Cerca per genere
Attori/registi più presenti

L'INNOCENZA DEL DIAVOLO

All'interno del forum, per questo film:
L'innocenza del diavolo
Titolo originale:The good son
Dati:Anno: 1993Genere: drammatico (colore)
Regia:Joseph Ruben
Cast:Macaulay Culkin, Elijah Wood, Wendy Crewson, David Morse, Quinn Culkin
Visite:2358
Il film ricorda:Chi è l'altro? (a Claudius), Compleanno in casa Farrow (a Claudius), Il giglio nero (a B.wildest)
Filmati:
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 24
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)


Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 3/5/08 7:26 - 10232 commenti

Thriller abbastanza godibile ma non completamente riuscito. Ad una buona prima parte segue infatti una seconda che perde di verosimiglianza e nella quale il regista appare palesemente non in grado di realizzare un finale all'altezza. Di positivo si può citare la suggestiva ambientazione, un certo ritmo (specie all'inizio del film) e la buona prova dei protagonisti. Discontinuo.
I gusti di Galbo (Commedia - Drammatico)

Puppigallo 11/10/09 10:22 - 4027 commenti

Era dai tempi del Giglio Nero che non vedevo una tale carognetta. Bisogna ammettere che Culkin è bravo e convincente (deve riuscirgli particolarmente naturale fare il bastardo psicotico). Anche Wood (futuro Frodo) se la cava bene, soprattutto quando guarda il giovane mostro come se avesse davanti Satana in persona (ne ha ben donde). Detto questo, la pellicola non ha particolari pause e la narrazione prosegue bene, anche se il mostriciattolo parla un po' troppo da adulto (i ragionamenti, la battuta sul senso dell'umorismo) e pare che il regista calchi la mano. Comunque, notevole e disturbante.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Mr Cavalcavia, che causa un mega tamponamento a catena; La scena finale, che ha però ha un'anticipazione nella prima parte del film "Puoi volare?". .
I gusti di Puppigallo (Comico - Fantascienza - Horror)

Daniela 13/10/09 12:05 - 6994 commenti

Non c'era bisogno di questo film per scoprire che Culkin è un bastardello sadico, comunque poteva essere un buon "repetita juvant", considerato che la sceneggiatura è di Ian McEwan, uno dei maggiori scrittori inglesi contemporanei, e poi accanto al biondino recita il futuro Frodo e nel cast figura anche il bravo David Morse. Invece la messa in scena, affidata ad un regista modesto (il solo The Stepfather si eleva sopra la mediocrità) è piuttosto piatta, lo svolgimento prevedibile dopo il promettente inizio, il finale bruttarello.
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Rebis 27/8/11 19:54 - 2065 commenti

Classico film il cui potenziale sovversivo ha spaventato, prim'ancora che il pubblico, regista e produttori: per domare la faccenda spargono allora glassa nel definire il bimbo buono e grossolani accenti luciferini per quello cattivo. Il risultato è confortevolmente manicheo e i pargoli si comportano come adulti che fingono di essere bambini. Il corpo motivazionale di tanta virulenza è scatenato dalle dinamiche relazionali, mentre l'egotismo è solo un parvo appiglio. Ruben comunque è un abile mestierante e sa tenere in piedi la suspense. I meravigliosi paesaggi del Maine fanno il resto.
I gusti di Rebis (Drammatico - Horror - Thriller)

Capannelle 23/4/08 15:23 - 3378 commenti

Per un'ora è un gran film grazie a ottime musiche, bei paesaggi, un lento calarsi nella tensione e soprattutto per l'ammirevole prova dei due bambini protagonisti, Caulkin e Wood. Peccato che nell'ultima parte, dopo l'episodio del pattinaggio, la trama perda credibilità e culmini nella patetica scena del precipizio.
I gusti di Capannelle (Commedia - Sentimentale - Thriller)

Magnetti 11/6/10 15:56 - 1103 commenti

Film dalla trama piuttosto disturbante, volendo essere disturbante, e quindi un plauso a tutta la produzione che ha raggiunto lo scopo. Il bambino malvagio interpretato da M. Caulkin è azzeccato come personaggio e l'etereo aspetto dell'attore, per contrasto, aiuta a rincarare la dose. Elijah Wood è inoltre perfetto nei panni del bambino buono: insomma una buona accoppiata. Belli, e ben fotografati, i paesaggi. Inquietante il finale, che le donne/mamme troveranno insostenibile.
I gusti di Magnetti (Animali assassini - Avventura - Horror)

Enzus79 4/11/09 10:58 - 1539 commenti

Dramma-thriller abbastanza originale, con un Culkin infame senza limiti ed un Wood che fa di tutto per fermarlo. Dopo i primi dieci minuti, che sono noiosi e sembrano interminabili, si entra nel rapporto di amicizia-odio fra i due cugini. Ci sono più bassi che alti. Fra questi metterei sicuramente l'interpretazione dei due giovincelli. Finale sconvolgente.
I gusti di Enzus79 (Fantascienza - Gangster - Poliziesco)

Rickblaine 4/11/09 10:31 - 635 commenti

Sono i volti dei due ragazzini che mandano avanti il film. Un Elijah Wood sopra le righe e il collega Culkin non più bravo ragazzo bensì un diavolo mai visto con un volto da angelo. L'inizio è buono e coinvolge. In qualche punto è anche toccante. Deludente la seconda parte (ridicolo che un bambino possa arrivare a ciò che la pellicola mostra, così come il finale con la madre davanti ad una dura scelta). Imbarazzante.
I gusti di Rickblaine (Fantascienza - Horror - Thriller)

Lucius  9/6/12 13:14 - 2603 commenti

Assuefatti a bambine e bambini demoniaci, questo film costituisce la goccia che fa traboccare il vaso: un'incontenibile inutile lungometraggio. Personaggi ingenui lontani anni luce dal maligno, una storiella tra paesaggi incantevoli (l'unica cosa che salvo del film) raccontata con un egocentrismo assoluto. L'analisi della famiglia assente, allo sfascio, è solo il tema secondario, mentre è quello primario a non convincere. A chi mai potrebbero far paura questi ingenui pargoletti?
I gusti di Lucius (Erotico - Giallo - Thriller)

Belfagor 31/12/12 1:12 - 2531 commenti

Culkin funziona nel ruolo del piccolo psicopatico, il contraltare buono è un altrettanto bravo Wood e la sceneggiatura porta la firma di Ian McEwan (che poi disconobbe l'opera), ma il film non è affatto credibile. La crudeltà del protagonista è troppo cinematografica, da supercattivo, la suspence non va quasi mai a segno, i pensieri che dovrebbero essere infantili suonano fin troppo retorici ed artefatti. Il moralismo viene buttato fuori dalla porta e fatto rientrare dalla finestra. Notevoli le ambientazioni.
I gusti di Belfagor (Commedia - Giallo - Thriller)

Myvincent 26/5/16 7:58 - 1978 commenti

Figlio di un grande predecessore come Il giglio nero, narra le scellerate gesta di un bambino malefico, qui in contrapposizione (anche antropologica) con il suo speculare doppio. Il film però manca in profondità e si concentra su alcune trovate narrativamente banali e superficiali, affrettando una risoluzione nei soli 15 minuti finali. Ottime prove attoriali dei due giovanissimi protagonisti, almeno quello.
I gusti di Myvincent (Drammatico - Giallo - Horror)

Stefania 7/7/10 22:56 - 1600 commenti

E' un mio tabù: sono a disagio di fronte a storie che parlano di crudeltà dei bambini, in assenza di spiegazioni di tipo soprannaturale: ma proprio perciò la visione di questo thriller poteva essermi salutare. Ma il protagonista non convince, la sua non è una crudeltà ingenua: è quasi cerebralmente sadico. Personaggio incredibile, inserito in un crescendo drammatico elementare e meccanico, con un finale che lascia freddi, perché non ci eravamo appassionati alla sorte di nessuno dei personaggi. Troppo costruito e artefatto, a tratti ridicolo.
I gusti di Stefania (Commedia - Drammatico - Giallo)

Nicola81 19/3/18 18:48 - 1398 commenti

Se alla cattiveria di Culkin fossero state davvero attribuite motivazioni demoniache (come il titolo italiano lascerebbe erroneamente intendere), forse il film ne avrebbe tratto giovamento. Invece così resta un senso di incompiutezza e l'aver battuto la strada del realismo rischia paradossalmente proprio di produrre l'effetto contrario. All'attivo abbiamo buone interpretazioni, una splendida ambientazione in riva all'oceano e almeno una sequenza (il pattinaggio sul ghiaccio) davvero ad alta tensione. Finale eccessivo, ma non disdicevole.
I gusti di Nicola81 (Gangster - Poliziesco - Thriller)

Tomastich 21/10/16 9:27 - 1168 commenti

Già con Il patrigno Joseph Ruben faceva vedere di saper trattare con polso fermo storie e intrighi familiari dai risvolti più neri delle pece. Se poi con A Letto con il nemico aveva provato a raccogliere i successi di una Julia Roberts "tolta dalla strada", con L'innocenza del diavolo si ritorna a parlare del nero dell'anima. Il nero e il male di un bambino (Culkin) di fronte all'innocenza e al coraggio di un altro bambino (Wood). Nel mezzo la scelta di una madre tutt'altro che inaspettata. Bellissimo.
I gusti di Tomastich (Animali assassini - Horror - Thriller)

Gestarsh99 21/9/12 23:43 - 1061 commenti

Terzo scardinatore familiare per il gazzettiere Ruben, che dopo il pazzo patrigno (The stepfather) e il cattivo maritigno (A letto con il nemico) ci consegna anche un bel figlioletto maligno... Opinabile la scelta di distribuire da noi questo child-thriller psicotico tirando perfino in ballo il nome del diavolo, quasi a volerne estrarre umori epigonali nei confronti del noto angioletto delle tenebre de Il presagio. In realtà il baby-distruttore di questo "Mamma ho perso la pietas" - un Culkin criostatico - è sì un genietto un po' troppo "sregolato" ma senza nulla di biblico o sovraumano. Il tempo lo si ammazza bene.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Le concitate colluttazioni finali sul bordo della rupe a picco sull'oceano.
I gusti di Gestarsh99 (Horror - Poliziesco - Thriller)

Pumpkh75 8/3/18 14:29 - 1042 commenti

L’asso dalla manica è quello di aver rivelato le vere vocazioni recitative, ad allora soffocate ma intuite, di Macaulay Culkin: odio, perfidia, psicopatia. Il tifo irrefrenabile e spudorato per un epilogo politicamente scorretto si incastra così in una tensione macinante che non fa staccare l’occhio dallo schermo, mentre si chiude con facilità l’altro sulla sceneggiatura più che allegra. Reuben dirige benissimo, tra ampie panoramiche costiere e le pareti di casa che si ristringono sempre più. Finale che più traballa e più funziona. Applausi.
I gusti di Pumpkh75 (Fantastico - Horror - Thriller)

Jurgen77 6/12/12 8:11 - 554 commenti

Sottovalutato. La trama prende un po' spunto da La maledizione di Damien e Omen IV, anche se in questo film c'è una lacuna, ossia non è spiegata l'origine della malvagità del ragazzino. Scene molto policamente scorrette e un bambinetto degno erede del maligno per perfidia ed inganno. Un film intrigante, pur se incompleto.
I gusti di Jurgen77 (Fantascienza - Guerra - Horror)

Stelio 28/5/14 21:46 - 380 commenti

Grande esempio di thriller dalle varie sfaccettature, anche psicologiche, rese d'effetto grazie all'ottima scelta dei protagonisti: Wood e Culkin rappresentano in modo ideale gli archetipi rappresentati dalla storia, forse in maniera perfino troppo eccessiva. La seconda parte forse banalizza un po' lo splendido incipit, ma tutto sommato, considerando la realizzazione complessiva più che buona dell'ottima idea alla base, direi che ci si può passare sopra.
I gusti di Stelio (Animazione - Commedia - Drammatico)

Darkknight 27/8/11 10:19 - 306 commenti

Bei paesaggi, fotografia elegante, buon montaggio, per il resto poca cosa. Passi che la malvagità di Henry non venga spiegata (anche Carpenter rimandò il movente di Michael Myers ad Halloween 2: Il Signore della Morte), ma gli adulti sono di una scemenza rara (vedi la vecchia psicologa); il pur bravo Culkin provoca più irritazione che paura (chi non lo raddrizzerebbe a calci?) e la suspense è scontata, pur recuperando terreno nel finale. Bravo Elijah Wood.
I gusti di Darkknight (Animazione - Horror - Western)

Claudius 23/10/17 11:05 - 228 commenti

Interessante (ma non del tutto riuscito) thriller la cui particolarità risiede nell'utilizzo anomalo di Culkin (che se la cava discretamente). Il principale torto del film deriva dall'essere arrivato in ritardo rispetto a film quali Chi è l'altro o Compleanno in casa Farrow e con una regia anonima, ma si lascia vedere tranquillamente. Spiazzante il finale.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'incidente stradale e il finale.
I gusti di Claudius (Avventura - Horror - Sentimentale)

Giuliam 4/11/09 10:09 - 178 commenti

Peggio non si poteva fare. Thriller che puzza di cadavere, senza senso e per questo motivo "senza vita". Ipocrisia eclatante per un finale discutibile. Ingenuità nella storia, sopportabile fino a un certo punto perché poi si cade troppo nell'assurdo. Buon esordio del futuro hobbit Frodo Elijha Wood e buono Macaulay Culkin nei panni di un bastardello che più bastardello non poteva essere...
I gusti di Giuliam (Horror - Poliziesco - Western)

Luckyboy65 1/5/10 2:43 - 144 commenti

Non si può giudicare questo film senza prima stabilire che non si tratta di un thriller satanico (come lascia intendere il titolo italiano) ma di un tentativo di psicodramma infantile. Culkin all'apice della sua bravura, Wood straordinario e una bella fotografia non bastano a fare un bel film anche perché la tensione è assolutamente assente e lascia anzi il posto a una certa simpatia per il super cattivo che, in fin dei conti, non riesce a fare del male a nessuno. Willy il Coyote rivisitato.
I gusti di Luckyboy65 (Animazione - Fantascienza - Thriller)

Macigno 8/7/07 0:27 - 25 commenti

Maculay Culkin in versione Damien Thorn. Il film non è Il presagio ma una sua variante più realistica, psicologicamente attenta alle sfumature nei caratteri dei due bambini protagonisti: Culkin, all'epoca un vero divo, ed Elijah Wood, ancora lontano dal diventare il celebre Frodo del Signore degli Anelli ma già in grado di far valere una recitazione superiore alla media. Azzeccata un'ambientazione strepitosa in riva all'oceano, il film v'immerge i suoi personaggi isolandoli dal mondo esterno o quasi. Affascinante, ansiogeno, inquietante.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La scena della sorellina coi pattini sul ghiaccio sottile. Di una cattiveria che lascia allibiti.
I gusti di Macigno (Comico - Fantascienza - Teatro)

Andreass 4/11/16 16:16 - 3 commenti

Partendo dal pressuposto che un'ora e mezza forse erano poche per delineare alcuni aspetti dei personaggi (ad esempio sarebbe stato utile capire il rapporto gli amici di scuola del personaggio di Culkin, o anche perché la sorella non si sia mai confidata coi genitori visto come viene trattata), il film è molto piacevole. Merito di bellissimi paesaggi e un'atmosfera perfetta (quasi sperduti, dove il pensiero vola libero sino a diventare delirio) che fanno da fondamenta per la trama. Bisogna fare molta attenzione ai dialoghi per apprezzare il finale.
I gusti di Andreass (Drammatico - Gangster - Guerra)