Cerca per genere
Attori/registi più presenti

STAR 80

All'interno del forum, per questo film:
Star 80
Titolo originale:Star 80
Dati:Anno: 1983Genere: drammatico (colore)
Regia:Bob Fosse
Cast:Mariel Hemingway, Eric Roberts, Cliff Robertson, Carroll Baker, Roger Rees
Note:e non "Star80"
Visite:966
Il film ricorda:La Valle delle Bambole (a Buiomega71)
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 11
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)


Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Undying 7/4/09 20:51 - 3875 commenti

Senza per forza di cose dare sfogo alla fantasia si può benissimo tracciare il profilo psichiatrico di un folle (Paul Snider/Eric Roberts) con storia circoscritta nel dorato mondo dello spettacolo. Star 80 narra con precisione (mediante indovinato uso di flashback) la discesa negli abissi della follia del geloso e sconvolto marito sempre più orientato a compiere una serie di atti irrazionali e definitivi.
I gusti di Undying (Horror - Poliziesco - Thriller)

Puppigallo 25/9/08 9:54 - 4050 commenti

Un ottimo duo di attori (lui, più un idiota, che uno psicopatico; lei, una ragazza dolce, acqua e sapone, proiettata nel mondo di Play Boy e dei film di terz'ordine da un giorno all'altro) fa di questa pellicola un qualcosa di più di un resoconto sulle vicissitudini (trattasi di storia vera) della povera playmate, impegnata a gestire, un marito invadente, pieno di idee fallimentari, geloso e succhiasoldi (un povero fesso frustrato, che il mondo rifiuta regolarmente) e una carriera in un ambiente pieno di insidie e decisamente stressante (provini, foto, interviste). Interessante e da vedere.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La moglie dell'amico del protagonista: "Ma non farà mica una sciocchezza, un colpo di testa?". E il marito: "Figurati, gli scomporrebbe i capelli".
I gusti di Puppigallo (Comico - Fantascienza - Horror)

Schramm 4/6/15 17:04 - 2094 commenti

Homo faber, Refner ricrea il paradiso in terra per uomini soli. A volte oltre l’arcobaleno i sogni chiedono fatturazione, e tra il dire del mago di Oz e il fare di Dorothy c’è di mezzo il Male. Quello dello sfruttamento industriale dell’imago dei, da una parte, e quello di chi ha la sindrome del pigmalione dall’altra. Reportage a mosaico di stock footage a cavallo tra biopic e psycho-drama, incalzato dall’accavallarsi compulsivo di foto-lapide e da un funebre climax di ossessione per il corpo-immagine-persona personificato e ammaestrato da un Roberts mai così vigoroso. Fosse over its top.
I gusti di Schramm (Drammatico - Fantastico - Horror)

Daniela 8/4/14 16:49 - 7067 commenti

Fotografo mediocre quanto ambizioso convince una bella ragazza a posare per lui, la spinge ad abbandonare il lavoro di cameriera e a tentare la fortuna come modella, ma quando lei inizia ad avere successo, lui sclera temendo di perderla... Ispirato alla storia della playmate ed attrice Dorothy Stratten, l'ultimo film di Fosse, pur non del tutto convincente come ritratto d'ambiente, risulta invece assai intrigante come analisi di un rapporto di coppia sbilanciato, segnato dalla progressiva paranoia del protagonista, ben interpretato da Roberts nella sua migliore prestazione.
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Vstringer 1/11/09 17:40 - 349 commenti

Pochi film riescono a comunicare un maggiore senso di angoscia: la storia è nota, l'incipit del film è esplicito, ogni passo della Stratten nella scalata verso il successo, splendidamente filmato da Fosse, è un passo verso un finale tragico, sullo sfondo di un'America confusa e spietata, non ancora drogata dalla grinta reaganiana. Ruolo della vita per Eric Roberts, perfetto pigmalione tamarro destinato all'inevitabile e reiterato fallimento, bene la giovane Hemingway. Personaggio del regista fedelmente ricalcato su Bogdanovich, che fece causa.
I gusti di Vstringer (Commedia - Drammatico - Musicale)

Deepred89 20/3/17 0:55 - 2947 commenti

Fosse prende una storia (vera e celebre) di gelosia estrema di per sé abbastanza convenzionale ma la riarrangia con sapienza: andirivieni temporali che spezzano la monotonia e accentuano il senso di ineluttabilità senza confondere le acque, estetica raffinata ma priva di fronzoli, un eccellente ritratto di loser, quasi compassionevole nella sua perenne e imbarazzante inadeguatezza. Interpreti (compresi i secondari) notevoli, azzeccato il motivetto ansiogeno che contrappunta l'avvicinarsi della resa dei conti.
I gusti di Deepred89 (Commedia - Drammatico - Thriller)

Capannelle 5/12/13 23:29 - 3393 commenti

Bel film che narra fedelmente la storia della playmate canadese Dorothy Stratten e del rapporto incancrenito con il suo scopritore/marito/padrone. Due personaggi ottimamente interpretati da due attori che non sempre si ripeteranno su tali livelli e una mano registica che sa dove parare e come raccontare il dramma senza abusare con sesso, droga e violenza.
I gusti di Capannelle (Commedia - Sentimentale - Thriller)

Buiomega71 16/12/10 1:35 - 1766 commenti

Il biopic più spietato e crudele che sia mai stato girato. Stupisce il vecchio Bob, qui al suo ultimo film, ahimè, per come tratteggia in modo cinico l'ambiente Hollywoodiano. Eric Roberts è senza alcuna dignità e farebbe di tutto per il successo. Di culto la Dorothy Stratten di Mariel Hemingway, misto di ingenuità e sensualità - da antologia lei sul set di Galaxina, con furenti incazzature del regista. Il miglior film di Fosse in assoluto.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il viso sorridente della Hemingway che dice: "Mi chiamo Dorothy", nel finale: spezza il cuore!
I gusti di Buiomega71 (Animali assassini - Horror - Thriller)

Paulaster 19/4/18 10:10 - 1747 commenti

Storia vera di una playmate dal successo immediato fino alle conseguenze più tragiche. L'andamento a flashback è ben equilibrato (anche se anticipa la parte conclusiva) e descrive bene il mondo dietro a Playboy interessaandosi di meno del contesto ambientale. Hollywood è un covo di serpi, si sa, ma non si tende a enfatizzare troppo la mancanza di scrupoli. La Hemingway ha la fresca bellezza adatta e ottimo Eric Roberts nella prima parte (poi perde malizia).

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il trenino al campo di pattinaggio a rotelle; Le foto maliziose della Hemingway.
I gusti di Paulaster (Commedia - Documentario - Drammatico)

Stefania 18/9/09 15:34 - 1600 commenti

La ventenne Dorothy, da cameriera a carne da copertina. Buono il taglio quasi documentaristico che Fosse sceglie per narrare la vicenda, ottima la scelta di focalizzare l'attenzione su Snyder, umiliato dal fallimento del suo sogno americano. Prima di precipitare all'inferno, Snider trascina con sé Dorothy, che invece quel sogno lo stava realizzando. Muoia Sansone... ma il tempio (Hollywood, la villa di Hefner) resta in piedi, e Paul e Dorothy, nell'ultima inquadratura, sembrano due bambole rotte.
I gusti di Stefania (Commedia - Drammatico - Giallo)

R.f.e. 26/6/09 22:53 - 819 commenti

Parteggio, se così posso dire, decisamente per Dorothy e non certo per il suo perdente e velleitario marito (qui ben interpretato da Eric Roberts, doppiato da un allora giovanissimo Roberto Pedicini). Anche Mariel Hemingway è un'ottima scelta per impersonare la sfortunata Stratten, miss agosto 1979 di Playboy. Una delle pellicole meno ricordate e, forse, più sottovalutate di Fosse.
I gusti di R.f.e. (Avventura - Azione - Erotico)