Cerca per genere
Attori/registi più presenti

DOPO LA VITA

All'interno del forum, per questo film:
Dopo la vita
Titolo originale:The legend of hell house
Dati:Anno: 1973Genere: horror (colore)
Regia:John Hough
Cast:Pamela Franklin, Roddy McDowall, Clive Revill, Gayle Hunnicutt, Roland Curver
Visite:2307
Il film ricorda:Gli invasati (a Undying), Le radici della paura (a Buiomega71)
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 15
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)


Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Undying 28/3/07 17:41 - 3875 commenti

Tacciando subito il film d'una certa lentezza narrativa, gli va comunque riconosciuto un fascino particolare: quel fascino che sprigiona ogni pellicola derivata dagli scritti di Richard Matheson. Quasi un remake del più celebre Gli Invasati, è a sua volta seguito, sul finire degli anni '90, dal vero rifacimento del film di Robert Wise: The Haunting (più ricco di effetti speciali ma meno riuscito). Qua si può apprezzare un giovane Roddy McDowall (in seguito celebre Peter Vincent in Ammazzavampiri) ed una serie di atmosfere inquietanti e ben costruite (lo splendido finale). Da vedere.
I gusti di Undying (Horror - Poliziesco - Thriller)

Cotola 11/5/08 3:06 - 6601 commenti

Ottima riduzione cinematografica (seconda solo a Gli invasati di Wise) del terrificante capolavoro letterario di Matheson di cui la pellicola riesce a ricreare quasi perfettamente le atmosfere dando vita ad una tensione davvero notevole che si può tagliare col coltello. Merito di una regia sobria che sceglie, giustamente, di rinunciare ad inutili e puerili effetti speciali. Visto nelle giuste condizioni (magari da soli e di notte) provoca qualche spavento. In ogni caso un bel film che chi ama le ghost stories non deve lasciarsi sfuggire.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Daniela 10/1/15 14:38 - 7006 commenti

Uno scienziato con moglie al seguito e due medium sono incaricati di determinare chi/cosa infesti la famigerata Villa Inferno, già teatro di tragichi eventi... Horror vecchio stile con più di un punto in contatto con uno dei capolavori del genere, conserva un certo fascino vintage ma, a differenza del film di Wise, appare anche piuttosto datato, con un epilogo fiacco ed interpretazioni non molto convincenti. Le cose migliori sono da rintracciare, più che negli spaventi di routine, in certi passaggi di morbosa sensualità.
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Rebis 3/11/09 18:40 - 2065 commenti

Sceneggiato da Matheson - a partire da "Hell House" suo romanzo minore che mutua la struttura narrativa da "The Haunting of Hill House" di Shirley Jackson, cui dobbiamo Gli Invasati di Wise – il film rileva l'insorgere di fenomeni paranormali in condizioni di sessualità repressa (quadri e statue lussuriose, la chiesa adiacente...), suggerendo un'osmosi tra possessione spiritica e schizofrenia. Ritagliato da Hough in inquadrature sghembe e virtuose, il film ha un andamento liturgico austero e affascinante (anche un pò ridicolo...). La sconnessa conclusione però non è all'altezza delle premesse.
I gusti di Rebis (Drammatico - Horror - Thriller)

Ciavazzaro 14/3/09 14:47 - 4644 commenti

Un piccolo gioiellino del macabro. L'atmosfera di Villa Inferno (la vera protagonista della pellicola) si respira in tutta la sua inquietudine. Clive Revill interpreta degnamente uno scettico fisico, Mc Dowall dà il meglio di sè nel finale, brava anche la matura Gayle Hunnicut. Il finale presenta un bel colpo di scena. Da citare le scene nella cappella, la trasformazione della Hunnicut. Consigliato.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La Hunnicut va da Mc Dowall per una "chiaccherata".
I gusti di Ciavazzaro (Giallo - Horror - Thriller)

Deepred89 6/10/17 12:08 - 2939 commenti

Eccellente cantore di atmosfere gotiche, Hughes sostiene l'intero film a colpi di inquadrature tensivamente azzeccate e gelide ventate invernali e funeree. Il resto non eccelle: la sceneggiatura fatica a sviluppare degnamente il pur interessante soggetto, cadendo in imbarazzanti scene di seduzione demoniaca e approcciandosi rozzamente alle manifestazioni del paranormale e ai metodi scientifici per combatterlo (la macchina acchiappapresenze: un marchingegno da mad-doctor che ricorda un enorme deumidificatore). Attrici meglio degli attori.
I gusti di Deepred89 (Commedia - Drammatico - Thriller)

Herrkinski 2/12/10 18:43 - 3781 commenti

Niente male questa ghost-story vecchio stampo; il tema della casa infestata, in questo caso tratto dal bel romanzo di Matheson, è ben sviluppato, seppur con qualche lentezza di troppo. A sopperire a una certa mancanza di ritmo è la presenza di un buon cast e di effetti speciali all'altezza (seppur molto limitati), nonchè una notevole atmosfera; la regia è sobria e solida, priva di virtuosismi ma non per questo minimale. Nel complesso, un horror vecchio stile per nulla disprezzabile, che riesce a regalare ancora qualche spavento.
I gusti di Herrkinski (Azione - Drammatico - Horror)

Lucius  17/1/14 17:08 - 2604 commenti

Bellissimi colori, bellissimi interni, una location da brividi sfruttata come accade in tanti film di genere perlopiù in interni e una storia priva di tempi, di silenzi. Un film claustrofobico troppo parlato, ripetitivo, a tratti stancante, ma chi ama il genere troverà certamente luce per i propri occhi, soprattutto negli interni di Villa Inferno. Un montaggio più "diluito" gli avrebbe certamente giovato. Sconnesso, interessante, non del tutto riuscito.
I gusti di Lucius (Erotico - Giallo - Thriller)

Giùan 25/8/17 15:02 - 2400 commenti

Come quasi tutti i lavori di Hough ha la caratteristica d'essere "abitato" da un'atmosfera tendenzialmente truce, che vira tuttavia inesorabilmente verso il miserando sordido. Una sorta di vocazione alla sciatteria gotica che possiede un suo misterico fascino, ma che cinematograficamente è povera cosa. Qui di buono c'è la presentazione dei personaggi (ben caratterizzati dalla penna di Matheson): lo scettico Revill, una Hunnicut bel boccone d'invasata, lo spiritato McDowell riluttante a ogni avances e quel cerbiatto della Franklin, ma tutto sa di sughero.
I gusti di Giùan (Commedia - Horror - Thriller)

Buiomega71 17/12/10 11:22 - 1756 commenti

Forse l'hauting movie più plumbeo e uggioso mai girato, immerso in una coltre di nebbia mortifera e asfissiante. Villa Inferno è ricettacolo di orrori, perversioni, visioni lussuriose, macabri orpelli e innominabili patti con il demonio. Sedute spiritiche, la Hunnicutt lasciva e vogliosa, cadaveri putrefatti, stanze dai drappi baviani, gatti neri, blasfemi cristi in croce, fino ad un finale terrifico e delirante fatto di folli amputazioni e gigantesche croci. Ispiratissima la regia chirurgica di Houhg, sulfurea l'atmosfera. Piccolo gioiello.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La Hunnicutt in preda di incubi erotici: "A farlo come dei maiali"; La Hunnicutt che carezza lascivamente i seni della statua; Le gambe amputate.
I gusti di Buiomega71 (Animali assassini - Horror - Thriller)

Rufus68 16/3/18 9:04 - 1750 commenti

Se non fosse per il finale che troppo rivela (riconducendo i fenomeni a una causa psicologica del passato) sarebbe superiore al più celebrato Gli invasati. Ottimo l'inizio, bruciante e senza fronzoli, capace di immergere da subito lo spettatore in un'aura oppressiva e maligna (grazie anche al borborigma della colonna sonora) senza concedere nulla all'effettistica più triviale. Bravissimi i protagonisti, fra cui spicca la Franklin, ognuno latore di un preciso volto dell'animo umano.
I gusti di Rufus68 (Drammatico - Fantascienza - Horror)

Von Leppe 24/7/11 12:31 - 848 commenti

Lento e ripetitivo. Gli esterni della casa sono belli, ma sempre inquadrati di giorno con la nebbia, come gli interni sempre illuminati nello stesso modo. Non male comunque il film, si respira un atmosfera sadica e perversa (anche se contenuta, ma siamo in Inghilterra nel 1973): la giovane ragazza mostra i segni di quello che era il sadico abitatore della casa, da cui è ancora infestata. Ci sono inquadrature originali e atmosfere gotiche classiche, che sollevano la pellicola rendendola molto britannica. Il finale poteva essere risolto meglio.
I gusti di Von Leppe (Giallo - Horror - Thriller)

Aal 28/8/09 14:13 - 244 commenti

Soporifero film sui fantasmi che ha dalla sua solo l'atmosfera e l'ambientazione, mentre per il resto si naviga nel mediocre spinto. La lentezza non è sempre un difetto, anzi: non è il caso di questo film. Attori legnosi e dialoghi insulsi completano il già non esaltante quadro. Non basta una sceneggiatura di un grande scrittore (Richard Matheson) per fare un buon film.
I gusti di Aal (Drammatico - Fantascienza - Horror)

Claudius 4/7/14 10:41 - 228 commenti

Avvincente horror paranormale, la cui particolarità è data dal dualismo religione-paranormale e fisica (peccato che il macchinario di cui si serve il Dr. Barrett sia poco approfondito), condito da scene piuttosto spinte. Ancora oggi sa regalare diversi brividi anche dopo ripetute visioni.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La prima seduta spiritica e la Franklin che parla con voce da uomo.
I gusti di Claudius (Avventura - Horror - Sentimentale)

Max92 19/5/11 19:14 - 104 commenti

Ottima "ghost-story" diretta con solido mestiere da John Hough, a cui bisogna riconoscere un'abilità fuori dal comune nella creazione di atmosfere cupe e malsane, che non fanno altro che alimentare nello spettatore la curiosità verso i misfatti compiuti dal "genio del male" Emeric Belasco (Michael Gough in un gustosissimo cameo). La (quasi) totale assenza di effetti speciali non fa che accrescere la mia ammirazione verso questo semi-sconosciuto gioiellino di grande finezza, che trovo di parecchie spanne superiore a Gli invasati.
I gusti di Max92 (Animazione - Horror - Thriller)