Cerca per genere
Attori/registi più presenti

LA PRINCIPESSA NUDA

MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 5
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 5/4/07 DAL BENEMERITO HOMESICK

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

B. Legnani 10/7/16 0:18 - 4188 commenti

Insomma... Film famoso perché ispirato a reali personaggi dell'Uganda, non va oltre la dote della curiosità, peraltro dovuta specialmente alla successiva rivelazione sulla sessualità di Ajita. Canevari si diverte a inserire, a futura memoria, frasi all'epoca "innocenti", come "sei una donna completa", oggi ricche di ben altro significato. Trama sottile, ma ciononostante assurda. C'è ben poco da salvare, in questo film in cui un americano fa un'africana e una francese fa un'americana. Ma alla Aumont si perdona tutto.
I gusti di B. Legnani (Commedia - Giallo - Thriller)

Homesick 5/4/07 9:04 - 5737 commenti

Esotico in trasferta mediolanense. L'esasperante monotonia della trama è di tanto in tanto rotta da alcune sequenze di forte impatto visivo e con un buon montaggio, come l'allucinante rituale afro con orgia frenetica. Particolarmente riuscita (grazie anche alle musiche) la descrizione della Milano by night: un tripudio di luci a neon, locali notturni e pubblicità a iosa, dove si insinuano scene di malavita che paiono estrapolate da un poliziottesco. Modeste le interpretazioni.
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Renato 22/12/08 19:13 - 1495 commenti

Se la storia è quel che è, almeno la regìa di Canevari regala qualche momento interessante. Ma il buon livello tecnico di certe riprese non può nascondere più di tanto la pochezza dell'operazione, anche perché le assurdità sono fin troppe ed il film denuncia una certa povertà produttiva, visto che per il 90% è girato in interni. Rimane interessante solo come curioso reperto d'epoca, a mio avviso.
I gusti di Renato (Commedia - Drammatico - Poliziesco)

Daidae 5/3/18 16:22 - 2346 commenti

Dramma con un velo di erotismo di una banalità e di uno squallore unici. Si è messa troppa carne al fuoco tra sparatorie (peraltro scollegate dalla trama!), allusioni sessuali e politica. Viene usato il nome di uno stato fittizio come è fittizio il nome del protagonista maschile (che si vede sì e no in tre scene), ma è chiaro il riferimento al dittatore ugandese Amin Dada. Alcuni momenti son proprio patetici e la noia regna sovrana, cast a dir poco sprecato. Da salvare solo la bella scena del rito vudù.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Al posto degli agognati soldi alla commissione per gli affari viene offerta della frutta; La contestazione con gli slogan fatti senza rime.
I gusti di Daidae (Comico - Horror - Poliziesco)

Ronax 18/5/13 0:02 - 713 commenti

L'aggancio cronachistico con gli scandali sessuali di cui si sarebbe resa protagonista la principessa Bagaya, ministro degli esteri ugandese ai tempi del dittatore Amin Dada, non libera il film da un alone di totale assurdità. Nonostante ciò, o proprio per questo, si respira quel fascino oscuro caratteristico delle bizzarrie indefinibili, fra farneticazioni politico-esistenziali e grotteschi festini voodoo di sapore polselliano. Il tutto sullo sfondo di una Milano notturna, surreale e inquietante. Comunque indimenticabile lo sguardo di Tina Aumont.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "C'è stato un solo bianco all'altezza della razza nera: Adolf Hitler!".
I gusti di Ronax (Drammatico - Erotico - Thriller)