Cerca per genere
Attori/registi più presenti

LO SPETTRO

All'interno del forum, per questo film:
Lo spettro
Dati:Anno: 1963Genere: thriller (colore)
Regia:Robert Hampton (Riccardo Freda)
Cast:Barbara Steele, Peter Baldwin, Leonard G. Elliot (Elio Jotta), Harriet Medin, Carol Bennett, Charles Kechler (Carlo Kechler), Raoul H. Newman (Umberto Raho), Reginald Price Anderson
Note:pseudosequel di "L'orribile segreto del dottor Hichcock"
Visite:2097
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 22
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

PAPIRO DAVINOTTICO INSERITO IL GIORNO 7/8/06


Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Undying 1/10/09 1:43 - 3875 commenti

Seguito solo sulla carta de L'orribile segreto del dottor Hichcock e migliore del predecessore. Questa volta Freda abbandona il tema horror in favore di un intrigo coniugale con forte venatura gotica. Finemente risolto sul piano visivo, tanto che appare un saggio di bravura la sequenza, quasi senza dialoghi, che anticipa la spiegazione conclusiva, tutta girata con sapiente uso della fotografia e con il supporto di un'adeguata colonna sonora. Cast azzeccato ed in parte, nel quale spiccano la sempre brava e adatta Barbara Steele affiancata, in ruolo di viscido reverendo, dal grande Umberto Raho.
I gusti di Undying (Horror - Poliziesco - Thriller)

Il Gobbo 21/3/15 13:02 - 3003 commenti

Lezione di economia di mezzi, e di manifattura di un buon prodotto con pochi, e persino logori elementi, ma impiegati con sapienza e mestiere. Il gotico, si sa, è tutto atmosfere, e qui sono centrate e ben rese. Che poi l'esito non sia imprevedibile è la scienza esatta del senno di poi, per noi spettatori smaliziati di tanti anni dopo. Buono.
I gusti di Il Gobbo (Gangster - Poliziesco - Western)

Homesick 4/2/07 10:31 - 5737 commenti

Sequel apocrifo de L'orribile segreto del dr. Hichcock incrociato con I diabolici di Clouzot. Impeccabili atmosfere gotiche, con tanto di sedute medianiche, teschi, passaggi segreti, tombe profanate, veleni, sinistre apparizioni... Interpreti decisamente in parte. L'unica pecca del film è forse un'eccessiva lentezza, comunque riscattata da sequenze di sicuro effetto (sopra tutte il doppio coup de théâtre finale, imprescindibile punto di riferimento per i thriller gotici del decennio successivo).
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Cotola 13/8/11 14:48 - 6606 commenti

Godibilissimo gotico italiano che presenta una storia intrigante ed avvincente (e per l'epoca per nulla scontata), in cui all'aspetto del divertimento (decisamente valido) si unisce quello tecnico che è altrettanto valente: oltre alla buona regia di Freda ( qui al suo meglio), si segnala una fotografia che, come accadeva spesso all'epoca, è molto attenta ai cromatismi. Riuscito il beffardo finale. Ottima la Steele, gustoso Raho.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Daniela 14/8/17 11:58 - 7074 commenti

Una donna induce l'amante ad uccidere il marito, ricco e da tempo malato, ma il defunto pare non volere riposare in pace... Buon racconto gotico, molto curato sotto l'aspetto formale come avviene nelle migliori opere del regista, che si propone come prosecuzione ideale dell'Orribile segreto del Dr. Hichcock, da cui eredita alcuni particolari (il cognome e la professione del marito) e qualche volto del cast: la serva ambigua interpretata da Medin e soprattutto la protagonista Steele, dagli occhi immensi e dal fascino torbido. Bello il finale beffardo.
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Ciavazzaro 14/11/08 16:36 - 4655 commenti

Stupendo. Riccardo Freda firma il suo meraviglioso secondo horror e si serve di un ottimo cast: la scream queen Barbara Steele (in questo caso carnefice, ma di sorprese c'e ne saranno molte) e la Medin. Atmosfere gotiche perfette e terrorizanti, scenografie soffocanti, curiosi effetti di sangue (le rasoiate), finale cinico e macabro. Ottimo ritmo, si segue tutto di un fiato. Freda al suo meglio, consigliatissimo.
I gusti di Ciavazzaro (Giallo - Horror - Thriller)

Deepred89 23/3/17 2:33 - 2952 commenti

L'occhio smaliziato dello spettatore moderno (ma anche soltanto di quello del decennio successivo) sradica spietatamente il senso di mistero di quello che poteva essere (e, tutto sommato, rimane) uno dei film da podio assoluto del gotico italiano. Una prevedibilità che non compromette però il clima cupissimo e claustrofobico, suggestivo ma mai monotono, costruito abilmente da un Freda particolarmente ispirato. Barbara Steele forse al suo meglio, notevolissima la resa dei conti finale. La sedia a rotelle giù dalle scale tornerà in Bloody psycho.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Le due scene in esterni, alla tomba del dottor Hichcock: suggestione ai massimi livelli.
I gusti di Deepred89 (Commedia - Drammatico - Thriller)

Ghostship 21/6/08 13:14 - 394 commenti

Uno dei gotici italiani migliori per concezione dello spazio e direzione degli attori. Nessuno degli interpreti, peraltro tutti bravi, recita sopra le righe, la telecamera si muove senza tregua nelle meravigliose scenografie narrando una storia che riprende solo in parte L'Orribile segreto del dr. Hichcock, ma che ha in sè tutti i connotati degli incubi della mente e del sonno.
I gusti di Ghostship (Giallo - Horror - Thriller)

Trivex 11/9/14 9:59 - 1340 commenti

Forse il miglior film di Freda, dopo I vampiri. La storia è condotta in modo magistrale, anche se forse il finale non è poi così difficile da intuire (ma il colpo di scena all'ultimo minuto è un colpo di genio). L'antico horror gotico e il moderno thriller convivono egregiamente, coinvolgendo lo spettatore che poco si accorgerà di qualche lentezza insistita, tipica comunque di questo tipo di cinema. Grande caratterizzazione di tutti i personaggi (la Steele sull'orlo dell'esaurimento nervoso pare fin dimagrire), alcuni cattivi e altri cattivissimi.
I gusti di Trivex (Horror - Poliziesco - Thriller)

Lucius  31/8/13 10:23 - 2614 commenti

Il finto seguito de L'orribile segreto del dottor Hitchcock si rivela uno dei gotici italiani per eccellenza, in cui si ritrovano tutte le componenti essenziali del cinema gotico. Un classico del settore ricco di atmosfera e tensione caratterizzato da dialoghi calibrati e interessanti soggettive. Tali elementi sono amalgamati alla perfezione e il risultato è tangibile, grazie anche all'artigianalità di un certo modo di fare cinema, ormai scomparso.
I gusti di Lucius (Erotico - Giallo - Thriller)

Giùan 21/9/12 22:11 - 2415 commenti

Freda trasforma il necrofilo Hichcock in un paralitico ossessionato dalla gelosia e irresistibilmente attratto dalla morte, costruendo uno degli horror più avidi e cupi dell'avventurosa storia del cinema italiano di genere. Il film, barocco e cinico come lo stile dello scontroso Riccardo, incide personaggi-carogna capaci di ogni ignominia (dalla doppia profanazione di cadavere al tradimento) per mera volontà e fine di possesso. La Steele, di smaniosa bellezza, è una vertigine di perfidia, ma Jotta e la Medin son incarnazioni lombrosiane del demonio.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Le scenografie Chiari; Le trance della Medin che parla con la voce di Hichcock; La Steele che sbarba Jotta; Il sangue di Baldwin che inonda lo schermo.
I gusti di Giùan (Commedia - Horror - Thriller)

Myvincent 22/11/11 10:41 - 2009 commenti

Ancora un altro gothic-movie ad alta tensione drammatica firmato Riccardo Freda e dalle riuscite atmosfere dark. Una sfruttata storia di una diabolica coppia di amanti perduti che si macchia di un delitto per ragioni patrimoniali viene raccontata con l'usuale maestria registica ed innegabile lirismo, sino ad un finale scoppiettante di colpi di scena ripetuti. Brividi assicurati...
I gusti di Myvincent (Drammatico - Giallo - Horror)

Rufus68 12/2/18 23:29 - 1824 commenti

Notevole gioco al massacro condotto con malsana perizia. Horror, gotico, giallo: c'è di tutto e niente, il prodotto finito è difficilmente inquadrabile; forse teatro della crudeltà è il termine più adatto. Non che Freda attinga a vette metafisiche, siamo nell'ambito dell'artigianato di vaglia, gradevole e di gusto obliquo. Il contorno di attori tiene la scena con sicurezza; di contorno all'unica protagonista, Barbarella, motore psicologico e figurativo dell'intera pellicola: istigatrice, assassina, pazza e vittima in solo corpo.
I gusti di Rufus68 (Drammatico - Fantascienza - Horror)

Ryo 13/3/13 11:32 - 1611 commenti

Un affascinante horror gotico ambientato in epoca vittoriana, resa splendida della meravigliosa scenografia. Una trama semplice ma di grande effetto, interpretata da attori eccelsi. I risvolti possono apparire scontati, ma alla fine si assiste a un colpo di scena dopo l'altro, che renderà degna la visione di quest'opera.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il suono inquietante del carillon.
I gusti di Ryo (Comico - Fantastico - Horror)

Nicola81 18/11/13 12:43 - 1412 commenti

Regista, a mio avviso, spesso sopravvalutato, Freda firma con questa opera il suo personale capolavoro che è anche uno dei più bei gotici italiani in assoluto, contraddistinto da forti venature thriller e da punte di sadismo e di violenza per l'epoca piuttosto elevate. Regia di spessore, bravi interpreti, atmosfera claustrofobica, scenografie opprimenti, musiche calzanti (di Franco Mannino) e, soprattutto, un finale da antologia. Poi è chiaro che in alcuni passaggi accusa il peso dell'età, ma vogliamo davvero fargliene una colpa?

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'omicidio a rasoiate; Il finale.
I gusti di Nicola81 (Gangster - Poliziesco - Thriller)

Il Dandi 17/2/10 17:35 - 1273 commenti

Uno dei migliori film di Freda, che in netto anticipo sui tempi supera i temi tipici del gotico per inserirvi elementi del thriller a sfondo coniugale-borghese che diventerà di moda alla fine del decennio. Notevolissimo uso del colore, bella colonna sonora di Franco Mannino (con l'efficace melodia del carillon). Peccato per la lentezza dell'inizio, la seconda parte è decisamente migliore. Memorabile e precursore anche il bellissimo omicidio col rasoio.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: I rivoli di sangue che colano sull'obiettivo: devono aver impressionato molti registi più giovani.
I gusti di Il Dandi (Giallo - Poliziesco - Thriller)

Faggi 14/7/16 17:14 - 1092 commenti

Barbara Steele sgrana gli occhi, terrorizzata; e ha buone ragioni per esserlo. Atmosfera cupa e macabra, tensione psichica, dialoghi lugubri: tutto al giusto punto di cottura. Ogni sequenza converge alla costruzione di una divertente macchina paranoica, nascondendo - al suono di un carillon malefico - una mera (si fa per dire) storia di corna. L'ambientazione, la fotografia, l'uso della mdp, le ellissi, gli stacchi, le apparizioni inquietanti, i teschi e i veleni, la sequenza delle rasoiate: uno spasso.
I gusti di Faggi (Fantascienza - Giallo - Poliziesco)

Von Leppe 24/1/18 11:59 - 856 commenti

Il dottor Hichcock continua i suoi esperimenti con i veleni, ma c'è chi è pronto ad approfittarsene. Gli attori forniscono tutti ottime prove; spicca una faccia conosciuta nel gotico italiano, Harriet Medin, nel ruolo della governate (svolto anche in altri film). Barbara Steele, sempre adatta in queste parti, si fa notare soprattutto nel sanguinario delitto con il rasoio. La trama coinvolge, anche nella macchinosa spiegazione finale e vede in azione personaggi molto perfidi.
I gusti di Von Leppe (Giallo - Horror - Thriller)

Jdelarge 16/4/14 11:55 - 618 commenti

Freda si rende artefice, dopo L'orribile segreto del Dr. Hichcock, di un altro gioiellino gotico (anche se qui la componente "gialla" è presente in dose massiccia). Barbara Steele spicca su tutti, grazie a un volto che sembra fatto su misura per un film gotico; le luci, le ombre, il sonoro e i colori sono i quattro elementi che rendono il film una vera e propria perla nel panorama gotico italiano. Purtroppo il ritmo eccessivamente lento, che fa da sfondo a una trama non troppo elaborata, grava in maniera notevole sulla pellicola.
I gusti di Jdelarge (Drammatico - Giallo - Horror)

Funesto 7/7/11 20:05 - 523 commenti

Freda, per molti un maestro, è un regista che personalmente considero meno di zero; ma qui firma a sorpresa un grandissimo capolavoro, forse il miglior gotico di sempre: atmosfere iperclaustrofobiche, scenografie eccessive e soffocanti, una Steele bravissima, musiche e dettagli macabri inquietanti e disagianti (leggete ai momenti memorabili), una scena di sangue seminale (e ferocissima) e un finale che è un vero tour de force di perfidie. Per farla breve, l'unica mosca bianca della carriera di Freda... e che mosca! ****½.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il carillon; lo zombie che appare da dietro la tenda alla Steele; la carrozzella per disabili che rotola da sola per le scale; le tremende rasoiate.
I gusti di Funesto (Animazione - Horror - Thriller)

Maik271 18/10/14 23:15 - 430 commenti

Freda gira un gotico sfruttando il personaggio del Dr. Hitchcock già apparso in una pellicola dell'anno prima. Note positive di questo film girato totalmente in interni sono sicuramente il cast (nel quale la Steele è sempre molto efficace), lo splendido motivetto del carillon e una bella scena di violenza. Nota negativa la solita lentezza dei gotici, che concilia in alcuni momenti il sonno. Il film offre un finale a sorpresa interessante, anche se in parte intuibile. Nel complesso comunque un buon film.
I gusti di Maik271 (Giallo - Poliziesco - Thriller)