Cerca per genere
Attori/registi più presenti

CRUISING

All'interno del forum, per questo film:
Cruising
Titolo originale:Cruising
Dati:Anno: 1980Genere: drammatico (colore)
Regia:William Friedkin
Cast:Al Pacino, Paul Sorvino, Karen Allen, Richard Cox, Don Scardino, Joe Spinell, Jay Acovone, Randy Jurgensen, Barton Heyman, Gene Davis, Arnaldo Santana, Larry Atlas, Allan Miller, Sonny Grosso, Ed O'Neill
Visite:3022
Il film ricorda:Maniac (a Buiomega71)
Approfondimenti:1) IL VECCHIO CATALOGO VHS DELLA GVR (GENERAL VIDEO)
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 28
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)


Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 11/5/12 5:52 - 10232 commenti

Questo di Friedkin è un poliziesco atipico, che punta le sue carte sulla caratterizzazione ambientale, piuttosto che sulla trama, di per sè non particolarmente originale. Il film infatti eccelle nella creazione di un'atmosfera torbida che investe tutti i personaggi del film, a partire dall'ottimo Pacino che da del suo personaggi una rappresentazione quantomai cupa e da "discesa agli inferi" (ma anche gli altri attori sono in parte). Ottima la regia di Friedkin in un film che per "clima" può essere accostato senz'altro al suo capolavoro.
I gusti di Galbo (Commedia - Drammatico)

Undying 22/9/09 20:41 - 3875 commenti

Sviluppato dietro copertura di un'indagine poliziesca, Cruising scende giù, a picco, nelle profonde e oscure lande di un (non)luogo sadomasochista. Sprofonda lentamente, inesorabilmente -al pari dello stupito/schifato/sorpreso/stravolto spettatore- guidandoci nell'identificazione progressiva del protagonista, indirizzato verso ambigue tendenze (omo)sessuali, confinanti con il piacere e il tormento. Nonostante alcuni momenti, tipo la sequenza chiave (quella della sodomia con pugno), opportunamente rimossi nella versione italiana, Cruising figura come pura (e cruda) esaltazione della virilità.
I gusti di Undying (Horror - Poliziesco - Thriller)

Pigro 31/8/09 8:44 - 6915 commenti

Poliziotto entra in incognito negli ambienti leather per scoprire un serial killer. Livida la città, livida la scena gay sadomaso (ben rappresentata), lividi i rapporti sessuali e pure quelli interpersonali, livido il protagonista stesso (ottimo Pacino) in una progressione distruttiva che non riesce a dominare: un duro colpo alla sua sessualità ma soprattutto alla sua integrità morale. E' un film cupo e ossessivo nel rappresentare un universo senza umanità, che assomma tutti senza più distinzione tra il bene e il male. Un buon film.
I gusti di Pigro (Drammatico - Fantascienza - Musicale)

Puppigallo 23/3/10 11:44 - 4027 commenti

Se l'umanità fosse questa, forse sarebbe il caso di estinguersi. E' tutto marcio, ai limiti del disgustoso. Polizia e criminali, o presunti tali, sono amalgamati in un impasto maleodorante. L'unico a fare un po' da spartiacque, almeno all'inizio, è il protagonista, ma il finale, ambiguo come l'intera pellicola, mischierà le carte. Se l'avessero girato adesso, le associazioni gay sarebbero insorte (giustamente, direi; qui sono dei depravati che bazzicano postacci). Comunque, la pellicola è di sicuro impatto e il tutto è reso bene, nonostante una certa lentezza. Bravi gli attori. Notevole.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il medico legale, con un braccio semiputrefatto in mano, appena ripescato: "Questo non è suicidio e neanche morte naturale".
I gusti di Puppigallo (Comico - Fantascienza - Horror)

Daniela 31/3/09 15:07 - 6994 commenti

Sulla scorta di un romanzo di modesto valore, una discesa agli inferi allucinata e psichedelica, con un poliziotto etero, costretto (?) ad infiltrarsi nel mondo dei club gay sado-maso per incastrare un serial killer che uccide omosessuali e ne fa a pezzi i corpi. L'indagine è complessa e l'esperienza gli provoca problemi di identità anche a livello personale. Film violento, molto discusso alla sua uscita per le accuse di omofobia, rischia di apparire compiaciuto dello squallore ritratto. Ottimo Al Pacino in una parte non facile.
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Deepred89 9/7/08 14:50 - 2938 commenti

Discreto thriller metropolinano più morboso e violento della media. La regia è abilissima del descrivere con crudezza e squallore gli ambienti gay ma la forma non è sempre eccellente. Inoltre la sceneggiatura è a tratti ripetitiva, si chiude con un finale che non convince. Magistrale l'interpretazione di Al Pacino. Tagliate le versioni che passano in tv.
I gusti di Deepred89 (Commedia - Drammatico - Thriller)

Capannelle 20/10/11 14:03 - 3378 commenti

Mi dicono che il piatto italiano manchi di alcune spezie presenti in quello francese che gli danno un sapore unico. Peccato in effetti perché il film, dopo un ottimo inizio, sembra ristagnare tra le immagini dei corpi avviluppati (capisco chi parla di un dipinto omofobo) anche se il personaggio di Al Pacino e l'ambientazione dei bassifondi metropolitani colgono nel segno. Buon film, iconografico, geniale a tratti ma anche ripetitivo.
I gusti di Capannelle (Commedia - Sentimentale - Thriller)

Herrkinski 23/12/13 5:05 - 3780 commenti

Mix tra thriller e poliziesco urbano del tutto particolare a partire dall'ambientazione e dal tema portante (quello dell'omosessualità "underground" dei bassifondi metropolitani di fine anni '70/inizio '80) per arrivare allo svolgimento della vicenda. Friedkin rimescola le carte in tavola man mano che il film procede, seguendo idealmente la crisi sessuale/morale del protagonista (un sempre bravo Pacino); alla fine si arriva storditi dal degrado delle immagini e dalla corruzione di presunti buoni e cattivi, che finiscono per non distinguersi.
I gusti di Herrkinski (Azione - Drammatico - Horror)

Cangaceiro 7/11/09 14:14 - 982 commenti

Film controverso, massacrato ai tempi dell'uscita ma oggi rivalutato. Purtroppo la versione mutilata dalla Rai taglia troppo e male ma la pellicola viaggia spedita ugualmente, con una regia svelta nelle tante scene esterne ed asciutta in ambienti chiusi (parecchie le inquadrature fisse). Il sottobosco gay viene descritto col giusto piglio senza dare troppi giudizi o esagerare nella crudezza: che sia lo spettatore ad interpretare le immagini come meglio crede. Al Pacino ci mette tutto se stesso dando consistenza al suo ruolo. Bene anche Paul Sorvino.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Lo sguardo perso nel vuoto di Pacino nel finale.
I gusti di Cangaceiro (Commedia - Gangster - Western)

Brainiac 1/4/09 22:01 - 1081 commenti

Strano forte questo thriller. Trasmette una sensazione di disagio attraverso sequenze claustrofobiche (i locali stipati, i silenziosi pedinamenti) e si è scritto di inserti subliminali (come ne L'esorcista). Angoscioso non tanto per la trama - infatti il finale non è risolutorio e la confusione (di Al Pacino come dello spettatore) è totale. Friedkin si disinteressa dell'intreccio, concentrandosi sulla discesa negli inferi del poliziotto. Sia in senso positivo (spiazzante) che negativo (scorretto), sia nella forma che nella sostanza, quindi, un film ambiguo. ***!
I gusti di Brainiac (Commedia - Gangster - Horror)

Hackett 11/7/08 10:51 - 1538 commenti

Ottimo film di uno dei cineasti più coraggiosi e capaci di Hollywood. Partendo da un copione tipicamente poliziesco, Friedkin riesce ad andare a fondo tra le deviazioni e le ambiguità uname. Film che risulta complesso e a tratti turba lo spettatore.
I gusti di Hackett (Giallo - Horror - Thriller)

Trivex 30/12/09 13:03 - 1336 commenti

Già dall'inizio si evince l'atmosfera pesante, congrua a sostenere gli ambienti bui ed ammorbanti protagonisti del film. Le strade, le case ed i personaggi di Cruising sono oscuri, indipendentemente dalle preferenze sessuali, perché sono il frutto di quel tempo dalla poca luce. La trama si evolve lenta, senza particolari colpi di scena e con l'evento che si crede determinante, scaturito da una banale indicazione senza troppo spessore. Ma gli elementi sono scarsi e superficiali perché si cerca solo un incriminabile, solo per tutelare le proprie carriere.
I gusti di Trivex (Horror - Poliziesco - Thriller)

Saintgifts 15/5/13 8:03 - 4099 commenti

Lo definirei un concentrato, un concentrato non di omosessualità tout court ma di una parte di questa, ovviamente la peggiore. Come tutti i concentrati, se non diluiti, risultano sgradevolmente eccessivi al palato, sia in una dolcezza stomachevole che in una acredine nauseante. La regia usa tutti i mezzi per far affiorare il sudiciume, quello tangibile e morale; non so dire se lo faccia senza pregiudizi o no, ma lo fa. Pacino rappresenta l'ambiguità, un'ambiguità non innata ma acquisita, come ambigui si diventa a provare l'altra parte.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Nancy che indossa, quasi compiaciuta, la "divisa" di Steve.
I gusti di Saintgifts (Drammatico - Giallo - Western)

Pinhead80 21/9/15 15:54 - 2969 commenti

A un poliziotto etero viene chiesto di indagare da infiltrato nel mondo dei locali gay, alla ricerca di un micidiale serial killer. Rimarrà talmente turbato dall'esperienza da sconvolgere totalmente la propria esistenza. Film durissimo di Friedkin che ci mostra un mondo a parte che sembra fatto unicamente di perversione, lussuria e violenza. Qualcosa che non può che segnare ineluttabilmente il destino del nostro protagonista. Il regista ci conduce volutamente in un abisso notturno senza luce e senza redenzione forzandone le atmosfere. Unico.
I gusti di Pinhead80 (Documentario - Fantascienza - Horror)

Lucius  8/5/10 1:45 - 2603 commenti

È solo visionando la versione integrale che si apprezza quest'opera, orrendamente sfigurata dalla censura che per decenni ha fatto si che venisse trasmessa in modo incompleto ed avulso al suo significato, non solo nella sua interezza, ma nella sua complessità di opera d'arte. Il mondo sotterraneo degli omosessuali, gli omicidi feroci, le atmosfere notturne, la paura, il sesso estremo. Tutto questo è Cruising. Un'opera d'arte, che finalmente torna ad essere illuminata dalla luce della luna. Ottimo.
I gusti di Lucius (Erotico - Giallo - Thriller)

Didda23 17/2/12 15:41 - 1892 commenti

Il significato subdermico è condensato nell'errare dicotomico di Pacino nei meandri più oscuri di una New York spaesata e decadente: l'eterna lotta attrazione/repulsione regala momenti di riflessione profonda sui luoghi più ignoti della sessualità. Friedkin colpisce ripetutamente lo spettatore con dei pugni nello stomaco, girando sequenze che si infiltrano prepotentemente nella mente.
I gusti di Didda23 (Commedia - Drammatico - Thriller)

Buiomega71 28/9/11 0:58 - 1754 commenti

Assfissiante, tetragono, vera e propria discesa negli inferi senza possibilità di ritorno. Cinema nero puro friedkiano, dove si sente l'alito marciscente di Pazuzu ad ogni fotogramma, il serial killer di gay borchiati vero e proprio demone sulla terra. Non c'è un barlume di positività, tutto è nero più del nero, sporco e maleodorante: carne pugnalata, sangue e arti mozzati. Insieme a Maniac e L'angelo della vendetta l'assoluto girone infernale del "nero metropolitano". Dopo la visione, davvero insostenibile, urge una doccia. Capolavoro assoluto.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Pacino legato al letto; I locali gay che sembrano gironi infernali; Il poliziotto di Joe Spinell che carica in auto travioni per sesso; Il finale.
I gusti di Buiomega71 (Animali assassini - Horror - Thriller)

Paulaster 24/6/16 10:34 - 1711 commenti

La ricerca del serial killer sembra lo stratagemma per descrivere l'abisso morboso del mondo gay degli anni 70, l’ambiente pruriginoso e proibito di una generazione metropolitana. Fotografia notturna e scene nei locali madidi di sudore quasi documentaristiche e luci che fan brillare la pelle nera e i torsi nudi. Pacino ha i connotati giusti ma risulta impacciato nelle movenze e non sempre a suo agio. Storia che chiude con qualche ombra, ma il risultato d'analisi è raggiunto.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il primo assassinio.
I gusti di Paulaster (Commedia - Documentario - Drammatico)

Fauno 3/2/13 16:21 - 1648 commenti

A Friedkin va dato il grosso merito di aver messo in gioco la sua fama, da poco acquisita, lanciandosi in un'analisi a 360° di un fenomeno per i quali i più provavano ancora una sorta di ribrezzo, di disapprovazione. E ci riesce molto bene, presentando simboli quali foulard, balli vari, luoghi sinistri frequentati dai gay, prevaricazioni subite da parte di forze dell'ordine, racconti drammatici di vita vissuta... tanto che alla fine il thriller passa quasi in secondo piano rispetto al coinvolgimento emotivo. Anche la musica è ottima.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La consapevolezza del protagonista di non riuscire a tener botta a tante ingiustizie.
I gusti di Fauno (Drammatico - Poliziesco - Thriller)

Tomastich 14/10/11 11:50 - 1168 commenti

Incompiuto ma notevole: compito del "chiodato" Al Pacino è infiltrarsi nel giro gay della bassa New York per scoprire il famoso serial killer dei gay. Tuttavia il film di Friedkin si accosta solamente al thriller per indagare gli istinti umani, sessuali, nascosti e suburbani.
I gusti di Tomastich (Animali assassini - Horror - Thriller)

Gestarsh99 13/2/11 13:31 - 1061 commenti

Per il giovane infiltrato Al Pacino, la scomoda caccia notturna al serial killer cova nel profondo una vera catabasi maieutica nelle caligini della suburra newyorkese, vis a vis con una minaccia metamorfica che compenetra ed impregna pandemicamente chi ne viene a contatto. Friedkin non fa sconti ed effonde un clima di abominevole e lercia deviazione, che avviluppa il protagonista nella sua bolgia di iconografiche para-nazisterie, sfoggi di rorido machismo appiccicaticcio, squarcianti pertugi infernali, baratri irrisalibili. Disagevole, impronunciabile, insondabile.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il volto mostruoso di Joe Spinell; il giovane cliente del pub sado-maso che si cosparge il braccio di densa vaselina...
I gusti di Gestarsh99 (Horror - Poliziesco - Thriller)

Jandileida 1/11/13 21:58 - 1016 commenti

Atipico: è questo il primo aggettivo che mi viene in mente per Cruising. In fin dei conti la storia raccontata è scontata e lo svolgimento non regala grossi guizzi (cose che normalmente, visto il genere, farebbero tendere alla monopalla). In più non sono un fan dei finali aperti. E invece Friedkin ti tiene incollato al divano perché scolpisce rudemente i gironi danteschi della scena gay/SM newyorkese di fine anni '70 ponendoli sullo sfondo di una metropoli poche volte così scura, violenta e maleodorante. Il livido Pacino vaga senza requie. Notevole.
I gusti di Jandileida (Azione - Drammatico - Guerra)

Jena 17/3/18 13:08 - 815 commenti

Questo è il vero seguito dell'Esorcista! Nella prima parte si assiste a una vera e propria rappresentazione dei gironi danteschi dell'Inferno, con la discesa nei locali underground sadomaso, in cui i corpi si avviluppano nel desiderio come nelle incisioni di Dorè. La visione è quasi insostenibile nella versione uncut (c'è pure un'incredibile scena di fist fucking). Efferatissimi i delitti del serial killer. Molto più standard la seconda parte, con una risoluzione quasi banale. Al Pacino sembra stordito da tanta nefandezza. Infernale.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il ceffo di Joe Spinnel che si aggira in una spaventosa metropoli notturna; L'omicidio sul letto e nella cabin; Le scene nei locali underground.
I gusti di Jena (Fantascienza - Fantastico - Horror)

Viccrowley 3/3/15 1:13 - 667 commenti

Tra le luride atmosfere del primo Abel Ferrara e gli scorci notturni malati e disperati dell'Hardcore di Schrader, Friedkin piazza un duro colpo alla bocca dello stomaco portandoci in giro per una metropoli viziosa, sozza e depravata. Pacino poliziotto infiltrato è personaggio ambiguo fino in fondo, in una vicenda dove nessuno è innocente e la linea tra bene e male è più che mai sfumata. Fotografia di un buio accecante e sequenze nei locali sadomaso che sembrano la rappresentazione di un girone dantesco conducono a un finale amaro e non risolto.
I gusti di Viccrowley (Commedia - Fantascienza - Horror)

Delpiero89 7/4/13 0:48 - 263 commenti

Ottimo thriller-giallo-dramma di Friedkin (gran premio al coraggio per lui) che ha come sfondo una New York cupa, angosciosa, sporca come in pochi o nessun film si é potuto vedere. Il film si concentra proprio su questo elemento e l'intreccio giallo passa quasi in secondo piano rispetto alla discesa di Al Pacino ne "l'underground" della città e tutto lo sconvolgimento e la confusione (di spettatori e protagonista stesso) che ne conseguono. Grande Al Pacino. Vivaci le musiche.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La rappresentazione dell sottobosco newyorkese; Le consulenze del medico legale; L'interrogatorio-.
I gusti di Delpiero89 (Giallo - Poliziesco - Western)

Rocchiola 27/3/18 13:44 - 208 commenti

Dopo Il salario della paura un altro fallimento immeritato per Friedkin. Poliziesco con echi fassbinderiani che fa da ponte tra l’action movie anni 70 e le ossessioni corporee degli anni 80. New York è ridotta a un budello oscuro da brividi che risucchia il protagonista attraverso una possessione quasi demoniaca. Ingiustamente accusato di omofobia, ha l’unico difetto di aprire più interrogativi di quanti nè risolva. Coraggioso anche nel mostrare una sessualità non allineata. Bravo Pacino, che però non ha mai amato questo ruolo. Finale ambiguo.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il rinvenimento del braccio sul fiume; Il dialogo sul significato dei foulard; "Chi ha paura del lupo cattivo"; Joe Spinell poliziotto perverso.
I gusti di Rocchiola (Guerra - Poliziesco - Western)

Tomslick 24/6/13 10:26 - 205 commenti

Da una parte l'ambientazione (e atmosfera) insolita e coraggiosa; dall'altra lo svolgimento poliziesco piatto, banale e poco appassionante. A rompere l'equilibrio ci pensano i due pezzi da novanta del film: Pacino sa dare splendidamente al proprio personaggio un'immagine sofferta, esitante e pian piano sempre un po' più ambigua; Friedkin porta avanti senza alcuna esitazione e col suo solito piglio tanto ferreo quanto classico una pellicola che si muove su un terreno che definire minato è comunque poco. Nel bene e nel male, missione compiuta.
I gusti di Tomslick (Azione - Drammatico - Fantascienza)

Josephtura 8/7/16 16:53 - 89 commenti

Film sicuramente affascinante anche se in un certo senso privo di "sostanza". Thriller in ambiente omosessuale anni 70 con colonna sonora del gruppo jazz Oregon. Al Pacino deve indagare nell'ambiente gay; tra loro c'è un serial killer affetto da incurati problemi relazionali col padre. Bisogna entrare nel mondo gay e fare "cruising", andare a caccia fingendosi gay. La trama perde colpi indecisa tra l'analisi, il peccaminoso e il giallo, forse timorosa delle critiche.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La fidanzata di Pacino (Allen) vestita di pelle e "accessori" realizzando l'immagine "gay 1970" e Pacino che la guarda con desiderio.
I gusti di Josephtura (Documentario - Fantastico - Guerra)