Cerca per genere
Attori/registi più presenti

LA CREATURA

All'interno del forum, per questo film:
La creatura
Titolo originale:The Unnamable
Dati:Anno: 1988Genere: horror (colore)
Regia:Jean-Paul Ouellette
Cast:Charles Klausmeyer, Mark Kinsey Stephenson, Alexandra Durrell, Laura Albert, Eben Ham, Blane Wheatley, Mark Parra, Delbert Spain, Colin Cox, Paul Farmer, Paul Pajor, Marcel Lussier, Lisa Wilson, Nancy Kreisel, Katrin Alexandre
Note:Ispirato dagli scritti di Lovecraft. Seguito da "The unnamable II: The statement of Randolph Carter".
Visite:1759
Il film ricorda:Catacombs - La prigione del Diavolo (a Buiomega71)
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 13
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 19/9/07 DAL BENEMERITO UNDYING

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Undying 19/9/07 21:50 - 3875 commenti

L'esile creatura del titolo non ha stretti legami con la mitologia dei "Grandi Antichi" lovecraftiani: il solitario di Providence non sarebbe fiero del risultato ottenuto su grande schermo e frutto dell'opera del francese Jean-Paul Ouellette (che ne firmerà anche un seguito nel 1993) anche se, nonostante tutto, questo film ebbe il merito di rendere internazionale un horror francese in tempi "cinematografici" poco prolifici per la nazione. Qualche insistito effetto gore riesce comunque a far dimenticare la pochezza dello script e della recitazione.
I gusti di Undying (Horror - Poliziesco - Thriller)

Cotola 27/3/08 18:32 - 6598 commenti

Pessimo film che rende disgustoso un bel racconto di Lovecraft. Tanta noia, qualche tetta di sfuggita, un po' di gore e una creatura dalle fattezze ridicole. Forse un tempo bastava per fare un film horror (si fa per dire) e raggranellare un po' di soldi al botteghino. Oggi non più. Ridicolo oltre ogni limite il finale. Chi ama i racconti del maestro si astenga. Gli altri pure.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Herrkinski 28/7/11 22:27 - 3780 commenti

I francesi, prima dell'arrivo delle "nuove leve" agli inizi del 2000, non sono mai stati molto tagliati per il cinema horror; non fa eccezione questo film, che pur presentando un cast anglofono ed ispirandosi (molto vagamente) a un racconto di Lovecraft, non riesce mai a decollare. L'atmosfera un po' gotica della casa (che ricorda il contemporaneo La notte dei demoni) non sarebbe neanche stata male e pure gli SPFX sono passabili, ma il continuo andirivieni per le scale, le varie urla e i dialoghi scemi dimostrano la vacuità del plot.
I gusti di Herrkinski (Azione - Drammatico - Horror)

Daidae 29/1/09 7:48 - 2337 commenti

Uno dei soliti filmacci horror anni 80 (da tv regionale!) che rovina un racconto del grande Lovercraft. Una ridicola "creatura" (si ride appena la si vede) dopo aver massacrato il padre-padrone si trincera in casa dove farà strage di "visitatori". Da segnalare due scene esageratamente ridicole: la creatura che "desidera" uno degli incauti giovinastri e un idiota che fa un viaggio all'inferno (!) e poi ritorna esclamando qualcosa come "accidenti che viaggio".

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il viaggio all'inferno sotto l'albero.
I gusti di Daidae (Comico - Horror - Poliziesco)

Redeyes 4/2/08 11:15 - 1928 commenti

Cosa abbia di Lovecraft questo film me lo sono spesso chiesto e la domanda resta insoluta. Una trasposizione che, per chi non ha dimestichezza con il grande autore letterario, rischia di farcelo passare come un cialtrone. La recitazione è sul livello dei vari "Vivere" e lo sviluppo della trama, finale compreso, viene propinato come fossimo sciocchi e poco più. La creatura stessa ha del ridicolo. Evitabilissimo.
I gusti di Redeyes (Drammatico - Fantascienza - Thriller)

Myvincent 17/6/14 8:32 - 1978 commenti

Da un breve, fulmineo, geniale racconto di Lovecraft non era facile confezionare un horror di un'ora e mezza, senza annacquamenti vari; eppure il risultato non è per niente disprezzabile. Il racconto procede e l'escalation di raccapriccio genera non pochi sussulti sulla sedia dello spettatore. Prendetelo per quello che è, senza pensare troppo alla fonte letteraria. Promosso.
I gusti di Myvincent (Drammatico - Giallo - Horror)

Buiomega71 6/1/11 18:41 - 1755 commenti

Bruttarello è bruttarello: attori antipatici e ridicoli, regia pedestre e sceneggiatura da internamento al centro alcolisti! Però ha un certo fascino "malsano", soprattutto quando appare la creatura, piedi caprini e movenze effeminate e un urlo che resta impresso. Buoni gli sfx di Chris Biggs, che regalano alcuni gradevoli momenti splatter (una gola squarciata con geyser di sangue e una testa fracassata con fuoriuscita cerebrale). Poi d'accordo, il filmettino e quello che è, poveristico e zeppo di idiozie. Ricorda alcuni prodotti Empire.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'inizio col vecchio che, candela in mano e ridicola cuffia per la notte, sproloquia contro la creatura, che urla e si agita dietro una porta.
I gusti di Buiomega71 (Animali assassini - Horror - Thriller)

Rufus68 31/12/17 0:33 - 1742 commenti

Quando appare la creatura in questione (visibile calzamaglia bianca e moon boot pelosi) almeno si ride un poco. Il problema è il resto: un gruppo di attori insulsi che vaga per una casa sciorinando di continuo dialoghi insulsi. Tutto questo per più di un'ora. Deprimente il taglio televisivo. Non c'è nulla di orrifico e nulla da salvare. Il povero Lovecraft, tirato inopinatamente in ballo nei titoli di testa, con tale brodaglia non c'entra niente.
I gusti di Rufus68 (Drammatico - Fantascienza - Horror)

Ryo 29/10/11 17:41 - 1611 commenti

Dopo un prologo di 2 minuti leggermente accattivante... il nulla assoluto! Sequenze intere di nulla in cui insulsi attori vagano per una casa abitata dalla creatura che si vedrà solo alla fine per intero (e non sarebbe neppure male, il design). Il tutto mentre si spera che questo strazio finisca presto.
I gusti di Ryo (Comico - Fantastico - Horror)

Greymouser 25/4/10 14:49 - 1441 commenti

Peccato che Lovecraft non abbia avuto figli: se oggi esistessero degli eredi del grande HPL potrebbero denunciare il regista di questo sconcio per diffamazione post-mortem. Il filmetto, infatti, tradisce tutto quello che c'è da tradire dello spirito e della lettera del racconto del solitario di Providence da cui prende indegnamente spunto. E fosse solo questo! Al di là della pseudo-ispirazione letteraria, infatti, la pellicola è uno sfacelo di sceneggiatura insulsa, recitazioni da cani ed effetti speciali puerili e malfatti.
I gusti di Greymouser (Fantastico - Horror - Thriller)

Pumpkh75 15/1/13 21:14 - 1042 commenti

Povero Lovecraft... C'è veramente poco da salvare in questo film quasi dilettantesco; giusto qualche scena isolata, tra l'altro riuscita solo grazie alle ambientazioni. Per il resto, lo zero assoluto: gli attori non sanno recitare, la creatura del titolo e gli effetti speciali sono di bassa qualità, la regia davvero indifendibile. Difficile trovare qualcosa di più lontano dall'universo del maestro di Providence. Da evitare.
I gusti di Pumpkh75 (Fantastico - Horror - Thriller)

Von Leppe 5/3/18 18:28 - 848 commenti

In una vecchia casa di Arkham vive rinchiusa una creatura innominabile. Si inizia con un prologo nel passato per poi passare ai nostri giorni (ovvero agli anni Ottanta, epoca di realizzazione del film), quando un gruppo di ragazzi della Miskatonic University decidono di entrare nella suddetta magione. Mescolando Lovecraft con le storie per adolescenti affiora una certa monotonia, a causa di una sceneggiatura povera e molto allungata. C'è un po' di sangue, un po' di sesso e qualche banalità. Lascia a desiderare.
I gusti di Von Leppe (Giallo - Horror - Thriller)

Werebadger 17/10/11 1:19 - 270 commenti

Un gruppo di sconsiderati adolescenti decide di trascorrere una notte in una villa abbandonata, oggetto di turpi leggende; mal gliene incoglie, poiché la villa è dimora di un orribile e sanguinario mostro. Accostarlo al racconto di Lovecraft è sbagliato, visti i contenuti, ma a prenderlo come prodotto a sè il film funziona discretamente. Ci sono molte scene gore davvero ben fatte e il make-up del mostro (pelle cadaverica, seni cascanti, corna, zoccoli caprini, dentacci affilati) è più che buono. Guardabile, ma con il cervello staccato.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il mostro spappola il cranio di uno dei ragazzi scagliandolo ripetutamente contro il pavimento.
I gusti di Werebadger (Animazione - Fantastico - Horror)