Cerca per genere
Attori/registi più presenti

FRENESIA DEL DELITTO

All'interno del forum, per questo film:
Frenesia del delitto
Titolo originale:Compulsion
Dati:Anno: 1959Genere: thriller (bianco e nero)
Regia:Richard Fleischer
Cast:Dean Stockwell, Bradford Dillman, Orson Welles, Diane Varsi, E.G. Marshall, Martin Milner, Richard Anderson, Robert F. Simon
Visite:672
Filmati:
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 14
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 9/6/08 DAL BENEMERITO MASCHERATO POI DAVINOTTATO IL GIORNO 2/12/14


Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Pigro 26/6/13 8:18 - 6698 commenti

Il celebre caso Leopold e Loeb, già alluso da Hitchcock in Nodo alla gola, viene ricostruito con una sceneggiatura implacabile, che punta sulle indagini e sul processo che incastrarono i due studenti autori del "delitto perfetto", e con una cinematografia raffinata e di grande classe. Film imperdibile, che unisce l’interpretazione asciuttamente espressiva dei protagonisti a un profondo senso morale, che dilaga nella folgorante arringa finale contro la pena di morte, sostenuta da un emozionante Welles.
I gusti di Pigro (Drammatico - Fantascienza - Musicale)

Cotola 14/8/11 0:01 - 6526 commenti

Grandissimo thriller su un noto fatto di cronaca dell’epoca ('24) che ispirò anche Hitchcock in Nodo alla gola. Fleischer dirige in modo sicuro, con alcuni virtuosismi da leccarsi i baffi e si serve del delitto per scandagliare le menti perverse di due giovani e per riflettere più in generale su giustizia e crimine. Prodigiose le prove dei due protagonisti cui si aggiunge la classica ciliegina sulla torta: l’interpretazione di Welles la cui arringa finale, con un filo di retorica che viene però stemperata nell’ultimo scambio di battute tra l’avvocato ed i due ragazzi, è memorabile: da applausi.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'arringa finale di Orson Welles.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Daniela 28/11/15 15:23 - 6598 commenti

Dimostrazione da manuale di come due autori, ispirandosi allo stesso fatto di cronaca, possano conseguire esiti molto diversi ma entrambi validi: virtuosismo tecnico al servizio del gioco intellettuale nel capolavoro di Hitch, taglio più tradizionale nel film cronachistico di Fleischer, qui alla miglior prova registica. Ottimo il cast: se Stockwell e Dillman risultano perfetti nei rispettivi ruoli, Welles emoziona nel discorso al termine del processo, che resta impresso come una delle più lucide ed appassionate orazioni contro la pena di morte mai pronunciate sullo schermo.
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Mascherato 10/6/08 0:13 - 588 commenti

Il rischio che venga oscurato da Nodo alla gola di Hitchcock (ispirato dallo stesso fatto di cronaca: il delitto Leopold-Loeb) spinge chi scrive a sottolineare, non solo l'incredibile performance di Orson Welles, (come al solito) mattatore nei panni dell'avvocato Clarence Darrow, ma l'accorta e non meno (del maestro della suspence)virtuosistica regia di Fleischer (i due giovani assassini riflessi ciascuno in una delle lenti di un paio di occhiali).
I gusti di Mascherato (Fantascienza - Horror - Thriller)

Lucius  21/10/12 15:34 - 2584 commenti

La perversione mentale cardine di azioni spropositate impensabili da gente comune, ordinaria per chi è malato dentro, fa muovere, spadroneggiando, loschi personaggi che pensano di aver capito tutto dalla vita, salvo poi ritrovarsi a fare i conti con chi è più scaltro di loro. Virtuosistica direzione della macchina da presa e degli attori per un film con la F maiuscola, ammantato da un suggestivo bianco e nero, con un'ottima ricostruzione della Chicago anni '20. Impagabile la prova di Welles al servizio di una sceneggiatura di ferro.
I gusti di Lucius (Erotico - Giallo - Thriller)

Giùan 10/9/16 15:55 - 2346 commenti

Magnificamente fotografato, sostenuto da una tensione mai fastidiosamente ansiogena. Mentre però nella prima parte il duetto dominante-dominato (Dillman-Stockwell) si connota di accenti loseyani (quasi pre-fassbinderiani) e nel secondo tempo l'indagine poliziesca condotta dal torvamente impomatato E.G. Marshall si fa stringente, il (troppo) lungo finalone processuale risulta esser datato, sorretto dal titanico istrionismo di Orson sì (Fleischer lo tributa appena fa la sua entrèe) ma perdente rispetto alla carica socio-emotiva del similare A sangue freddo di Brooks.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il lungo dialogo Stockwell-Varsi con lui che tenta di uccidere la ragazza; L'ingresso in scena di Orson Welles.
I gusti di Giùan (Commedia - Horror - Thriller)

Myvincent 30/4/17 10:53 - 1901 commenti

Una coppia di giovani degenerati vagheggia il delitto perfetto e si trastulla realizzandone uno, ma qualcosa va storto. Schizofrenia e paranoia vanno a braccetto in quest'opera interessantissima in cui si discetta di psichiatria e di assassini per il solo gusto di perpetrarli. Arricchisce ulteriormente l'ultima parte, dove fa la sua entrata il grande Orson Welles in un ruolo istrionico come c'era da aspettarsi.
I gusti di Myvincent (Drammatico - Giallo - Horror)

Didda23 21/11/17 11:05 - 1811 commenti

Serratissima e intigante opera di Fleischer che utilizza un caso giudiziario molto famoso negli States per confezionare un thriller riuscitissimo sia per quanto riguarda il mero intrattenimento, sia per le riflessioni (sulla morale sulla giustizia) che sa offrire allo spettatore. La forma è sfavillante e l'atmosfera vive costantemente di una riuscitissima tensione omoerotica. Bene il cast giovanile, anche se è il personaggio di Welles a rimanere negli annali grazie a un'arringa finale entrata nella storia del cinema. Imperdibile.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: I continui riferimenti al superuomo di Nietzsche; Il "delitto perfetto"; Gli occhiali.
I gusti di Didda23 (Commedia - Drammatico - Thriller)

Mickes2 11/3/13 17:43 - 1551 commenti

Prendendo spunto da una reale fatto di cronaca (così come fu anche per Nodo alla gola) Fleischer concentra il proprio sguardo ponendo un accento sui luciferini e deviati comportamenti di due ragazzi intellettuali mossi da ideali controversi e nichilisti quali ll Superuomo descritto da Nieztsche. Ne esce un quadro amarissimo e pessimista che intreccia l’indagine (palpitante, intensa, dolente) alla ricognizione antropologica di una società - addentrandosi nel nucleo famigliare - che non si ascolta e non si comprende. Grandissimo film.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Dillman: “Tre mesi a mangiarci le unghie per sentire solo questo”.
I gusti di Mickes2 (Erotico - Fantastico - Western)

Nicola81 23/9/15 16:01 - 1320 commenti

Ispirandosi a un celebre caso di cronaca nera da cui prese spunto anche Nodo alla gola, Fleischer vola decisamente più alto di Hitchcock, ottenendo un giusto mix fra psicologie dei due scellerati protagonisti, investigazione e dramma giudiziario, in cui esprime la sua contrarietà verso la pena capitale, giudicata iniqua anche in un caso in cui, a termini di legge, sarebbe stata più che giustificata. Ottima prova del cast in cui, manco a dirlo, spicca Orson Welles in un ruolo (quello dell'avvocato difensore) ad altissimo rischio retorica.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La grandiosa arringa difensiva di Welles; Lo scambio di battute conclusivo.
I gusti di Nicola81 (Gangster - Poliziesco - Thriller)

Almicione 31/10/15 14:09 - 765 commenti

Alla vicenda di Leopold e Loeb Hitchcok si era ispirato per lo straordinario Nodo alla gola, nel quale i risvolti della vicenda venivano trattati più implicitamente e simbolicamente (come suo solito). Qui invece la storia è più attinente ai fatti, mescola aspetti polizieschi con la conclusione da genere giudiziario – interessante un possibile confronto fra le arringhe di Stewart e di Welles –, senza tralasciare l'importante introspezione psicologica nonché le riflessioni morali e filosofiche conseguenti. Bravo il cast, in particolare Welles.
I gusti di Almicione (Drammatico - Gangster - Thriller)

Pessoa 7/5/17 19:28 - 736 commenti

Lo spunto è quello del "delitto del secolo" per gli americani, che ha ispirato diversi libri e film. Qui Fleischer lascia poco spazio al momento del delitto per concentrarsi sulle indagini e sul successivo processo, cercando di definire meglio la psicologia dei personaggi coinvolti. La regia si mantiene pulita e lineare fino a un fantastico finale con la memorabile arringa di Welles Molto buone anche le prove degli altri attori sostenute da dialoghi che varrebbero da soli il prezzo del biglietto. Grande cinema, da (ri)vedere con rispetto.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La prova di Welles.
I gusti di Pessoa (Gangster - Poliziesco - Western)

Lupoprezzo 1/10/11 15:59 - 635 commenti

Tratto da un fatto di cronaca nera, una spietata compulsione filmica padroneggiata con grande carattere da Richard Fleischer, che mette in scena un ottimo tratteggio dei due protagonisti, due giovani figli di papà annoiati ed eccitati da ciò che è proibito, dal sordido delitto, convinti di essere al di sopra delle parti. Indimenticabile la partecipazione di Orson Welles nella parte dell'avvocato difensore che, in una memorabile arringa finale contro la pena di morte, sfiora la retorica ma cattura e inchioda letteralmente lo spettatore.
I gusti di Lupoprezzo (Horror - Poliziesco - Western)

Graf 27/11/11 15:22 - 589 commenti

Virtuosistica prova registica di Fleischer. Una riflessione morale sul delitto perfetto come manifestazione del “superomismo”, un elaborato esercizio drammatico sull’assassinio gratuito come freddo e distaccato esperimento da laboratorio. Libero arbitrio e fascino perverso dell’omicidio, rapporto tra legge morale e norma dello Stato, meditazione sulla relazione diretta tra civiltà cristiana e umanizzazione del concetto di pena, il regista affronta con modi risoluti, secchezza di accenti e saldezza di mestiere l’eterno rapporto tra colpa e pena.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Straordinaria e drammaticamente incisiva la presenza "fisica" e attoriale di Orson Welles nel ruolo chiave del film, quello dell'avvocato difensore.
I gusti di Graf (Commedia - Poliziesco - Thriller)