Cerca per genere
Attori/registi più presenti

TRAPPOLA MORTALE

All'interno del forum, per questo film:
Trappola mortale
Titolo originale:Deathtrap
Dati:Anno: 1982Genere: giallo (colore)
Regia:Sidney Lumet
Cast:Michael Caine, Christopher Reeve, Dyan Cannon, Irene Worth, Henry Jones
Note:Aka "Death trap".
Visite:868
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 12
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 15/12/07 DAL BENEMERITO COTOLA POI DAVINOTTATO IL GIORNO 26/10/17
Da una commedia di Ira Levin un giallo in una stanza con pochi interpreti e suspense anche meno. Sulle prime l'idea funziona: Sidney (Caine) è uno scrittore fallito i cui fasti sono ormai lontani. Dopo l'ennesimo flop a teatro si accorge che una bozza speditagli da un allievo (Reeves) del corso dove insegna ha le potenzialità per diventare una pièce di successo. Dal momento che il giovane gli ha annunciato di aver imparato tutto da lui, Sidney lo invita a casa, dove vive con la moglie (Cannon), e progetta di farlo fuori per appropriarsi del manoscritto e attribuirsene la paternità. Uno spunto frequentemente utilizzato, nel giallo, che però qui funge solo da motivo scatenante per una sequenza interminabile di ribaltamenti di situazione. Quando scatta il primo della serie, tuttavia, si avverte immediatamente la sensazione dell'artificio. Benché la regia di Lumet sia sapiente come di consueto e sia difficile immaginare un interprete migliore di Caine per un personaggio come il cinico Sidney, il fascino dell'intrigo si scioglie presto come neve al sole lasciando spazio a espedienti teatrali che fanno da contorno a un gioco delle parti raramente convincente. Ci si era già messa la medium ficcanaso (Worth) a intaccare parzialmente la purezza dell'intreccio, ma è solo dal colpo di scena "gay" in avanti che si percepisce quanto la frivolezza del tutto mal si sposi con gli intenti iniziali. La sovrapposizione tra la realtà dell'azione e la simulazione della stessa nella vicenda produce un continuo susseguirsi di rimandi stucchevoli, rimbalzi interminabili tra la sceneggiatura del giallo scritto dal giovane Anderson (Reeves) e quella del film stesso. E' questo che appesantisce una fase centrale via via sempre meno interessante, destinata a condurci verso un finale in linea in cui ormai ogni credibilità è sacrificata sull'altare della stupefazione a ogni costo. E' merito soprattutto del cast (oltre a Caine anche Reeves e la Cannon si rivelano assolutamente in parte) se il film si fa comunque seguire con un certo gusto; l'ironia in aumento, invece, anziché aggiungere fascino paradossalmente ne sottrae. Caine che spinge Reeves a testare le manette di Houdini senza consegnargli le chiavi e stimolando l'estrema difesa del suo ospite sembrava preludere a sottigliezze ben diverse...
il DAVINOTTI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 24/2/13 18:14 - 9787 commenti

E' chiara l'origine teatrale di questo film: un thriller che si basa su una buona sceneggiatura, perfettamente "oliata" e ricca di colpi di scena, ben valorizzata dalla regia del grande Lumet. Molto buona l'ambientazione e particolarmente affiatato il cast.
I gusti di Galbo (Commedia - Drammatico)

Cotola 16/12/07 2:44 - 6489 commenti

Spassosissimo e avvincente giallo-rosa che può contare su una riuscitissima sceneggiatura, di natura teatrale, che essendo ricca di colpi di scena tiene incollato lo spettatore alla sedia fino all'inaspettato finale. Lumet dirige con mano sicura un prodotto non certo perfetto ma estremamente godibile. Magnifico il cast.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Daniela 1/11/09 22:06 - 6539 commenti

Commediografo in crisi di ispirazione vuole impadronirsi del brillante lavoro di un suo allievo, nel peggiore dei modi possibili... Colpi di scena a ripetizione per questo giallo teatrale, dai dialoghi brillantemente capziosi, illuminato dai lampi di ironia di un ineffabile Caine, maestro di ambiguità, cui inaspettamente tiene ben testa Reeve. Completa l'eccellente cast una deliziosa Cannon isterica e cardiopatica. Opera minore nella filmografia di Lumet, ma divertente e molto gradevole.
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Deepred89 24/5/16 14:26 - 2861 commenti

Giallo indubbiamente ben scritto e di raffinata ironia ma troppo programmatico, teatrale nell'accezione più ammazzatmosfera del termine, involontariamente rassicurante nonostante i numerosi (e pure riusciti) tentativi di ribaltare i caratteri e le intenzioni dei personaggi. Si segue con piacere e se ne apprezzano la raffinatezza e le divertite (e carismatiche) interpretazioni, ma il godimento rimane prettamente cerebrale. L'ultimo colpo di scena, pur tutto sommato coerente, forse si poteva evitare. Da segnalare l'inaspettato bacio gay.
I gusti di Deepred89 (Commedia - Drammatico - Thriller)

Stubby 4/11/08 11:24 - 1154 commenti

Bellissimo giallo condito da sprazzi di umorismo sottile ma geniale, diretto con mano ferma dal grande Sidney Lumet. Cast molto in palla soprattutto con la coppia d'assi Michael Caine e Christophere Reeve, che si sposano benissimo assieme. Assolutamente da non perdere nella sua genialità.
I gusti di Stubby (Azione - Horror - Western)

Rambo90 23/9/14 1:03 - 4922 commenti

Giochino a incastro divertente anche se in alcuni punti troppo verboso, portato avanti dalla bravura di Caine (Reeve è un po' troppo anonimo), che riempie lo schermo con il suo carisma. I tanti colpi di scena piazzati qua e là non sempre stupiscono (specie l'ultimo), ma in un paio di occasioni lasciano davvero di sasso. Dialoghi brillanti e una bella regia di Lumet, che riesce a usare bene l'unità di spazio creando una specie di commedia teatrale nella commedia. Buono.
I gusti di Rambo90 (Azione - Musicale - Western)

Tomastich 29/10/09 10:04 - 1169 commenti

La messa in scena, il teatro, la commedia vista e riletta in ottica thriller: certo, Lumet "annacqua" tutto con ironia (memorabile Michael Cain) e dialoghi prolissi, ma questo caravanserraglio di idee, parole e gesti funziona bene, anche per i tanti colpi di scena (o le risate involontarie) che accadono durante il film. Hitchcockiano di gusto, teatrale d'ascendenza.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il bacio tra Cain e Reeve; Le urla insopportabili della moglie di Cain.
I gusti di Tomastich (Animali assassini - Horror - Thriller)

Kinodrop 29/5/14 16:13 - 595 commenti

Il grande Lumet si mette al servizio di un testo teatrale ultracollaudato fornendogli un'impronta di tutto rispetto. La genesi di una commedia che è poi la commedia stessa, in un continuo oscillare tra contenitore e contenuto. Cast esemplare e sceneggiatura ben dosata, tra dramma e ironia, con continui colpi di scena e memorabili dialoghi pungenti, esaltati da uno straordinario doppiaggio. Singolare l'ambientazione più inglese che americana. Musica simpatica che strizza l'occhio allo stile settecentesco, con tanto di clavicembalo. Divertente.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Gli urli ansiosi della Cannon; La scena finale.
I gusti di Kinodrop (Commedia - Drammatico - Thriller)

Vitgar 11/10/14 18:56 - 586 commenti

Giallo ben diretto da un sempre ispirato Lumet. Trama divertente in cui i colpi di scena si susseguono senza sosta. Girato sostanzialmente solo in un interno offre una buona fotografia e piacevoli movimenti di macchina. Caine come al solito ineccepibile, Reeves più che decoroso, Dyan Cannon perfetta nel ruolo della donna liquida.
I gusti di Vitgar (Commedia - Thriller - Western)

Jdelarge 5/9/15 14:22 - 580 commenti

Film geniale diretto dal grande Lumet, che fonde commedia e giallo da una parte, cinema e teatro da un'altra. Il risultato è un film che tiene incollati anche grazie a un sapiente utilizzo del piano-sequenza che mantiene la continuità spazio-temporale del teatro, ma che è concepito in termini strettamente cinematografici. Ottima la prova del cast di attori. Verso la fine il film si perde leggermente in un eccessivo gioco di "rovesciamento" di ruoli, ma il tutto è fatto in maniera sapiente, come una sorta di sberleffo del teatro e del giallo.
I gusti di Jdelarge (Drammatico - Giallo - Horror)

Addison 24/7/12 19:50 - 90 commenti

Insomma. Il dramma (nel dramma) di Ira Levin aveva più di qualcosa in comune con Gli insospettabili ma era stato pur sempre un grosso successo a Broadway. Al cinema, mezzo più realistico del teatro, tutto sembra più macchinoso, troppo "scritto", funziona meno. E funzionano meno le sorprese: quando vidi il film alla sua uscita in America il pubblico californiano sobbalzò letteralmente davanti a un bacio gay; oggi è un elemento talmente ricorrente che ci si stupirebbe di più se non avesse luogo. Comunque si può vedere, specie per il buon cast.
I gusti di Addison (Drammatico - Giallo - Teatro)

Wonka 9/2/10 1:46 - 32 commenti

Bel film tratto da un'opera teatrale di gran successo. Attori perfetti, con Caine grande mattatore (l'impianto del film ricorda molto Sleuth) ed il resto del cast che segue la sua scia. Divertente, diabolico, zeppo di colpi di scena ed ottimi dialoghi. Gran film che avvince dall'inizio alla fine.
I gusti di Wonka (Comico - Fantastico - Guerra)