Cerca per genere
Attori/registi più presenti

REVOLUTIONARY ROAD

All'interno del forum, per questo film:
Revolutionary road
Titolo originale:Revolutionary Road
Dati:Anno: 2008Genere: drammatico (colore)
Regia:Sam Mendes
Cast:Leonardo DiCaprio, Kate Winslet, Michael Shannon, Ryan Simpkins, Ty Simpkins, Kathy Bates, Richard Easton, Sam Rosen, Maria Rusolo, Gena Oppenheim, Kathryn Dunn, Joe Komara
Visite:1118
Il film ricorda:Blue Valentine (a Jandileida), Chi ha paura di Virginia Woolf? (a Jandileida)
Filmati:
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 28
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 12/2/09 DAL BENEMERITO GALBO POI DAVINOTTATO IL GIORNO 8/4/09
L’oscar la Winslet l'ha vinto per il contemporaneo THE READER, ma anche qui è senza dubbio la sua forte presenza, il suo personaggio caricato di grande intensità, a caratterizzare le fasi più riuscite del film. Senza di lei saremmo in presenza di un’opera come tante, ambiziosa ma penalizzata da un’ultima parte debole che tra ellissi e colpi di scena non richiesti palesa le frustrazioni degli autori, alla vana ricerca di qualcosa che potesse in qualche modo dare un significato pieno al loro lavoro. Invece concludere così dimostra solo quanto a volte la semplicità, metro usato fin lì dal film, sia assolutamente da preferire per ritmo ed efficacia. Perché la sceneggiatura aveva dimostrato una sua indubbia forza, capace di districarsi con abilità tra le sabbie mobili di un soggetto piuttosto povero e risaputo, e laddove deficitava era il cast a salvare comunque la situazione. Certo, DiCaprio non è all’altezza della sua ex compagna dei tempi di maggior gloria per entrambi, ma va detto che fa la sua parte senza demeritare e riesce a reggere la maturità dello script confermandosi buon attore. Difficile invece trovare un senso agli interventi della brava quanto sprecata Kathy Bates, madre premurosa di un giovane con gravi problemi mentali (il cui ruolo di grillo parlante, di osservatore disinibito e sfacciato dei problemi della coppia protagonista, appare posticcio, deviazione necessaria solo a dare visibilità a qualche personaggio secondario). Non era così che andava incrementato lo spessore della storia. Anche perché il ritmo sovente latita e non basta qualche pallida giustificazione autoriale a giustificarne l’assenza. La vicenda sembra quasi seguire quelli che avrebbero potuto essere i destini dei due naufraghi del Titanic se lui si fosse salvato (tra l’altro anche l’ambientazione nell’America degli Anni Trenta collima): giovani di belle speranze che si credono meravigliosi, diversi da tutti e scoprono invece la monotonia del tran-tran familiare con la conseguente difficoltà ad uscirne. Problemi comuni a molti, un bell’approccio realista nobilitato da certi dialoghi e dalla già ampiamente sottolineata bravura della Winslet. Peccato fiinisca in modo tanto contorto (anche formalmente): la conclusione è fondamentale, in film simili.
il DAVINOTTI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 12/2/09 19:15 - 9828 commenti

Negli anni '50 in un sobborgo di New York una giovane coppia vede progressivamente sfumare i propri sogni e ideali in una vita piena di conformismo. Tratto da un romanzo omonimo di Richard Yates, il film di Sam Mendes si occupa del progressivo disfacimento della vita di coppia borghese, così come nell'altro celebre film dello stesso regista, American Beauty. L'ottima sceneggiatura del film ha il suo punto di forza nei dialoghi; molto buona la caratterizzazione ambientale così come la prova dei due protagonisti, veramente impeccabili.
I gusti di Galbo (Commedia - Drammatico)

Homesick 16/3/12 17:42 - 5724 commenti

Come in American beauty, al centro del mirino ci sono il male di vivere, la routine, i rammarichi e la crisi di coppia della middle-class – ancora oggi attuali, nonostante l’ambientazione negli anni Cinquanta -, ma l’approccio è molto diverso: non più i toni della satira, di uno humour nero e di un nonsense spesso esilaranti, bensì quelli cupi e angosciosi del dramma votato alla tragedia. La coppia del Titanic ha buoni momenti di nevrosi e abbandono e, insieme alla voce dei loro pensieri inespressi (il mattoide Shannon), rende superfluo il rimanente cast.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La colazione insieme dopo il terribile litigio della sera prima.
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Cotola 27/2/09 20:42 - 6526 commenti

Stereotipato. Questo è, a mio avviso, l'aggettivo che più si addice alla suddetta pellicola. Non che sia brutta ma tutto sa di usuale e già visto (sia nella descrizione dei personaggi che delle storie da loro vissute) e dietro la perfezione si nasconde una certa impalpabilità del tutto. Ottima la prova degli attori ma ciò non basta a renderlo un grande film.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Daniela 19/9/10 11:43 - 6615 commenti

Ex aspirante attrice e moglie inquieta, riversa le proprie speranze di una vita "speciale" nel marito, grigio impiegato di una grande azienda, convinta che abbia grandi potenzialità. Winslet, smagrita e coi nervi a fior di pelle, interpreta in modo superlativo questo dramma familiare, ottimamente ambientato, sulla fine di un amore derivata dalla rinuncia ai sogni giovanili e dal peso di sostenere le apparenze continuando a recitare la parte di perfetta coppia della borghesia suburbana. Di Caprio funzionale, di rilievo il "matto" Shannon

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "Ci vuole fegato per riconoscere la disperazione" - Winslet alla finestra, con le gocce di sangue che macchiano il tappeto.
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Mascherato 25/2/09 16:53 - 588 commenti

Revolutionary Road è l'Overlook Hotel. Ed il film di Mendes è un horror (con tanto di nuova coppia che arriva al posto di quella "maledetta") nel quale l'esteta Sam si trattiene più che in passato lasciando invece liberi i suoi protagonisti di esplodere sullo schermo in tutta la loro bravura. Di Caprio e la Winslet, tuttavia, condividono la riuscita del film con le scenografie (Kristi Zea, Debra Schutt), i costumi di Albert Wolsky e la fotografia di Roger Deakins che rimandano alle opere di Edward Hopper, la musica, martellante e disturbante di Thomas Newman. Perfetto.
I gusti di Mascherato (Fantascienza - Horror - Thriller)

Capannelle 3/3/09 11:16 - 3303 commenti

Mendes conserva la critica al perbenismo sociale e le musiche di American beauty, ci innesta tre prove attoriali ragguardevoli e rende più sofisticati dialoghi (alcuni meritano di essere riletti) e situazioni. Shannon sembra quello di Bug e il suo personaggio funge da coscienza critica. Da Di Caprio una conferma in più sul suo valore e poi la Winslet che non ti aspetti. Operazione ruffiana quanto si vuole ma di ottima resa.
I gusti di Capannelle (Commedia - Sentimentale - Thriller)

Brainiac 26/3/09 0:12 - 1081 commenti

La cosa più curiosa di questo film è che gli stessi attori che hanno interpretato l'amore nella sua accezione più stereotipata (Titanic) si ritrovino ad impersonificare l'impossibilità di viverlo con pienezza, come se fossero stati scritturati per celebrare la rivincita del cupo realismo sulla finzione. Questo è il pregio del film di Mendes, che per il resto abusa di ralenti (con tanto di catartica corsa "mucciniana") e di musiche rarefatte (i soliti odiosi accordi di piano ripetuti alla noia). Shannon è grande ma il suo personaggio è troppo caricato.
I gusti di Brainiac (Commedia - Gangster - Horror)

Harrys 21/2/09 23:43 - 679 commenti

Eccezionale. Sam Mendes non delude: il suo stile è inconfondibile. Grande la Winslet, un po' meno Di Caprio (non di certo aiutato dal personaggio da interpretare: un irritante bamboccione). Geniale il personaggio e l'interpretazione di Michael Shannon. Il sublime finale, inteso come ultima sequenza, mi ha ricordato molto quello di Non è un Paese per Vecchi: la parola concessa proprio ai "vecchi". È un film che "rischia" di suscitare forte empatia, soprattutto per chi apprezza e s'intede d'arte ed ambisce ad un tipo di vita non standardizza.
I gusti di Harrys (Comico - Fantastico - Horror)

Redeyes 7/2/11 9:00 - 1887 commenti

Una pellicola certo amara e disillusa ma bella. Forte di una fotografia, a tratti, deliziosa e di musiche, senza dubbio alcuno, perfette. La Winslet, aiutata anche da un look inproponibile, rende maggiormente l'idea del crollo dell'illusioni giovanili, ma Di Caprio tiene bene il passo. Non ho apprezzato la Bates, fuoriposto come poche altre volte e Shannon artefatto e a-contestuale. Come anche in American Beauty trovo che la forza di Mendes sia nelle scene silenti che lentamente scivolano via. Bellissima la scena finale.
I gusti di Redeyes (Drammatico - Fantascienza - Thriller)

Enzus79 15/11/14 9:58 - 1534 commenti

Tratta dal romanzo omonimo di Richard Yates, la storia si incentra sullo svilupparsi in negativo di una coppia americana di marito e moglie. Sam Mandes (regista del sopravvalutato American Beauty) dirige bene. Leonardo Di Caprio e Kate Winslet in gran forma. Quasi ottima la colonna sonora di Thomas Newman.
I gusti di Enzus79 (Fantascienza - Gangster - Poliziesco)

Cif 5/10/09 23:54 - 282 commenti

Il regista insiste sul personale filone introspettivo di analisi sociale (inaugurato con American Beauty) con esiti positivi. La scena si focalizza sui sogni, le aspirazioni e le sconfitte di una coppia appartenente alla middle class americana. Se gli attori non fossero i due osannati (ingiustamente?) protagonisti di Titanic, il film sarebbe naufragato verso esiti disastrosi da fiction tv moraleggiante. Invece Di Caprio, dimostrando ancora una volta le sue doti, incarna un personaggio a tutto tondo ed eleva il film. Brava anche la Winslet. 3 palle.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il personaggio di Di Caprio, giovane presuntuosetto senza arte né parte che poi però dimostra di valere qualcosa, stupendo persino se stesso.
I gusti di Cif (Drammatico - Fantascienza - Giallo)

Rambo90 13/1/13 19:07 - 4952 commenti

Un film che mi ha annoiato a morte: dialoghi pesanti, ritmo inesistente e non sarebbe nemmeno tanto male se la storia non fosse incredibilmente piatta e banale. Le interpretazioni sono buone, ma più che quella della coppia DiCaprio-Winslet, quelle dei personaggi di contorno, tra cui spicca il folle Michael Shannon. La regia di Mendes si ritrova più in prodotti come Skyfall che in questo drammone. Mediocre.
I gusti di Rambo90 (Azione - Musicale - Western)

Saintgifts 14/9/09 10:28 - 4099 commenti

Tratto dal romanzo di Richard Yates in una versione cinematografica molto fedele. Bravi Di Caprio e la Winslet, buona la regia e la sceneggiatura, ottima la fotografia. Cosa ci stava dietro alla bella apparenza della middle class statunitense nel boom economico degli anni '50 lo si sapeva, qui è sviscerato molto bene non solo attraverso la storia di April e Frank ma soprattutto e in modo originale, attraverso il "folle" Shannon e la madre, l'uno spietatamente lucido e sincero, l'altra l'ipocrisia personificata, ovvero lo stile di vita imperante.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La macchia di sangue sulla bella moquette, inquadrata in un ambiente pulito e ordinato, è la foto che riassume tutta la tragicità della storia.
I gusti di Saintgifts (Drammatico - Giallo - Western)

Giùan 21/4/11 16:48 - 2349 commenti

Insieme ad Antichrist di Von Trier uno dei film di fine primo decennio del duemila che dice qualcosa di definitivo ed inquietante sulla diversità e l'inconciliabilità di genere tra masculin e feminin. Tenebroso e macabro nei suoi colori pastosi e nel suo cotè provinciale. Superlativa e contorta Kate Winslet, (in)credibile Di Caprio. Shannon bravo nel difficile ruolo del Grillo parlante "matto". Sam Mendes disegna tutto col suo classico stile Così lontano, così vicino. La Bates nella sua mediocrità borghese fa più paura che in Misery. Tremate!

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La scena del suicidio della Winslet. Gli incontri tra le due coppie.
I gusti di Giùan (Commedia - Horror - Thriller)

Didda23 3/11/11 15:00 - 1816 commenti

Il regista vuole farci riflettere sull'impossibilità dell'autorealizzazione personale dal momento in cui una persona decide di dipendere, emotivamente ed economicamente, da un'altra. Il contesto dell'ipocrisia borghese svolge il ruolo di acceleratore delle proprie frustazioni individuali. L'opera è curata in ogni aspetto e si avvale di un cast di tutto rispetto, soprattutto per quanto riguarda la coppia protagonista. Nello svolgimento l'interesse si acuisce sempre più, portandoci con profondo stupore fino al meraviglioso finale.
I gusti di Didda23 (Commedia - Drammatico - Thriller)

Stefania 11/5/10 0:22 - 1602 commenti

Più crudele, realistico, impietoso di "American Beauty" nel mostrare come la confortevole ovatta del tran-tran soffochi non tanto la capacità di lottare per una vita diversa, quanto la stessa capacità di immaginarsene una. Frank ed April non hanno veri sogni: solo una vaga ma ossessiva aspirazione a "trasferirsi a Parigi", dove si immaginano, confusamente, "più felici". E per quel sogno che non c'è si esaltano, si tormentano, si dividono, alla fine si annullano: la vita decide per loro, smaniosi quanto smarriti. Inquietante e commovente, ammirevole l'alchimia tra Di Caprio e la Winslet.
I gusti di Stefania (Commedia - Drammatico - Giallo)

Paulaster 27/10/16 9:58 - 1556 commenti

Sagra dell'ipocrisia familiare in cui le fantasie di una vita migliore si schiantano contro l'egoismo dei singoli. Ambientazioni riuscite, ma manca un ritmo alla Spielberg e un eccesso di dialoghi stucchevoli rende il quadro finto più della situazione in sè. La coppia è in parte senza essere amorevole, ma si preferisce Shannon per le sue spietate analisi critiche. Finalone coraggioso (anche se la musichina al pianoforte richiama American beauty, sempre di Mendes).

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il flirt con la segretaria; Di Caprio che detta le lettere al telefono; In negativo: tutte le sigarette fumate dalla Winslet incinta.
I gusti di Paulaster (Commedia - Documentario - Drammatico)

Greymouser 26/3/10 17:08 - 1442 commenti

Grande regia dell'autore di American Beauty e grande prova attoriale di Di Caprio & Winslet (il Titanic, per fortuna, sembra lontano anni luce). Storia forte e tragica, gioca sulle incomprensioni e le indifferenze causate dal lento ma inesorabile frantumarsi dei propri sogni e delle proprie prospettive ideali. E ci insegna come può essere labile il confine tra amore e odio.
I gusti di Greymouser (Fantastico - Horror - Thriller)

Giacomovie 14/4/10 11:23 - 1237 commenti

Presentando situazioni vissute da molte coppie, è uno di quei film la cui valutazione può differire in base alle esperienze di vita dello spettatore. Una coppia che cerca di uscire da una crisi può trovarvi ottimi spunti e definirlo un capolavoro. Altri potrebbero trovarlo patetico. Cerca di coniugare il privato di una coppia col moralismo della società. Molte parti sono convincenti (specie i nervosi dialoghi tra i due) e c'è un personaggio azzeccato (il mezzo pazzo che risulta più lucido dei cosiddetti normali). Però non c'è un vero finale. ***
I gusti di Giacomovie (Drammatico - Erotico - Sentimentale)

Jandileida 13/12/13 9:31 - 979 commenti

Formalmente ineccepibile e non scevro di contenuti di un certo rilievo (il mostro della quotidianità, l'abbandono delle speranze, l'appassirsi dell'amore); eppure non riesce a emozionare fino in fondo perché l'imperfezione della relazione tra due protagonisti è troppo perfetta e lo svolgimento in fondo privo di sorprese. Si sente, insomma, la mancanza di un po' di sudore in più, come se Mendes avesse in fondo paura di sporcarsi le mani con la vita. Compostissima la Winslet, meno intenso Di Caprio, Shannon merita ma è infilato lì a mo' di spiegone.
I gusti di Jandileida (Azione - Drammatico - Guerra)

Xamini   17/4/09 0:52 - 755 commenti

Niente è più assoluto del vuoto. Il resto è illusione. Mendes si prende la briga di venircelo a dire, portando su schermo un testo di Yates e mettendo in scena una crisi di coppia alla Bergman (cui, peraltro, dichiara di ispirarsi). Manca la stessa profondità e anche la stessa tara stilistica (il difetto più evidente è l'uso didascalico di alcuni dialoghi), ma l'opera c'è: nell'evitare inquadrature troppo melò, nelle interpretazioni superbe della coppia “titanica” & comprimari (lo psicopatico), in alcune inquadrature nel momento topico, nella camera a mano e nelle musiche di Newman che danzano attorno ai due in un bosco dai colori genuini. La favola della famiglia felice è, ancora una volta, distrutta.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Le due scene dello psicopatico. La scena madre. Il finale (che classe!). .
I gusti di Xamini (Commedia - Drammatico - Fantastico)

Lou 6/10/15 0:23 - 583 commenti

Frank e April Wheeler rappresentano il sogno infranto di una felice vita di coppia nella cornice borghese e provinciale dell'America degli anni 50, ma in realtà ci riportano alle più classiche dinamiche delle crisi coniugali fino ai giorni nostri. Si parla infatti di incomprensione e incomunicabilità, di solitudine e isolamento, di mancanza di valori e di ideali. Winslet e DiCaprio molto bravi e credibili, sia nelle fasi idilliache che negli sviluppi drammatici. Ben reso il clima di perbenismo ipocrita delle pagine del capolavoro Yates.
I gusti di Lou (Avventura - Azione - Drammatico)

Domino86 1/1/10 17:48 - 357 commenti

Film che presenta l'impossibilità di realizzare i propri sogni a causa del susseguirsi degli eventi della vita che impongono comportamenti stereotipati. Pellicola piuttosto pesante nonostante l'interpretazione molta buona di Kate Winslet; peccato non basti lei a rendere godibile il film.
I gusti di Domino86 (Animazione - Drammatico - Thriller)

Scarlett 23/4/10 14:46 - 304 commenti

Affresco malriuscito della frustrazione degli anni '50, dove mantenere la facciata e comportarsi da brava mogliettina senz'altro scopo che quello di crescere i figli e veder passare davanti i giorni della propria vita, con la sensazione di non riuscire ad esprimere l'eccezionalità che ogni individuo cova in sè. Film pesante nonostante la recitazione con coprotagonisti inesistenti che contribuiscono unicamente ad arricchire gli elementi del paesaggio. Sceneggiatura decente, ma mi aspettavo qualcosa di più.
I gusti di Scarlett (Animazione - Fantastico - Horror)

Onion1973 15/1/11 23:56 - 152 commenti

Il Rock'n'Roll e la contestazione hanno da venire: siamo negli anni '50 e una giovane coppia cerca di sfuggire al conformismo piccolo borghese naufragando però miseramente tra sogni infranti e ipocrisie. Il film è d'autore e ben realizzato, ma il risultato, nel complesso, è piuttosto mediocre, a causa di una sceneggiatura abbastanza tediosa (decisamente nella prima parte) e un finale a catena che forse vuole chiosare troppo. La Winslet sicuramente superiore a Di Caprio, affossato nel solito personaggio del piangina (che tanto gli appartiene).

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il tabagismo.
I gusti di Onion1973 (Fantascienza - Fantastico - Horror)

Fedeerra 19/11/17 6:17 - 128 commenti

In Titanic c'era l'amore, in Revolutionary road c'è l'assenza dell'amore. Un film, una casa, un quartiere, una borghesia di facciata: ogni cosa a Revolutionary road lascia le sue strade bianche e sicure per accovacciarsi tra i viottoli insoddisfatti dei suoi protagonisti; due attori, ma non solo, capaci di gettarci sulla pelle sguardi ustionanti come olio bollente. (La Winslet che grida a squarciagola in faccia a DiCaprio, per poi fuggire nel bosco, non si dimentica).
I gusti di Fedeerra (Drammatico - Horror - Thriller)

Venticello 16/2/09 17:43 - 63 commenti

Prima o poi tutti ci ritroveremo a fare i conti con i nostri sogni e le nostre ambizioni paragonandoli alla nostra vita reale. A questo punto si trova la coppia di protagonisti di questo splendido affresco ambientato nell'America negli anni '50. Nessuno dei due reggerà il confronto ed inevitabilmente si scivolerà nel dramma. Kate Winslet superlativa e, mi auguro, da Oscar, DiCaprio non male ma come al solito non convince fino in fondo, regia ottima e film superiore anche al seppur ottimo American Beauty. Tratto da un bellissimo romanzo di Yates.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Superlativo il personaggio del picchiatello, unico personaggio a mantenere una visione lucida sulla situazione e forse per questo considerato pazzo.
I gusti di Venticello (Azione - Poliziesco - Thriller)

Decimamusa 21/11/17 17:30 - 41 commenti

Film di impianto teatrale, con pregi e difetti. I pregi consistono nella prova attoriale della Winslet (soprattutto) e di Di Caprio, alle prese con personaggi non facili. La chimica di Titanic funziona ancora. I difetti consistono nell’inadeguatezza dello spazio concesso allo sfondo storico-sociale e nella mancanza di sfumature, negli eccessi che generano scoppi di drammaticità sopra le righe, non giustificata dall’andamento delle cose. Così alcuni dialoghi e, in genere, l’intera vicenda, risultano poco credibili.
I gusti di Decimamusa (Drammatico - Sentimentale - Thriller)