Cerca per genere
Attori/registi più presenti

• SOLSTICE

All'interno del forum, per questo film:
• Solstice
Titolo originale:Solstice
Dati:Anno: 2008Genere: horror (colore)
Regia:Daniel Myrick
Cast:Elisabeth Harnois, Shawn Ashmore, Tyler Hoechlin, Amanda Seyfried, Matt O'Leary, Hilarie Burton, R. Lee Ermey, Jenna Hildebrand, Lisa Arnold
Visite:562
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 6
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 3/10/08 DAL BENEMERITO UNDYING POI DAVINOTTATO IL GIORNO 8/6/09


Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 9/8/13 5:56 - 9829 commenti

Il titolo si riferisce al solstizio d'estate che gli incauti protagonisti trascorrono in un'amena e isolata località. Mal gliene incoglierà. Si tratta del solito horror dal target adolescenziale, contraddistinto dalla presenza di personaggi bidimensionali con qualche attore degno di nota (Amanda Seyfried) e una trama risibile e risaputa. Da menzionare giusto una discreta fotografia che ben rappresenta il contesto naturale nel quale si svolge la vicenda.
I gusti di Galbo (Commedia - Drammatico)

Undying 1/1/09 3:42 - 3971 commenti

La solita storiella del fantasma vendicativo. Una bambina investita dall'auto guidata da due grulli teen-agers. I grulli, ad onor del vero, sono più di due, tant'è che si recano in gruppo in una casa isolata, per trascorrere un emozionante solstizio d'estate, periodo nel quale si narra essere favorevole il contatto con i defunti. Tra il gruppo di giovincelli figura anche la sorella gemella della defunta Sofia (Elisabeth Harnois) morta suicida e coinvolta nell'incidente di cui si diceva all'inizio. Unico attore interessante -R.Lee Ermey (già sceriffo nel remake e prequel TCM)- in scena 5 minuti.
I gusti di Undying (Horror - Poliziesco - Thriller)

Cotola 13/5/10 23:54 - 6526 commenti

Film in cui il soprannaturale esce fuori a poco poco ma quando lo fa si discopre in maniera trita e ritrita. Solita storiellina di fantasmi in cui nella prima parte non succede nulla mentre nella seconda non c'è nessuna sorpresa. Tutto già (pre)visto: un terribile fatto di sangue che torna pian piano a galla con conseguenze note. Inutile perdere tempo con pellicole del genere.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Herrkinski 26/6/14 3:42 - 3724 commenti

Perchè affollare il mercato con prodotti di siffatta inutilità? Domanda retorica ma inevitabile dopo aver visto questa ennesima variante sul tema "fantasmi che tornano per far scoprire all'eroe di turno da chi sono stati uccisi", piena di ogni luogo comune immaginabile, coi soliti interpreti bellocci, i soliti comportamenti idioti, i soliti colpi di scena. La location selvaggia della Louisiana come sempre offre almeno una discreta atmosfera; Lee Ermey si aggira senza convinzione e di sangue o spaventi non c'è l'ombra. Superfluo anzichenò...

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La protagonista, tra un pianto e l'altro ricordando la sorella morta, si consola facendosi l'ex-fidanzato della defunta e flirtando con un altro...
I gusti di Herrkinski (Azione - Drammatico - Horror)

Hackett 17/12/08 12:17 - 1456 commenti

Horror con implicazioni metafisiche di onesta fattura. Chi cerca un briciolo di originalità farebbe bene a lasciar perdere (tra fantasmi in cerca di giustizia e teenager che si lanciano in festini alcolici c'è poco da stare allegri) ma il film comunque non è disprezzabile e si presta ad una visione tranquilla, citazionista, senza troppe pretese.
I gusti di Hackett (Giallo - Horror - Thriller)

Rufus68 19/11/17 21:32 - 1393 commenti

Attorno a un banale episodio (svelato nel finale) si costruisce una tediosissima operina che di sovrannaturale ha ben poco (a parte un goffo accenno al folclore haitiano!). Un gruppo di adolescenti (e ti pareva), le solitudini di un lago, il passato che non è passato, il cattivo che non è cattivo... La trama (?) arranca dietro agli scipiti protagonisti, la palpebra pencola sino ai dieci minuti finali dove, finalmente, si spiega tutto e appaiono, benedetti, i titoli di coda.
I gusti di Rufus68 (Drammatico - Fantascienza - Horror)