Cerca per genere
Attori/registi più presenti

HISTOIRE D'O

MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 20
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 9/8/07 DAL BENEMERITO B. LEGNANI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

B. Legnani 9/8/07 15:14 - 4177 commenti

Maschilista (tranne 15" finali!). Clery non volgare, brava a dar vita al personaggio. Un po' superiore a Emanuelle, grazie anche a un testo di partenza migliore. Qui esiste una logica, dominare e essere dominati, magari declinata non in modo impeccabile (troppa patinatura e troppi luccichìi). Quando si esce dal seminato, brusco calo: i finti amplessi sono fastidiosi e disastrosa è la scena normanna con le ragazze al bar, di una bruttezza, prima ancora che di banalità, sbalorditiva. Tolta la Clery, attori mediocri (Kier catatonico!).

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La Clery che da frustata passa a frustante.
I gusti di B. Legnani (Commedia - Giallo - Thriller)

Galbo 11/2/10 16:31 - 10325 commenti

Film fintamente provocatorio e piuttosto banale nella descrizione dell'annullamento (fisico e psicologico) di una donna per amore di un uomo. In realtà il tanto sbanderiato messaggio erotico non arriva affatto; piuttosto si assiste alla visione di un film ordinario in tutto e che non lascia traccia.
I gusti di Galbo (Commedia - Drammatico)

Undying 15/10/07 19:28 - 3875 commenti

La donna ideale: quella oggetto. Non parla, non si lamenta, esegue ogni imposizione con dovere e con sottomissione. Se poi ha il fisico di Corinne Cléry, allora i pensieri di un uomo (ma non solo) possono accarezzare fantasie altrimenti inarrivabili. E così l'afflizione di O (il fatto che non abbia nome sta ad indicarne la spersonalizzazione dell'individualità) è fonte di appagamento per il suo amante e per i suoi nuovi padroni. Eccellente versione (circolata in edizioni più o meno cut) che ben rappresenta l'opera sadiana di Réage Pauline.
I gusti di Undying (Horror - Poliziesco - Thriller)

Pigro 15/3/10 8:53 - 6962 commenti

Credevo che avrei visto un film erotico ma mi sbagliavo. A parte l'assenza di erotismo e la conseguente noia, il problema sta all'origine, e cioè aver trasformato un concetto sadiano (il possesso dell'altro, l'ambiguo rapporto vittima-carnefice), peraltro calato in un plot dal meccanismo sadiano (O. innamorata cede alle torture e alle volontà sadiche degli uomini che incontra), in un fotoromanzo patinato per brividi morbosi piccoloborghesi (maschili...), devastato da una musichetta sdolcinata e da un'art direction spudoratamente kitsch.
I gusti di Pigro (Drammatico - Fantascienza - Musicale)

Schramm 28/11/07 19:23 - 2094 commenti

Erotismo sottozero, tutta patina e niente morbosità, laccato, d'una stucchevolezza imperdonabile che rovina il lavoro del dentista. Regista andato a comprarsi le sigarette, attori da superstizioso segno della croce. Non varrebbe nemmeno il minimo sindacale d'una palla, in compenso te ne fa due grosse così, e non in senso sessuale, anzi: effetto bromuro garantito.
I gusti di Schramm (Drammatico - Fantastico - Horror)

Tarabas 4/12/09 14:28 - 1491 commenti

Supercult del genere, il film racconta la storia di O, tanto innamorata del suo uomo da accettare qualsiasi umiliazione per compiacerlo. Ovviamente il tema non è particolarmente approfondito, la storia sorvola sulle sue implicazioni, limitandosi ad offrire l'occasione per mostrare scene soft piuttosto patinate, nelle quali sfolgora una bellissima Corinne Clery. La confezione è buona, anche se il cast è modesto (Clery a parte).
I gusti di Tarabas (Commedia - Gangster - Western)

Deepred89 1/10/12 22:44 - 2947 commenti

Storia di sesso e sopraffazione (con vittima consenziente) ripetitiva e dai ritmi dilatati ma nel complesso piuttosto godibile, con una Clery bellissima e nudissima e un Kier più stoccafisso del solito ma paradossalmente perfetto per la parte. Partenza in medias res, dialoghi spassosamente scabrosi, spregiudicatezza compiaciuta, musiche onnipresenti e tutto sommato azzeccate e uno stile patinato che, per quanto a rischio stucchevolezza, riesce a ringiovanire il film di una decina d'anni. Forse l'obiettivo era un altro, ma ci si diverte.
I gusti di Deepred89 (Commedia - Drammatico - Thriller)

Mco 1/4/14 18:33 - 1917 commenti

Jaeckin si confronta con il testo omonimo di Pauline Reage lasciando ogni remora nell'esibire Corinne Cléry come primadonna incontrastata. Il soggetto si transustanzia divenendo oggetto (del desiderio) e l'erotismo si celebra tra castelli, tradimenti e sigarette spente sui palmi. La regina dell'operazione sprizza sensualità da ogni poro in un contesto che, comunque, non trascende mai il softcore d'autore. Patinato al punto giusto, si lascia guardare con piacere.
I gusti di Mco (Animali assassini - Giallo - Horror)

Pinhead80 25/1/12 12:05 - 2980 commenti

Realizzare un film erotico non è una cosa semplice e soprattutto non lo è creare atmosfere che possano dare allo spettatore la sensazione di vivere sensazioni suggestive. Histoire d'O non è riuscito a darmi queste sensazioni, in parte per la confezione troppo patinata e in parte per un'interpretazione data alla storia fuorviante dalla concezione Sadiana delle gesta di Justine. Certo si può sempre ammirare la seducente Cléry, ma rimane sempre poco per chi si aspettava un'opera dallo sviluppo differente. Delusione.
I gusti di Pinhead80 (Documentario - Fantascienza - Horror)

Lucius  12/9/10 12:47 - 2613 commenti

Cult movie dell'erotismo, cavallo di battaglia nella filmografia di Corinne Clèry, il film si traduce in un'opera sottilmente sadiana. La donna oggetto, lei schiava lui padrone, ma attenzione lei non è una vittima e lui non è un carnefice. Non c'è bisogno di introspezione psicologica per capire che O vuole giocare, vuole essere remissiva, per sperimentare il lato oscuro dell'amore. Straordinaria Corinne Clèry.
I gusti di Lucius (Erotico - Giallo - Thriller)

Myvincent 11/11/13 8:35 - 2001 commenti

Per raggiungere l'amore di un uomo maturo, O dovrà percorrere una lunga e complessa strada fatta di umiliazioni e vessazioni fisiche e psicologiche, come un oggetto nelle mani di un vasaio. Odiato dalle femministe di tutti i tempi, il film poggia unicamente sull'estetica erotica delle immagini e sulla bellezza inespressiva di Corinne Clery. Sadomasochismo per maschi guardoni...
I gusti di Myvincent (Drammatico - Giallo - Horror)

Buiomega71 16/4/11 12:54 - 1766 commenti

Lento e piuttosto patinato, ma di gran fascino visivo. Jaeckin evita con cura sequenze da sexploitation, caricando il film di un'atmosfera pregnante e infino teatrale. Ottimi la fotografia di Robert Fraisse e, come sempre, lo score di Bachelet. La Clèry vale da sola la visione, mentre risulta piuttosto spento Udo Kier. Jaeckin non si discosta molto dall'erotismo ultrasoft del precedente Emmanuelle, ma qui scenografia "arty", bondage e costumi danno una marcia in più. Molto meglio si farà nel sequel di Rochat. Nel complesso, affascinante.
I gusti di Buiomega71 (Animali assassini - Horror - Thriller)

Stefania 9/2/10 19:26 - 1600 commenti

E' ufficiale: l'erotico soft mi innervosisce. L'erotismo è eccitante o quando è cerebrale, o quando è animalesco. Cos'è questo strazio patinato e pralinato? E non toccatemi De Sade, grande letterato materialista: la sottomissione di Justine è l'incarnazione del determinismo filosofico, è l'impossibilità della libertà (sua, e dei suoi carnefici). Qui, la sottomissione sembra un regaluccio per San Valentino! Ho sussultato solo alla vista della governante di colore di Sir Stephen: pensavo fosse la Pellegrini, ma no, era anche più brutta!

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Ma quella maschera da gufo della Clery, è mica la stessa di "Deliria"? Roba da non crederci...
I gusti di Stefania (Commedia - Drammatico - Giallo)

Luchi78 30/5/11 14:38 - 1521 commenti

Corinne Clery è all'apice della sua sensualità e la dimostra tutta, nonostante il film sia girato in stile fotoromanzo con luci patinate e dialoghi molto banali. L'erotismo traspare soprattutto grazie all'interpretazione della protagonista, oltre a quella delle varie comprimarie dotate tutte di notevole bellezza e che poco nascondono alla mdp. Il film, che dir si voglia, ha tratti maschilisti molto marcati, nonostante il finale cerchi di ribaltare la situazione (risultando peraltro clamorosamente ridicolo).
I gusti di Luchi78 (Comico - Fantastico - Guerra)

Giacomovie 29/8/11 3:46 - 1261 commenti

Anche chi rimane lontano da percorsi erotici alternativi, se guarda il film senza preconcetti può apprezzare l'eleganza soft con cui è mostrato un erotismo a volte particolare, a volte estremo, in un inconsueto gioco della sottomissione e dell'appartenenza per amore. Un modo sottile ed intenso di sondare i più reconditi risvolti della passione, con classe e finezza realizzativa, seppur patinata. Perde smalto dopo una prima parte più acuta, ma resta coinvolgente. Corinne Cléry è molto più che bella. Molto romantico il leitmotiv musicale.
I gusti di Giacomovie (Drammatico - Erotico - Sentimentale)

Faggi 17/4/16 13:31 - 1091 commenti

Da vedere solo nella versione integrale, altrimenti ne risulterebbe falsato e potrebbe sembrare una boiata. Pur con qualche difetto è un buon film di genere, con un suo fascino e una sua eleganza formale. Corinne Cléry è davvero appropriata alla parte e non si dimentica. La musica, la fotografia, i costumi e l'ambientazione contribuiscono a dare "colore locale" all'insieme; tuttosommato un piccolo classico del cinema erotico, che deve molto alla genuinità del romanzo da cui è tratto.
I gusti di Faggi (Fantascienza - Giallo - Poliziesco)

Bruce 23/9/11 16:05 - 872 commenti

Il film è Corinne Clery, punto. Il resto è contorno, poco più di una scusa per poterla ammirare in tutto il suo splendore, all'apice della sua bellezza e sensualità. Non bastano le parole a descriverla. La musica è una lagna, la regia piatta, la fotografia patinata; non male le scenografie, tante scene sono inutili. Ma, appunto, non è quel che conta.
I gusti di Bruce (Giallo - Poliziesco - Thriller)

R.f.e. 15/1/10 15:30 - 819 commenti

Finiamola, per favore, di usare termini come "maschilismo" o "degradazione della donna" in relazione a questo cult-movie assoluto. Più che rileggersi il libro della Reage, per (re)interpretare correttamente il film senza assurdi pregiudizi politically-correct, potrebbe risultare rivelatrice la lettura del bellissimo libro "The surrender" (Lain-Fazi, 2005) dell'ex-ballerina classica Toni Bentley (che mi auguro nessuno penserà mai a portare sullo schermo, giacché non farebbe altro che rovinarlo).
I gusti di R.f.e. (Avventura - Azione - Erotico)

Lou 18/10/16 0:27 - 654 commenti

Un racconto erotico di possesso e dominazione da parte di un uomo nei confronti della sua amante. La donna viene trasformata in puro oggetto di piacere e accetta di farsi umiliare e diventare schiava per amore, anche attraverso rapporti sessuali con altri uomini. In realtà e per fortuna, il meccanismo narrativo si rivela falso e poco convincente, solo un pretesto per mostrare generosamente le grazie di Corinne Cléry nel suo massimo splendore.
I gusti di Lou (Avventura - Azione - Drammatico)

Ira72 16/4/18 23:35 - 521 commenti

Io lo so che "qualcosina da salvare c’è". Ma è dura. Non fosse per la recitazione acerba della Cléry che interpreta tutto ciò che candore non è, con grande candore. Questa ingenuità anni 70, tipica di film erotici del periodo, un pallino se lo merita. Poi viene il resto. Un precursore di Eyes wide shut in cui non manca nulla di erotico. Eppure. Annoia. Mortalmente. Attori soporiferi, calderone di donne che si concedono e uomini che aspirano al machismo strappando una risata tuttalpiù. Scambismi e baratti che adirebbero anche a una morale: maperfavore!
I gusti di Ira72 (Documentario - Horror - Thriller)