Cerca per genere
Attori/registi più presenti

1. INFECTION

All'interno del forum, per questo film:
1. Infection
Titolo originale:Kansen
Dati:Anno: 2004Genere: horror (colore)
Regia:Masayuki Ochiai
Cast:Shiro Sano, Koichi Sato, Masanobu Takashima, Yoko Maki, Mari Hoshino, Michiko Hada, Tae Kimura, Kaho Minami, Moro Morooka
Note:Primo film del ciclo "J-Horror Theatre"
Visite:544
Il film ricorda: Troll 2 (a Anna), • Night of the dead: Leben tod (a Gestarsh99)
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 7
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)


Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Undying 17/4/07 21:36 - 3875 commenti

Primo episodio (di sei pellicole) della serie J-Horror Theater (da noi ferma a Retribution, il quarto) lanciato nelle sale italiane assieme al secondo, Premonition. La prima parte, costruita seguendo la logica prettamente occidentale, predomina sul resto del film, comunque sempre ottimamente girato e ricco di significati "nascosti". I riferimenti sembrerebbero essere alcuni film di Cronenberg (metamorfosi, trasformazione e "disfacimento" del corpo), con chiari rimandi a metafore giapponesi. Finale daltonico, ma riuscito. Discreto.
I gusti di Undying (Horror - Poliziesco - Thriller)

Schramm 21/11/07 21:09 - 2094 commenti

Sublime horror dalle quadruple palle iperquadrate, stragonfie e fumanti. Più implosivo e contratto rispetto allo scatenato Hypnosis, ergo assi più capace di insediarsi sottopelle. Per tutti i rassegnati alle masnade di bambine corvine e cellulari birichini. E per quanti ancora sostengono che Kurosawa faccia film da infarto. La cromia quale apocalisse, in senso al contempo rivelatorio e catastrofico. Horror Jap, il nome del tuo futuro è Masayuchi Ochiai.
I gusti di Schramm (Drammatico - Fantastico - Horror)

Daniela 4/12/17 18:17 - 7155 commenti

In un ospedale sull'orlo del fallimento, medici ed infermiere sotto stress provocano la morte di un paziente proprio mentre al pronto soccorso ne sta arrivando un altro, sul punto di trasformarsi in una massa verde putrescente... Niente da eccepire sull'ambientazione fatiscente e malsana, né sul clima omertoso e ricattatorio vigente fra il personale, entrambi ben resi, ed anche il lato splatter picchia duro. Convincono meno i dialoghi, le caratterizzazioni dei personaggi ed anche le prove del cast, per cui il film, pur interessante dal punto visivo, lascia più perplessi che affascinati.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'infermiera inetta che bucherella un sacco di volte inutilmente il povero paziente mummia .
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Rebis 9/6/12 11:55 - 2067 commenti

Il riferimento più immediato va all'anarchia ospedaliera di The Kingdom nell'accezione però tutta orientale che intende il mondo dei morti quale doppio fondo a quello dei vivi. In un'estetica vintage (Uomini H), Ochiai imprime agli eventi un incedere lento e sinuoso in cui le scene di paura affiorano come bolle visionarie in ossequio ai dictat di Shimizu; inscena deformazioni percettive in stile Mirror e The Eye, nel quadro di una pandemia psichica alla The Ring. Niente di nuovo quindi dietro la bizzarra cortina visiva, ma una rielaborazione compatta e curiosa pervasa da una sinistra vena di follia.
I gusti di Rebis (Drammatico - Horror - Thriller)

Mascherato 30/7/08 1:25 - 583 commenti

L'invasione massiccia di horror orientali in sala tiene, naturalmente, fuori o, tutt'al più relegata all'home video, la produzione migliore (Dark Water e Audition, tanto per fare un esempio). Infection, però, non è proprio da buttare. Certo è un po' derivativo, ma almeno i riferimenti sono piuttosto inusuali: da The Kingdom a L'uomo senza sonno. Senz'altro una proiezione a scopo pedagogico (o come deterrente) al personale medico degli ospedali indicherebbe, in modo efficace, i pericoli della malasanità.
I gusti di Mascherato (Fantascienza - Horror - Thriller)

Greymouser 25/3/10 0:31 - 1441 commenti

Angosciante nella costruzione dell'ambiente, un ospedale cupo e squallido trasudante disperazione e indifferenza, questo film si stacca di netto dalla tendenza orientale a tessere delicate ghost-stories, per mettere invece le mani nella carne putrescente. Tipicamente orientale è invece il valore metaforico della visione, come si rivela nell'ambiguo finale. Da vedere.
I gusti di Greymouser (Fantastico - Horror - Thriller)

Anna 16/2/09 17:25 - 90 commenti

In un ospedale degradato l'errore di un gruppo di sanitari provoca la morte di un paziente; questi decidono di nascondere le prove; segue un presunto virus che provoca effetti devastanti. Dialoghi troppo lunghi, retorici e pesanti; disgustose le scene splatter e in questo caso è un merito, pretenzioso nel voler essere un horror dai risvolti psicologici e moralistici... lo definirei patetico. Immancabile l'arto (in questo caso il piede) contorto caratterisco degli horror orientali.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La "manina" verde "Troll" che spunta dall'armadietto.
I gusti di Anna (Musicale - Poliziesco - Thriller)