Cerca per genere
Attori/registi più presenti

SBALLATI PER LE FESTE!

All'interno del forum, per questo film:
Sballati per le feste!
Titolo originale:The Night Before
Dati:Anno: 2015Genere: commedia (colore)
Regia:Jonathan Levine
Cast:Joseph Gordon-Levitt, Seth Rogen, Anthony Mackie, Jillian Bell, Lizzy Caplan, HelÚne Yorke, Michael Shannon, Mindy Kaling, Ilana Glazer, Aaron Hill, Tracy Morgan, Darrie Lawrence, Nathan Fielder, James Franco, Miley Cyrus
Visite:360
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 4
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 15/4/16 DAL DAVINOTTI
Tre amici si ritrovano tradizionalmente ogni vigilia di Natale per sballarsi in ricordo del giorno in cui uno di loro, Ethan (Gordon-Levitt) perse in un disgraziatissimo incidente stradale entrambi i genitori. Il primo sballo fu per dimenticare, poi per rinnovare l'amicizia, rimasta tale anche con le vite che inevitabilmente si dividevano. Ora hanno deciso di chiudere il rito e Ethan Ŕ entrato in possesso di tre biglietti per la festa (chiamata "lo schiaccianoci") che quella prima sera avevano cercato tutta la notte dopo averne sentito parlare da una splendida ragazza che se ne diceva entusiasta. Dopo 20 anni il biglietto d'ingresso Ŕ ancora lo stesso, come se fosse una magia. E difatti Ŕ proprio una magia, una favola raccontata con tanto di angelo che distribuisce l'erba (intesa come fumo) dei Natali presenti e futuri come chiara citazione dickensiana. Una rivisitazione in chiave frat pack del classico film natalizio, con i nostri tre eroi che prima di raggiungere la festa passeranno l'intera serata tra alcol, droghe e karaoke. Una sceneggiatura (scritta dal regista Jonathan Levine) che si diverte a giocare con gli elementi tipici della comicitÓ di Rogen & company (non poteva mancare James Franco, tra le guest star) concedendo proprio a Rogen il ruolo pi¨ divertente, quello dello sballato completo (lo Ŕ quasi dall'inizio alla fine). Se infatti Gordon-Levitt, nei panni del musicista fallito lasciato da poco dalla sua ragazza, Ŕ il pi¨ malinconico dei tre, nemmeno Mackie in quelli dell'atleta di successo trova nel suo personaggio battute particolarmente efficaci. Cosý a tener su la baracca deve pensarci Rogen che, unico davvero fumato (e non solo) del gruppo, sbarra gli occhi, ha le allucinazioni, dice cose senza senso e pur senza offrire nulla di particolarmente originale nÚ gag memorabili se non altro sa rendersi simpatico (da segnalare la scena in chiesa o quella in cui risponde al cellulare a messaggi "equivoci"). Bizzarro al punto giusto qualche personaggio secondario (a cominciare dallo spacciatore), ritmi piuttosto sostenuti ma un'ultima parte che va sgonfiandosi progressivamente per concludersi con un un fiacchissimo "One year later". Zero pretese, come d'abitudine, una spudorata e insistita pubblicitÓ alla Red Bull, Miley Cyrus che si esibisce cantando live "Wrecking ball" assieme a Gordon-Levitt. Se non altro siamo lontani dai film natalizi troppo imbevuti di buoni sentimenti: non mancano, ma affiorano solo nel finale; prima Ŕ una "notte da leoni" on the road con incontri bizzarri in una New York di notte stranamente anonima.
il DAVINOTTI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 22/9/17 6:47 - 9828 commenti

Per una versione "fumata" del Canto di Natale, Jonathan Levine ritrova la coppia Gordon Levitt-Rogen giÓ diretta in 50 e 50. L'dea Ŕ quella di una favola allucinogena con rimandi inevitabili ad Una notte da leoni. Divertente a tratti grazie alle ottime performance degli attori (non manca il solito James Franco), risulta alla lunga ripetitivo, con momenti di fastidiosa ed eccessiva volgaritÓ e un messaggio niente affatto velato sul potere quasi benefico degli stupefacenti che ci poteva essere risparmiato.
I gusti di Galbo (Commedia - Drammatico)

Pinhead80 11/1/17 20:40 - 2938 commenti

Non Ŕ proprio riuscita a convincermi questa commedia di Levine, che utilizza una sceneggiatura non originale per imbottirla di luoghi comuni sulle droghe a livelli massicci che dovrebbero far ridere e che invece affondano miseramente l'opera. I tre protagonisti annaspano nel nulla a loro imposto da Levine e soci. Un nulla fatto di smorfie da strafatti e maglioncini semi-infeltriti che tocca il fondo con la (di)scesa nel romanticismo nerd. Terribile.
I gusti di Pinhead80 (Documentario - Fantascienza - Horror)

Didda23 7/6/16 16:28 - 1816 commenti

Seppur epurato da volgaritÓ e sproloqui (visto il tema natalizio) Ŕ un'opera davvero niente male, specialmente per chi si diverte nel vedere le gesta di Rogen e combriccola. E' soprattutto grazie al genio del canadese che la pellicola si fa interessante, perchÚ Mackie pare decisamente fuori luogo, mentre il bravo Gordon-Levitt deve gestire tutta la parte seriosa e sentimentale. Nonostante un tessuto narrativo banale e scontato (l'ennesima riproposizione dell'opera dickensiana), qualche punta di eccellenza viene messa a segno. Modesta la regia di Levine.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il piccolo ruolo di James Franco; Wrecking Ball; Lo spacciatore interpratato da Shannon.
I gusti di Didda23 (Commedia - Drammatico - Thriller)

Ugopiazza 29/5/16 4:14 - 118 commenti

In questa libera rivisitazione in chiave comica del Canto di natale, da noi giustamente uscita in home video i primi di maggio, Levine ripropone dopo 50 e 50 l'accoppiata vincente Gordon-Levitt/Rogen con l'aggiunta dell'ottimo Mackie e il risultato Ŕ l'ennesima riprova del talento delle personalitÓ coinvolte. Il film Ŕ una sequela di gag esilaranti con un concetto di base che fa sempre sorridere: "La vita Ŕ bella, perchÚ non farci due risate?". Francamente comincia a diventare frustrante la mancata distribuzione italiana di queste chicche.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Le espressioni da folletto di Gordon-Levitt; Rogen in chiesa; Miley Cyrus ubriaca cita Hannah Montana; Il fattone che fa le veci dei tre spettri.
I gusti di Ugopiazza (Commedia - Horror - Thriller)