e inquietante (a partire dal volto di lei) che porta lo spettatore a immergersi in un vero e proprio incubi. Qualche scena buona c'è (l'inizio; Jenifer e la bambina), ma nel complesso non supera i due pallini a causa di una mediocrità generale del cast. Poca cosa, se si pensa a chi c'è dietro la macchina da presa...
I gusti di Ultimo (Commedia - Giallo - Thriller)

Mdmaster 15/9/10 8:09 - 802 commenti

Una delle migliori cose dell'Argento maturo, un episodio lucido e ben girato, storia di erotismo e della capacità del male di attrarre e consumare anche i più onesti. Supportato da una sceneggiatura non eccezionale ma intensa e sensata, è quel raro caso in cui Dario è riuscito a lavorare con attori semidecenti e i risultati si vedono. Buoni gli effetti speciali e piuttosto scioccante la scena tagliata, da vedere sul DVD.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il primo bacio.
I gusti di Mdmaster (Avventura - Drammatico - Horror)

Vito 25/3/17 3:05 - 440 commenti

Segmento oscuro e allucinato dei Masters of horror diretto da un Argento in stato di grazia. Una storia macabra, piena di sesso e violenza, in contrasto con le dolci musiche di Claudio Simonetti. Un racconto del terrore ma anche una sorta di fiaba d'amore, un amore morboso, malato e mostruoso. Uno dei migliori episodi della serie ideata da Mick Garris.
I gusti di Vito (Fantastico - Horror - Western)

Metuant 26/4/10 20:57 - 426 commenti

Molto sesso, atmosfera malsana e disturbante, abbondante sangue e una storia che, tutto sommato, si rivela comunque valida: non male davvero, se si considera che è un episodio girato per la tv. Forse la regia, se non si considerano alcuni guizzi, appare piuttosto anonima, ma rimane ugualmente un buon prodotto. Bravo Weber nella parte del tormentato protagonista; Jenifer ha un corpo da urlo e convince, anche se la faccia, più che inquietante, appare un po' troppo grottesca.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il riflesso sulla lama della mannaia.
I gusti di Metuant (Commedia - Giallo - Horror)

Blutarsky 29/8/07 17:06 - 348 commenti

Non è un capolavoro e neanche si avvicina alle sue opere migliori, però è diverso. In questa pellicola, Argento sembra uscito dalle sabbie mobili creative che lo costringevano a fare sempre lo stesso film; qui si torna all'orrore puro e ci sono dosi abbondanti di sesso e gore e, per essere un prodotto televisivo, non è male. Si lascia vedere senza mai stancare, grazie anche ad una buona prova degli attori (miracolo!), risultando, in definitiva, superiore alle ultime prove del maestro.
I gusti di Blutarsky (Giallo - Poliziesco - Western)

Manowar79 9/6/09 14:42 - 309 commenti

Mediometraggio discutibile che attesta quanto Argento sia ormai a corto di idee e carente dal punto di vista creativo, lontano dai colori ipnotici di Profondo Rosso e dalla psichedelia di Inferno. Qui c'è soltanto una regia scialba, una sceneggiatura pietosa e un finale scontato, che chiude un carosello di efferatezze e una trama in cui non c'è assolutamente niente di originale né di salvabile. I dialoghi (se li vogliamo chiamare così) sembrano presi da uno spot pubblicitario. Indecente.
I gusti di Manowar79 (Commedia - Fantascienza - Horror)

Werebadger 5/9/11 18:20 - 270 commenti

Godibile mediometraggio questo Jenifer, firmato da un regista dalla carriera ormai altalenante (visti i suoi ultimi risultati): un poliziotto salva da morte certa una misteriosa ragazza dal fisico statuario ma dal volto mostruoso; mal gliene verrà per la sua vita, che verrà irrimediabilmente distrutta. Un Argento che sembra dare deboli segni di ripresa, buona prova di recitazione da parte dei due protagonisti e ottimo lo score di Simonetti. Fateci un pensierino.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il primo incontro intimo tra Jenifer e il protagonista: scena abbastanza sgradevole eppure sensuale nella sua morbosità, grazie anche alla soundtrack.
I gusti di Werebadger (Animazione - Fantastico - Horror)

Lattepiù 28/2/07 20:07 - 208 commenti

Nei momenti migliori è involontariamente ridicolo, in quelli peggiori non dice nulla. Sesso (patinatissimo) e violenza (monotona, sempre Jenifer che mangia le budella a qualcuno) in buona quantità. Ma mai qualcosa che renda il film un minimo interessante e che lo risollevi dalla totale inconsistenza e banalità. Mai che l'attrazione morbosa dell'uomo per Jenifer prenda consistenza sullo schermo; mai un momento di tensione, un'atmosfera inquietante. Noioso e prevedibilissimo.
I gusti di Lattepiù (Fantascienza - Poliziesco - Western)

Gabigol 24/9/17 9:31 - 164 commenti

La sindrome da crocerossina la rivediamo in un ribaltamento delle parti - qui è la donna il mostro, praticamente una sorta di Succubus - che permette di seguire la storia con una curiosità non indifferente. Il rovescio della medaglia si concretizza in un regista davvero sottotono (i tempi d'oro sono lontani), oltre a un'incapacità fisiologica di sviluppare l'interessante tema nel ridotto minutaggio che si prefissa ogni puntata. La storia persegue un prevedibile schema ciclico e si chiude senza colpo ferire. Occasione persa, probabilmente.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Le impennate gore, unici momenti in cui ci si ricorda che dietro la cinepresa ci sta un grande regista.
I gusti di Gabigol (Animali assassini - Fantastico - Horror)

G.enriquez 4/10/08 13:38 - 121 commenti

Un Dario Argento con accanto finalmente collaboratori degni di questo nome, ci regala una grande opera, come forse non se ne vedevano da Phenomena. La sceneggiatura è praticamente perfetta e nulla è lasciato al caso e l'idea di realizzare una donna dal volto sfigurato ma dal fisico perfetto è a dir poco geniale. Jenifer è infatti la metafora della donna distruttrice dell'uomo, tanto bella quanto pericolosa. Effetti speciali duri ma funzionali alla vicenda e un'ottima regia fanno il resto. Un grandissimo ritorno.
I gusti di G.enriquez (Comico - Poliziesco - Thriller)

Redvertigo 29/8/08 2:07 - 78 commenti

Sarà che Argento è da ormai 20 anni che non ne azzecca una, sarà che qui si è limitatato a fare quello che gli riesce meglio, ovvero il regista, sarà per la NON presenza della figliozza Asia, sarà che per una volta tanto gli attori di un suo film risultano credibili, ma devo dire che di Jenifer ho avuto una buona impressione. Siamo lontani dai fasti dei tempi d'oro però Darione ha confezionato un discreto mediometraggio che risulta uno dei migliori del M.O.H. Nella pellicola Argento punta come non mai sulla componente morboso-erotica. Promosso!
I gusti di Redvertigo (Erotico - Horror - Thriller)

Cinevision 20/11/07 20:02 - 72 commenti

Se dopo aver visto La terza madre vi venisse il desiderio di andare da Argento con brutti pensieri per la testa, fermatevi e guardatevi prima "Jennifer"... vi riconcilierete. L'episodio del nostro 'master of horror' è uno dei più belli della serie e senza dubbio una delle cose migliori di Darione da dieci anni a questa parte. L'atmosfera è malsana, il gore abbondante ma mai gratuito e la storia è un interessante mix di mostruosità e sesso. Insomma... un più che dignitoso prodotto argentiano.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La fine che Jennifer fa fare al gatto e l'uomo nel frigorifero.
I gusti di Cinevision (Fantascienza - Horror - Poliziesco)

Il koreano 6/3/10 12:11 - 44 commenti

Il risultato finale è alquanto controverso. La sceneggiatura di Steve Weber vorrebbe non scadere nel baracconesco e trova i suoi punti di forza nel fanatismo e nell'inquietante fiaba grottesca del personaggio femminile. Argento, buona volontà o meno, cerca di stuzzicare l'appetito dello spettatore senza prendersi troppo sul serio, chiedendo miracoli in continuazione, sia agli attori che agli effetti speciali da macello. La mano del regista romano esala un gran polverone di zolfo prima dell'atteso confronto con i fan per La terza madre.
I gusti di Il koreano (Drammatico - Fantascienza - Thriller)

Almanot 28/12/16 15:10 - 39 commenti

L'assenza di dettagli sul conto di Jenifer incanala la trama sul versante drammatico della discesa verso il fondo del suo compagno di strada. L'inizio e la fine dell'episodio lasciano intendere il carattere seriale della vicenda. Anche i dialoghi risultano rarefatti, buona la colonna sonora. Bella la protagonista (a parte, naturalmente, il viso). Il difetto sta nella piattezza dello svolgimento, che non rende agevole la visione.
I gusti di Almanot (Azione - Guerra - Horror)

Andykap 1/2/11 12:42 - 37 commenti

Terribile (tra l’altro visto subito dopo L’uccello). L’idea (la vittima-carnefice che adora solo il suo salvatore) è scontata. La musica di Simonetti all’inizio copia se stessa, poi spudoratamente l'Hermann di Psycho (le sequenze in auto! maddai). Ignorata ogni parvenza di credibilità (il poliziotto va nel manicomio criminale e si porta via la paziente in tutta tranquillità) si punta sugli effetti, ma il sapore è quello del bigino argentiano (con viscere esposte in salsa Romero) con sesso in abbondanza. Banalmente misogino.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Jenifer incrocia la bambina vicina di casa (che ovviamente non si spaventa) e sbava come un cane davanti ad una costata.
I gusti di Andykap (Drammatico - Fantascienza - Thriller)

ShangaiJoe 29/5/07 15:21 - 32 commenti

Purtoppo penso sia la scontatezza a farla da padrona. Tutto qui. Trama modesta, effetti speciali discutibili e tanto sesso/riempitivo per giunta patinato. Per non parlare di una sceneggiatura che, almeno in un paio di punti, è effettivamente troppo forzata... Non sono uno di quelli che pretende da Argento il capolavoro a tutti i costi, anzi... mi accontenterei di un po' più di rispetto per l'intelligenza dello spettatore.
I gusti di ShangaiJoe (Giallo - Horror - Thriller)

Black_xmas 6/6/07 11:04 - 18 commenti

Una storiellina-ina-ina che a tirarla un'ora si fa fatica (meglio sarebbero 10 tavole su Lanciostory), una confezione così anonima che non si può neanche più definire televisiva (vista la qualità di certi prodotti Fox) e soprattutto l'ennesima delusione per chi abbocca ancora al richiamo del brand Argento. Se non altro - rispetto ai mediamente asessuati registi italiani - Dario cerca di buttarla sull'erotismo, che però non è mai stato il suo forte. Deprimente.
I gusti di Black_xmas (Horror - Poliziesco - Western)