Cerca per genere
Attori/registi più presenti

ZAPPATORE

All'interno del forum, per questo film:
Zappatore
Dati:Anno: 1980Genere: drammatico (colore)
Regia:Alfonso Brescia
Cast:Mario Merola, Regina Bianchi, Gerardo Amato, Mara Venier, Aldo Giuffrè
Visite:1818
Approfondimenti:1) IL VECCHIO CATALOGO VHS DELLA GVR (GENERAL VIDEO)
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 9
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 7/8/06 DAL DAVINOTTI
La madre di tutte le sceneggiate napoletane, ispirata al'omonima canzone e trionfo del cinema meroliano, che ottiene un successo strepitoso destinato a trasformare il film (modesto) di Alfonso Brescia in un classico. Girata tra Arcella (frazione di Montefredane, Avellino), Napoli e New York, una storia strappalacrime permeata di sentimenti paternalistici e segnata dal'ingratitudine del figlio (Gerardo Amato, nella realtà il fratello di Michele Placido) nei confronti della famiglia che tanto ha sudato per permettergli di diventare avvocato. Il desiderio di affrancarsi da un mondo che non sente più suo spinge il giovane a Napoli, dove incontra la bella Nancy (Mara Venier con ridicolo accento americano) e di fatto cancella il proprio passato. Così il padre (Mario Merola, naturalmente) e la madre soffrono in campagna vessati perdipiù da uno strozzino (Biagio Pelligra) che ha messo gli occhi sulle loro terre. La coppia comica composta da Giacomo Rizzo e Lucio Montanaro (cui spettano le parentesi sdrammatizzanti e sguaiate) viene mandata da Merola a Napoli per sapere qualcosa del figlio "desaparecido", ma tornerà senza novità dopo aver dato vita ad un paio di sketch quasi divertenti. Ma il clou, è ovvio, è il gran finale americano, con Merola a cantare in lacrime (poche le esibizioni vocali, nel complesso) di fronte a una platea attonita. Complessivamente un'opera discreta, non molto vivace ma "sentita". L'intensità di Merola è il suo punto di forza, e qui ha modo di diventare ancor più centrale che altrove, mancando del tutto l'azione. Paradigmatico.
il DAVINOTTI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 30/6/10 6:48 - 9798 commenti

Il ruolo della vita per Mario Merola, portato in scena innumerevoli volte e consacrato da questo film diretto dal fidato collaboratore Alfonso Brescia. Impossibile da apprezzare per i non estimatori del genere, Zappatore è un concentrato dei luoghi comuni (non sempre in senso positivo) della "napoletanità" che sono qui espressi tutti in modo ipertrofico ed amplificato, grazie sopratutto alla consumata abilità di un cast di veterani professionisti.
I gusti di Galbo (Commedia - Drammatico)

Homesick 15/2/09 17:44 - 5714 commenti

Più che sufficiente, seppur non all’altezza di Lacrime napulitane. La nota sceneggiata napoletana, già portata sul grande schermo da Rate Furlan, viene riproposta trent’anni dopo dal perito Brescia, affidandola all’intensa, consumata passionalità di Merola e della Bianchi e facendovi intervenire alcuni dei suoi collaboratori più fidati: Battaglia e Pelligra come antagonisti e la coppia Montanaro-Rizzo per le (superflue) parti comiche. Trionfano i vincoli familiari, l’italianità contadina e un sentimentalismo un po’ troppo all’antica.
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Renato 22/7/07 15:38 - 1500 commenti

Grande ruolo per Merola, nella classica sceneggiata napoletana. Peccato solo che il film sia stato girato evidentemente al risparmio (scene, luci, dialoghi aggiustati in qualche modo al doppiaggio) perché il materiale di partenza era quello giusto. Il risultato comunque appaga lo spettatore, pur con qualche ingenuità di troppo ed i siparietti leggeri affidati alla coppia Giacomo Rizzo-Lucio Montanaro. Ricordo che da bambino era uno dei film che amavo di più trovare alla televisione insieme ad un altro dramma di quelli pesanti... altri tempi.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Merola che arriva a New York e trova immediatamente un tassista italiano che conosce il tizio da cui deve andare!
I gusti di Renato (Commedia - Drammatico - Poliziesco)

Herrkinski 4/3/13 3:41 - 3698 commenti

Premiato dal successo di pubblico e diventato ancor più celebre grazie ai numerosi passaggi TV, il film della rodata coppia Brescia/Merola è una sceneggiata napoletana di buona fattura; ci sono tutti gli elementi tipici del genere e la trasposizione da teatro a cinema funziona, anche grazie all'inaspettata escursione americana di Merola, che si conclude con una celebre esibizione canora. Brescia riesce come sempre a non rendere noiosa la vicenda, anche grazie a qualche parentesi comica. Bravo Pelligra in un ruolo leggermente diverso dal solito.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Merola che attacca Pelligra; L'esibizione canora negli USA.
I gusti di Herrkinski (Azione - Drammatico - Horror)

Daidae 11/9/12 20:48 - 2239 commenti

Non è un capolavoro. La coppia Brescia-Merola fece di meglio, ma si tratta di un film molto valido. Escludendo la recitazione patetica della pessima Mara Venier, il cast funziona: i simpatici Montanaro e Rizzo fanno i comici, il fratello di Placido la parte del rinnegato e Merola giganteggia; non male nella parte dei cattivi i soliti Pelligra e Battaglia. Un buon melodramma che rivedo spesso e volentieri; peccato per alcune scene al limite del ridicolo, come quella del tassista.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Addenocchiate e vaseme 'sti mmane!
I gusti di Daidae (Comico - Horror - Poliziesco)

Pol 11/4/08 13:48 - 589 commenti

Mi si perdoni la mancanza di obiettività, ma adoro questo film. Il picco assoluto di Mario Merola, che riempie letteralmente l'inquadratura con la sua maschera dolente, sudata, orgogliosa. È perciò inutile commentare il film: se apprezzate Merola la visione è obbligatoria aldilà degli orrendi spiarietti comici, della Venier americana cafona e di tutto il resto. Altrimenti, evitate. Nota di merito al grandissimo Biagio Pelligra, nel ruolo fatto su misura del viscido avvocato/strozzino.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Impossibile scegliere altro: Merola che irrompe al party dei riccastri a New York e intona "zappatore". Da brividi.
I gusti di Pol (Comico - Gangster - Thriller)

Pinhead80 28/7/11 18:56 - 2931 commenti

Se si pensa a Mario Merola non può che venire in mente questo film, un grande classico della sceneggiata napoletana. La storia è già di per sè di quelle strappalacrime (il figlio che disdegna la famiglia povera che ha fatto enormi sacrifici per lui), ma è accentuata dalla grande interpretazione di Merola che trova il culmine nella scena dell'hotel a New York in cui canta Zappatore. Uno dei migliori del genere.
I gusti di Pinhead80 (Documentario - Fantascienza - Horror)

Jurgen77 26/2/13 10:47 - 525 commenti

Insieme a Napoli serenata calibro 9 questo film è l'apice della carriera cinematografica di Merola. Storia strappalacrime con tutti i cliché del genere partenopeo. Superbe le interpretazioni canore di Merola, in particolare quella ambientata a New York. Intromissione anche di star non napoletane (vedi Venier). Sempre buona la direzione di Brescia.
I gusti di Jurgen77 (Fantascienza - Guerra - Horror)

Enricottta 29/3/10 9:38 - 508 commenti

Si entra nel territorio della sceneggiata, liberamente adattata da Alfonso Brescia che in altri film ben ha saputo interpretare lo spirito campano. Questa è la storia dello zappatore, la fatica, il riscatto, la consolazione, che giungono alla fine. Il cast interregionale non aiuta, le facce della Venier e del Placido non convincono. Il mattatore come sempre un Mario Merola nel pieno della sua maturità artistica, fa il verso a se stesso, fa dire quello che ebbe a dire una volta il grande Dante Maggio, riguardo Totò: è più bravo a teatro!
I gusti di Enricottta (Erotico - Giallo - Musicale)