Cerca per genere
Attori/registi più presenti

• MALTESE - IL ROMANZO DEL COMMISSARIO (4 PUNTATE)

MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 3
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 17/5/17 DAL BENEMERITO NICOLA81

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
  • Davvero notevole! a detta di:
    Nicola81
  • Non male, dopotutto a detta di:
    Kinodrop
  • Scarso, ma qualcosina da salvare c'è a detta di:
    Piero68


ORDINA COMMENTI PER:

Piero68 17/5/17 10:04 - 2183 commenti

Ormai sembra che basti inserire la parola "Romanzo" nei titoli per avere un prodotto di qualità. Ma qui di qualità ce n'è veramente poca. Il ritorno di Rossi Stuart sul piccolo schermo avrebbe meritato un prodotto decisamente migliore. Molto pubblicizzato, è la classica montagna che partorisce il topolino: una sceneggiatura noiosa e abusata, una regia imbarazzante, recitazioni da festa di fine anno e la Solarino e Scianna a fare da tappezzeria in qualche scena. Quattro puntate che potevano essere anche due, vista la consistenza e vaghi richiami alla realtà. Fallimentare.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Lo scontro a fuoco dopo il furto in casa del notaio: tutti sparano ma nessuno si fa male. Solo un poliziotto ferito di striscio.
I gusti di Piero68 (Azione - Fantascienza - Poliziesco)

Nicola81 17/5/17 12:08 - 1288 commenti

Trapani, anni '70: un coraggioso commissario alle prese con una mafia sempre più ramificata e aggressiva, con la debolezza delle istituzioni e con un passato che torna insistentemente a galla. Balzano agli occhi alcune analogie con la prima Piovra, ma stavolta la Rai ci sorprende con una confezione superiore alla media, una solida sceneggiatura e una narrazione lontana dagli stereotipi e dal facile buonismo (ogni riferimento a Montalbano è voluto). Rossi Stuart intenso e credibile, cast all'altezza e finale che lascia presagire un seguito.
I gusti di Nicola81 (Gangster - Poliziesco - Thriller)

Kinodrop 17/5/17 18:02 - 575 commenti

A Trapani per le nozze dell’amico commissario Peralta, Dario Maltese assiste in diretta al suo assassinio e decide di far luce su questo evento scontrandosi con la terribile realtà mafiosa, palese e occulta, degli anni '70, venendo a capo di una catena di misfatti e lacerazioni anche personali. La fiction non dice niente di nuovo rispetto all’argomento e inoltre manca l’appeal del protagonista (un Rossi Stuart troppo intimista e sfocato), che non può sostituire da solo una narrazione senza slanci. Prologo ed epilogo notevoli, mediocri le altre due puntate.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il mistero della morte del padre; La sanguinosa serie di omicidi; La collusione politica-mafia; La figlioletta; La tensione nella parte finale.
I gusti di Kinodrop (Commedia - Drammatico - Thriller)