Cerca per genere
Attori/registi più presenti

[2.7] • COLOMBO: L'ULTIMO SCACCO MATTO*

All'interno del forum, per questo film:
[2.7] • Colombo: L'ultimo scacco matto*
Titolo originale:The most dangerous match
Dati:Anno: 1973Genere: giallo (colore)
Regia:Edward M. Abroms
Cast:Peter Falk, Laurence Harvey, Jack Kruschen, Lloyd Bochner, Paul Jenkins, Michael Fox, Oscar Beregi, Mathias Reitz, John Finnegan, Drout Miller, Stuart Nisbet
Note:Aka "Colombo: L'ultimo scaccomatto". E' un episodio della serie tv "Colombo". Il simbolo * indica puntata breve.
Visite:6017
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 14
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Penultima puntata della seconda stagione, THE MOST DANGEROUS MATCH fallisce solo nel finale, con una prova meno schiacciante di quanto voglia far credere il telefilm. Peccato davvero, perché fino a quel momento Colombo aveva raccolto indizi molto interessanti, in alcuni casi si può dire determinanti (forse per controbilanciare la debolezza di quello conclusivo) dando alla puntata una complessità superiore alla media che ne fa dimenticare la durata contenuta (la canonica ora e dieci). Uno spazio maggiore del consueto viene lasciato alla vittima, il simpatico campione di scacchi sovietico Tomlin Dudek (Jack Kruschen) che stabilisce col suo futuro assassino – lo sfidante Emmet Clayton (Laurence Harvey) – un rapporto di leale amicizia mal ricambiato. Indimenticabile la partita a scacchi con sale, pepe, noci e quant’altro sulla tovaglia a scacconi d’un ristorante, a testimonianza di una sceneggiatura accurata, inevitabilmente portata a trascurare un po’ Colombo (l’unico intermezzo “privato” è quando porta il suo bassethound dal veterinario) per approfondire quanto più possibile il personaggio di Clayton, interpretato magistralmente dall’ottimo Laurence Harvey (con apparecchio acustico). Costruito con sagacia da Jackson Gillis e diretto con gusto da Edward M. Abroms, THE MOST DANGEROUS MATCH è uno degli episodi più facilmente memorizzabili, simbolo stesso di una serie televisiva che anche quando – come in questo caso – presta il fianco a critiche relative alla verosimiglianza sa comunque avvincere lo spettatore con sottigliezze psicologiche non indifferenti. Meno numerose del solito le figure di contorno.
il DAVINOTTI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Puppigallo 17/6/07 21:44 - 3922 commenti

Bel pre-Colombo (la partita al ristorante, l'adesivo sulla porta). Il tenente compare giocando a dama e preoccupandosi per il cane e una lampadina spia. Il ritmo è buono, gli scambi verbali sono piacevoli, l'assassino (campione di scacchi) è carogna al punto giusto e parecchio indaffarato e Colombo è in forma. Cosa si può volere di più? Segnalo: in auto e al ristorante col tenente, "Il cane sta bene", lo scatto sulla scala, il martellamento finale. Nota di merito per lo scorbutico allenatore della vittima. Grande!

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Colombo al campione di scacchi (l'assassino): "Sono onorato. Ho un cugino che porta occhiali molto grossi e ha una grande opinione di lei".
I gusti di Puppigallo (Comico - Fantascienza - Horror)

Daniela 8/7/12 7:39 - 6370 commenti

Bell'episodio, solo parzialmente compromesso nel finale dalla "prova" che dovrebbe incastrare il colpevole e non reggerebbe in tribunale (ma non è certo l'unico caso del genere nella serie). Per il resto, abbiamo un Colombo in forma, un antagonista coi fiocchi ed una ambientazione affascinante come quella di una competizione scacchistica ad altissimo livello. Ma a rendere speciale l'episodio è soprattutto l'insolito peso nella vicenda riservato al personaggio della vittima, un campione di scacchi sovietico. Prima dell'omicidio, lo spettatore ha tempo di affezionarsi al bonario Kruschen.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La partita a scacchi sulla tovaglia del ristorante, con i pezzi sostituiti con quello che è disponibile sulla tavola.
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Ciavazzaro 16/2/08 14:26 - 4599 commenti

Buon episodio rovinato da un finale con soluzione poco convincente (anche se lo sguardo finale dell'omicida fa intuire una sua probabile confessione). Infatti l'episodio è davvero ben organizzato sia a livello di sceneggiatura che a livello scenico (i vari incubi nella scacchiera) e l'ultima parte è tesissima. Essenziale come al solito il tema musicale, molto bravo Laurence Harvey; peccato solo per il finale.
I gusti di Ciavazzaro (Giallo - Horror - Thriller)

Markus 31/1/12 12:06 - 2225 commenti

L'affascinante quanto intelligente mondo degli scacchi fa da cerniera a un bell'episodio in cui si contrappongono due bizzarri giocatori (un russo dal carattere bonaccione ma eccellente giocatore e un americano - dal fisico deperito - caratterialmente nevrastenico e geloso). Ritmo scandito (rallentato solo da una partita di scacchi in un ristorante; tuttavia fondamentale nella vicenda) e clima un po' malsano (lo spettatore è coinvolto nei deliranti e psichedelici incubi dell'assassino). Davvero notevole!
I gusti di Markus (Commedia - Erotico - Giallo)

G.Godardi 9/4/07 15:59 - 960 commenti

In fondo ogni episodio di Colombo è come una partita a scacchi: il tenente individua subito l'assassino, ma per arrestarlo devo produrre le prove, fare le sue mosse. Di contro l'assassino fa le sue contromosse, tentando di fare scacco matto al tenente. Ovviamente non ci riuscirà mai. Tra Colombo e il sospettato (il bianco e il nero) vi è sempre una specie di simpatia, come due campioni che giocano la loro partita. Questa puntata è interessante in quanto la metafora degli scacchi diviene anche il tema portante della vicenda, cioè viene figurativizzata.
I gusti di G.Godardi (Horror - Poliziesco - Thriller)

Lovejoy 18/2/08 17:44 - 1827 commenti

Dove l'episodio non convince del tutto è nella scelta di dare largo spazio alla vittima designata (un comunque ottimo Kruschen) e nel finale. Per il resto è notevole l'idea di un assassino con un handicap che in parte lo limita nelle sue azioni. Più di tutto contano le prove degli attori: Falk eccellente come sempre, Kruschen (già detto) è ottimo. Ma la parte del leone la fa un memorabile Harvey, qui in una delle sue ultime apparizioni prima della prematura scomparsa.
I gusti di Lovejoy (Comico - Horror - Western)

Didda23 8/9/15 14:59 - 1754 commenti

Un episodio diverso dal solito che si fa apprezzare per l'ottima caratterizzazione dell'assassino: se da un lato possiede tutte le caratteristiche tipiche del serial (intelligenza, lucido calcolo, perfidia), dall'altro è interessante l'aspetto paranoico (il sogno all'inizio dell'episodio) e ossessivo. Sceneggiatura ondivaga con parecchi alti (la partita al ristorante, la lista dei farmaci all'ospedale) e qualche punto poco convincente (il finale è di rara bruttezza). Discreta la prova di Harvey; decisamente meglio quella del simpatico Krushen.
I gusti di Didda23 (Commedia - Drammatico - Thriller)

Furetto60 26/5/13 20:25 - 1133 commenti

Intrusione nel modo degli scacchi, di cui vengono offerte alcune mosse ben studiate. Harvey offre una prova di spessore, le solite gag invece latitano, fortunatamente sostituite da un paio di scene notevoli: la partita sul tavolo del ristorante, con quel che capita e l'assalto del tenente durante un'esibizione del campione in un'atmosfera irreale, come fossero in mezzo a dei manichini, bellissima. La prova risolutiva chiesta a gran voce dal colpevole è, come la maggior parte delle precedenti, scenica, certo non da tribunale.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La partita a tavola: il re nero è il contenitore del pepe, quello bianco il sale.
I gusti di Furetto60 (Giallo - Poliziesco - Thriller)

Ultimo 26/1/15 15:48 - 1031 commenti

Ottimo episodio che vede Colombo alle prese con un genio degli scacchi. Parte bene, con una fase intensa ed eccellenti dialoghi tra assassino e vittima; poi compare Colombo (dal veterinario, a causa di un malore del cane...) e da lì in poi si sviluppa una grande vicenda con intensi scambi di battute tenente-assassino. Finale di livello per un episodio da quattro pallini.
I gusti di Ultimo (Commedia - Giallo - Thriller)

Lythops 16/5/15 16:24 - 884 commenti

Interessante il tema scacchistico e delle partite multiple che si giocano (quella tra i due campioni e quella tra Harvey e Falk). Ben strutturato, con un finale un po' troppo raffazzonato ma che lascia comunque intuire il suo seguito, vede il ritorno del bassethound che viene chiamato per la prima volta con il suo nome, "Cane" appunto, datogli da un operaio del tritarifiuti. Episodio godibile, con un Colombo trattato dagli sceneggiatori, almeno per una volta, non come una specie di utile idiota distratto-simpatico a tutti i costi.
I gusti di Lythops (Documentario - Poliziesco - Thriller)

Ale nkf 9/7/12 10:59 - 803 commenti

Notevole episodio nel quale Colombo è alle prese con un arguto campione di scacchi. Il tenente se la cava piuttosto bene (fantastica la sua espressione quando lo scacchista gli smaschera una trappola) e anche Harvey si dimostra un "buon" omicida, nonostante la serie ci abbia abituati ad assassini freddi che non lasciano trasparire un briciolo di emozione. Peccato per il finale un po' troppo tirato, ma averne di episodi così!
I gusti di Ale nkf (Commedia - Giallo - Poliziesco)

Ira72 19/4/17 21:05 - 426 commenti

"Una banale disattenzione può capitare a tutti" e Colombo è sempre pronto a servirsene per incastrare l'assassino. Il campione di scacchi Lawrence Harvey non sa che la partita più ardua della sua vita sta per combatterla contro un tenente che ha già tanti indizi, ma che verrà aiutato dal suo cane per la prova schiacciante. In questo episodio Colombo non gigioneggia affatto, è piuttosto serioso e professionale. La trama è un puzzle che si compone pian piano, in modo raffinato. Davvero notevole.
I gusti di Ira72 (Documentario - Horror - Thriller)

Gordon 10/3/15 15:19 - 88 commenti

Buono ma non straordinario. Il fatto che il personaggio di Laurence Harvey sia sordo gli toglie la stoffa dei grandi assassini. Il piano criminoso è discreto, l'indagine abbastanza convincente e interessante ma la narrazione è poco fluida e l'episodio diventa noioso. Colombo se la cava bene ma non è ai suoi massimi e non ci sono molti intermezzi comici (cosa che non aiuta). La prova finale è ricercata ma non reggerebbe in tribunale.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La partita a scacchi al ristorante.
I gusti di Gordon (Commedia - Giallo - Poliziesco)

Vesco 11/8/15 10:12 - 42 commenti

Un ottimo episodio sotto molti punti di vista: la storia è ben articolata, piacevole, a volte divertente, con regia e sceneggiatura perfette. Ottima rappresentazione dei personaggi, soprattutto dell'assassino, psicologicamente forte e debole al tempo stesso, autore di un omicidio audace ma comprensibile. Colombo è in forma, si presenta con macchina e cane e l'indagine poliziesca è convincente. Il finale è di un certo impatto ma non potrebbe essere significativa la prova, in tribunale. Buono il tema musicale.
I gusti di Vesco (Comico - Giallo - Horror)