Cerca per genere
Attori/registi più presenti

THE HUMAN CENTIPEDE 2 (FULL SEQUENCE)

All'interno del forum, per questo film:
The human centipede 2 (full sequence)
Titolo originale:The human centipede 2 (full sequence)
Dati:Anno: 2011Genere: horror (bianco e nero)
Regia:Tom Six
Cast:Laurence R. Harvey, Ashlynn Yennie, Maddi Black, Kandace Caine, Dominic Borrelli, Lucas Hansen, Lee Nicholas Harris, Dan Burman, Daniel Jude Gennis
Visite:1288
Il film ricorda:• August underground's Mordum (a Redeyes)
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 14
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 12/11/11 DAL BENEMERITO PUPPIGALLO POI DAVINOTTATO IL GIORNO 4/12/11


Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Puppigallo 12/11/11 18:42 - 3956 commenti

Manca l'originalità; e in film come questi è importante. Nel primo l'idea colpiva, affascinava e disgustava. Qui, con la scusa dell'emulo, viene riproposto lo stesso delirio realizzato però da un goffo e maldestro omuncolo traumatizzato, con problemi mentali e "grande oratore", che tenterà di battere un nuovo record, sia dal punto di vista numerico, che dello schifo (la problematica evacuazione e non solo). Detto ciò, qua e là ribrezzo lo fa di sicuro (dai tagli, alle martellate, alle cuciture, al parto), ma vive un po' troppo della luce riflessa dell'originale. Comunque, non male.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il vicino fa irruzione e dà della cagna alla madre e del nano deforme al figlio (la pagherà); Il fesso psicologo; L'epilogo con l'imbuto.
I gusti di Puppigallo (Comico - Fantascienza - Horror)

Schramm 15/11/11 14:45 - 2072 commenti

Non ci son storie, Six/Sick è un astuto facitore di atmosfere catramose, sordide, agghiaccianti, avallate da un alienato deiettato da un girone dantesco, da un canto di Maldoror o dal giardino dei supplizi, un keatoniano ceffo che si accolla tutto il marciume semantico con un'aderenza da fare impallidire Stanislawski e Zito. Per Six il cinema è suppurata eidesis, straniamento ipnagogico/ipnopompico. Come se Lynch coi suoi 5 minuti e il più scellerato Zeno facessero a botte. Come il più catabasico Castellucci totalmente fuori controllo dopo un Kargl di troppo, o Ciprì e Maresco ebbri di PCP. A vostro insindacabile rischio.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il palumbiano bimbo di colore fa sudare ghiaccioli; il parto nel taxi è traumatizzante, i brutalissimi 30' finali sono un durissimo fruire.
I gusti di Schramm (Drammatico - Fantastico - Horror)

Deepred89 28/11/11 23:09 - 2876 commenti

Film piuttosto mediocre ma non privo di spunti di interesse, a partire da un protagonista allo stesso tempo curioso e repellente, memorabile in fisico, mimica e gestualità. Anche la prima parte, con il suddetto attore inserito in un contesto alla Eraserhead non è malaccio, nonostante gli evidenti limiti tecnici. Poi nella seconda metà l'atmosfera lascia il posto ad una sequela di torture tutt'altro che esaltante, che punta all'eccesso portando sbadigli e qualche involontaria risata nelle parti più esagerate. L'appassionato dovrebbe gradire.
I gusti di Deepred89 (Commedia - Drammatico - Thriller)

Redeyes 5/6/14 17:32 - 1886 commenti

Tom, forte della trovata del primo episodio, spinge sull'accelatore al massimo, ma finisce fuori pista in una concimaia. Dopo il nazi doctor ecco il ritardato, deforme e abusato, succube e drogato del suo stesso "creatore". L'autocitazionista Six utilizza un azzeccato bianco e nero, affina l'ars registica ma pecca in originalità finendo per accostarsi al peggiore Vogel, al più bieco fake snuff movie, amplificando fino a stuccare l'atmosfera malata saturandola di torture e svilendola di senso. Tristemente insensato.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La proposta della madre di suicidarsi insieme; La fisicità del protagonista; Il terapeuta.
I gusti di Redeyes (Drammatico - Fantascienza - Thriller)

Mco 5/3/13 23:19 - 1852 commenti

Epitome del crudelitatem adhibere inflitto su schermo allo spettatore. Questi si trova obtorto collo dinnanzi a un florilegio di derive scatologico-sessuali (in quanto l'essenza ultima è il gaudio orgasmico) in preda alla turbata mens di un povero cristo. Gioco ad incastro e metafilmico del furbo Six che cavalca l'onda del successo schock del primo episodio iniettando di purulenza un locus che già gronda abiezioni da ogni poro. Scandagliarne la ratio è arduo, fruirne la portata oltre misura è d'obbligo per chiunque ami l'eccesso.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La mancata reazione di Martin all'accanimento fisico del palestrato tatuato reo di aver alzato troppo il volume...
I gusti di Mco (Animali assassini - Giallo - Horror)

Pol 19/11/11 15:35 - 589 commenti

Ad una prima parte "Lynchiana" segue un delirio di carne, sangue e feci che rimarrà negli annali dell'estremo. Tom Six ha un'obiettivo molto chiaro in testa: girare il film più pesante mai realizzato. Su 90 minuti scarsi di pellicola è difficile trovarne uno in cui non ci sia qualcosa di sporco, malato, disgustoso ed è questa la fortuna di un'opera che sotto quest'aspetto non delude certo le aspettative. A mente fredda è evidente che l'operazione sia nulla più che un gioco, ma nel suo genere è un gran film.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "100% medically inaccurate".
I gusti di Pol (Comico - Gangster - Thriller)

Giapo 7/8/17 15:01 - 216 commenti

Six asta l'asticella e realizza un sequel ancora più malato della famigerata first sequence. In un documentaristico e malsano bianco e nero di chiara ispirazione lynchiana, questa full sequence trasuda perversione fin dalla prima sordida inquadratura dello sconvolgente Harvey, nauseante bamboccione ritardato, abusato da una carrellata di personaggi a loro volta bizzarri e disgustosi. Un potpourri di oscenità e nefandezze di carattere forse un po' sensazionalistico, ma dannatamente efficace. Roba da psicoanalisi.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La recitazione di Harvey.
I gusti di Giapo (Gangster - Horror - Thriller)

Pinhead80 2/8/16 15:02 - 2936 commenti

Se nel primo capitolo l'atmosfera era malata ma al contempo asettica, qui invece siamo a un livello di marciume difficilmente riscontrabile in qualsiasi altra pellicola da me visionata. Un vero e proprio martirio per gli occhi e per la mente gettarsi a capofitto in questo incubo fatto di sangue e feci che si mescolano a grida soffocate di dolore. Sia che si indaghi nel passato del protagonista per darsi una spiegazione, sia che si osservino le figure che ruotano attorno a lui nel presente, si rimane senza una briciola di fiducia nell'uomo.
I gusti di Pinhead80 (Documentario - Fantascienza - Horror)

Mickes2 23/11/11 19:54 - 1551 commenti

Un altro pazzoide si aggira nel panorama horror indie, il suo nome è Tom Six. Le ossessioni nella mente del protagonista vengono tradotte a suon di atmosfere luride, ributtanti, claustrofobiche, violente. Un delirio in piena regola, tecnicamente di tutto rispetto, offuscato, ma anche esaltato da una fotografia in b/n torbida e sporca in cui Six è abile a disseminare di colpi bassi la sua pellicola. Dieter Laser era ipnotico e calamitico; martin è apatico e impulsivo. Forse si completano a vicenda. Angst e Schramm ne rimarrebbero affascinati.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il bambino partorito alla velocità della luce; La donna che schiaccia l'acceleratore dell'automobile.
I gusti di Mickes2 (Erotico - Fantastico - Western)

Lythops 29/1/15 13:01 - 897 commenti

Difficilmente classificabile, con un bianco e nero normalissimo quasi a dire "a colori sarebbe troppo" oppure a imitare una telecamera di sorveglianza. La storia è un puro delirio, disgustosa a sufficienza e assurda, ma l'interprete principale è semplicemente perfetto. Certo, occorre in diversi casi sorvolare sulla logica, come quante probabilità ci siano di fare centro con l'imbuto... eppure il film un suo fascino perverso e di buona fattura ce l'ha. Difficilmente lo si vedrà una seconda volta.
I gusti di Lythops (Documentario - Poliziesco - Thriller)

Raremirko 30/9/12 0:14 - 435 commenti

Grande esempio di horror recente, elegante ed interpretato superbamente. Non ho davvero nulla da rimproverare al talentuoso Six: cura formale, tecnica, originalità, sapienza, atmosfera, mistero, bianco e nero stupendo, debiti a Hitchcock e Lynch. Superiore al precedente, risulta anch'esso vincente nella scelta del protagonista e delle location. Un realistico delirio iperviolento metacinematografico ed autoreferenziale che dovrebbe dare il meglio o il peggio di sè in versione Vod uncut. Altro che i torture porn...

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il finale; Il risveglio della donna incinta; Il momento delle defecazioni; Lo stupro al centipede.
I gusti di Raremirko (Giallo - Horror - Thriller)

Corinne 19/11/17 0:05 - 370 commenti

Martin è un villain difficile da dimenticare: un ometto disturbato che non dice una parola, remissivo nella vita quotidiana ma anche killer spietato, ossessionato dal "centipede umano" del film precedente, che realizzerà in maniera goffa e raffazzonata. Il film lo regge lui, col suo sguardo allucinato, in un crescendo di nefandezze che culminerà in un delirio di sangue e feci mitigato dal b/n. Una storia semplice e prevedibile ma ben raccontata, con la giusta atmosfera.
I gusti di Corinne (Giallo - Horror - Thriller)

Jofielias 14/12/11 9:07 - 170 commenti

Non c'è dubbio che Six sappia mettere in scena il disgusto con paradossale eleganza. Tuttavia il film parte dalle viscere e non raggiunge mai il cuore né la testa, per cui non diviene mai orrore: resta nausea. Se nel primo capitolo il mattatore era un genio, in questo è un minorato mentale, cosicché stavolta la materia rimane al livello più degradato possibile. Genialmente la congiunzione tra il secondo capitolo e il primo (ritenuto qui solo un film di finzione) avviene come con le cavie centipedali: l'escrezione del primo nutre il successivo.
I gusti di Jofielias (Fantascienza - Horror - Thriller)

Doosee 29/12/14 2:23 - 8 commenti

L'atroce declino nei meandri più oscuri e alienanti del dolore, della violenza e del cattivo gusto. Siamo di fronte a una pietra miliare del cinema horror contemporaneo, uno splatter sovversivo, cupo, grottesco, quasi kafkiano, un film difficile da rivedere e da dimenticare ma che merita la definizione di cult. Laurence Harvey in una delle migliori interpretazioni del decennio, paragonabile a mio avviso solo al Lorre di M, nei suoi timidi e costanti silenzi, nei suoi gemiti folli e disperati che turbano e si dipanano in un copione di poche righe.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Le inquietanti "gag" con la madre.
I gusti di Doosee (Comico - Horror - Thriller)