Cerca per genere
Attori/registi più presenti

MA TU DI CHE SEGNO 6?

M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 12
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 12/12/14 DAL BENEMERITO RAMBO90 POI DAVINOTTATO IL GIORNO 13/12/14
Ci si son messi i Vanzina e Parenti assieme per scrivere la sceneggiatura, ma il risultato è avvilente: un gruppo di buoni attori e di discreti comici è lanciato allo sbaraglio nel tentativo di ridar vita con colpi defibrillatori a un copione che va in affanno quasi da subito. Aprono Pio & Amedeo alla presentazione di un libro di Paolo Fox, astrologo, e capiamo subito che i due amici si aiutano sfruttando l'idea del complice: si fingono estranei e si complimentano a vicenda per colpire chi sta loro intorno. Sarà il leit-motiv del loro episodio, che a tratti funziona anche grazie all'estrosità di Amedeo, il più comico dei due, pronto a tutto pur di portarsi a letto la bella Mariana Rodriguez. Le vicende non s'incrociano mai tra loro, semplicemente si alternano per cercare di spezzare la noia secondo un espediente in uso da anni nel nostro cinema (soprattutto natalizio). Il peggiore del lotto è Massimo Boldi, ormai stanchissimo replicante di battute che furono, annientato da gag scatologiche di infimo ordine (solito equivoco fantozziano con scambio di operazione chirurgica tra lui - terrorizzato da ogni possibile contaminazione di batteri e fattosi ricoverare per un taglio al dito - e un poveruomo afflitto da emorroidi). Talmente usurato il personaggio da non permetterci di capire se la responsabilità del fallimento totale dell'episodio sia sua o della sceneggiatura (probabile il concorso di colpa). Sta di fatto che le battute si contano sulle dita di una mano (facciamo un dito solo, quello ferito) e i frammenti con Boldi corrispondono a prevedibili sbadigli. L'altro comico d'un tempo, Proietti, si rifugia nella stessa trovata che i Vanzina gli avevano confezionato per una passata commedia estiva in cui l'espediente aveva fatto gridare al quasi-miracolo per l'inattesa efficacia: la perdita di memoria. Qui però viene sfruttato davvero male e restano i divertiti biascicamenti di un attore di razza che il mestiere lo conosce e potrebbe ancora nobilitare molti copioni, con la sua arte. Si lascia andare, semplicemente, e scivola inaspettatamente nella mediocrità. L'episodio di Salemme maggiore dei carabinieri ossessionato dalla possibilità che la figlia diciassettenne se la spassi con qualche coetaneo è invece di una ripetitività stremante: l'idea è sempre la stessa (i maneggi per evitare che il nuovo moroso frequenti la giovane), declinata in situazioni senza alcuna inventiva in cui l'unica luce è data dall'interpretazione in chiave semi-surreale di Angelo Pintus, il sottoposto di Salemme che spesso lo imita caricaturizzandolo senza che si capisca quando lo prende in giro e quando invece risponde "seriamente". A chiudere, il segmento più apertamente legato ai segni zodiacali assieme a quello di Pio & Amedeo (negli altri l'astrologia è chiaramente infilata a forza). Protagonista Ricky Memphis antennista alla Euronics: perseguitato dalle donne "ariete" fin da bambino (notevole il volo del frugoletto nell'acquasantiera), si vedrà sedotto dalla splendida Vanessa Hessler, modella tanto affascinante quanto per lui penalizzata dal fatto di appartenere al segno "maledetto". Per questo il bonario Memphis si rifugerà tra le braccia della collega bassa e innamorata di lui (Cecilia D'Amico), definita non molto amorevolmente "scoreggia", vivace e in vena di emulare lo stile che fu di Franca Valeri. La recitazione tutta sotto le righe di Memphis ancora una volta funziona e salva l'anonimo episodio, che dall'essere probabilmente il peggiore del lotto sale di qualche gradino lasciandosi a tratti apprezzare. Ma è troppo poco per far strappare una sufficienza convinta a un film diretto svogliatamente, routinario nella peggiore accezione del termine, che qua e là trova ancora qualche guizzo ma nel complesso scivola via lasciando alla memoria ancor meno del solito. Le gag migliori stanno quasi tutte nel trailer...
il DAVINOTTI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 26/5/15 18:31 - 9717 commenti

Neri Parenti torna sul luogo del delitto e dirige un'innocua commedia il cui spunto è costituito da segni zodiacali (con tanto di noto astrologo come guest star). Con i Vanzina (oltre allo stesso Parenti) alla sceneggiatura, non si trova di meglio che ironizzare sulle situazioni più trite e becere della commedia italiana degli ultimi decenni, dalla sfortuna ai bisogni corporali e via dicendo. Il risultato è sconsolante con un gruppo di attori anche discreti che tentano di tappare le falle. I migliori sono Memphis e Salemme.
I gusti di Galbo (Commedia - Drammatico)

Markus 15/12/14 14:11 - 2263 commenti

Ulteriore regresso rispetto al già brutto Colpi di fortuna dello scorso Natale. L'idea dell’oroscopo e delle fobie cui dà origine, per quanto non nuova, poteva essere meglio sfruttata con una sceneggiatura che doveva sviluppare esilaranti equivoci; invece tutto si riduce a poche fiacche gag che hanno l'amaro sapore del "già visto". A riprova del fallimento dell'operazione si assiste all'incapacità degli attori di razza (che non mancano) nel salvare il salvabile con l'innata vivacità istrionica (qui evidentemente messa a dura prova).
I gusti di Markus (Commedia - Erotico - Giallo)

Redeyes 1/5/17 11:28 - 1846 commenti

Dalla sceneggiatura non c'era da aspettarsi molto, tuttavia si poteva puntare sui semplici sketch, che a loro modo non sono del tutto da censurare. Molti lavorano di mestiere (su tutti uno stanco Proietti), altri vanno sfruttando il momento (Pio e Amedeo), altri ancora sono anche divertenti (Salemme/Pintus). M'inquieta la parte con Boldi che risulta volgare, ridicola, assolutamente fuori tempo massimo come il protagonista.
I gusti di Redeyes (Drammatico - Fantascienza - Thriller)

Mco 11/9/17 18:03 - 1835 commenti

Comincia e dopo dieci minuti si ha voglia di abbandonarne la visione. Poi, pian pianino qualche gag va a segno e due o tre risate possono anche scappare. I grandi nomi coinvolti recitano con il pilota automatico inserito ed è l'ex Colorado Angelo Pintus a risultare il più simpatico, grazie alla pletora di imitazioni linguistiche e prossemiche. Tra le donne spicca inevitabilmente la bellezza tracotante della Hessler mentre la venezuelana Rodriguez pare a suo agio tra le trappole di caccia del duo Pio e Amedeo. Una volta lo si può anche guardare.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Pintus che si atteggia a Ibrahimovic nell'imitazione della moglie di Salemme.
I gusti di Mco (Animali assassini - Giallo - Horror)

Pol 1/6/17 12:51 - 588 commenti

Negli ultimi cinepanettoni la tendenza è mettere un'episodio buono (quello con DeSica) e riempire il resto con "roba" spesso inguardabile: ecco, questo sembra una raccolta di quegli inutili riempitivi, senza però un episodio principe. Nel cast Proietti vince per mancanza di competitors ed è l'unico a strappare la risata, benché la gag dello smemorato sia alla terza riproposizione in pochi anni, il resto non merita neanche un commento. Pio &a Amedeo sono due comici da bar, Boldi è meglio nei "suoi" film ultratrash, Salemme e Memphis ininfluenti.
I gusti di Pol (Comico - Gangster - Thriller)

Rambo90 12/12/14 3:34 - 4837 commenti

Scacciato da De Laurentiis, Neri Parenti inaugura la sua nuova carriera con questo cinepanettone 2.0, più legato agli anni 80 delle ultime operazioni con De Sica e soci. Il risultato è buono: anche se le gag non sono di prima mano, si ride spesso e il ritmo è veloce, grazie anche all'alternanza degli sketch. Proietti ovviamente è il migliore, seguito dai simpatici Pio e Amedeo, da un Boldi ritrovato e infine da Salemme e Memphis, bravi ma con le storie più deboli a disposizione. Per i fan del genere diventerà presto un cult.
I gusti di Rambo90 (Azione - Musicale - Western)

Nando 1/12/15 10:59 - 3069 commenti

Ennesima commediola italica incentrata sull'influenza degli astri nella vita quotidiana. Cinque storie abbastanza leggere che strappano qualche sorriso ma sostanzialmente non regalano niente di nuovo. Insopportabile Boldi, sempre professionale ma ripetitivo Proietti, macchiettistico Salemme ben coadiuvato da Pintus, onesto e simpatico Memphis e poco memorabili Pio e Amedeo. Sostanzialmente robetta.
I gusti di Nando (Commedia - Horror - Poliziesco)

Piero68 1/12/15 10:07 - 2160 commenti

Incommentabile papocchio scritto a sei mani dove i Vanzina e Parenti danno il peggio di loro. Questo tipo di commedia italiana è ormai caduta in un baratro oscuro da cui dubito ne verrà mai fuori. Ormai si rimpiangono persino i cinepanettoni. 5 storie buttate a casaccio con personaggi triti e ritriti, gag stagionate e pecorecce e volgarità a go-go. Ci tocca guardare persino una scena d'amplesso tra Memphis e la D'Amico. Piange il cuore vedere calibri come Proietti e Salemme in questa sorta di z-movie della comicità. Boldi da pensione.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La scena d'amplesso in macchina tra Memphis e la D'Amico con lui che guarda il cartellone della Rocchi/Hessler: terribile.
I gusti di Piero68 (Azione - Fantascienza - Poliziesco)

Ultimo 15/7/16 19:32 - 1044 commenti

Sorprendentemente piacevole. Si, perchè dopo anni di cinepanettoni mosci arriva un film che non è di certo un capolavoro, ma è ben orchestrato e fa ridere. Il merito è sopratutto di Proietti (l'avvocato), grande come sempre e di un cast secondario ben in palla, tra cui spiccano Ricky Memphis e il duo comico Pio e Amedeo. La trama di fondo dei vari episodi intrecciati è, come intuibile, basata sull'oroscopo e sulle superstizioni. Semplice, ma buono.
I gusti di Ultimo (Commedia - Giallo - Thriller)

Gabrius79 8/6/15 0:33 - 999 commenti

Neri Parenti dirige questa commedia a episodi che ha come comune denominatore lo zodiaco, ma il risultato non è dei migliori. Molte gag sono risapute e si ride in poche occasioni. Boldi e Proietti ripetono i soliti canovacci, Memphis simpatico ma la storia è banalotta. Va un po' meglio negli episodi con Salemme e Pintus e con Pio e Amedeo, ma niente di eccezionale.
I gusti di Gabrius79 (Comico - Commedia - Drammatico)

Corinne 8/9/15 19:31 - 367 commenti

Banale e dimenticabile, questa commediola a episodi dagli spunti triti e ritriti (quello dell'oroscopo, che dovrebbe fare da trait d'union, è pure pretenzioso in un paio di casi). Si ride un po', per qualche battuta e situazione di grana grossa, ma niente di più. Ed è un peccato, perché il cast contiene nomi che facevano sperare in qualcosa di migliore.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Ricky "Saturno" Memphis terrorizzato dalle donne Ariete.
I gusti di Corinne (Giallo - Horror - Thriller)

Plauto 13/4/15 16:14 - 110 commenti

Un film a episodi, valorizzato dalla sceneggiatura dei Vanzina. Attori vecchi e nuovi... Il mio preferito è quello di Ricky Memphis, costretto (non si sa come) a resistere alle avances della Hessler. Niente male anche Pio e Amedeo... Ci sono anche riferimenti a vecchi film di Neri Parenti con Fantozzi, mentre l'amnesia di Proietti durante il processo mi ricorda Sordi in Troppo forte.
I gusti di Plauto (Animali assassini - Animazione - Comico)