Cerca per genere
Attori/registi più presenti

MORT DE MARAT

All'interno del forum, per questo film:
Mort de Marat
Titolo originale:Mort de Marat
Dati:Anno: 1897Genere: corto/mediometraggio (bianco e nero)
Regia:Alexandre Promio, Georges Hatot
Cast:(n.d.)
Note:Catalogo Lumière 749. Regia teatrale di Georges Hatot. In italiano: “Morte di Marat”. IMDb segnala una versione colorata a mano.
Visite:32
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 3
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 17/12/17 DAL BENEMERITO B. LEGNANI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
  • Quello che si dice un buon film a detta di:
    B. Legnani
  • Non male, dopotutto a detta di:
    Galbo
  • Mediocre, ma con un suo perché a detta di:
    Pigro


ORDINA COMMENTI PER:

B. Legnani 17/12/17 13:29 - 4159 commenti

Più interessante dell'analogo titolo con Robespierre, questo filmato di ricostruzione storica (con la regìa teatrale di Hatot) ci presenta l'accoltellamento di Charlotte Corday ai danni di Marat (nella “regolamentare” vasca da bagno). L'ambientazione e il movimento dei personaggi sono di alto livello. Davvero una buona ricostruzione, ricca di credibilità.
I gusti di B. Legnani (Commedia - Giallo - Thriller)

Galbo 16/2/18 5:58 - 10232 commenti

Più che la morte, bisognerebbe parlare del post mortem di Marat dal momento che l'evento del titolo occupa una breve sequenza iniziale del filmato di Promio, mentre l'azione scenica è diretta da Georges Hatot. La messa in scena è tuttavia buona e si può apprezzare l'efficacia della regia nella direzione dei movimenti che seguono all'assassinio con l'entrata in scena di numerosi personaggi e l'arresto dell'omicida.
I gusti di Galbo (Commedia - Drammatico)

Pigro 15/4/18 9:07 - 6915 commenti

L’impostazione rigidamente teatrale della rappresentazione della morte di Marat comporta l’ingessamento dell’azione, pur con il gran dispendio di comparse coinvolte. L’omicidio in sé è sbrigato rapidamente all’inizio in un ambiente quasi rarefatto e allusivo. Poi l’arrivo dei vari personaggi, pur offrendo una scena alquanto movimentata, è gestito con ben poca spontaneità, oscillando tra ricerca di verismo (senza esagerazioni recitative) e prossemica impacciata da filodrammatica. Comunque curioso.
I gusti di Pigro (Drammatico - Fantascienza - Musicale)