Cerca per genere
Attori/registi più presenti

ARRIVEDERCI RAGAZZI

All'interno del forum, per questo film:
Arrivederci ragazzi
Titolo originale:Au revoir les enfants
Dati:Anno: 1987Genere: drammatico (colore)
Regia:Louis Malle
Cast:Gaspard Manesse, Raphael Fejtö, Francine Racette, Stanislas Carré de Malberg, Philippe Morier-Genoud, François Berléand, François Négret, Peter Fitz, Pascal Rivet, Benoît Henriet
Note:Leone d'oro al miglior film alla 44ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia.
Visite:1025
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 15
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 3/3/09 DAL BENEMERITO PIGRO

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 7/3/09 5:52 - 9823 commenti

Capolavoro di Malle, nonché tra i film più efficaci sull'olocausto che non viene mai mostrato ma la cui presenza pervade in modo inquietante la pellicola fino al finale amaro. Ma arrivederci ragazzi è anche e sopratutto un film sull'amicizia e sulla crescita forzata e violenta (perchè indotta da circostanze straordinarie) di un gruppo di adolescenti raccontata dal regista con un tocco particolarmente sensibile e delicato, grazie anche all'apporto di un ottimo cast.
I gusti di Galbo (Commedia - Drammatico)

Pigro 3/3/09 10:11 - 6701 commenti

Tra i ragazzi in un collegio nella Francia di Vichy vengono nascosti alcuni ebrei che fanno amicizia con gli altri, ma un delatore rivela il segreto ai soldati tedeschi. Un film straordinario sull'amicizia, sull'infanzia spezzata dalla violenza che fa diventare improvvisamente e spietatamente adulti. Un film tanto delicato e accorato nella narrazione di un'amicizia in tutte le sue fasi, quanto sconvolgente e straziante nel livido epilogo che attende i suoi giovanissimi protagonisti. Un film che tutti dovrebbero vedere.
I gusti di Pigro (Drammatico - Fantascienza - Musicale)

Cotola 11/3/09 22:40 - 6526 commenti

Splendido film di Louis Malle che con questa pellicola firma la sua opera migliore. Merito di una bella sceneggiatura e di una regia che regalano tante emozioni fino ad arrivare al tragico finale. Solido anche da un punto di vista narrativo oltre che meritoriamente sobrio nonostante la drammaticità dei tempi trattati. Indimenticabile il finale. In poche parole: da non perdere.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La lettura "proibita" de "Le mille e una notte" e la corsa tra gli alberi. Una delle battute finali che dà titolo al film: "Arrivederci ragazzi".
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Caesars 19/2/14 14:08 - 2249 commenti

Louis Malle porta sullo schermo, dopo più di 40 anni, le esperienze da lui vissute al tempo della seconda guerra mondiale, regalandoci così una pellicola dolorosa che merita assolutamente di essere vista, soprattutto dai ragazzi di oggi che poco sanno della storia recente. Molto bella è la storia della nascita dell’amicizia tra i due protagonisti, bruscamente interrotta dal tragico finale. Bravi tutti gli interpreti, tra i quali è bello riconoscere Francine Racette, già vittima dell’assassino in Quattro mosche di velluto grigio. ***!
I gusti di Caesars (Drammatico - Horror - Thriller)

Enzus79 14/10/11 15:41 - 1534 commenti

Bella storia adolescenziale che fa riflettere su come potessero vivere ragazzi di religione diversa da quella cattolica nel periodo della seconda guerra mondiale. Non siamo ai livelli di Francois Truffaut, ma poco ci manca. Meritato il Leone d'oro.
I gusti di Enzus79 (Fantascienza - Gangster - Poliziesco)

Saintgifts 25/1/10 0:14 - 4099 commenti

Il distacco di un adolescente dalla propria madre, per andare in collegio, è il doloroso incipit di questo film. Siamo nella Francia occupata nell'inverno del 1944 e Louis Malle ci porta attraverso tutte le fasi della nascita di un'amicizia tra due bambini a capire più profondamente tutta la tragedia dell'olocausto, ancor più che non attraverso le brutalmente tristi immagini dei campi di sterminio. Scritto e sceneggiato dallo stesso regista e premiato con il Leone d'Oro, il film mostra anche i vari comportamenti sociali indotti dalla guerra.
I gusti di Saintgifts (Drammatico - Giallo - Western)

Nando 31/10/13 16:02 - 3105 commenti

Malle racconta una storia autobiografica sull'amicizia giovanile durante l'occupazione nazista in Francia. Una lucida analisi della deportazione ebraica realizzata con tratto notevole e una grande ricercatezza di particolari. Le vicende si snodano egregiamente e conducono al duro quanto struggente finale.
I gusti di Nando (Commedia - Horror - Poliziesco)

Piero68 11/4/16 12:21 - 2210 commenti

Un film molto delicato che racchiude in sé innumerevoli argomenti inerenti la crescita, l'adolescenza e l'amicizia. Il tutto sullo sfondo del conflitto mondiale e della tanto odiata shoah. Non mancano gli spunti di riflessione e la sceneggiatura articola bene le tribolazioni dei giovani ragazzi ebrei e non. Buone le interpretazioni dei due bambini principali e discreta la fotografia. Il film è ben fatto, per carità e colpisce anche lo spettatore. Il problema purtroppo è che, come al solito, l'argomento trattato vale più della cifra artistica.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Al ristorante un ufficiale tedesco ubriaco caccia fuori i collaborazionisti francesi che disturbano un cliente ebreo.
I gusti di Piero68 (Azione - Fantascienza - Poliziesco)

Paulaster 17/9/15 10:12 - 1556 commenti

La guerra del 1944 e le sue persecuzioni dal punto di vista di ragazzini imberbi. La vita scorre al freddo del collegio ma prosegue con i giochi, gli scherzi, gli spintoni, che solo la sirena del pericolo interrompe. Delicato anche nel tragico epilogo, fa immedesimare nella scoperta della verità e nella relativa commozione. Fotografia sbiadita dove il roseo pallore dei ragazzi emerge come un connotato di purezza.
I gusti di Paulaster (Commedia - Documentario - Drammatico)

Mickes2 25/2/11 9:31 - 1551 commenti

Film zeppo di temi importantissimi come il collegio, l'educazione cattolica, la guerra, l'occupazione, la condizione degli ebrei perseguitati. Il tutto raccontato con splendida leggerezza da Malle, ma non sottovalutandone l'importanza, anzi tutt'altro... bravissimi i piccoli interpreti.
I gusti di Mickes2 (Erotico - Fantastico - Western)

Socrate 20/11/17 22:35 - 1146 commenti

Cos'è un giudeo? È una persona che non mangia maiale, odiato perché più intelligente e assassino di Cristo? No, è semplicemente un amico. Autobiografica e truffautiana (l'amore per i libri, l'affetto per i suoi giovani protagonisti) elegia dell'amicizia al tempo dell'Olocausto da parte di Malle che evita sentimentalismi e "bombe". Commuove con i piccoli passi d'avvicinamento e d'allontanamento (la stretta di mano, il saluto finale) tra i due ragazzi. C'è anche Irène Jacob maestrina di piano.
I gusti di Socrate (Commedia - Drammatico - Gangster)

Parsifal68 23/1/17 12:13 - 607 commenti

Francia, Seconda Guerra Mondiale. Due fratelli vengono mandati in un collegio religioso per evitare le brutture della guerra. Un evento apparentemente innocuo turberà la tranquillità dei ragazzi, specialmente di alcuni di essi che, essendo ebrei, verranno deportati. Capolavoro assoluto di Malle e, più in generale, della cinematografia mondiale. Uno sguardo doloroso sull'apocalittico conflitto bellico e sull'orrore dell'olocausto, visto con gli occhi quasi ingenui di un gruppo di adolescenti. Il più bel film sul tema, senza scene di guerra.
I gusti di Parsifal68 (Comico - Commedia - Drammatico)

Jurgen77 13/3/17 8:27 - 526 commenti

Ottimo film sui valori dell'amicizia e sulla fratellanza adolescenziale, che non pone confini tra le varie religioni. Ambientazione cupa in una Francia occupata dai nazisti. In questa ambientazione emerge il meglio e il peggio delle persone. Struggente e toccante il finale. Pellicola da riscoprire e di elevato valore didattico.
I gusti di Jurgen77 (Fantascienza - Guerra - Horror)

Hearty76 2/2/12 13:25 - 165 commenti

Raccontare la Shoah in tutti i suoi aspetti e in tutte le chiavi di lettura possibili è di estrema importanza non solo dal punto di vista storico. Difatti questo ottimo film con soffusa ma eloquente poesia, incardinata a sguardi e silenzi, ne dipana il messaggio da quel filo sottile che lega (e al contempo divide) la facciata ebraica e quella cristiana. Trama e atmosfera tengono lo spettatore sospeso, declinando con ritmo via via più incalzante la rabbia e la compassione. Da vedere e da avere.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Le candele di Hanukkah sul comodino; Jean che recita sommessamente le preghiere in mezzo al grande dormitorio come se le offrisse anche per gli altri.
I gusti di Hearty76 (Comico - Horror - Sentimentale)

Tnex 22/12/10 22:04 - 58 commenti

Francia di Vichy, 1944. Storia bellissima di amicizie, abbandoni, scoperte, adolescenza sofferta sullo sfondo abissale della shoah (mai mostrata ma terribilmente percepita nel toccante finale). Malle è forse qui alla sua opera più sentita e riuscita. Bravissimi anche i giovani attori. Leone d'oro strameritato. Da vedere e rivedere!

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La scena dei ragazzi che assistono alla proiezione de L'emigrante di Chaplin.
I gusti di Tnex (Commedia - Drammatico - Guerra)