Cerca per genere
Attori/registi più presenti

SONNO PROFONDO

All'interno del forum, per questo film:
Sonno profondo
Dati:Anno: 2013Genere: giallo (colore)
Regia:Luciano Onetti
Cast:Luciano Onetti, Daiana García, Silvia Duhalde
Visite:339
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 3
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 9/7/15 DAL BENEMERITO IL GOBBO

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Il Gobbo 9/7/15 9:44 - 3003 commenti

Misterioso assassino neroguantato uccide una modella, poi riceve delle foto da un apparente testimone... Iper-manieristico esercizio di filologia argentiana, realizzato in gloriosa autarchia dal tuttofare argentino Onetti (ma gli sporadici dialoghi del film sono in italiano). C'è tutto, soggettive, ppp, J&B, bambole, lame, traumi infantili, effetti vintage... manca "solo" uno sviluppo narrativo coerente. Per amatori, interessante ma un po' freddo nel suo calcolato sperimentalismo.
I gusti di Il Gobbo (Gangster - Poliziesco - Western)

Daniela 21/2/18 1:22 - 7157 commenti

Dopo aver ucciso una modella, un uomo in guanti neri riceve fotografie che lo ritraggono mentre sta commettendo il delitto... Il plot sembra intrigante, ma il film non intriga per nulla, piuttosto annoia. Onetti deve essere stato traumatizzato da piccolo da visioni argentiniane plurime e prova di replicare il suo mito con risultati confusi nella trama, privi di tensione, sciatti nella messa in scena. Colpa tutta sua, avendo fatto tutto lui, probabilmente fra una pausa e l'altra della lavorazione spazzava pure il set e cucinava per la troupe. Tanto strampalato che potrebbe trovare estimatori.
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Ira72 29/5/18 14:26 - 529 commenti

Un evidente omaggio "sperimentalissimo" al Maestro che non può non essere premiato. Onetti (argentino e argentiano) se la suona, se la recita, se la dirige e chi più ne ha più ne metta, tra musiche in stile Goblin, pellicola vintage e sgranata a esaltare i colori più vividi. Purtroppo le riprese in soggettiva e la colonna sonora, di cui si abusa, finiscono per logorare, data anche la pressoché totale assenza di dialoghi. Ma la durata limitata limita anche i danni. Un film personale, in cui Asi carpisce del talento. Ma apprezzabile dai soli "argentofili"...
I gusti di Ira72 (Documentario - Horror - Thriller)