Cerca per genere
Attori/registi più presenti

NATURAL SELECTION

All'interno del forum, per questo film:
Natural selection
Titolo originale:Natural Selection
Dati:Anno: 2016Genere: drammatico (colore)
Regia:Chad L. Scheifele
Cast:Mason Dye, Ryan Munzert, Katherine McNamara, Anthony Michael Hall, Amy Carlson, Catherine Missal, Tyler Elliot Burke, Anthony Del Negro, Esther Zynn, Anna Friedman, Dina Engel, Ryan Boudreau, Susannah Hart Jones, Chad L. Scheifele, Noura Jost
Note:Il film costituisce l'ampliamento di un cortometraggio, dallo stesso titolo, girato da Chad L. Scheifele nel 2009.
Visite:33
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 2
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 14/11/17 DAL BENEMERITO HOMESICK

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
  • Quello che si dice un buon film a detta di:
    Homesick
  • Scarso, ma qualcosina da salvare c'è a detta di:
    Daniela


ORDINA COMMENTI PER:

Homesick 14/11/17 8:05 - 5721 commenti

Se Schegge di follia ricorreva ai toni della commedia nera e grottesca, l'esordiente Scheifele tratta argomenti affini mantenendosi nel dramma crudo e concreto, costituito da una sceneggiatura in tensione e - cosa non troppo frequente nel cinema contemporaneo - forte di alcuni dialoghi vigorosi e sentiti. Gli attori crescono all'evolversi dei loro personaggi; figura centrale è quella del cinico, subdolo e "maledetto" Ryan Munzert, ipernichilista e seguace del darwinismo, fratellastro cinematografico del Christian Slater del sopracitato film di Lehmann.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il dialogo sull'amore; Il ghigno e i comportamenti subdoli di Indrid.
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Daniela 15/11/17 23:13 - 6598 commenti

Diciassettenne con problemi familiari trova difficoltà ad integrarsi nella nuova scuola ma c'è un compagno, anticonformista e ribelle, che pare cercare la sua amicizia... Il titolo ed anche i primi minuti possono trarre in inganno: non siamo dalle parti di Elephant, anche se le ambizioni magari ci sarebbero. Il film di Van Sant naufragava sotto il peso della propria autorialità auto-referenziale, qui invece la regia è anonima, la messa in scena banale, gli attori modesti (a parte Ryan Munzert che ha almeno un volto espressivo), l'epilogo è un soufflé che si ammoscia.
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)