Cerca per genere
Attori/registi più presenti

LA CLINICA DELL'AMORE

All'interno del forum, per questo film:
La clinica dell'amore
Titolo originale:La clinique de l'amour!
Dati:Anno: 2012Genere: commedia (colore)
Regia:Artus de Penguern, Gßbor Rassov
Cast:Bruno Salomone, Artus de Penguern, HÚlÚna Noguerra, Natacha Lindinger, Anne DepÚtrini, Ged Marlon, Emilie Caen, Dominique Lavanant, Renaud Rutten, Sofia Essa´di, Annick Alane, Michel Aumont, Vernon Dobtcheff
Visite:89
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 2
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 10/4/17 DAL BENEMERITO PARSIFAL68 POI DAVINOTTATO IL GIORNO 18/6/17
Commedia franco-lussemburghese piuttosto fuori dai canoni, racconta intrecci amorosi e loschi traffici in una clinica il cui proprietario finisce in coma lasciando tutto in mano ai due figli. O meglio a uno solo (Salomone), perchÚ l'altro (de Penguern) se ne Ŕ fuggito a vivere con gli esquimesi dopo che il fratello si Ŕ sposato con la donna (Noguerra) che lui amava. Il figlio rimasto, un intetto che sulle prime prova vanamente a convertire la clinica in un centro di chirurgia estetica, vorrebbe vendere il tutto a un poco di buono, ma non ha la maggioranza delle azioni. Fa cosý rientrare il fratello dicendogli che papÓ sta morendo e cerca di coinvolgerlo nella vendita, ma al momento della firma il padre si risveglia dal coma ed esige che la clinica torni ad essere un pronto soccorso. Un po' a fatica, lentamente, i malati tornano. Scelta la clinica come set dal quale non si esce quasi mai, il film innesta intorno alla traccia principale una serie di sottotrame sentimentali e di vicende parallele inerenti principalmente il personale ma anche gli "ospiti" (in special modo un conducente d'autobus con tendenze suicide e un'anziana signora che ha vissuto per anni con l'uomo pi¨ noioso del mondo). Grazie a ottime interpretazioni e a una sceneggiatura che lambisce saltuariamente, e con una certa arguzia, il grottesco e il surreale (al netto di cadute di gusto imbarazzanti come quelle legate all'orso, interpretato da un attore impellicciato che solidarizza col protagonista nei boschi, danza e scherza come nemmeno in un film Disney), non mancano le buone occasioni di divertimento e nel finale si ha un bell'esempio delle velleitÓ parodistiche degli autori, che si dilettano a piazzare comici colpi di scena in sequenza per chiudere in bellezza. Purtroppo il resto del film non Ŕ allo stesso livello: usurata la figura della bella arrivista che usa il sex-appeal per sedurre chi ha soldi e potere (Lindinger), fin troppo sdolcinata quella dell'assistente amorevole desiderata da tutti (Noguerra), giÓ vista l'idea dell'operazione chirurgica trasmessa in mondovisione (con gli spettatori davanti alla torre Eiffel o nel villaggio africano a festeggiare in gruppo: tremendo). Altalenante, ma se non altro per concezione generale fresco e diverso dalle commedie che girano abitualmente.
il DAVINOTTI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Pinhead80 18/4/17 13:28 - 2801 commenti

Divertente commedia ospedaliera che nell'assurdo trova il suo punto di forza. Il film non si prende mai sul serio e sforna alcune perle di comicitÓ assoluta (il rapporto tra il chirurgo e l'orso su tutte). A trionfare in tutto il film sono i buoni sentimenti, come in una fiaba a lieto fine che lascia il sorriso sulle labbra. Un'opera che scorre via liscia come l'olio e che verrÓ ricordata per la sua semplicitÓ.
I gusti di Pinhead80 (Documentario - Fantascienza - Horror)

Parsifal68 10/4/17 23:06 - 607 commenti

Una clinica rischia di essere venduta per mancanza di attivitÓ. I due figli del proprietario, entrambi chirurghi, tenteranno l'uno di salvarla e l'altro di affossarla. Scanzonata, irriverente e a tratti demenziale, ma assolutamente spassosa questa commedia per metÓ francese e per metÓ lussemburghese che si giova di trovate degne dei migliori film nonsense e che dispone di attori sconosciuti ma affiatatissimi. Bella sorpresa.
I gusti di Parsifal68 (Comico - Commedia - Drammatico)