Cerca per genere
Attori/registi più presenti

IL VIZIO HA LE CALZE NERE

M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 20
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Nell'insolita cornice di San Benedetto del Tronto un thriller chiaramente ispirato ai lavori di Dario Argento (che nello stesso anno usciva con PROFONDO ROSSO). Ci sono l'immancabile assassino nerovestito, le telefonate minacciose, la fotografia rivelatrice, le importanti caratterizzazioni di secondo piano (una su tutte Ninetto Davoli, che non si vede moltissimo ma ha modo, con la sua spontaneità romanesca, di dare una certa forza al film). Tano Cimarosa, notissimo caratterista di tante commedie italiane, si cimenta nella regia (partendo da un soggetto sceneggiato da Bolzoni e De Marchi) e riserva per sé il ruolo di brigadiere, il braccio destro dell'anonimo commissario interpretato da John Richardson. E proprio come attore ci mette del suo tratteggiando con convinzione un personaggio cui spetta di movimentare un po', attraverso il dialetto e qualche osservazione a volte ai limiti della commedia, un film altrimenti incanalato nella scialba riproposizione dei luoghi comuni del genere. Dagmar Lassander è pesenza troppo evanescente, la messa in scena è scolastica e chiaramente poveristica. Di buono ci sono le musiche di Carlo Savina e una purtroppo poco approfondita sottotraccia legata alla droga, che rende ancor più torbido l'insieme. Comunque sia, nel campo s'è visto decisamente di peggio e Cimarosa dimostra di saper gestire la sua storia con una discreta competenza, riuscendo a valorizzare dove può la recitazione di un cast variegato che riserva qualche sorpresa (Davoli su tutti). Sangue nella norma (con omicidi ripresi male), un paio di intermezzi erotici piuttosto spinti.
il DAVINOTTI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

B. Legnani 6/11/16 0:19 - 4188 commenti

Gialletto firmato da Cimarosa, ma girato da Siragusa (il che spiega il peggioramento registico con No alla violenza), che parte malissimo, con un omicidio dalla dinamica assurda e con un incredibile sbalzo notte/giorno. Poi le cose migliorano leggermente, nonostante cadaveri che si muovono, personaggi che cambiano cognome (Giorgi diventa Giuliani), tagli al montaggio strambi, tocchi di commedia fuori luogo. Però aleggia un vago interesse, forse per un cast sfruttato male (a eccezione di Davoli), ma piacevole, e non si riesce a infliggere *
I gusti di B. Legnani (Commedia - Giallo - Thriller)

Homesick 12/12/14 18:14 - 5737 commenti

Oltre che alla povertà dell'intreccio, la debolezza di questo giallo post-argentiano è imputabile alla regia, che evidentemente non conosce i meccanismi del genere limitandosi agli aspetti più superficiali (nudi, lesbismo, la vita viziosa dell'alta borghesia) e trascurando quasi del tutto la costruzione della suspense e dell'omicidio; d'altronde Cimarosa è un caratterista comico, e non è forse un caso che il suo personaggio di brigadiere parolacciaio prevalga su tutti gli altri. Tra le donne l'unica a beneficiare di un ruolo di riguardo è la Quaia, accorta e intrepida detective in gonnella.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'omicidio di Daniela Giordano.
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Cotola 14/3/08 21:03 - 6621 commenti

Giallo di grana grossa che spesso indulge in inutili e gratuite parentesi comiche e che non riesce a creare la minima tensione e ad avvincere in alcun modo lo spettatore. Cimarosa si conferma scadente sia come attore che come regista (qui al suo primo lavoro). Tuttavia saprà fare di peggio.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Caesars 14/5/10 8:49 - 2317 commenti

Solito gialletto all'italiana simil Argento, come andava di moda negli anni '70. Non si hanno sorprese, né positive né negative, vedendo questo film; tutto nella norma per il genere di appartenenza: un assassino nerovestito, un po' di scene di nudo, trama abbastanza risibile. Però i cultori del genere un'occhiata possono concedergliela, grazie anche alla presenza di tante belle attrici e alla valida caratterizzazione di Tano Cimarosa (attore, come regista meglio tacere).
I gusti di Caesars (Drammatico - Horror - Thriller)

Ciavazzaro 3/4/10 11:18 - 4658 commenti

Devo essere sincero, pensavo molto peggio. Poi il film, appartenente al filone giallo-argentiano con solito assassino (stavolta in tacchi!) e l'immancabile rasoio pronto a squartare giovani vittime, ha un cast femminile interessante ma male assortito: la Giordano muore subito, la Lassander fa la lesbica. Oscena l'interpretazione di Cimarosa, non troppo difficile da scovare l'identità dell'assassino. Solo per patiti del genere e solo se tagliate le scene con Cimarosa che recita!!!
I gusti di Ciavazzaro (Giallo - Horror - Thriller)

Deepred89 28/11/14 20:23 - 2965 commenti

Thriller argentiano a elevato tasso di noia e sciatteria, non aiutato dal fatto che la sceneggiatura preferisca non scegliere un protagonista, lasciando progredire da sole le indagini della polizia (con a capo il peggior John Richardson mai visto, spalleggiato dal simpatico Cimarosa). Cast altrove non male qui allo sbando, una spruzzata di nudo, omicidi indolori, finale nemmeno troppo chiaro nonostante lo spiegone, musiche (di Savina) buone a creare atmosfera ma non memorabili. Abbastanza un filmaccio, ma con un vaghissimo fascino poveristico.
I gusti di Deepred89 (Commedia - Drammatico - Thriller)

Markus 11/12/17 14:41 - 2512 commenti

Il pruriginoso titolo dà adito a erotiche fantasticherie; in realtà si tratta di un gialletto "argentiano" di provincia con qualche inserto (pareva quasi "d'obbligo" negli Anni '70) di... amore saffico. L'esordio alla regia del caratterista siculo Tano Cimarosa non è di quelli felici, in quanto il thriller in questione segue i dettami del genere con un andamento ampiamente prevedibile e, cosa ancor più grave, con l'identificazione dell'assassino già a venti minuti dall'inizio. Mediocre, ma gode del fascino del nostro cinema di genere.
I gusti di Markus (Commedia - Erotico - Giallo)

Daidae 26/8/09 0:38 - 2346 commenti

Prima opera del buon Cimarosa, valido caratterista siciliano da poco scomparso. Film molto deludente, troppo simile ad alcuni gialli precedenti, come Sette scialli di seta gialla e "La morte viene dal buio", attori non proprio in forma e alcune battute da brivido. Mediocre, purtroppo.
I gusti di Daidae (Comico - Horror - Poliziesco)

Mco 29/12/09 12:51 - 1930 commenti

L'uccisione a colpi di rasoio di belle donne mette in pista un commissario di polizia e il suo aiutante brigadiere. Quest'ultimo non è che quel (Gae) Tano Cimarosa interprete di molte commedie italiane e che anche qui permette toni rosa in molti frangenti. Il film è un viaggio tra i vizi di una splendida Lassander rosso fuoco in un contesto che cerca di cavalcare l'onda anomala del thriller di noi altri. Un po' di sangue, qualche nudo ma finale alquanto scontato. Per collezionisti.
I gusti di Mco (Animali assassini - Giallo - Horror)

Trivex 16/8/16 10:19 - 1342 commenti

Thriller piuttosto serio, con la particolarità del brigadiere che, pur essendo anche perspicace, appare spesso una macchietta tanto improbabile quanto "simpatica". Pellicola molto semplice e a tratti rozza, in particolare il linguaggio usato in certi contesti. Il film, "spintarello" quel che serve e con delitti in cui il sangue compare solo moderatamente, personalmente lo considero parte di quell'insieme cinematografico molto gradito, genericamente definito come "di genere", in cui basta l'epoca in cui è stato girato per farne una visione piacevole.
I gusti di Trivex (Horror - Poliziesco - Thriller)

Lucius  29/9/14 20:47 - 2619 commenti

Se si sorvola sul ridicolo significato che il regista dà al titolo ci si troverà al cospetto di un piacevole giallo a basso budget di ambientazione provinciale. Fotografia e storia ombrose e una misteriosa, sadica assassina che si diletta a mettere in atto le sue deviate perversioni mentali. C'è una cosa che accomuna le vittima: sono tutte amiche della stessa persona; arrivare a individuare l'assassino non sarà poi così difficile. Discreto film di genere.
I gusti di Lucius (Erotico - Giallo - Thriller)

Myvincent 6/9/16 8:13 - 2032 commenti

Giallo argentofilo della serie quando natiche e seni a profusione si tingono di rosso. In breve, un paio di gambe con tanto di calze nere è il marchio di fabbrica di misteriosi delitti al femminile. Tano Cimarosa tutto sommato se la cava discretamente, a partire dal titolo che già da solo suggerisce qualche indizio sulla dinamica della storia. Soprattutto per i "viziosi" del genere.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La soluzione del caso, lineare, ma non facile da individuare.
I gusti di Myvincent (Drammatico - Giallo - Horror)

Rufus68 11/5/16 23:41 - 1873 commenti

Il budget è basso come il livello di idee e inventiva. Non c'è nulla da salvare: le cose migliori di questo giallo/thriller di provincia sono le scene in cui è assente proprio la tematica gialla e thriller: i flebili spunti di commedia a opera di Cimarosa e Davoli (ed è tutto dire). Neanche qualche prurigine saffica rianima il comatoso encefalogramma.
I gusti di Rufus68 (Drammatico - Fantascienza - Horror)

Fauno 18/7/12 11:33 - 1670 commenti

Il grosso limite è che il vizio che dà il titolo al film, in realtà il lesbismo, viene nominato ma non sviluppato, al fine di dare molto più spazio al thriller (con risultati dignitosi) e alle battute del brigadiere (il vero protagonista è lui, non il commissario!). In pratica il lesbismo avrebbe tranquillamente potuto sfondare la diga e inondare tutto, ma Cimarosa ha preferito serrare a fondo i bulloni e fare una performance in assolo nella vallata sottostante. Risultato discreto, ma dello stesso regista è infinitamente meglio No alla violenza...

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il discorso del questore sui politici è strabiliante; Divertente l'interrogatorio molto blando a Davoli.
I gusti di Fauno (Drammatico - Poliziesco - Thriller)

Nicola81 21/6/14 19:16 - 1427 commenti

Nella sua mediocrità è persino dignitoso, ma si inserisce con scarsa fantasia in un filone che cominciava ad accusare segni di stanchezza. Messa in scena scarna, storia scorrevole, colpevole non troppo difficile da indovinare. Richardson commissario piuttosto anonimo, cast femminile interessante (per la Lassander ho sempre avuto un debole...), Davoli sempre uguale a se stesso, Cimarosa volenteroso sia come attore che come regista; magari se si fossero girati un po' meglio gli omicidi... Passabili le musiche di Carlo Savina.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Le considerazioni del questore sui politici; Il finale, benché piuttosto scontato.
I gusti di Nicola81 (Gangster - Poliziesco - Thriller)

Faggi 8/9/16 15:07 - 1116 commenti

Superficiale giallo/thriller che non riesce mai a trovare la strada della tensione, né dell'intrigo e tantomeno del mistero e dove l'umorismo è invadente; sembra che il regista, qui anche attore, abbia imbastito tutto un ambaradan pseudo-morboso per dar sfogo al suo personaggio (il brigadiere dalla battuta facile). Si salvano solo: qualche sequenza con Davoli, qualcuna con la folgorante Lassander e la musica. Comunque, alla fine, mi sono detto: "pensavo peggio".
I gusti di Faggi (Fantascienza - Giallo - Poliziesco)

Lythops 23/5/16 15:24 - 928 commenti

Spiace incontrare un attore come Tano Cimarosa, ottimo interprete soprattutto verso la fine della propria carriera, come regista di un film sgangherato e improbabile fin dalla prima sequenza, in cui la gestione del tempo è tanto improbabile quanto terribile. Il suo lavoro vorrebbe essere un giallo infarcito da situazioni che si spera volessero essere comiche, ma che tali non sono. Frasi fatte, interpreti fuori posto e luogo. E nient'altro.
I gusti di Lythops (Documentario - Poliziesco - Thriller)

Ronax 8/2/09 3:11 - 713 commenti

Considerando la fama che lo accompagna, l'opera prima di Cimarosa delude un po’ chi si aspettava qualcosa di veramente tremendo. Rispetto ai coevi lavori di un Polselli o di un Pannacciò sembra, se non un capolavoro, quasi un film vero. Certo, la storiella è di una banalità trita e desolante, i mezzi sono all’osso, eppure si riesce a prenderlo addirittura sul serio: merito di un discreto montaggio e di buoni attori fra cui la sempre sensuale e affascinante Dagmar Lassander e la rediviva Konopka.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: I terribili commenti che il Cimarosa regista mette in bocca al Cimarosa attore.
I gusti di Ronax (Drammatico - Erotico - Thriller)

Metuant 11/10/15 8:41 - 444 commenti

Giallaccio simil-argentiano recitato male e girato forse anche peggio da un Cimarosa che si sdoppia tra regia e recitazione senza riuscire bene in nessuno dei due campi. Peccato, perché con una cura maggiore nelle riprese e una sceneggiatura un filo più solida e coerente non sarebbe stato da buttare; così incece, salvo un paio di brevi sequenze appena interessanti, tensione e storia si perdono in un mare di noia e mediocrità. Fortunatamente il regista non ha proseguito il filone.
I gusti di Metuant (Commedia - Giallo - Horror)

Anna 3/2/09 17:02 - 90 commenti

Un serial Killer uccide brutalmente giovani donne in una piccola città di provincia. Tano Cimarosa è regista e attore piacevole da seguire (sia il film che il noto caratterista si servono di dialoghi più o meno volutamente comici). La fotografia non è delle migliori: troppe scene girate al buio. Piacevole nel suo insieme, raggiunge comunque la sufficienza.
I gusti di Anna (Musicale - Poliziesco - Thriller)