Cerca per genere
Attori/registi più presenti
21. Festa agli Universal Studios per Ciavazzaro
giovedý 13 settembre 2007

13/9/07: Ciavazzaro è il primo dei nuovi fondazionisti. Finita la prima tranche che ha visto l’entrata in Fondazione di tutti o quasi i primi “big”, ci apprestiamo a festeggiare i “nuovi”. Ciavazzaro è con noi da molto, ma ha ripreso a commentare con regolarità legnanica da non tantissimo: 4 al giorno è la media perfetta, quella che ti permette di far carriera, come è noto, e lui l’ha mantenuta senza mancare un colpo (estate esclusa). La conseguenza ovvia è l’entrata in Fondazione e la scalata ai vertici (è già vicescrivano).

 

Nuova festa quindi e nuovi inviti diramati: tutti presenti, come sempre, tranne il Puppigallo che se n’è andato in Sardegna sulle tracce di Sampei per una decina di giorni coinvolgendo Frescopadre Magnetti. Cerimonia passata nelle mani quindi del Nuovo Granburattinaio B. Legnani (cui sarebbe comunque spettato l’onore, vista la recente investitura), che ha aperto presentando ufficialmente la novità dei pallini verdi: essi, la cui forma e colore è stata progettata appositamente per il nostro sito dal designer Giugiaro, vanno a sostituire il semplice Vavisto/Nonvavisto calcolando la media/voto degli utenti nei film non visti dal Davinotti, presentando invece il voto del singolo utente in ogni pagina personale. Meno potere al Davinotti, insomma, che fino a poco fa era l’unico a veder comparire i propri pallini nella lista veloce richiamata dal tasto Cerca.

 

 Poi Legnani, come sempre, ha fatto l’elenco dei maggiori contributori del database spendendo due parole per ognuno. Dal momento che è una cosa che aveva appena fatto anche Zender nell’intervista di un paio di settimane fa, soprassederemo ringraziando in particolar modo il solito, inarrestabile Undying, che ci ha deliziato nel frattempo con un approfondimento su Riccardo Garrone, e il redivivo Lele Emo, il quale ha approfondito con estrema competenza le esperienze cinematografiche del grande Jim Morrison (leader dei Doors, per quei 4 o 5 al mondo che non lo sapessero). Special thanks anche al fenomenale Galbo, che ha cambiato marcia e inserito la quinta (come già detto nella scorsa fresh news), per l’inossidabile Coppia Gobba e per l’affezionatissimo Caesars, tornato dalle vacanze con il medesimo, inconfondibile spirito propositivo che lo pone (è noto) tra i migliori di sempre.

 

Poi ancora un grazie agli indispensabili Godardi Homesick, all’amico MAOraNza, a Cinevision, Rebis, Dusso, Fabbiu, Stubby e tutti gli altri che son stati da poco citati da Zender. La festa, che ha avuto luogo agli Universal Studios di Hollywood e che vedrà tutti i partecipanti comparire in una scena del nuovo film di Quentin Tarantino (il quale ha preteso di conoscere innanzitutto Legnani ricordandogli quanto avesse apprezzato in gioventù i suoi dipinti e quanto essi abbiano profondamente influenzato il suo cinema), si è conclusa con l’ennesima strage di Zender il quale, travestito da poliziotto della Quinta Strada, è entrato in un negozio d’armi, ha comprato una 44 magnum e, tornato alla festa, ha fatto allegramente fuoco sui soliti imbucati che pretendevano di esser lì solo per aver scritto un paio di commenti in tutto il loro periodo di permanenza sul sito.

 
< Successivo   Precedente >