Cerca per genere
Attori/registi più presenti

PAURA.COM

All'interno del forum, per questo film:
Paura.com
Titolo originale:Fear dot com
Dati:Anno: 2002Genere: horror (colore)
Regia:William Malone
Cast:Stephen Dorff, Natascha McElhone, Stephen Rea, Amelia Curtis, Jeffrey Combs, Udo Kier, Michael Sarrazin, Nigel Terry
Note:(aka "Fear.com")
Visite:815
Il film ricorda:The den (a Gestarsh99)
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 11
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Scialba replica dell’acclamato THE RING: lì morivi una settimana dopo aver visto la vhs maledetta, qui 48 ore dopo essere entrato nel sito feardotcom.com (evidentemente fear.com era già occupato da qualcun altro). Diretto da William Malone, che già aveva dato pessima prova di sé nell'altrettanto inutile IL MISTERO DELLA CASA SULLA COLLINA (simile a FEARDOTCOM nel patetico tentativo di celare l'inconsistenza di soggetto e sceneggiatura dietro a scenografie, colori, giochi di luce e sovrapposizioni fotografiche nelle scene ad effetto), il film palesa la propria povertà di idee fin da subito: la prima sequenza vede una bambina in abito bianco inseguire una palla rimbalzante nel silenzio. Inutile citare OPERAZIONE PAURA o TRE PASSI NEL DELIRIO (Bava e Fellini, mica i primi venuti!), si tratta di un'immagine talmente radicata nel’horror (non a caso ripresa persino nella parodia SCARY MOVIE 2) da far gridare all'offesa, non all'omaggio! E come non riconoscere INFERNO nella discesa dell’insulsa Natascha McElhone sott'acqua, o SUSPIRIA nelle ombre scure dietro le tende azzurre? Un potpourri di scopiazzature nascoste sotto forma di citazioni “colte” (da aggiungere alla presenza nel cast di due icone del genere quali Jeffrey Combs e Udo Kier), che confermano l'ipotesi di una ruffianeria disgustosa. Anche perché poi il film, al di là di una confezione scintillante, offre meno di zero quanto a coinvolgimento, tensione o sorprese. Così non resta che ammirare il lavoro grafico fatto dal webmaster del “meta-sito” feardotcom.com e magari farsi abbagliare da un paio di effetti speciali spettacolari. Il resto, compresa la caccia al mad doctor alla base di tutto, è da dimenticare, con una recitazione complessiva sotto i livelli di guardia.
il DAVINOTTI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Undying 14/6/07 21:31 - 3875 commenti

Horror americano con atmosfere (poco riuscite) orientali. Via di mezzo, per intenderci, tra The Ring e il Cartaio. L'aspetto migliore della pellicola sono le citazioni: da Operazione Paura (la bimba con la palla), alle lacrimazioni di sangue (Paura nella Città...), passando per un esplicito riferimento all'Inferno di Dario Argento (l'immersione subacquea con "cadavere"). Rimandi anche (sul finale) al cinema espressionista tedesco. Abbastanza sadica l'interpretazione del "Dottore". Breve cameo di Udo Kier. Sfilacciato.
I gusti di Undying (Horror - Poliziesco - Thriller)

Cotola 3/4/11 2:36 - 6606 commenti

E' incredibile come questo film scopiazzi senza pudore da tantissimi lavori del passato (anche italiani), ma è ancor più incredibile come successivamente, l'idea principale sarà "copiata" da Argento. Brutto e noioso come pochi, anche se qualcuno potrebbe "divertirsi" a scovare le varie "citazioni" (e sono gentile nel chiamarle così).
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Rebis 10/6/10 13:44 - 2065 commenti

Inattesa sintesi del caleidoscopico horror del nuovo millennio che non si perita di contaminare reality, torture-porn, infezioni mediatiche da asian-shock, marcescenze urbane e "citazionismo vernacolare" (perlopiù Bava, Argento e Fulci). Malone non approda a nulla di veramente significativo, ma confeziona un prodotto assolutamente medio, figurativamente interessante e con una costruzione narrativa piuttosto vivace che riserva però troppe banalità e cadute di gusto. Il finale scala la marcia e punta sulla baracconata in stile Mad Doctor. Incostante.
I gusti di Rebis (Drammatico - Horror - Thriller)

Trivex 11/2/14 15:39 - 1340 commenti

Film sicuramente "da paura" nel senso che è complessivamente brutto (non fa paura, è noioso e scontatissimo). Salvo solo qualche momento di "oscurità apparente", sicuramente già visto in mille prodotti simili di cui almeno 990 fatti meglio. In effetti gli attori stanno a volte sulle spine, mentre gli spettatori ci stanno quasi sempre (e per questo non vedono l'ora di spegnere la tv e andare a lenire il dolore di tali spine da un'altra parte).
I gusti di Trivex (Horror - Poliziesco - Thriller)

Lele Emo 15/11/07 10:04 - 173 commenti

Filmaccio del tutto inutile: scialbo, noioso e "mixato" con scopiazzamenti e/o idee banali. Non fa paura per niente e sinceramente a metà mi sono addormentato. La trama si costruisce su un "non sequitur" di idee mal espresse e ricalcate molto male da altre. C'è poco in più da dire su questo "horror da supermercato". Ultrastupida l'iniziale ricerca del "virus che fa sanguinare gli occhi". Provare a rivenderlo come comico? Che dire? Peccato che Ciccio e Franco non ci siano più, sarebbero stati perfetti!
I gusti di Lele Emo (Drammatico - Erotico - Musicale)

Didda23 2/2/12 11:00 - 1906 commenti

Trascurando il fatto che non fa assolutamente paura e che manca totalmente di tensione, l'opera è carente soprattutto nella fase di scrittura: i continui riferimenti ad altre opere del genere non fungono da omaggio, ma esaltano la totale mancanza di idee pregnanti e originali. La regia regala pochissime inquadrature valide, attestandosi a livelli non accettabili. Da salvare il cameo del bravissimo Kier. Il paragone con il bellissimo The ring mi fa venire i brividi. Deludente.
I gusti di Didda23 (Commedia - Drammatico - Thriller)

Buiomega71 1/3/11 15:21 - 1766 commenti

Terribile e invedibile thriller con accenni horror barkeriani, rovinato dallo stile darkettone, videoclipparo e fintamente oscuro di Malone (che è riuscito pure a rovinare Il mistero della casa sulla collina). Indigeribile, sia come immagini (la bambina baviana con la palla, l'inizio con Udo Kier), sia come plot (sconclusionato e delirante e dire poco). Il folle killer di Rea fa ridere e il finale grida vendetta tanto è insulso. Sprecati gli effetti splatter del trio KNB, con immagini subliminali degne di uno spot. Da evitare con cura.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La bimba con la palla, che rimanda a nostalgici echi baviani e felliniani, in mezzo a un mare di fuffa.
I gusti di Buiomega71 (Animali assassini - Horror - Thriller)

Greymouser 3/6/10 1:20 - 1441 commenti

Horror tecnicamente ben confezionato, ma non è un merito, almeno in questo caso. L'effetto patinato e il montaggio stile videoclipparo sono trendy al punto giusto, ma solo per i modaioli. Il contenuto è pesantemente derivativo, praticamente un collage di situazioni straviste, che vanno dallo scimmiottamento dei vari The Ring, Phone, The call et similia al sadismo internettiano. Anche la maniera registica è più che altro un saccheggio di stilemi vari di ben altri maestri. Da salvare resta poco, diciamo un pallino e mezzo.
I gusti di Greymouser (Fantastico - Horror - Thriller)

Taxius 28/5/15 1:25 - 900 commenti

Film brutto e poco originale che scopiazza qua e là altri horror (uno su tutti The ring). La regia è piatta e noiosa; non si pretende che faccia paura ma almeno qualche piccolo spavento poteva starci e invece niente. Il principale difetto è proprio quello di essere uguale a The ring: cambiano solo i giorni che ci si mette a morire, quindi fantasia zero. La recitazione è scarsa, da segnalare la presenza di Jeffrey "Re-Animator" Combs. Pellicola di cui si poteva benissimo fare a meno.
I gusti di Taxius (Commedia - Horror - Thriller)

Metuant 29/10/10 22:51 - 442 commenti

Non sarebbe stato nemmeno malaccio questo pseudo clone di The ring, nato sull'onda dei j-horror tanto in voga fino a poco tempo fa... ma i problemi di fondo sono sostanzialmente due: il primo è l'eccessiva derivatività della pellicola, che rende il tutto piatto, eccessivamente patinato e dimenticabile in breve. La seconda è che, a causa del buio, si vede pochissimo dall'inizio alla fine. Letteralmente. A meno che uno non si diverta a intuire quanto accade sullo schermo, meglio lasciar perdere.
I gusti di Metuant (Commedia - Giallo - Horror)

Anthonyvm 19/4/18 22:38 - 379 commenti

Stranissimo (si legga "risibile") e confuso filmetto che non si capisce dove voglia andare a parare, tante sono le sue contaminazioni. Parte come un horror con rimandi a Bava e a Fellini (Tre passi nel delirio), prosegue come un thriller con tanto di serial killer, continua come un altro tipo di horror (questa volta con maledizioni e simili) per poi unire il tutto in un finale dalle reminiscenze barkeriane dove gli effettacci splatter si sprecano (nel vero senso del termine, potevano andare a film migliori) e il montaggio ricorda un videoclip.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il nome del sito è feardotcom, quindi il ".com" è un'aggiunta che stona.
I gusti di Anthonyvm (Animazione - Horror - Thriller)