Cerca per genere
Attori/registi più presenti

LA CROCE DALLE SETTE PIETRE

All'interno del forum, per questo film:
La croce dalle sette pietre
Dati:Anno: 1986Genere: horror (colore)
Regia:Eddy Endolf (Marco Antonio Andolfi)
Cast:Eddy Endolf (Marco Antonio Andolfi), Annie Belle, Gordon Mitchell, Paolo Fiorino, Giorgio Ardisson (George Ardisson), Glauco Simonini, Marco Merio, Stefano Murè, Gino Lodero, Piero Vivaldi, Umberto De Luca, Mario Donatone, Zaira Zoccheddu
Note:(aka "Talisman"), aka "La croce delle sette pietre", "La croce dalle 7 pietre"
Visite:3750
Il film ricorda:Quando i picciotti sgarrano (a Homesick)
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 31
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)


Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

B. Legnani 5/10/07 22:42 - 3970 commenti

Incredibile: "se non lo vedi, non ci credi". Ha il primato di passanti che guardano in macchina. Andolfi è protagonista, regista, soggettista, sceneggiatore, montatore e cura gli effetti speciali. La presenza di Ardisson dà al tutto un tono ancor più surreale. Ultimo credito della Zoccheddu (in tenuta iper-troiesca): se ha smesso per il solo timore di poter essere coinvolta, all'epoca, in qualcosa di peggio, si è trattato di un'errata valutazione. Citazioni (volute?) da Il bacio della pantera e Stati di allucinazione.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il telefono dà il segnale di occupato: "Non è facile parlare con Roma a quest'ora...".
I gusti di B. Legnani (Commedia - Giallo - Thriller)

Undying 3/10/08 21:29 - 3971 commenti

Incredibile esempio di pressappochismo che riguarda ogni settore della macchina cinematografica: dalla regia (improvvisata e confusa) alla storia (horror, action e "camorra", con dialoghi sui generis), passando per un trucco che fa apparire i recenti lavori autoprodotti a budget "zero" veri e propri kolossal. Eppure qualcosa da salvare c'è, e sta nella selezione di attori secondari che ricordano tempi migliori del cinema nostrano. Un buon esempio, insomma, al contrario: per imparare cosa si deve evitare di fare in un film...
I gusti di Undying (Horror - Poliziesco - Thriller)

Homesick 3/2/11 14:07 - 5672 commenti

In fondo il soggetto, che mescola uomini lupo, messe nere, erotismo, Napoli e camorra, non era poi così male; il guaio è che, in spregio di ogni grammatica cinematografica, spara dialoghi deliranti, facce sopra le righe, montaggi sballati – tra cui scene evidentemente scartate che però appaiono nei flashback – ed effetti speciali da recita scolastica (vedasi la metamorfosi in licantropo). Beneficiando di fondi statali, Andolfi raccatta vecchie conoscenze del bis italico, un compositore di tutto rispetto come Rustichelli jr. e dà alla luce un capolavoro di ammaliante bruttezza.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La messa nera con Gordon Mitchell gran sacerdote; la metamorfosi; il flashback; ogni volta che Andolfi si rattrista o digrigna i denti.
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Cotola 17/12/07 1:33 - 6444 commenti

Uno dei film più brutti e deliranti della storia del cinema, nonché uno dei più trash. Sotto questo punto di vista la pellicola non ha eguali e raggiunge il suo culmine quando il protagonista si trasforma in lupo mannaro. Notevoli sono anche le visioni orrorifiche di cui è preda durante il sonno. La sceneggiatura è un qualcosa di pietoso e grottesco allo stesso tempo, mentre gli attori (ma è giusto chiamarli così?) sono tra i più impresentabili e imbarazzanti di sempre. Insomma, un film che vi farà sbellicare dalle risate dal principio alla fine,

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Sicuramente la "metamorfosi" (si fa per dire) del protagonista in uomo lupo.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Caesars 11/6/08 9:29 - 2239 commenti

Un vero e proprio culto trash che fu girato, ormai più di vent'anni fa, grazie a finanziamenti statali ma che non è praticamente possibile vedere se non scaricandolo da internet. Che dire: il film mantiene tutte le promesse annunciate dalla sua "fama". Non c'è un solo aspetto da salvare: recitazione, regia, soggetto ed effetti speciali sono indegni di tali nomi, ma come spesso succede quando un prodotto è così mal riuscito riesce a diventare un vero e proprio feticcio per chi ama i film brutti. Invedibile ma anche imperdibile.
I gusti di Caesars (Drammatico - Horror - Thriller)

Ciavazzaro 3/6/08 15:23 - 4603 commenti

Cultone del genere trash. Certo nel cast si conta qualche caratterista (Annie Belle, Ardisson, Mitchell; ci sono pure Piero Vivaldi e Giulio Massimini), ma il resto è una pena assoluta. Recitazione inesistente (e la Zoccheddu dà il meglio di sè), effetti speciali al limite del ridicolo, soprattutto il make-up di Eddy Andolf. Sequenza di torture con mostro oscene! Non vi sono parole per descrivere questa pellicola: vederla è un'esperienza unica.
I gusti di Ciavazzaro (Giallo - Horror - Thriller)

Deepred89 1/6/07 14:45 - 2820 commenti

Notevole trashone italico. La storia è altamente demenziale e il protagonista Andolfi, i dialoghi, gli effetti speciali (incredibile il make up del lupo mannaro) e le scene di sesso sono quanto di più ridicolo si sia mai visto in un horror. Curioso il cast di contorno (Annie Belle, Gordon Mitchell, Giorgio Ardisson) che però in questo caso mette solo tristezza. All'estero gira una versione insertata, a quanto sembra ancora più assurda. Comunque sia, è un film da non perdere.
I gusti di Deepred89 (Commedia - Drammatico - Thriller)

Matalo! 15/5/15 11:00 - 1279 commenti

Inevitabile per chi ama le pratiche basse. Volete una cartina di tornasole per capire cos'è il grande cinema? Ecco il film per voi. Lasciamo stare soggetto e sceneggiatura... Anche il semplice levarsi la giacca mentre si etra in auto è segno di quanto pedestre e presuntuoso sia questo film, dove l'autore si fa dare del bellissimo ragazzo svariate volte (sembra Michele Santoro giovane). Pessimo, da far rivedere i giudizi su certi registi cinsiderati scarsi. Divertente ma non per volontà sua. Stracult la veggente-mignotta.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Camorristi dopo la strage chiamano la polizia; L'unico sopravvissuto, un nero, viene apostrofato come "tartufon" dal commissario; La mignotta alla Piramide.
I gusti di Matalo! (Commedia - Gangster - Western)

Daidae 4/2/09 7:40 - 2208 commenti

Oddio! Avete presente il "giornalino di classe" fatto dai bambini alle elementari senza l'intervento della maestra? Ecco, questo film rappresenta a livello tecnico il giornalino di classe del cinema. Un ragazzo ha una maledizione: si trasforma in uomo lupo, ma può evitarla grazie a un particolare medaglione, che però gli viene rubato... dalla camorra!!! Attori lerci, regia, sceneggiatura e effetti speciali fatti in cucina... Un mito del cinema brutto.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La liquefazione del primo camorrista; la trasformazione in lupo mannaro.
I gusti di Daidae (Comico - Horror - Poliziesco)

Ghostship 28/2/09 11:21 - 395 commenti

Impossible pensare che non sia stato fatto volontariamente così brutto. A confronto Bruno Mattei è David Lynch. Resta il fatto che è un film imperdibile non solo per gli amanti del trash, ma per tutti quelli che, stanchi della comicità becera e caciarona che non fa ridere nessuno, decidano di tuffarsi in questo delirante scherzo della macchina da presa. All'estero gira una director's cut...
I gusti di Ghostship (Giallo - Horror - Thriller)

Fabbiu 12/11/07 11:02 - 1787 commenti

Incredibile: il lupo mannaro vs camorra! È proprio vero: tra un horror e una sceneggiata napoletana. Dirige grazie al finanziamento statale "Eddy Andolf" che è pure protagonista (oltre a tutto il resto) ed è di una inespressività disturbante. E che dire del mitico Gordon Mitchell in quello che forse è il ruolo più inutile della sua filmografia? Incredibile, un tuffo nel folklore napoletano a bordo di una vecchia macchina color cachi tra frasi d'amore, trasformazioni indecenti ed erotismo di serie Z. Di tutto e di più: fino al volto di S. Pietro.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Aborì... vieni qui...
I gusti di Fabbiu (Commedia - Fantascienza - Fantastico)

Mco 12/8/14 23:29 - 1833 commenti

Uno di quei film che va visto dopo aver letto attentamente il pedigree di accompagnamento, al fine di sapere di quale "razza" si stia parlando. Andolfi è l'uomo lupo che affronta la camorra e che si aggira per le case con un travestimento che farebbe ingelosire il Mimmo Crao di Parolini. E le donne che incontra, bene o male, si spogliano tutte (notevoli le grazie della Zoccheddu). Il resto è difficile da sintetizzare, tra folli richiami all'ancestrale animalesco e ritualità che Gordon Mitchell governa da par suo. Buona serie zeta!

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'incipit con Mitchell che si agita invocando Aborym; L'amplesso con la Zoccheddu.
I gusti di Mco (Animali assassini - Giallo - Horror)

Trivex 13/5/09 21:37 - 1297 commenti

Confesso che adoro i trash italiani. Da Il sesso della strega a Patrick vive ancora passando per Zombi horror e via di seguito. Ma qui siamo in una dimensione diversa, imparagonabile al cinema di serie Z del quale questo film riesce a cogliere pochissimi aspetti caratteristici (qualcosa nei flashback sessuali, per esempio). Il resto della follia risulta anche noioso, senza ovviamente entrare nel merito di un qualsiasi aspetto tecnico o estetico. Inoltre se, come si dice, il film si è giovato pure dei finanziamenti di Stato, subentra in più la disapprovazione morale!
I gusti di Trivex (Horror - Poliziesco - Thriller)

Lercio 8/4/07 12:59 - 232 commenti

Un trashone abominevole che non ha pietà per nulla! La recitazione è agghiacciante, per non parlare del make-up del lupo mannaro. Il dialetto napoletano non aiuta certo nella comprensione del film, che vanta una sceneggiatura colabrodo, non avendo né capo né coda. Uno di quei film orrendi dei quali, una volta iniziata la visione, non si può fare a meno di andare fino in fondo, come quando si vede un gatto schiacciato per la strada e, sebbene sia disturbante, non si riesce a non guardarlo...
I gusti di Lercio (Drammatico - Horror - Poliziesco)

Disorder 12/6/09 23:28 - 1353 commenti

Si dice che non c'è limite al peggio, ma in questo caso c'è: davvero difficile pensare che si possa fare un film peggiore di questo. Il protagonista in versione licantropo è qualcosa di imperdibile: completamente nudo tranne una (brutta) maschera sul volto, si muove del tutto ebete emettendo assurdi squittii da topo. La colonna sonora è inesistente, composta solo da patetici effetti sonori probabilmente ottenuti da qualche giocattolo per bambini. Talmente brutto da essere diventato un cult.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La scena di sesso tra il licantropo e la maga: forse la peggiore scena mai girata in assoluto in un film.
I gusti di Disorder (Avventura - Commedia - Drammatico)

Minitina80 11/7/17 7:33 - 1260 commenti

La commistione tra horror di stampo satanico e la camorra è la prima cosa che balza agli occhi, talmente improbabile e mal riuscito è l’accostamento. A peggiorare la resa complessiva è il livello qualitativo di tutto, decisamente al di sotto di ogni limite. L’aggettivo amatoriale, infatti, non sembra appropriato per la pochezza delle interpretazioni e la qualità delle riprese e dei trucchi o presunti tali. Appartiene a quella pletora di titoli di cui si fatica a capirne il senso e le condizioni che ne hanno portato alla genesi.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il make-up del mannaro.
I gusti di Minitina80 (Comico - Fantastico - Thriller)

Panza   9/3/17 18:24 - 1255 commenti

Accompagnato da una colonna sonora indescrivibile e sceneggiato in maniera approssimativa, questo horror d'ambientazione napoletana ha avuto nei corsi degli anni una fama dal punto vista trash, sicuramente immeritata. Molti i momenti di comicità involontaria: i vari cattivi sopra le righe incontrati dal protagonista, la scena di sesso con la maga, la recitazione del protagonista ("Mortacci tua" con finto accento romano)... Occhi aperti nel finale perché in sovrimpressione appare qualcuno di davvero inaspettato!

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'orrendo monile del titolo.
I gusti di Panza (Commedia - Drammatico - Poliziesco)

Mdmaster 1/1/11 18:46 - 802 commenti

Pregevolissima scemenza, con Andolfi che dirige, scrive e interpreta con un'espressività pari a una tavoletta da stiro andata a male (spettacolare quando si esprime in romanaccio!). Inutile star qui a parlare di storia, coerenza (ci si innamora dopo due minuti) ed effetti speciali, se uno si vede la Croce dalle sette pietre è per farsi due risate e basta. In questo i primi trenta minuti sono perfetti, il resto va avanti per inerzia. Adesso aspettiamo tutti il film horror di Gigione e Donatello.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Le faccine da uomo lupo, il make-up e l'espressione da cane bastonato di Andolfi; "mortaccitua!".
I gusti di Mdmaster (Avventura - Drammatico - Horror)

Funesto 17/3/10 14:27 - 523 commenti

Uno dei peggiori horror dello Stivale, di certo il più trash d'Europa. Frasi come "ma 'sta troia fotte int'al telefono?" o scene come gli scleri del licantropo sono difficili da scordare. Personaggi come Mitchell-sacerdote, Ardisson all'americana e Andolfi restano negli annali. Le voci del doppiaggio fanno venire i crampi allo stomaco per le risate e le espressioni ebeti di Eddy non lascian dubbi: si può parlare di cult movie. Ma almeno ci si diverte parecchio, altro che boiate tipo I fantasmi di sodoma, in cui nemmeno c'è comicità involontaria!

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'Andolficantropo con le treccine; la parlata di Ardisson; gli omicidi (stile Bud Spencer & Terence Hill); Totonno O' Cafone.
I gusti di Funesto (Animazione - Horror - Thriller)

Raremirko 5/2/10 0:52 - 432 commenti

Il peggior film di tutti i tempi, lo zero cinematografico, non può non essere commentato. Rispetto ovviamente Andolfi come persona, ma questo suo lavoro, favorito anche da aiuti statali, è quanto di più anticinematografico mai apparso sul pianeta Terra. Recitazione, regia, sfx, tutto da dimenticare. Ne esiste anche una seconda versione, con scene in più, chiamata El talisman e pure un seguito. Da notare la presenza di Gordon Mitchell, che c'era pure nel capolavoro Fellini Satyricon... Dalle stelle alle stalle... Un must... del trash.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La trasformazione in uomo lupo, il titolo alternativo, le espressioni di Andolfi, le scene oniriche estremamente weird ed estremamente trash.
I gusti di Raremirko (Giallo - Horror - Thriller)

Metuant 8/2/10 14:07 - 425 commenti

Non prendiamoci in giro: un novellino con una telecamera digitale e due soldi farebbe quasi certamente una cosa migliore di questa roba che nemmeno chiamo film. Andolfi prende letteralmente in mano la situazione e si inventa factotum di questo disastro su pellicola che vanta (vanta?) attori che non recitano e lo fanno pure male, musiche da mal di testa, una storia ai limiti del demenziale ed effetti che chiamarli casalinghi è un eufemismo. Almeno però si ride parecchio.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'interminabile nonchè ridicola trasformazione di Andolfi.
I gusti di Metuant (Commedia - Giallo - Horror)

Maik271 4/2/16 8:19 - 393 commenti

Il "regista" di questa pellicola cura anche il soggetto, la sceneggiatura, il montaggio e come se non bastasse ne è anche il protagonista. Detto questo possiamo immaginare il livello di una pellicola che ha dell'incredibile; i dialoghi sono assurdi, gli effetti speciali pessimi, gli attori anche (si salva solo Annie Belle che qualche filmetto lo ha fatto, ma che purtroppo non si spoglia). Non sorprende il totale anonimato, ampiamente meritato, che circonda questa pellicola.
I gusti di Maik271 (Giallo - Poliziesco - Thriller)

Marcolino1 21/11/16 15:38 - 284 commenti

L'opera è un misto di azione, satanismo sadomasochista e traffici di stupefacenti, dove ci sono elementi sia del cinema classico fantasy-horror americano anni 50 e 60 (il lupo mannaro più simile allo yeti), sia del poliziottesco italiano, sia di uno pseudo sperimentalismo (i filtri rossastri nei flashback). Il tutto è mescolato alla rinfusa e male sviluppato, con effetti a volte di involontario ridicolo, a volte semplicemente di noia. Nemmeno l'ambientazione partenopea aiuta a risollevare il film perchè le inquadrature delle location sono anonime e sciatte.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Le messe nere trash con il delirio sadomaso.
I gusti di Marcolino1 (Documentario - Fantascienza - Musicale)

Magi94 15/7/17 14:49 - 205 commenti

Marco Antonio Andolfi realizza il capolavoro universale del trash, con l'innocente inconsapevolezza che solo i grandi artisti hanno (si vedano suoi video sul web dove è convinto di essere un talentuoso regista). Soggetto paradossale, trama con mille personaggi che si perdono qua e là (Carmela?), dialoghi che sembrano fatti apposta per compiacere il nostro ("Marco ma quanto sei bello!"), effetti speciali da ridere e recitazione malandata (la migliore è la signora che dà l'indicazione). Capolavoro imperdibile: voto trash *****.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Memorabile che, come grande beffa, il tutto sia stato finanziato dal Ministero dei beni culturali.
I gusti di Magi94 (Commedia - Drammatico - Horror)

Uomomite 26/2/11 3:28 - 175 commenti

Dall'amore tra una mignotta e un essere demoniaco nasce Marco, un bravo ragazzo che però ogni tanto si trasforma in una chiavica metà uomo e metà moquette. Soltanto la croce dalle sette pietre può impedire il verificarsi di tale incresciosa evenienza. Purtroppo però, durante una gita di piacere a Napoli, gliela scippano (e qui c'è anche un pizzico di denuncia sociale). Così Marco, per recuperarla, decide di affrontare la camorra, decimandola che manco il maxiprocesso. C'è anche la scena di sesso più ridicola della storia del cinema mondiale.
I gusti di Uomomite (Fantascienza - Horror - Poliziesco)

Soga 21/3/09 21:29 - 125 commenti

Mettete assieme attori che più incapaci non si può, effetti speciali dall'incontenibile effetto trash ed elaborate una storia sfrontatamente assurda. Il risultato di questa alchimia sarà una pellicola delle più brutte mai realizzate e proprio per questo imperdibile. Davvero, non c'è nulla che si salva. Consiglio questo film a tutti coloro che hanno bisogno di farsi una risata malsana e isterica.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Ogni trasformazione del protagonista in licantropo.
I gusti di Soga (Avventura - Commedia - Drammatico)

Bmovie 15/2/10 19:50 - 110 commenti

Sicuramente il film italiano più trash di tutti i tempi. La cosa che sorprende è che questo film fu finanziato dallo Stato, cosa a dir poco utopica al giorno d'oggi! Inutile rimarcare la pochezza del titolo (sia dei mezzi, sia della progressione narrativa). In ogni caso questo "Lupo mannaro contro la camorra" è fonte di fragorose risate, anche dopo più visioni.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La trasformazione in uomo lupo e i relativi assassinii; l'incontro con il mitico "Totonno 'o cafone".
I gusti di Bmovie (Azione - Fantascienza - Horror)

Mushroom 11/6/12 19:37 - 36 commenti

Considerato (giustamente) da molti come il peggiore horror italiano, è un gangster horror napoletano realizzato malissimo, con i soldi che aveva concesso lo stato e attori presi dalla strada. Potrei elencare tutte le scene "brutte" del film, ma non saprei da dove cominciare, perché tutte le scene del film lo sono, tanto che portano alle risate. Nomi improponibili "Totonno O'Cafone", scene soft-core inserite a casaccio, recitazione fuori tempo, effetti speciali orribili...
I gusti di Mushroom (Drammatico - Giallo - Horror)

ShangaiJoe 7/10/09 15:34 - 32 commenti

Forse è secondo solo a Delirio di sangue di Bergonzelli. È tutto perfettamente poveristico: attori, dialoghi, ambientazioni... e per ultimo, ma non in ordine di importanza, Marco Antonio Andolfi nella parte di se stesso medesimo, una sorta di Pietro Germi dei giorni nostri. Grandioso. Gordon Mitchell si conferma l'attore con la carriera più sconvolgentemente in discesa della storia dell'umanità. Da recuperare senza esitazione.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'incubo psichedelico durante il delirio notturno del protagonista.
I gusti di ShangaiJoe (Giallo - Horror - Thriller)

Bisturi 6/11/12 2:25 - 9 commenti

Eddy Andolf (o Marco Antonio Adinolfi che dir si voglia) è un'icona per gli amanti come me del genere trash. Con la croce dalle sette pietre firma una pellicola weird all'inverosimile, girata alla stregua di una recita scolastica e recitata peggio. Ci fu anche un seguito (Riecco Aborym), peggiore del predecessore addirittura. Finanziato con i soldi della regione Campania, sta riscuotendo successo inaspettato e fama postuma grazie a un tam tam sui vari siti di nicchia che si trovano sparsi sul web.
I gusti di Bisturi (Azione - Gangster - Poliziesco)

Mastro 6/4/13 16:31 - 2 commenti

Marco Antonio Andolfi si dimostra capace come montatore ma come attore e regista c'e poco e niente da salvare. Tra i film più amatoriali della storia del cinema: la storia poteva anche essere interessante se non fosse stata appiccicata sullo schermo così male. Un erotico-poliziesco tra i più bizzarri grazie al suo grande cast.
I gusti di Mastro (Avventura - Horror - Teatro)