Cerca per genere
Attori/registi più presenti

• LA VENERE D'ILLE

All'interno del forum, per questo film:
• La Venere d'Ille
Dati:Anno: 1979Genere: horror (colore)
Regia:Mario Bava, Lamberto Bava
Cast:Daria Nicolodi, Marc Porel, Fausto Di Bella, Mario Maranzana, Adriana Innocenti, Diana De Curtis, Francesco Di Federico, Fabrizio Bava (n.c.), Massimo Pittarello (n.c.), Franca Scagnetti (n.c.)
Note:Film tv di un'ora dal ciclo "I giochi del diavolo. Storie fantastiche dell'Ottocento" trasmessa dalla Rai. Proiettato al teleconfronto di Rapallo 1979. La Venere d'Ile è un racconto gotico dello scrittore francese Prosper Mérimée, pubblicato per la prima volta nel 1837.
Visite:2035
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 14
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)


Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Undying 9/7/07 17:24 - 3971 commenti

Lento, cerebrale, privo dello stile inconfondibile di Bava (che qui sembra appannato da una fotografia tetra e poco chiara) ed indebolito dalla sua destinazione televisiva in anni di bigottismo estremo (1978!). Non riesce a surclassare la sua piatta destinazione come, ad esempio, saprà fare l'anno seguente Daniele D'anza con i suoi interessantissimi "Racconti fantastici di Edgar Allan Poe" facendo ricorso ad una serie (4 per l'esattezza) di sceneggiature davvero fantastiche. Un congedo che Bava non avrebbe meritato. Quasi imposto, purtroppo...
I gusti di Undying (Horror - Poliziesco - Thriller)

Il Gobbo 11/5/07 15:56 - 2990 commenti

Mesto congedo di un Maestro sofferente e incompreso, ormai sopravvissuto a un cinema che non era più il suo. In questo lavoro televisivo co-diretto col figlio Lamberto ci sono sprazzi della magia che fu, ma non basta evocare le sue incomparabili atmosfere di ambiguità per emozionare, né il copione e la destinazione (e forse anche l'età e lo spirito) consentono più gli arabeschi pop o l'anarchica distruzione delle sceneggiature. Porel strafatto recita col pilota automatico, la carriera di un genio finisce nel flou. Sigh!
I gusti di Il Gobbo (Gangster - Poliziesco - Western)

Puppigallo 5/5/09 18:34 - 3957 commenti

La regia è comunque di mestiere, gli attori sono decenti (su tutti, Alfonso l'azzoppato e il padre). Ma purtroppo, la vicenda è di scarso interesse, la pellicola è troppo verbosa, lenta e, a parte il finale, tutto il resto è solo una preparazione, senza guizzi, a quei cinque minuti di discreta tensione, dove Bava si è potuto sbizzarrire con giochi di luci e ombre piuttosto suggestivi. Nel complesso, decisamente mediocre.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il pittore, osservando il volto della statua: "C'è qualcosa di feroce in questa Venere. Se ne ha avuti, compiango i suoi amanti".
I gusti di Puppigallo (Comico - Fantascienza - Horror)

Homesick 10/5/09 17:51 - 5723 commenti

Il testamento artistico di Bava sr. - al contempo investitura del figlio Lamberto, qui sceneggiatore e aiuto-regista - è un gotico vecchio stampo, di origine letteraria (Mérimée), purtroppo svigorito dai limiti imposti dalla destinazione televisiva. L'atmosfera si carica solo negli ultimi 10': le note di Continiello strepitano, filtrano le luci di Operazione paura e si riconosce qualche movimento di macchina degno del passato del Maestro. La pallida prova di Porel e Nicolodi è riscattata dai più esuberanti Maranzana e Di Bella.
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Daniela 23/11/17 21:06 - 6602 commenti

Alla vigilia delle nozze con una ereditiera, Un giovin signore campagnolo infila incautamente l'anello nunziale nel dito di una statua di Venere che lo prende in parola... Da uno dei più celebri racconti gotici francesi, una trasposizione televisiva piuttosto fiacca, certo non all'altezza delle aspettative create dall'accoppiata babbo-figlio della benemerita Ditta Bava. Nel cast, Porel e Nicolodi risultano più rigidi della statua e per trovare un poco di verve bisogna affidarsi a Maranzana, già indimenticabile ispettore Lucas a fianco del Maigret di Gino Cervi.
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Rebis 15/5/09 19:44 - 2059 commenti

Bava declina il racconto di Mérimée – di per sé già poco orrifico – in un melodramma onirico vagamente surreale calato in un clima si sospensione e fascino, dove la statua – chiedendo prova di vero amore – assume un ruolo totemico di primo piano. La perizia sta nell’averle conferito, con poche calcolate inquadrature e senza effetti, non solo un’aura arcana, ma intenzionalità e carattere. Ad Argento non è mai riuscito di catturare così bene la sfuggente bellezza della Nicolodi. L’apporto artistico di Bava figlio invece andrebbe meglio precisato. Da rivalutare.
I gusti di Rebis (Drammatico - Horror - Thriller)

Caesars 13/7/09 9:09 - 2249 commenti

L'ultima "fatica" di Mario Bava, girata in collaborazione col figlio Lamberto, non ci regala grandi emozioni (anzi, ad essere sinceri nemmeno piccole). La storia procede con ritmo blandissimo e la recitazione degli attori non supera la sufficienza (meglio di tutti è Maranzana), la tensione non cresce mai e solo alcune riprese della statua raffigurante la Venere lasciano trasparire le capacità del regista. Un mezzo punto in più si può regalare tenedo conto che è un prodotto televisivo, ma anche così non si superano i due pallini.
I gusti di Caesars (Drammatico - Horror - Thriller)

Daidae 27/9/11 2:04 - 2242 commenti

Mi duole bistrattare un film del grande Mario Bava ma questo è inguardabile! Lento, senza il minimo brivido, la minima suspence... si rischia di morire ma dalla noia e sul cast stenderei un velo pietoso (Porel in particolare). Preferisco ricordare il maestro con Cani arrabbiati e il discreto 5 bambole, assieme agli altri suoi capolavori. Pollice verso su tutta la linea.
I gusti di Daidae (Comico - Horror - Poliziesco)

Ghostship 25/5/09 20:40 - 395 commenti

Padre e figlio insieme per un film un po' fiacco che non risulta attribuibile allo stile di nessuno dei due e finisce per risultare anonimo e tirato via. La Nicolodi e Marc Porel offrono due ottime prove ma probabilmente il problema è alla radice, ovvero nella sceneggiatura.
I gusti di Ghostship (Giallo - Horror - Thriller)

Trivex 29/4/13 10:53 - 1314 commenti

Un prodotto caratterizzato da ottimi costumi, con una regia irreprensibile che si scarica su tutta la componente tecnica (bella la fotografia, per la tipologia del mediometraggio) e sostiene la solo discreta performance degli attori (malino la Nicolodi). La storia è affascinante e elgante, il problema è però la sua stesura: c'è un gigantesco prologo di 45 minuti in cui non succede praticamente nulla di importante. E poteva andare diversamente, perché il tema è anche originale e con una sua morale (che ci sta naturalmente bene, con il grande Mario Bava).
I gusti di Trivex (Horror - Poliziesco - Thriller)

Ryo 14/10/12 17:24 - 1551 commenti

Mediometraggio dalla regia a quattro mani di padre e figlio. Il padre al suo ultimo film, il figlio all'esordio. L'incipt è curioso, ma alla lunga viene raccontato in maniera boriosa per 50 minuti. Nei minuti finali c'è un colpetto di scena (quasi scontato) che non risolleva l'attenzione. Meno male che dura un'ora in tutto... Mario poteva lasciarci in modo migliore.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il ritrovamento della statua.
I gusti di Ryo (Comico - Fantastico - Horror)

Rufus68 1/9/16 17:32 - 1381 commenti

Un prodotto televisivo corretto quanto esangue. La versione del racconto di Merimée (già sfrondato in maniera semplicistica) manca completamente di atmosfera, trascinandosi per una buona parte in una stanca esposizione narrativa. Finale altrettanto fiacco e attori principali (Porel e Nicolodi) al di sotto del minimo sindacale. Mario Bava, forse (una mia personale illazione), ebbe poco a che fare con la pellicola.
I gusti di Rufus68 (Drammatico - Fantascienza - Horror)

Ira72 9/9/16 20:52 - 469 commenti

Mio malgrado, data la stima che ho per Mario Bava, devo bocciare questo film. Tedioso, inconsistente, con scarso spicco da parte dei protagonisti, dove ognuno recita una parte che sembra quasi improvvisata a mo' di recita scolastica (non mi é piaciuta neanche la Nicolodi, che trovo invece adattissima in molti altri horror). Anche la trama, purtroppo, resta quasi inespressa, come se avesse potuto esserci un potenziale che per mancanza di tempi tecnici o chissà che altro resta sospesa nell'etere.
I gusti di Ira72 (Documentario - Horror - Thriller)

Maik271 3/2/13 16:47 - 397 commenti

Lavoro minore per la famiglia Bava e ultimo per il maestro del macabro, questo film per la televisione che forse frena le potenzialità della coppia. Da salvare l'aura di mistero che circonda la statua della Venere ben rappresentata dalla coppia. Buone senza eccellere le interpretazioni, bella la scena della preparazione del banchetto nuziale, un po' ridicola la partita a pallacorda. Un unico momento di "suspense" lo troviamo nella scena dell'uccisione nella camera della sposa.
I gusti di Maik271 (Giallo - Poliziesco - Thriller)