Cerca per genere
Attori/registi più presenti

• STRANGER THINGS (2 STAGIONI)

MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 20
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 21/7/16 DAL BENEMERITO GALBO

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 21/7/16 5:51 - 10232 commenti

In una notte del 1983, un ragazzino scompare in una piccola città dell’Indiana. Per i nostalgici degli anni ’80, una serie televisiva ricca di citazioni e riferimenti al cinema e alla televisione dell’epoca. Non molto originale nella trama, Stranger Things è una serie ben fatta, dal deciso target adolescenziale ma godibile anche per il pubblico adulto. Ritmo, suspense e colpi di scena, nonché effetti speciali non invasivi e ben realizzati. Bravi e ben scelti i giovani attori che affiancano colleghi più rodati come Winona Ryder e Matthew Modine.
I gusti di Galbo (Commedia - Drammatico)

Cotola 10/8/16 12:08 - 6596 commenti

Gustosa e piacevolissima serie grazie alla quale i nostalgici potranno rituffarsi pienamente nelle atmosfere del cinema horror, fantascientifico a fantasy di quegli anni. Ma il sapore non è solo quello della celluloide ma è anche prettamente kinghiano da cui gli sceneggiatori hanno saccheggiato non poco così come da svariate pellicole. Tutto qui? Nì: perchè se è vero che la confezione è curata e gli attori se la cavano più che egregiamente, è anche vero che la storia, pur non annoiando mai, non è nulla di particolarmente originale e prosegue, e termina, senza troppe sorprese e colpi di scena.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Daniela 21/7/16 10:33 - 6991 commenti

Sembra girata negli anni '80 questa serie tv, proprio come i film a cui rende omaggio, da ET a Poltergeist tanto per fare esempi famosi. Ma anche se non è tratta da un suo romanzo, durante gli 8 episodi è King la presenza più avvertibile, con i suoi ragazzini in bici che devono vedersela con i bulli, la bambina dai super-poteri che i militari vogliono sfruttare per i loro fini, le famiglie in cui ad essere problematici sono più i genitori che i figli, la tranquilla vita di provincia sconvolta dall'irruzione di un male dai contorni oscuri. Bel fatto e ben interpretato, assai piacevole.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il ragazzino a cui mancano i denti davanti: parla in modo buffo ma dice le cose più sagge.
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Rebis 12/8/16 0:32 - 2065 commenti

Compendio dell'immaginario fantahorror ottantico, con King e Spielberg posti a numi tutelari: se la caratterizzazione dei personaggi - consegnati ad un cast accattivante - e l'accurata rievocazione d'epoca sono vincenti, la storia non si può dire riservi risvolti originali - e non era nemmeno un obbiettivo perseguito. Buoni gli Spfx a tecnica mista. Come operazione vintage trasuda amore e dedizione per una generazione di pargoli fatti adulti, ma l'entusiasmo è appannagio di un pubblico nutrito a serie televisive: uno qualsiasi dei titoli omaggiati - libri o film - gli è nettamente superiore.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: I titoli di testa sulle note pulsanti e la grafica di copertina dei romanzi di Stephen King.
I gusti di Rebis (Drammatico - Horror - Thriller)

Herrkinski 16/8/16 2:08 - 3780 commenti

Le citazioni da King si sprecano, ma anche da Poltergeist e dal recente Insidious; l'ambientazione anni '80 è suggestiva e ci evita le solite trovate tecnologiche (cellulari, GPS, ecc.), tuttavia poteva essere sfruttata anche meglio. Qualche buco di sceneggiatura e qualche lungaggine (credo avrebbe reso di più come lungometraggio da cinema), una Ost che cita Carpenter e Tangerine Dream; a far la vera differenza è un cast scelto con gusto, su cui spicca la formidabile Brown, nonché il toccare corde emozionali di facile presa per un vasto pubblico.
I gusti di Herrkinski (Azione - Drammatico - Horror)

Hackett 31/7/16 17:56 - 1538 commenti

Dichiarazione d'amore al modo di concepire l'horror/fantastico negli anni 80. Tripudio di ammiccamenti, omaggi e riferimenti espliciti a quelle atmosfere tanto care a chi negli anni 80 è cresciuto tra King e Carpenter, tra Spielberg e Craven, perlustrando quella provincia americana che sembra immutabile nel tempo, tra corse in bicicletta e storie di formazione giovanile. Oltre a tutto ciò, la serie è avvincente, ben fatta e con un ottimo cast. Da vedere e rivedere.
I gusti di Hackett (Giallo - Horror - Thriller)

Redeyes 14/10/16 8:15 - 1928 commenti

Goonies in salsa lovecraftiana. I Duffer ci catapultano negli 80's con una buona storia, seppur con qualche difettuccio. Telecinesi, Dungeons & Dragons, Mk-ultra e vasche di deprivazione, universi paralleli e mostri della laguna nera 2.0. Un bel guazzabuglio di citazioni e nostalgia per la cara fantascienza che fu e per un King non ancora prosciugato da ogni inventiva. Ottimo il cast, su tutti la rediviva Ryder e la promessa Brown, anche se il mio preferito è Matarazzo. Buono il finale, eccellente il ritmo.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il prof che spiega la costruzione della vasca di deprivazione.
I gusti di Redeyes (Drammatico - Fantascienza - Thriller)

Fabbiu 6/1/17 18:12 - 1812 commenti

Un'avventura molto avvincente e ben confezionata, che senza disperdersi in inutili sottotrame racconta una storia originale, con musiche e fotografia in grado di "rapire" in particolare i nostalgici delle atmosfere anni 80. La regia è in grado di far sognare come solo sapevano fare alcune pellicole stile Goonies, sebbene in salsa più dark-fantasy, come un mix tra I segreti di Twin Peaks e lo stile avventuroso dei giochi di ruolo, di cui gli adorabili e bravissimi ragazzini interpreti sono appassionati; sono comunque tante le fonti ispiratrici.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il demogorgone.
I gusti di Fabbiu (Commedia - Fantascienza - Fantastico)

Rambo90 23/11/16 17:11 - 5095 commenti

Gradevole serie che richiama alla mente tanti classici anni '80 (in particolare Goonies e alcuni film spielberghiani) per frullarli in una storia ben calibrata e che si fa via via più coinvolgente. Fotografia e musiche ottime, perfettamente in linea con l'operazione e scrittura dei personaggi al di sopra della media. Un po' di lentezza qua e là nel ritmo di alcuni episodi ma lo spettacolo regge fino alla fine. Ottimo il cast, con una ritrovata Ryder e tutti volti ben scelti. Da vedere.
I gusti di Rambo90 (Azione - Musicale - Western)

Ryo 17/12/17 9:52 - 1611 commenti

Un prodotto eccezionale che ha la forza di una trama genialmente ispirata a un mix di diversi videogiochi e giochi da tavolo e di un'ambientazione ultimamente molto alla moda. La produzione fa un ottimo lavoro scegliendo un cast azzeccato. Una fotografia eccellente, costumi, musiche e atmosfere catturate pari pari dalla golden age del cinema Anni 80. Costruiti bene gli effetti speciali, che si fondono in maniera sublime con la realtà. Simpatiche le citazioni a pellicole che hanno fatto la storia.
I gusti di Ryo (Comico - Fantastico - Horror)

Disorder 8/12/17 16:52 - 1370 commenti

Prevedibile, derivativo, datato... in una parola bellissimo! Difficile immaginare un atto d'amore più grande per il cinema e la cultura pop anni 80, con omaggi praticamente a non finire: oltre agli ovvi King e Spielberg, anche l'horror di cassetta e il cinema Brat Pack (il trio Nancy-Steve-Jonathan sembra uscito dritto da Breakfast club). Le musiche rasentano il sublime, sia per la scelta che per l'utilizzo. Unico neo forse la sceneggiatura, non sempre del tutto convincente. Comunque consigliatissimo, per nostalgici e non!
I gusti di Disorder (Avventura - Commedia - Drammatico)

Il Dandi 7/2/18 18:02 - 1264 commenti

Clamoroso successo Netflix che, a ben guardare, non fa che godere di riflesso del culto che in realtà appartiene al bagaglio fantasy anni '80 di spudorato riferimento: E. T., Poltergeist, I Goonies, Stand by me... fino a citazioni apertamente "diegetiche" (gli accessori dei Ghostbusters, con cui in effetti giocavano i bambini dell'epoca). Strepitoso il cast di adolescenti (mentre non digerisco Winona Ryder versione mamma allucinata); però la deludente seconda stagione lo ridimensiona a occasionale (benché riuscito) fuoco di paglia.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Le musiche carpenteriane della sigla.
I gusti di Il Dandi (Giallo - Poliziesco - Thriller)

Il ferrini 7/4/18 23:40 - 1111 commenti

Autentica fucina citazionista degli anni '80 è un'operazione tanto riuscita quanto ruffiana, soprattutto verso gli odierni quarantenni. CGI notevole ma soprattutto magnifici effetti di scena realizzati dalla Spectral Motion, la stessa di Del Toro per Pacific rim o Hellboy. La vicenda, all'inizio nebulosa, si svela poi piuttosto lineare e decisamente kinghiana; bravi tutti i ragazzini, soprattutto "11", meno interessanti gli adulti (la Ryder ha la stessa espressione contrita in ogni scena), inquietante "soldato Joker" Modine nella prima stagione.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: 11 che si rifiuta di uccidere il gatto nella prima stagione e "D'Artagnan" nella seconda che invece ne sbrana uno.
I gusti di Il ferrini (Commedia - Thriller)

Jandileida 19/12/16 9:50 - 1016 commenti

A volte anche i derivati riescono con il buco. Pur essendo infatti un compendio dell'horror/fantasy ottantiano (si parte da King, passando per E.T. e le varie Case fino ad arrivare ai Goonies), la serie riesce ad appassionare perché la storia, pur semplice, è altamente evocativa e, si sa, la nostalgia funziona quasi sempre. Molto buone anche le prove degli attori sia giovani sia stagionati; in generale la qualità del girato è di molto sopra la media. Niente di innovativo, dunque, ma una bella ode al cinema (e all'adolescenza) del decennio tutto da bere.
I gusti di Jandileida (Azione - Drammatico - Guerra)

Xamini   24/7/16 18:03 - 787 commenti

Impossibile non provare affetto per questa serie per chiunque non sia uscito vivo dagli anni '80. Citazioni a parte (Goonies, E.T., Stand by me...), il mood e tutti gli elementi narrativi ricordano pesantemente quel periodo (c'è anche sapore di Stephen King). Tuttavia non mi sento di tributargli lodi sperticate: diversi snodi sono risolti con leggerezza, il plot non è poi così geniale e parecchi eventi risultano tutt'altro che imprevedibili; infine il doppiaggio italiano cede un po' sul versante pargoli. In ogni caso un'occhiata la merita.
I gusti di Xamini (Commedia - Drammatico - Fantastico)

Digital 31/7/16 12:36 - 769 commenti

Un ragazzino scompare in circostanze misteriose facendo pensare, almeno inizialmente, a un allontanamento volontario, ma dietro c'è qualcosa di ben più sinistro. Sin dalla bellissima sigla d'apertura si capisce di essere dinanzi a un piccolo, grande, omaggio a un certo cinema degli anni ottanta. Gli episodi riescono a catturare immediatamente facendo proiettare lo spettatore in un clima di mistero e paranoia, con fatti sempre più inquietanti forieri di genuina tensione. Cast adeguatamente selezionato; ost magnetica.
I gusti di Digital (Fantascienza - Horror - Thriller)

Kinodrop 27/1/18 19:20 - 692 commenti

Al di là dell'antologia di stilemi e di generi del cinema anni '80, questa serie ha una forza attrattiva e non solo per i teenager; del resto di fronte ai misteriosi e inquietanti eventi che colpiscono la cittadina di Hawkins, anche le reazioni sono stratificate per età; a trovare il bandolo saranno però i più giovani appassionati del genere fantasy. A parte qualche rallentamento e qualche divagazione, in ogni singolo episodio c'è qualcosa di coinvolgente e ben realizzato, con tecnica generosa e sapiente. Cast azzeccato e carico di simpatia.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Gli effetti speciali e le location; Effetti sonori e musiche; La disinvoltura dei quattro ragazzi; La discutibile prova della Ryder.
I gusti di Kinodrop (Commedia - Drammatico - Thriller)

Viccrowley 18/9/16 21:54 - 667 commenti

Molto si è detto e scritto sul serial rivelazione del 2016, vero scrigno di memorabilia ottantiana in grado di mandare in sollucchero una moltitudine di aficionados. Attingendo a piene mani da uno scrigno sterminato, i Duffer plasmano la loro serie con alla base la mitologia e lo stile kinghiano, fondendola con I Goonies, Spielberg, Koonz e Lovecraft. Citazioni a non finire con in testa la creatura che pare uscita da La cosa e un pugno di attori che ben ne incarnano lo spirito. Tutto bello per carità, ma sovente una certa ruffianeria fa capolino.
I gusti di Viccrowley (Commedia - Fantascienza - Horror)

TomasMilia 23/9/17 16:49 - 157 commenti

Del cinema anni '80 ci sono gli omaggi, ma non l'atmosfera. Non bastano le musiche (e dire che siamo nel 1983) per restituire il mood dei film realizzati veramente negli anni '80. La fotografia ricorda più le serie anni '90 come X-Files che non i Goonies o E. T. La sceneggiatura è molto ottantiana, ma è la resa a non essere eccelsa. I giovani, a parte il ragazzino sdentato e quello di colore, non hanno volti che richiamano quegli anni; in più il doppiaggio non li ha aiutati. Nonostante ciò, incuriosisce, mantiene la tensione e si lascia vedere.
I gusti di TomasMilia (Comico - Commedia - Giallo)

Manrico 3/9/16 5:48 - 75 commenti

La nostalgia canaglia evocata scientemente dall'operazione retromaniaca (lo scoperto citazionismo 80s) aiuta i Duffer Brothers a caratterizzare in modo netto - e superfurbo dal punto di vista promozionale - il mood della serie, consentendogli quindi di lavorare senza sbavature su quello che, in fin dei conti, è un plot solidamente collaudato. Così, grazie a un cast azzeccatissimo nel quale spiccano la pazzesca Brown e un sontuoso Harbour, è impossibile non affezionarsi a questa serie, lasciarsi coinvolgere con un briciolo di malinconia.
I gusti di Manrico (Comico - Erotico - Fantascienza)