Cerca per genere
Attori/registi più presenti
TESTIMONIANZE

Boris Scaletti, manager, Abbiate Grasso
No, io non ho proprio tempo da perdere: la tv oggi offre troppo. Se non hai il Dizionario sottomano rischi di vedere delle porcherie ignobili senza saperlo. E poi è così facile: ho messo tra i preferiti il sito del Maestro. Leggo sempre l’impressione, starà poi a me giudicare in base a quella di che film si tratta. Ancora non riesco a capire come ho fatto fino a un anno fa. Dovrebbe farsi più pubblicità, quel Santo del Davinotti. Io nemmeno lo conoscevo, prima. Al giorno d’oggi sapere che c’è chi critica film senza esigere tributi ti fa ancora credere in un mondo migliore.


Andrea B., studente, Milano
Quando mi stampai a casa la nuova edizione del Davinotti, quella con le serie, i seguiti e i remake evidenziati, non volevo credere ai miei occhi: il mio idolo si era ancor più migliorato, e ancora non pretendeva da me un solo euro! Gli scrissi, lo implorai di accettare anche solo qualche centinaio di euro in segno di affetto e riconoscenza, ma lui si negò: non voleva un centesimo. Oggi posso stare comodamente seduto in poltrona, consultare la mia guida dei programmi e infischiarmene di quelle ignobili schedine di critica: il Maestro viene sempre in mio aiuto, quando devo scegliere un film. Lui è presente, lo sento sorridere e assegnare pallini come fosse seduto qui al mio fianco. Uno sguardo al Dizionario e mi sento subito più sicuro. Se di un film non ho il pallinaggio sottomano non ci riesco, è più forte di me: cambio canale.