Cerca per genere
Attori/registi più presenti

C'ERA UNA VOLTA IN AMERICA

M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 55
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)


Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

B. Legnani 15/11/11 1:05 - 4070 commenti

Squarci ottimi si alternano a momenti meno felici. Talora cose buone e meno buone vanno di pari passo: il dialogo finale è bellissimo, ma ci si arriva con uno snodo che sfiora la fantascienza. Non mi pare necessario scegliere fra "capolavoro" e "pesantissimo". C'è del grande cinema, un'interpretazione (De Niro) da pelle d'oca, qualche lunghezza evitabile, qualche momento meno convincente (la cena girata a Venezia ricorda, più che il Leone migliore, il migliore spot di Fellini). Da vedere senza dubbio veruno.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'incontro finale, che un po' ricorda "Le braci" di Sándor Márai.
I gusti di B. Legnani (Commedia - Giallo - Thriller)

Galbo 5/11/07 14:50 - 9821 commenti

Capolavoro e canto del cigno di Sergio Leone, il film è una monumentale e riuscita epopea che copre un arco temporale di mezzo secolo (dilatando il motivo temporale attraverso vari rimandi e flashback girati con uno stile personalissimo); il film di Leone parla del mondo della malavita organizzata ma anche e sopratutto dei rapporti umani, dell'amicizia e del codice d'onore. Un film prevalentemente al maschile (le donne sono quasi sempre oggetto sessuale) che si avvale delle grandi interpretazioni di De Niro e Woods.
I gusti di Galbo (Commedia - Drammatico)

Pigro 6/5/11 9:00 - 6698 commenti

Un vero e proprio poema sinfonico sul tempo e la memoria, travestito da saga gangsteristica, mentre il vero cuore del film è la sofferta altalena del protagonista su e giù nella propria vita, a rintracciare il senso di quella stessa vita fra le cose che contano per lui e che a lui si negano: l'amicizia e l'amore. Il fallimento di un'esistenza assaporata con intensità, ma sempre sfuggente. Bellissima ricostruzione, emozionante scansione temporale, grandiose alcune scene, ma la musica (bella) è troppo invadente. Non epico ma elegiaco.
I gusti di Pigro (Drammatico - Fantascienza - Musicale)

Homesick 2/6/13 9:15 - 5721 commenti

Velleitariamente proustiano, l’ultimo Leone lascia i cowboys per i gangsters dei bassifondi newyorkesi epitomando la propria estetica cinematografica da cui è inscindibile l’apporto sonoro di Morricone. All’immediatezza naturalistica e ai crebri sbalzi di tono della prima parte - dalla commedia goliardica all’iperviolenza spesso gratuita di esecuzioni e stupri - si contrappone la seconda, meno efficace in quanto affettatamente riflessiva e sommessa; la cesura si ricuce nella decostruzione cronologica dei fatti e negli spiragli surreali che sfumano il ricordo nella rêverie. Ottimo il casting.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La Connelly legge il Cantico dei Cantici alludendo a Tyler; la sorpresa nel carro funebre; lo scambio dei neonati; l’ultimo incontro con Woods.
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Renato 29/6/07 23:28 - 1500 commenti

Uno dei capolavori di tutti i tempi, a mio avviso. Leone racconta la mitologia di un genere (il gangster movie) che aveva conosciuto da ragazzo al cinema, e gioca col tempo con una libertà narrativa che a volta lascia sbalorditi. C'è chi sostiene che le singole parti -prese una per una- valgano più dell'insieme, ma per me prendono una cantonata: solo il film intero possiede quel respiro epico che lo eleva a Film con la F maiuscola. Per chi crede nell'amicizia eterna, un film da rivedere almeno due volte.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La presenza di Mario Brega negli open credits ai primissimi posti, quasi fosse un co-protagonista.
I gusti di Renato (Commedia - Drammatico - Poliziesco)

Cotola 7/12/07 0:06 - 6526 commenti

Il capolavoro assoluto di Leone. Sebbene non perfettamente oliato dal punto di vista della scorrevolezza narrativa (anche a causa delle disavventure produttive in cui incorse la pellicola), specie nell'incastrare l'uno nell'altro i diversi piani temporali, resta un film di una bellezza lancinante e che a tratti non può non commuovere. Cast stellare in stato di grazia con una citazione particolare per James Woods, mai più così grande. Finale molto enigmatico che ancora oggi suscita molte perplessità e discussioni tra gli stessi fan.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Max a Noodles: "Ci facciamo un bagno?" e lui: "Sì, facciamoci un bagno". La scelta tra il dolce alla panna e Peggy. Il sorriso finale di De Niro. .
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Tarabas 19/7/17 16:32 - 1456 commenti

Il film della vita per Leone, alle prese con una storia autenticamente sentita. Il tema non è la mafia ma la malinconia, che dà il tono al film, il senso del tempo e delle occasioni perdute, i rimpianti, i desideri non realizzati, le speranze e amicizie tradite. Il regista porta all'estremo il suo concetto di tempo filmico, che trascende quello reale e lo plasma a piacimento in fotogrammi. Alla fine, il camion trita i resti della vita di Noodles, tutti quegli anni trascorsi andando a letto presto, pieno di rimorsi. God bless Sergio Leone.
I gusti di Tarabas (Commedia - Gangster - Western)

Daniela 5/1/16 10:55 - 6595 commenti

Mezzo secolo di storia americana riflessa nello specchio del cinema, che mitizza e deforma ad un tempo: Leone racconta le vicende dei suoi "bravi ragazzi" facendoci partecipi di innamoramenti giovanili, amicizie tradite, vendette impossibili e fughe nell'oblio. Affresco potentemente melodrammatico, in cui la figura dello Jago Woods (nella sua interpretazione più ambigua e seduttiva) finisce per schiacciare perfino quella di De Niro. Film debordante, pecca per eccesso (vedi il triplice finale), ma sazia lo sguardo con tante scene indimenticabili. Chiusura in bellezza per un grande regista

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: I corpi stesi sull'asfalto; "Mi sono alzato presto la mattina".
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Ciavazzaro 25/2/09 11:59 - 4624 commenti

Ottimo. La descrizione dell'America durante il proibizionismo e nel periodo successivo alla sua abolizione è davvero perfetta. Il cast di attori è fenomenale, da De Niro a Woods. La colonna sonora di Ennio Morricone è emozionante. Capolavoro, senza dubbio.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La scena nel club.
I gusti di Ciavazzaro (Giallo - Horror - Thriller)

Deepred89 8/1/17 22:55 - 2876 commenti

Con una confezione avanti anni luce, Leone punta alla nostalgia in modo programmatico ma efficace, giocando sapientemente con piani temporali, frasi a effetto e musiche (che non spiccano nella discografia morriconiana). Nonostante l'ampia durata il film regge, ma la straordinaria forza di alcune scene va di pari passo con malriusciti tentativi di realismo che degenerano in stupri da poliziottesco o imbarazzanti parentesi volgarotte. Film nato per essere un capolavoro che, come spesso accade in questi casi, risulta ben lontano dall'esserlo.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'ultimo dialogo tra De Niro e Woods; Il salto in mare.
I gusti di Deepred89 (Commedia - Drammatico - Thriller)

Capannelle 3/11/07 15:34 - 3299 commenti

Un film che molti detestano o amano e anche per me è difficile schierarmi. Da ricordare: la colonna sonora; la descrizione dei gangster bambini, del loro mondo e del loro modo di pensare; la fotografia; la prima "attività" di De Niro dopo la prigione. Da lasciar perdere: lunghezza dell'opera; ridondanza degli incastri narrativi; alcune scene di violenza gratuite del tutto fuori contesto (e Leone non è Kubrick). Insomma, dopo 13 anni (ma forse è proprio quello ha fatto la differenza) poteva uscirne un prodotto più equilibrato.
I gusti di Capannelle (Commedia - Sentimentale - Thriller)

Matalo! 10/8/08 3:23 - 1310 commenti

Non so che dire; visto in prima regionale a Padova con sovrapprezzo del biglietto e poi rivisto più volte, mi lasciò insoddisfatto. Al tempo perché non era un western, oggi perché non è un film molto emozionante. Pare strano; un film di amicizie, una storia su un perdente (un De Niro magnifico) eppure, a parte il casino della trama che complica il tutto, nessuna partecipazione emotiva. Uno dei peggiori Morricone di sempre. All'attivo: De Niro, la scena del caffè, il teatro d'ombre (scena alla C'era una volta il west), il finale col sorriso più bello del cinema.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'inquadratura finale è uguale a quella di Jill in C'era una volta il West che crolla sul letto, intravista dalle trine del baldacchino.
I gusti di Matalo! (Commedia - Gangster - Western)

Cangaceiro 20/5/08 20:51 - 982 commenti

La realizzazione del film ha necessitato di tempi biblici ma ne è pienamente valsa la pena! Leone, utilizzando scientificamente la tecnica del flash-back, plasma un'impeccabile affresco dell'ascesa e dell'inevitabile successiva caduta di un gruppo di amici-gangster cresciuti nel ghetto ebreo di New York a cavallo del proibizionismo. Le immagini che scorrono sono poetiche, intensissime, soprattutto nella parte in cui i protagonisti sono bambini, ma anche De Niro non manca di dare l'ennesima prova da applausi. Grandioso.
I gusti di Cangaceiro (Commedia - Gangster - Western)

Daidae 17/11/09 23:01 - 2242 commenti

In famiglia questo film era di casa, gradito da mio padre e pure da me. La colonna sonora è di quelle che non si dimenticano. Film italiano passato alla storia e che poco ha da invidiare a mostri sacri come Coppola. Capolavoro: sono passati tanti anni e ancora appassiona.
I gusti di Daidae (Comico - Horror - Poliziesco)

Gugly 28/12/07 23:05 - 926 commenti

Grande film e grande sogno di Leone, in tutti i sensi. Non tutto fila liscio, ma l'idea di ambientare questa storia di amicizia e crimine nel mondo ebraico anzichè nella solita Little Italy denota il coraggio del regista. Eccessivamente lungo, a volte anche violento, ma disperatamente romantico; amore vogliono Noodles e la sua banda, dalle donne, ma soprattutto dagli amici. E se non si può? Meglio sparire.
I gusti di Gugly (Commedia - Horror - Teatro)

Redeyes 27/3/08 12:25 - 1886 commenti

Eccellente. Qui c'è tutto: amore, amicizia, tradimenti, morti del corpo e dell'anima. Un capolavoro cui è difficile trovare difetti. Ogni singola scena è perfetta e sottolineata da un Morricone che varrebbe il prezzo anche da solo. Notevole l'introspezione dei personaggi e dei rapporti amore/amicizia/gelosia. Woods e DeNiro, cui tutto ruota attorno, sono immensi. Fotografia curatissima. Gangster movie senza rivali.
I gusti di Redeyes (Drammatico - Fantascienza - Thriller)

Enzus79 3/1/09 11:36 - 1534 commenti

Film sopravvalutato in tutti i sensi. Sia per quanto riguarda la storia, sia per quanto riguarda la colonna sonora, lenta e pesante per non dire angosciante. Credo che questo sia uno di quei film da vedere evitando di giudicarli a priori prima come capolavori. Purtroppo l'Italia non ha geni come De Palma, Scorsese o Coppola. De Niro, comunque, resta bravissimo.
I gusti di Enzus79 (Fantascienza - Gangster - Poliziesco)

Nando 9/9/10 0:38 - 3105 commenti

La genesi americana per colui che ha superato il western americano. Una lunga storia che si alimenta costantemente e trova vigore in ogni momento narrativo. Un valido De Niro ma soprattutto una narrazione superba, probabilmente lievemente prolissa, che racconta il proibizionismo, la fine della II Guerra Mondiale ed il successivo imborghesimento.
I gusti di Nando (Commedia - Horror - Poliziesco)

Piero68 16/4/10 13:15 - 2209 commenti

C'è una sola parola per definire questo film: capolavoro! Con un De Niro superlativo ed un Woods che non arriverà mai più a questi livelli. Struggente e magistrale ricostruzione di un epoca e di una mentalità. Anche se può sembrare simile al Padrino i due film partono e muoiono da presupposti completamente diversi. Nel film di Coppola c'è tutto il destino di nascere con un nome sbagliato, in questo di Leone invece quello di nascere povero. Nel primo si diventa gangster per rispetto delle tradizioni, qui solo per necessità.
I gusti di Piero68 (Azione - Fantascienza - Poliziesco)

Didda23 23/6/17 15:58 - 1811 commenti

Come spesso accade nella vita, chi cerca di fare a tutti i costi un capolavoro sortisce un'opera dal risultato opposto. Potabile l'estenuante ricerca del senso epico, con magniloquenti (ma brutte) musiche e con uno studio dell'inquadratura ossessivo ma poco ficcante. Ciò che proprio non si tollera è l'inserimento di elementi da commedia scoreggiona (la vicina di casa, il riconoscimento dei "membri" della banda) che affossano una narrazione mai genuina e dal ritmo spesso zoppicante. Incredibile notare come due grandi attori come Woods e De Niro siano impiegati così male.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Tortina o ragazza?; Il rapporto impossibile fra Noodles e Deborah; L'incontro con Max.
I gusti di Didda23 (Commedia - Drammatico - Thriller)

Buiomega71 14/7/11 19:38 - 1697 commenti

Tronfio, ruffiano, noiosissimo e pachidermico. Ben quattro insostenibili ore di puro cinema letargico, che funziona benissimo come valium, tra interminabili squilli telefonici, De Niro (comicamente) strafatto di oppio, inutili e gratuite scene di sesso che manco in W la foca di Cicero, pochissimi spargimenti di sangue, violenza ai minimi termini e una stucchevolezza che viene a nausea. Tecnicamente non si discute, ma resta uno dei film più sopravvalutati in assoluto. Cento volte meglio un Impero del crimine qualsiasi. Davvero insopportabile.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Forse l'esecuzione della Karlatos, la sola scena interessante del film; la cassiera che riconosce i suoi violentatori dalle "dimensioni", alla Cicero!
I gusti di Buiomega71 (Animali assassini - Horror - Thriller)

Paulaster 5/12/17 15:32 - 1552 commenti

Racconto della vita di due gangster di strada alle prese con la loro sconfitta. Prima parte notevole nella ricostruzione ambientale e nella spocchia giovanile che diverrà malinconia. L’ottima regìa viene aiutata da una bella musica sinfonica (tranne per l’uso del flauto tipo western). Durata eccessiva e stacchi temporali bruschi sfaldano la resa emotiva. Conclusione criptica: Leone poteva chiudere un paio di scene prima. Nota per gli sguardi di De Niro e per la McGovern.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il cucchiaino che gira il caffè; Il trillo del telefono mentre sogna; I ragazzi con il ponte sullo sfondo; La Connelly spiata mentre balla.
I gusti di Paulaster (Commedia - Documentario - Drammatico)

Mickes2 25/10/12 15:46 - 1551 commenti

Un gigante buono, C'era una volta in America; fiaba reale e immaginifica dentro un'epopea epica ed elegiaca sull'amicizia, quella data e non corrisposta, ma anche la fiducia, l'onore, la dignità, l'amore romantico. Sentimenti e sensazioni che attraversano decadi su decadi, mutando in divenire, amplificandosi e sfociando nel dolore di un'esistenza viziata dal rimorso e un'altra consumata dall'avarizia. Sequenze e colonna sonora che si stagliando nel cuore; strutturalmente non impeccabile, ma grondante di Cinema. Emozionante ed immortale. (****!)
I gusti di Mickes2 (Erotico - Fantastico - Western)

Luchi78 22/5/12 11:01 - 1518 commenti

Capolavoro di Sergio Leone sul quale la mano sapiente del regista lascia le sue riconoscibilissime impronte: la mdp si muove lentamente tra i primi piani e i campi lunghi esaltati dalle perfette scenografie che ricostruiscono la New York degli anni '30. Una sorta di poesia fluisce dalle immagini e dalla musica di Morricone, spesso contrastata da esplosioni di violenza nuda e cruda, ma mai gratuita. Qualche dubbio su una sceneggiatura dalla gestazione elaboratissima che poteva prevedere sviluppi meno "fantasiosi". Comunque straordinario.
I gusti di Luchi78 (Comico - Fantastico - Guerra)

Greymouser 26/3/10 17:17 - 1442 commenti

Tutta l'essenza del cinema si trova in questo immortale capolavoro del nostro Leone. Un'epopea nella quale sono rappresentati con rara efficacia tutti i sentimenti e le emozioni possibili, senza mai cadere nella retorica e nel facile manicheismo. Il cast è stellare, ma solo la mano di un grande direttore d'orchestra valorizza al massimo i grandi solisti. Irripetibile.
I gusti di Greymouser (Fantastico - Horror - Thriller)

Disorder 13/4/10 11:15 - 1362 commenti

Immenso. Un gangster-movie che in realtà ci parla dei due sentimenti umani più belli e nobili: l'amore e l'amicizia. Leone mette in campo tutta la sua maestria regalandoci 3 ore e mezza di immagini indelebili, sancite dalla colonna sonora forse più bella e struggente di sempre. La parte centrale è quella più canonica e movimentata, mentre quelle con i protagonisti invecchiati sono in assoluto le più emozionanti. Per il finale poi non esistono parole adatte, si può solo dire che Leone era un genio e lo ha dimostrato fino all'ultimo fotogramma.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Tutta la splendida sequenza finale; il ritorno di Noodles al locale di Moe.
I gusti di Disorder (Avventura - Commedia - Drammatico)

Nicola81 25/8/15 13:13 - 1320 commenti

Il canto del cigno di Leone è una vera e propria epopea che assume i contorni di una gangster story in cui ai criminali viene negata qualsiasi grandezza. Un film cinico e poetico, pessimista e romantico, brutale e nostalgico. Ha i suoi difetti (una lentezza a tratti estenuante, allusioni sessuali piuttosto volgari), ma di fronte a una messa in scena così grandiosa e a una narrazione così potente, non ci si può che levare il cappello. Cast favoloso con un grande De Niro e Woods al ruolo della vita; Morricone bravo ma non eccezionale.
I gusti di Nicola81 (Gangster - Poliziesco - Thriller)

Panza   21/11/12 18:41 - 1276 commenti

Mirabile affresco della vita del gangster Noodles raccontato con un intricato dipanarsi di flashback che ci spiegano la sua vita nella malavita. La meticolosa regia di Leone, nonostante il repertino cambio di genere, è davvero fantastica: alcune inquadrature non si scordano davvero! Nonostante la durata il film non risulta, nella sua stragrande maggioranza, prolisso e il percorso "criminale" (e persino interiore) viene raccontato con note davvero toccanti e molto significative. Le musiche di Ennio Morricone sono fra le più belle mai composte.
I gusti di Panza (Commedia - Drammatico - Poliziesco)

Giacomovie 14/2/13 15:09 - 1236 commenti

Kolossal non privo di difetti, nonostante i quali rimane un grande esempio di cinema. Lunga più del dovuto l'espositiva parte iniziale, nella quale spicca la grande musica di Morricone. Poi inizia il valzer dei flashback per una trama intrisa di senso nostalgico che ripercorre una generazione. Si nota soprattutto la componente tecnica, con scenografie di grande rilievo e alcuni virtuosismi direttoriali (Leone esalta il senso della prospettiva per aumentare la percezione spaziale dell'immagine). L'eccessiva lunghezza smorza la tensione. ****
I gusti di Giacomovie (Drammatico - Erotico - Sentimentale)

Il Dandi 7/4/15 12:44 - 1164 commenti

Leone era un Caravaggio, dote non da poco; purtroppo (per noi) avrebbe invece desiderato tanto essere un Tolstoj, e i difetti già evidenti in quel C'era una volta programmaticamente autocitato si moltiplicano proporzionalmente alle ambizioni: i personaggi, a discapito della prolissità, non sono mai profondi e la cronologia spezzata appare ruffianamente esasperata da un Padrino con cui non giova l'inevitabile confronto. Anche Morricone si adegua e riciclando il peggio di sé ottiene i consensi maggiori: non andavano incoraggiati.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il finale a cornice.
I gusti di Il Dandi (Giallo - Poliziesco - Thriller)

Socrate 10/1/16 23:58 - 1139 commenti

Quarant'anni di malavita newyorchese, dal pre al post proibizionismo. Leone realizza l'ultimo grande capolavoro della sua carriera affrescando un gangster movie insolito ma affascinante che alla violenza e al sangue antepone l'amicizia e l'amore, visti con occhi malinconici e sognanti, corredato dalla migliore soundtrack di sempre (grazie Ennio!). Woods e De Niro supremi, la Connelly ha popolato i miei sogni d'adolescente.
I gusti di Socrate (Commedia - Drammatico - Gangster)

Gestarsh99 26/8/10 13:28 - 1061 commenti

Il film di Leone gode innegabilmente di pagine straordinarie di grandissimo Cinema ma è altrettanto afflitto da passaggi altamente fastidiosi nella loro pretenziosa profondità, come ad esempio tutte le sequenze relative alla rappresentazione della sessualità (la torta in cambio del servizietto, il confronto della lunghezza dei membri, la sodomizzazione di una delle interpreti). In un'opera che fa della raffinatezza e dell'epopea la propria ragion d'essere ho trovato questi accostamenti molto umilianti e volgari. Un arido e borioso gigante formale.
I gusti di Gestarsh99 (Horror - Poliziesco - Thriller)

Pumpkh75 21/2/14 17:36 - 988 commenti

La poesia del cinema. E’ rarissimo, infatti, perdersi completamente e senza remore nella magia della celluloide sedotti dal ballo civettuolo di Jennifer Connelly, straziati dalla caduta di Dominique, toccati dal fragile gesto di Noodles dell’aggiustarsi gli occhiali di fronte a una vita che scorre con il suo carico di ricordi. Un caleidoscopio temporale di emozioni, reso ancor più efficace dalle musiche sublimi e da una serie d’interpretazioni monstre. Difficile volere e avere di più. Capolavoro assoluto.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il dolce alla panna.
I gusti di Pumpkh75 (Fantastico - Horror - Thriller)

Jandileida 20/7/14 22:32 - 979 commenti

Ipertrofico, enorme, carissimo Leone: come giudicare un film di quattro ore, quattro, in cui dentro c'è di tutto, dall'italica rivisitazione (da parte di un maestro) del gangster movie a stelle e strisce alla glorificazione dell'amicizia giù fino a momenti abbastanza pecorecci? In un film così ognuno può trovare di tutto, dal piacere all'orrore: da parte mia ne apprezzo la grazia stilistica e la direzione degli attori ma, ad esempio, ne repello a volte la prolissità spossante e qualche incastro temporale confuso. Ma rimane un grande esempio di cinema totale.
I gusti di Jandileida (Azione - Drammatico - Guerra)

Almicione 24/12/13 2:15 - 765 commenti

La narrazione lineare salta - solo Coppola riuscirà a sfornare due ottimi gangster movie mantenendola - e la pellicola diviene un raccordo di sequenze, le quali altro non sono che ricordi passati e momenti presenti della vita di Noodles. La dilatazione del tempo è operata in modo encomiabile e ben rappresenta il meccanismo mnemonico attraverso un'esperienza quasi onirica (indotta dall'oppio), accompagnata da una colonna sonora di altissimi livelli. Un grandissimo capolavoro, anche se personalmente preferisco C'era una volta il west.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "Noodles, sono inciampato". "Sono andato a letto presto"; Noodles si fa d'oppio.
I gusti di Almicione (Drammatico - Gangster - Thriller)

Xamini   13/3/15 10:35 - 755 commenti

A fronte di una durata complessiva di quasi quattro ore e della firma di Sergio Leone, questa non può che essere un'opera epopeica. Lenta, in particolare nella fase iniziale, ove il peso specifico dei ricordi ancora non può essere quello di una fase avanzata, ma intrisa di un enorme fascino, di una cura maniacale nella messinscena (che ciascuna inquadratura si prende peraltro la briga di sottolineare), di un tocco del tutto personale nei salti temporali. Il sapore che si costruisce, specie a partire da quando la parte di De Niro e Woods si fa preponderante, è quello di un grande esempio di cinema d'altri tempi.
I gusti di Xamini (Commedia - Drammatico - Fantastico)

Pessoa 19/9/16 11:53 - 736 commenti

Probabilmente uno dei picchi più alti della cinematografia del Secondo dopoguerra. Una lectio magistralis di cinema di Sergio Leone che riesce a coinvolgere nel suo personalissimo stile l'estro di grandissimi attori (De Niro, Woods e Pesci su tutti). Il risultato è un dramma dalla forza shakespeariana, dove il bene e il male sono sempre nascosti nelle pieghe delle cose. Tutto procede secondo il suo destino, senza sconti di sorta. Un capolavoro assuluto senza sbavature che lascia lo spettatore alle prese con la sua coscienza. Fondamentale!
I gusti di Pessoa (Gangster - Poliziesco - Western)

Jdelarge 15/7/13 20:40 - 589 commenti

Una fantastica fenomenologia della figura del gangster, che predilige l'aspetto psicologico e sentimentale lasciando da parte le sparatorie. La scelta è decisamente azzeccata, proprio perché da Leone ci si sarebbe aspettato l'opposto: il film perciò risulta essere originale rispetto ai prodotti classici che affrontano la tematica della malavita. La fotografia è un capolavoro assoluto e la musica eccezionale. La durata è eccessiva, ma il film rappresenta comunque una delle pagine più gloriose del cinema italiano e mondiale.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: I gangster nel reparto dei neonati.
I gusti di Jdelarge (Drammatico - Giallo - Horror)

Lou 11/5/16 17:36 - 583 commenti

L'ultimo film di Sergio Leone, entrato nella storia del cinema, è un'epopea di quasi 4 ore, che racconta 50 anni di appassionante (mala)vita americana. La lotta per la sopravvivenza e per l'affermazione del gruppo di giovani amici criminali è descritta attraverso storie di sopraffazione, violenza, sesso, con scene che restano impresse. L'intreccio è complesso, con un'articolata alternanza di piani temporali, funzionali a enfatizzare il peso della memoria e dei suoi riflessi nostalgici e melanconici.
I gusti di Lou (Avventura - Azione - Drammatico)

Enricottta 11/9/09 17:14 - 508 commenti

Leone originario di Torella dei Lombardi (AV) è un regista forse più amato all'estero che in Italia, se questo film fosse stato firmato da un autore, del Nord Europa ad esempio, avrebbe avuto altro apprezzamento. E non sono un qualunquista, sia detto con discrezione. L'epopea che descrive Leone non gli appartiene eppure la fa sua, descrive delle etnie, l'irlandese ad esempio, quando poteva, visto l'impiego di De Niro, parlare di italiani. Tutto, nel film, è bello: De Niro, straripante; quando sorride nella fumeria d'oppio, ho chiuso gli occhi.
I gusti di Enricottta (Erotico - Giallo - Musicale)

Mutaforme 4/5/13 1:26 - 352 commenti

Inutile negare che siamo dinanzi a un pezzo di storia del cinema, tuttavia personalmente sono rimasto deluso da. Tecnicamente nulla da dire, ma si fatica moltissimo a capire la sceneggiatura (anche nella versione integrale) a causa di una struttura narrativa originale ma troppo complessa. Un altro punto dolente è la durata eccessiva: ben 256 minuti! Molto bella invece la colonna sonora.
I gusti di Mutaforme (Avventura - Fantascienza - Fantastico)

Magi94 24/10/17 21:32 - 345 commenti

Sergio Leone ci lascia firmando il suo capolavoro definito. Abbandonato il western crea un meraviglioso film di gangster (forse il migliore in assoluto) che è in realtà una scusa per parlare delle più fondamentali vicende umane: il primo amore che dura nel tempo, l'amicizia più stretta, il tradimento, l'invecchiamento. Una lunga ma dolcissima serie di scene bellissime commentate in modo commovente da Morricone. La regia è perfetta, le recitazioni pure. Immortale.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'espressione di Noodles avvolto nell'oppio che, pian piano, si trasforma in un sorriso.
I gusti di Magi94 (Commedia - Drammatico - Horror)

Claudius 13/9/14 10:47 - 224 commenti

Mastodontico, magniloquente (ma estenuante) testamento storico-artistico del nostro Sergio Leone. Il regista alterna momenti lirici a scene più grezze trattando temi come l'amicizia tradita (ferita ancora sanguinante come nel Parsifal wagneriano), l'amore prima platonico e vagheggiato poi drammaticamente consumato. Ottimo il cast (De Niro e la giovane Connelly su tutti), ma non riesco a dare più di tanto... Tagliando almeno mezz'ora avrei dato voto più alto.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La sequenza finale.
I gusti di Claudius (Avventura - Horror - Sentimentale)

Samdalmas 13/10/17 19:23 - 212 commenti

L'ultimo capolavoro di Leone è un'opera mastodontica e labirintica con al centro un memorabile De Niro nel ruolo del gangster Noodles. La parte migliore è quella iniziale tra gli anni '20 e '30 mentre risulta un po stucchevole il finale. A tratti molto duro e quasi misogino, il film va anche oltre Il padrino nella descrizione della malavita. Come sempre efficaci le musiche di Morricone, anche se non sono le migliori in assoluto.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Noodles che spia Deborah mentre balla; Il sorriso finale.
I gusti di Samdalmas (Musicale - Poliziesco - Thriller)

Rocchiola 3/8/16 12:28 - 148 commenti

Il miglior Leone in assoluto, ben superiore ai suoi western. Il suo personale "Alla ricerca del tempo Perduto" mascherato da gangster movie metaforico lontano dal realismo di Scorsese o dalla magniloquenza di Coppola. Eppure il più emozionante di tutti. Noodles è il personaggio simbolico nel quale ognuno si può identificare con il suo fiume di amicizie e amori perduti, di trionfi e sconfitte. Morricone indimenticabile. L'originale e irregolare scansione spazio-temporale del racconto anticipa Pulp fiction. Elegiaco ma anche duro e violento.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Noodles che girà il caffè; "Sono andato a letto presto"; "Ci facciamo un bagno"; "Sono inciampato".
I gusti di Rocchiola (Guerra - Poliziesco - Western)

Paruzzo 11/8/10 0:59 - 140 commenti

Il capolavoro di Leone e tra i più grandi film della storia del cinema. Grazie al continuo ricorso al flashback viene raccontata la storia di Noodles, gangster "perdente" e dell'amicizia che lo lega ad un altro gangster, Max. Attori perfetti, colonna sonora impeccabile, sceneggiatura senza sbavature: tre ore e mezza che volano via senza pesantezza.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Mia madre me lo aveva scritto che eri diventato un beccamorto... E anche di tutto quello che hai fatto per la mia famiglia.
I gusti di Paruzzo (Gangster - Guerra - Western)

Sunchaser 1/9/08 18:57 - 130 commenti

Pur con uno stile più controllato rispetto ai suoi indimenticabili western - o forse proprio in virtù di questo - il regista riesce a rendere epica una storia complessa e intricata della durata di quasi quattro ore. Il cast straordinario - grandi attori e caratteristi - lo aiuta e contribuisce al magnifico risultato. Lo straordinario epitaffio di un autore che ci ha regalato pagine e pagine di cinema da incorniciare. Grazie maestro, le emozioni che ci hai fatto provare rimarranno per sempre nel cuore e nella testa di chi ama davvero il cinema.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "Noodles, cos'hai fatto in tutti questi anni?" "Sono andato a letto presto." "E' il tuo modo di vendicarti?". "No, è il mio modo di vedere le cose".
I gusti di Sunchaser (Fantascienza - Musicale - Thriller)

Mcfly87 22/2/10 14:27 - 75 commenti

Capolavoro e testamento spirituale del cinema di Sergio Leone. La storia drammatica di un gangster che rievoca 35 anni di rimorsi per una vita non vissuta; a consolarlo il ricordo di un passato intenso e di una "vera" amicizia. Drammatici i risvolti delle vicende e l'ostinazione di Noodles nel non accettare una realtà ben più amara, quella di una amicizia tradita e di una vita "rubata". L'amarezza si tramuta infine in un sorriso eterno. Unica pecca ammissibile; l'eccessiva lunghezza di una trama sfilacciata da continui flashback. Si ama o si odia.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: F.M.: "Cosa hai fatto in tutti questi anni?" N.: "Sono andato a letto presto...".
I gusti di Mcfly87 (Commedia - Fantascienza - Gangster)

Gippal 21/4/17 22:57 - 66 commenti

C'era una volta un film che aveva deciso di dilatarsi, alternando visioni oppiacee del domani ad accadimenti passati; aveva deciso di farlo con una perfezione allucinante: nella regia, nella recitazione, nella sceneggiatura. Leone riprende il grande cinema classico americano e lo fa suo rispettando, interpretando, creando. Alla fine del film ti rimane ancora tutto: l'amicizia, il tradimento, l'amore, l'abuso, l'ambizione, la criminalità, il sangue. Il passato e il futuro diventano quelli di un'intera Nazione.
I gusti di Gippal (Animazione - Drammatico - Sentimentale)

Tromeo 24/4/08 15:43 - 52 commenti

Capolavoro assoluto. Uno dei migliori film della storia del cinema. Leone abbandona lo spaghetti western e dirige un omaggio ai gangster movie degli anni 30 e 40. Splendida regia, fotografia perfetta, montaggio sublime, colonna sonora meravigliosa, cast ottimo e sequenze commoventi rendono il film una pietra miliare della settima arte.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Tutto il film.
I gusti di Tromeo (Horror - Poliziesco - Thriller)

Barbapapà 14/5/09 16:13 - 33 commenti

Un piombo allucinante di cui non si capiscono bene i motivi per cui i personaggi fanno quello che fanno. E se non ci fosse stato Il Padrino Leone non avrebbe mai avuto spunti per realizzarne la brutta copia. Bella fotografia, bravi attori. Da uccidere il suonatore di zufolo che per mezzo film ci tedia con la sua nenia.
I gusti di Barbapapà (Animali assassini - Comico - Erotico)

Bronson82 8/4/15 14:14 - 32 commenti

Tronfio, pomposo, magniloquente e con quei dialoghi da "battuta a effetto" che francamente aborro. Nulla da dire invece sulla regia, sulla narrazione innovativa che rompe la continuità e favorisce la suspense ma rende pesante gran parte del film, con scene spesso gratuite e ridondanti. Certe sequenze mi faranno sempre storcere il naso per la poca verosimiglianza e per il senso del ridicolo. Irritante.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Le scene nella fumeria d'oppio cinese; L'incipit violento e l'ultima immagine di De Niro, con quel sorriso sardonico come a prendere per i fondelli.
I gusti di Bronson82 (Gangster - Horror - Thriller)

Whitesnake 8/9/14 2:43 - 22 commenti

Dopo averlo rivisto, anche a distanza di anni, nella versione estesa, il mio giudizio non cambia: una vetta del cinema mondiale. Collocarlo nel campo dei gangster movie, a mio parere, risulta riduttivo. C'era una volta in America è un film proustiano, opera d'arte totale. Una pellicola capace di racchiudere tutti gli universali tematici: vita, amore, morte, malinconia, ascesa e caduta. Ottima interpretazione del cast, con un De Niro spettacolare. Sergio Leone rimane un maestro e pioniere del cinema da esibire con fervido orgoglio.
I gusti di Whitesnake (Gangster - Horror - Thriller)

Juanparis 14/4/13 10:41 - 8 commenti

Il film risente molto, soprattutto nella seconda parte, delle scene tagliate dalla produzione. A un certo punto la storia corre troppo e non si capiscono alcuni passaggi. Con le scene tagliate e diviso in due parti il film avrebbe sicuramente avuto un successo di critica maggiore, forse pari a quello del pubblico che ancora oggi lo reputa, a ragione, un capolavoro.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "Sono inciampato"; "Che hai fatto in tutti questi anni? Sono andato a letto presto...".
I gusti di Juanparis (Documentario - Drammatico - Giallo)

Ildiavolo 3/1/16 18:00 - 4 commenti

Il capolavoro finale di Sergio Leone: grande fotografia, personaggi nella storia dell'epica, dialoghi di rara efficacia, colonna sonora di Morricone indimenticabile, un grandissimo montaggio che organizza la trama su una tessitura di anamnesi donandole il fascino dei grandi misteri: un'opera magistrale sul tempo e sui rapporti umani. Tante scene d'antologia e finale fantastico-enigmatico.
I gusti di Ildiavolo (Commedia - Drammatico - Guerra)