Cerca per genere
Attori/registi più presenti

[5.2] • COLOMBO: UN CASO D'IMMUNITà*

All'interno del forum, per questo film:
[5.2] • Colombo: Un caso d'immunità*
Titolo originale:A case of immunity
Dati:Anno: 1975Genere: giallo (colore)
Regia:Ted Post
Cast:Peter Falk, Hector Elizondo, Sal Mineo, Barry Robins, Andre Lawrence, Kenneth Tobey, Xenia Gratsos, Dick Dinman, George Skaff, Nate Esformes, Bill Zuckert, Bart Braverman
Note:E' un episodio della serie tv "Colombo". Il simbolo * indica puntata breve.
Visite:4893
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 10
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Non una delle puntate più memorabili, nella lunga serie, ma nemmeno qualcosa d’invedibile. Al di là dell’inusitatezza apparente data dalle persone con cui si relaziona il tenente per risolvere un caso d’omicidio avvenuto nella sede dell’ambasciata suariana (arabi vestiti con caffetani et similia), il plot scritto da Lou Shaw partendo da un soggetto di James Menzies si può definire piuttosto standard. Subentra l’ostacolo inedito dell’immunità diplomatica, dal momento che il colpevole è il Primo Segretario (Hector Elizondo) della delegazione suariana a Los Angeles, ma tutto sommato non cambia poi molto rispetto a quando Colombo si trova a dover incastrare alti papaveri protetti da conoscenze molto influenti. Ted Post, già regista di un paio di film con Eastwood tra i quali il sopravvalutato UNA 44 MAGNUM PER L’ISPETTORE CALLAGHAN, dimostra di trovarsi abbastanza a suo agio tra i gangli di una sceneggiatura ben scritta ma denota una staticità nel ritmo che finisce per annoiare lo spettatore occasionale, addivenendo poi ad un finale semplicistico che non convince e in cui le prove schiaccianti latitano. Ad ogni modo le indagini rivelano un gran numero di indizi e la puntata, grazie a questo, recupera in interesse. Ci sono un paio di gag deboli (Colombo calpesta, strappandola, la veste di Elizondo e rischia più volte di far cadere in trerra oggetti preziosi), pochissimo spazio per intermezzi privati (d’altronde la durata è di solo 1h10’) e un Elizondo viscido quanto placido e perfetto nella parte. Sottofondo musicale arabeggiante.
il DAVINOTTI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Puppigallo 7/3/07 20:40 - 3952 commenti

Colombo arriva in ritardo alla riunione, disturba e strappa la veste pestandogliela al diplomatico arabo. Nella confusione, dopo l’omicidio, è l’unico a seguire gli indizi. L’episodio, purtroppo, proprio non decolla. E’ piuttosto lento, non tutto incentrato sull’indagine; e nonostante il tenente dissemini qua e là qualche perla (il paragone di un gioiello inestimabile con un suo soprammobile, la raffica di domande, il cartello in mano) si tende quasi a sbadigliare. Poco pepe nei faccia a faccia (l'assassino è monoespressivo, quasi una statua). Mediocre.
I gusti di Puppigallo (Comico - Fantascienza - Horror)

Daniela 10/3/09 8:39 - 6556 commenti

Colombo simpaticissimo nel suo impaccio vero e/o presunto di fronte alle usanze arabe, ma l'episodio non è da considerare fra i migliori. Colpa di una trama un po' troppo arzigogolata (gli omicidi sono due) e soprattutto di un antagonista piuttosto antipatico ma poco espressivo, per cui hanno meno gusto i classici scambi di battute con il tenente. Anche il sistema con cui viene indotto a confessare è scontato, forse era l'unico sistema data l'immunità diplomatica, però sa di finale moscio.
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Ciavazzaro 5/2/08 17:37 - 4620 commenti

Ottimo episodio: il duello tra Helizondo e Colombo è molto interessante, dal momento che l'assassino fino all'ultimo minuto (grazie alla sua immunità diplomatica) sembra davvero intoccabile. Tema musicale arabbegiante di Bernardo Segall, buon cast di carrateristi.
I gusti di Ciavazzaro (Giallo - Horror - Thriller)

Markus 2/2/12 12:10 - 2327 commenti

La puntata parte bene: un arrogante e ammaliante ambasciatore arabo (Hector Elizondo) si macchia di un infame duplice omicidio, dunque le indagini del nostro tenente che però sono mal gestite dalla regia che appesantisce la messa in scena con lunghe divagazioni arzigogolate e prive di mordente che appesantiscono l'episodio (soprattutto nella parte centrale). Finale a sorpresa che spiazza e, nel contempo, rende felice lo spettatore nel veder incastrare un assassino questa volta davvero spocchioso.
I gusti di Markus (Commedia - Erotico - Giallo)

G.Godardi 25/3/08 17:37 - 960 commenti

Deliziosa e sottovalutata "puntatina". Qui il plot poliziesco di detection lascia quasi totalmente spazio al confronto/scontro tra due culture (araba e americana) e al contempo allo scontro interno nella comunità stessa araba, con un re progressista e un funzionario legato ai valori tradizionali (cui tuttavia farà a meno nel momento dell'arresto...). Anzi, si può dire che qui Colombo gioca volutamente a carte scoperte (ci fa capire che lui comunque sa già da subito chi è il colpevole) per renderci noto il meccanismo di finzione dello spettacolo.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'entrata di Colombo alla riunione; il suo ficcanasare tra gli oggetti arabi; il party con l'abito da cameriere; la sountrack adeguata al tema.
I gusti di G.Godardi (Horror - Poliziesco - Thriller)

Zender   18/3/07 17:31 - 243 commenti

Una sceneggiatura di ferro, molto ben calibrata e ricca di interessanti indizi raccolti. Curioso che questi ultimi portino ad un finale insolito, che però testimonia di una effettiva difficoltà nell'agire all'interno di un "campo minato" come quello diplomatico. Ambientazione insolita per un Peter Falk molto convincente e spesso divertente come si conviene (quando assaggia le escargot convinto che si tratti di manzo, ad esempio) pur senza esagerare. Ted Post dirige ottimamente un episodio ingiustamente poco considerato.
I gusti di Zender (Comico - Fantascienza - Horror)

Ultimo 12/8/15 13:46 - 1063 commenti

Uno tra gli episodi meno riusciti delle prime stagioni di Colombo, complice uno sviluppo della vicenda poco dinamico e un assassino (Elizondo) poco espressivo e scarsamente propenso agli storici scontri Tenente/assassino. Colombo è in forma, ma ciò che lo circonda (gli arabi, l'immunità diplomatica ecc) non gli permettono di svolgere le indagini in maniera consueta. Il finale è comunque soddisfacente. Non male, dopotutto.
I gusti di Ultimo (Commedia - Giallo - Thriller)

Gordon 31/3/15 18:21 - 93 commenti

Un episodio bello quanto sottovalutato. Hector Elizondo si dimostra un ottimo assassino addirittura pluriomicida; il piano delittuoso e l'alibi sono ricercati ma decisamente imperfetti e l'indagine risulta ricca di indizi e abbastanza interessante. La regia di Ted Post è buona ma la storia un po' surreale (Colombo con il re...), in più non si ravvisano molte gag (a parte quelle del cartello e della vestaglia strappata). Colombo è in forma, la prova finale è invece piuttosto inverosimile.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Colombo che entra alla riunione combinando un disastro.
I gusti di Gordon (Commedia - Giallo - Poliziesco)

Vesco 16/2/15 9:52 - 42 commenti

Episodio sottostimato a causa di un'ambientazione poco attraente e di un duplice omicidio poco incline, come movente, alla cultura occidentale. Ma in sé il film è ottimo, ben diretto e sceneggiato, con un Colombo meno caratterizzato come personaggio ma intraprendente, acuto e piacevolmente pratico. Gli indizi raccolti sono tanti e ben articolati tra loro come un puzzle che pian piano il tenente snoda. Furba e riuscita la trappola finale di Colombo, con una ammissione del colpevole forse affrettata. Bene il ruolo dell'omicida.
I gusti di Vesco (Comico - Giallo - Horror)

P_falco 22/7/16 9:44 - 28 commenti

Puntata non particolarmente fresca. La sceneggiatura è solida, con indizi interessanti e ben spesi, ma la regia molto statica dà una sensazione di lentezza che annoia un po'. Non aiutano poi i costumi: ricordano un simil-peplum che, contrariamente alla consueta cura nei dettagli, stona molto; così come la colonna sonora arabeggiante. Deboli anche gli intermezzi (pochi) umoristici. Peccato poi aver relegato Sal Mineo (in uno degli ultimi lavori, prima della tragica morte) a un ruolo secondario e poco approfondito psicologicamente. Finale debole.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Colombo al ricevimento ufficiale del Re, con l'abito da cameriere del cognato...
I gusti di P_falco (Fantascienza - Giallo - Thriller)