Cerca per genere
Attori/registi più presenti

DOPPIO DELITTO

All'interno del forum, per questo film:
Doppio delitto
Titolo originale:Hide and go shriek
Dati:Anno: 1988Genere: horror (colore)
Regia:Skip Schoolnik
Cast:Bunky Jones, Brittain Frye, Annette Sinclair, George Thomas, Donna Baltron, Scott Fults, Ria Pavia, Sean Kanan, Scott Kubay, Jeff Levine, Michael Kelly
Note:Aka "Close yor eyes and prey".
Visite:481
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 5
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Conosciuto in America con i titoli CLOSE YOUR EYES AND PREY e HIDE AND GO SHRIEK, DOPPIO DELITTO è il classico horror alla VENERDI’ 13, coi soliti teenager gaudenti predestinati ad essere massacrati nel buio. Sono quattro coppie che decidono di passare una notte in un magazzino tra manichini e mobili di ogni sorta (e qui il modello è IL TUNNEL DELL’ORRORE di Hooper). Inizialmente scherzano e ridono dei loro tentativi di spaventarsi a vicenda; poi, dopo quaranta minuti abbondanti di dialoghi sciocchi e situazioni ripetute all'infinito, finalmente salta fuori il maniaco che, travestendosi in mille modi, li accoppa senza pietà. Gli effetti speciali sono di Screaming Mad George ma non sono affatto iper sanguinari (se si eccettua una ragazza decapitata da un montacarichi) come si potrebbe pensare. La fotografia è disgustosa, le azioni sempre avvolte in un buio irritante, il colpo di scena sul colpevole fa ridere i polli, la recitazione è men che anonima, la sceneggiatura non esiste. Una noia mortale assale chi nel cinema horror cerca qualcosa di nuovo. E il finale col colpevole che sfugge alla polizia e sorride in macchina cosa vorrebbe significare? Che ci sarà un seguito? Curiosamente l'anno successivo ci penserà Scott Spiegel a girare un horror del tutto simile a questo e cioè il sopravvalutato INTRUDER, avventura supersplatter in un supermercato dove si aggira l’ennesimo spietato killer.
il DAVINOTTI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Undying 6/4/08 15:15 - 3875 commenti

Scarsa pellicola che porta lo spettatore sull'orlo dell'isteria, causa una sceneggiatura anonima, ispirata a più celebri slasher (il solito Halloween, tanto per dirne uno) e combinata con elementi whodunit. Peccato che la fotografia sia mediocre, che il buio invada, senza soluzione di continuità, lo schermo e che i dialoghi siano al limite del pronunciabile. Il body-count è ininfluente, perchè se il numero di morti ammazzati è sostanzioso, il gore è assente e l'azione avviene fuori schermo. Similitudini, per ambientazione, con Intruder.
I gusti di Undying (Horror - Poliziesco - Thriller)

Ciavazzaro 25/10/15 22:54 - 4654 commenti

Slasher di ambientazione claustrofobica. Il solito gruppetto di adolescenti per festeggiare il diploma ha la malsana idea di passare la notte in un centro commerciale; peccato che lì dentro ci sia pure il solito maniaco di turno. Non così malvagio... si segnala infatti una certa violenza e inventiva negli omicidi, con una buona dose di sangue (cult la decapitazione dell'ascensore) e il movente finale è simpatico. Gli attori però non offrono granché (da segnalare il futuro divo delle soap Sean Kanan) e il finale risulta evitabile e deludente.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La decapitazione.
I gusti di Ciavazzaro (Giallo - Horror - Thriller)

Herrkinski 22/5/15 0:48 - 3803 commenti

Noioso slasher ottantiano che nulla aggiunge a quanto già detto (spesso meglio, altre volte peggio) da mille altri epigoni più blasonati. S'inizia coi classici 40 minuti di convenevoli e sbaciucchiamenti tra i ventenni di turno, in attesa del body-count; purtroppo nemmeno quando il killer entra in azione c'è molto da divertirsi, dato il gore moderato e l'illuminazione perennemente scarsa, aggravata da una fotografia blanda. Nulla di che nemmeno il climax che spezza il meccanismo whodunit, a chiudere un horror fiacco e ampiamente dimenticabile.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La gustosa decapitazione con ascensore, che anticipa l'analoga scena del Trauma argentiano.
I gusti di Herrkinski (Azione - Drammatico - Horror)

Daidae 14/6/15 21:07 - 2344 commenti

Non male questo slasher americano tipicamente anni 80. La storia è poco originale, e come già fatto notare la fotografia buia penalizza il film e non poco; eppure se si sorvola su questi difetti il film è accettabile. Interpreti e regia ovviamente non passeranno alla storia per la loro capacità. Qualche effetto speciale notevole.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il finale; La decapitazione.
I gusti di Daidae (Comico - Horror - Poliziesco)

Pumpkh75 16/2/17 13:55 - 1055 commenti

Siamo nel pieno magma del genere: lo psicopatico misterioso, il gruppo di donzelle rigorosamente inclini al topless, i giovani allupati (tra i quali inspiegabilmente uno pare appena uscito dalle scuole elementari), armi da taglio, un po' di sangue ma non troppo. L’esito mediocre dipende da tutta questa assenza di peculiarità, dalle scarse monete e dalla mancanza di ardore se non nello svelamento finale in odor di audacia. Manichini (inutili) come se piovesse e nomination per il prologo più superfluo della storia del cinema horror. Vabbè.
I gusti di Pumpkh75 (Fantastico - Horror - Thriller)