Cerca per genere
Attori/registi più presenti

ALIEN TERROR

All'interno del forum, per questo film:
Alien terror
Titolo originale:The Incredible Invasion
Dati:Anno: 1971Genere: fantascienza (colore)
Regia:José Luis González de León, Jack Hill, Juan Ibáñez
Cast:Boris Karloff, Enrique Guzmán, Christa Linder, Maura Monti, Yerye Beirute, Tere Valez, Riselda Mejía, Sergio Kleiner
Visite:535
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 3
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 1/8/06 DAL DAVINOTTI
Povero Boris Karloff, finito a concludere la sua lunga carriera in un simile inenarrabile pasticcio! Siamo nel trash più genuino, con una produzione senza un soldo e una trama che potrebbe essere opera di un bambino, da tanto è ingenua. Karloff è uno scienziato di chiara fama e ha appena inventato un raggio nucleare di enorme potenza distruttiva. Nello spazio qualcuno se ne accorge e scende sulla Terra (con un disco volante dalle vetrature degne d’una serra!) per distruggerlo. Il nostro alieno, un biondino dall'aria beota vestito in carta d'alluminio, entra subito in contatto con una sorta di Jack lo Squartatore locale (l’epoca è quella) e lo usa come tramite per accedere alla casa dello scienziato Karloff (che lavora con un’aiutante sfigurata e una nipote molto attraente). In breve si impossesserà anche della mente di quest'ultimo (l'alieno capo è una palla rosa gassosa che si trasmette di mano in mano condizionando le menti) e comincerà a studiare un piano per distruggere il raggio senza creare scompiglio. Caratterizzato come detto da una povertà di mezzi imbarazzante, il film si segnala anche per dialoghi al confine del demenziale, buttati lì con una leggerezza imperdonabile. Karloff non ha una gran parte, per fortuna sua. Chi si vede di più sono lo Squartatore, la nipote che intreccia un rapporto con uno studentello invitato in villa e - meno - l'aiutante scienziata sfigurata. L'alieno, appena entra in scena, suscita inevitabile ilarità, col suo look argentato. Un vero disastro in celluloide, montato a caso e diretto malamente. Un po' più di invenzioni deliranti e ci si divertiva!
il DAVINOTTI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Rufus68 28/2/18 15:58 - 1870 commenti

Jack lo Squartatore, uno scienziato atomico e un extraterrestre vestito con la carta forno: questo il mélange ammannito dai registi. Non manca una aiutante sfigurata, la nipote bona e altre amenità. La sciocchezza dell'insieme va a braccetto con la povertà del budget: manca il guizzo veramente folle, però, per trasformare tale spetezzo estetico in gas esilarante. Il povero Karloff è, ovviamente, innocente.
I gusti di Rufus68 (Drammatico - Fantascienza - Horror)

Minitina80 18/7/17 16:48 - 1606 commenti

Indigeribile pastrocchio il cui unico terrore a cui rimanda il titolo è la bruttezza che lo contraddistingue. La regia si dimostra dilettantesca nei movimenti di camera, nella narrazione e nel dubbio gusto di delineare un alieno riccioluto in tuta acetata color argento, davvero il massimo della ridicolaggine. Incarna alla perfezione il significato di noia riuscendo a dare l’impressione di rallentare il tempo tale è la smania di arrivare alla fine. Karloff è alla sua ultima apparizione, vecchio e stanco, ma sempre piacevole da guardare.
I gusti di Minitina80 (Comico - Fantastico - Thriller)

Panza   4/1/14 18:01 - 1327 commenti

Se avesse avuto una produzione "normale" questo film avrebbe pure il suo fascino; invece ci troviamo con tre registi che hanno lavorato in modi diversi, poco budget e Karloff malatissimo (nel film lo si nota, nonostante appaia poco). Per questi motivi il film è sconnesso, dando troppa attenzione all'inutile storia dell'assassino di donne e lasciando sullo sfondo l'alieno vestito con la carta stagnola. L'assurto iniziale non sarebbe neanche malaccio, ma viene messo in pratica malamente con un finale monchissimo e tanto di morale (?) pacifista.
I gusti di Panza (Commedia - Drammatico - Poliziesco)