Cerca per genere
Attori/registi più presenti

L'ULTIMA CARICA DI BEN

All'interno del forum, per questo film:
L'ultima carica di Ben
Titolo originale:Ben
Dati:Anno: 1972Genere: animali assassini (colore)
Regia:Phil Karlson
Cast:Lee Montgomery, Joseph Campanella, Arthur O'Connell, Rosemary Murphy, Meredith Baxter, Kaz Garas, Paul Carr, Richard Van Vleet, Kenneth Tobey, James Luisi, Lee Paul, Norman Alden, Scott Garrett, Arlen Stuart, Ric Drasin
Note:Sequel di "Willard e i topi".
Visite:203
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 4
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 26/9/13 DAL BENEMERITO DIGITAL

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
  • Non male, dopotutto a detta di:
    Mco
  • Mediocre, ma con un suo perché a detta di:
    Digital, Anthonyvm
  • Scarso, ma qualcosina da salvare c'è a detta di:
    Il Gobbo


ORDINA COMMENTI PER:

Il Gobbo 19/3/15 15:58 - 3001 commenti

Tripudio sorcesco con poco smalto: Karlson, veterano di solido mestiere, è più a suo agio col poliziesco, l'andamento moscio, il tono dimesso, televisivo: in breve, una pizza. Riuscita soltanto, per la generalizzata antipatia del cast, l'idea di convogliare il consenso verso i ratti. La canzone dei titoli di coda fu un successo per Michael Jackson!
I gusti di Il Gobbo (Gangster - Poliziesco - Western)

Mco 15/10/13 12:28 - 1907 commenti

Il seguito di Willard e i topi di Mann si rifà a un coté decisamente più fiabesco, con un bambino malato che stringe amicizia con un ratto che ritiene capace di "comunicare". Entrambi sono soggetti alienati e il legame si rinsalda di giorno in giorno. In quest'ottica Karlson sferra un attacco all'imperante (già ai tempi) cecità del mondo di fronte a realtà differenti (i topi da bruciare, il bambino da tenere in ovatta...) e lascia da parte l'aspetto prettamente horror della vicenda. Progetto coraggioso ma ugualmente interessante.
I gusti di Mco (Animali assassini - Giallo - Horror)

Digital 26/9/13 21:58 - 769 commenti

Deciso passo indietro per il seguito di Willard. La storia del bambino mezzo genio che si prende cura dei ratti, istigandoli a uccidere, alla lunga tende a esser ripetitiva, nonché piuttosto noiosa (tutta la parte relativa alla derattizzazione). Anche da un lato prettamente orrorifico vi è ben poco da segnalare, poiché gli attacchi dei topi sono girati senza mai scendere nei particolari più truci. Bravo il protagonista che, malgrado la giovane età, risulta perfettamente spontaneo. Finale strappalacrime.
I gusti di Digital (Fantascienza - Horror - Thriller)

Anthonyvm 13/4/18 22:46 - 251 commenti

Decisamente poco in linea con il predecessore, dal momento che quello era un dramma psicologico a tinte forti e questo sembra più una commedia sdolcinata vagamente dark, davvero povera sul versante orrorifico (si contano pochi attacchi mortali da parte dei ratti, che per tutto il film non fanno altro che sbucare in massa in vari angoli della città spaventando tutti). Poco credibile il rapporto d'amicizia tra il bambino malato e il topo Ben, che risponde squittendo ogni volta che l'altro gli porge una domanda. Tenera la canzone di Jackson.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'inizio del film, che non è altro che il finale di Willard; Il finale "aperto" che cerca di essere il più commovente possibile; La "Canzone di Ben".
I gusti di Anthonyvm (Animazione - Horror - Thriller)