Cerca per genere
Attori/registi più presenti

A QUIET PLACE: UN POSTO TRANQUILLO

All'interno del forum, per questo film:
A quiet place: Un posto tranquillo
Titolo originale:A Quiet Place
Dati:Anno: 2018Genere: horror (colore)
Regia:John Krasinski
Cast:Emily Blunt, John Krasinski, Millicent Simmonds, Noah Jupe, Cade Woodward, Leon Russom
Visite:397
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 9
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 10/4/18 DAL BENEMERITO DIGITAL

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Rebis 13/4/18 10:45 - 2065 commenti

Idea corposa, ma sfruttata principalmente per scatenare jump scare a manetta, con impennate audio a tradimento. Sul piano della messa in scena, l'azione non è sempre credibile e alcune sequenze sono al limite del ridicolo involontario - e il soggetto si rivela insufficiente a reggere 90 minuti di narrazione silenziata. Avrebbe giovato inasprire o sovvertire le dinamiche tra personaggi, ma si resta nell'ambito della famiglia modello da salvare. Finisce sul dunque, quando le cose cominciano a farsi davvero divertenti...
I gusti di Rebis (Drammatico - Horror - Thriller)

Deepred89 17/4/18 0:42 - 2939 commenti

L'idea di girare, con un buon escamotage, un horror postatomico (ma ambientato in campagna, quindi privo delle tipiche scenografie desolate) praticamente senza dialoghi non basta a dare un senso al tutto. C'è professionalità ma la banalità soffoca regia e interpretazioni, con un soggetto ridotto all'osso che si limita a riproporre stereotipi e situazioni straviste. Zero splatter, mostri digitali vagamente cronenberghiani dei quali avremmo fatto volentieri a meno, qualche buona scena qua e là. C'è di peggio, ma dura poco e ci si annoia pure.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'affondamento nel mais.
I gusti di Deepred89 (Commedia - Drammatico - Thriller)

Herrkinski 17/4/18 0:47 - 3781 commenti

La variante del silenzio obbligato porta un tocco d'originalità a un soggetto altrimenti già visto in svariate salse ma al tempo stesso è però anche il maggior limite del film, che nella quasi totale assenza di dialoghi avrebbe necessitato di ben più colpi di scena e inventiva nello script; invece si trascina provocando anche qualche sbadiglio, non fosse per un secondo tempo dove il crescendo di tensione è discretamente orchestrato. Buoni gli SPFX (in CGI) delle creature; si lascia vedere, ma dubito si farà ricordare nel prossimo futuro.
I gusti di Herrkinski (Azione - Drammatico - Horror)

Rambo90 18/4/18 1:01 - 5097 commenti

Con un'idea semplicissima alla base, Krasinski costruisce un piccolo gioiello di tensione, con tante scene madri ansiogene che sarebbero piaciute a Hitchcock. La quasi totale assenza di dialoghi non pesa, perché da subito lo spettatore viene coinvolto nella vita dei protagonisti e si preoccupa per loro quando sporadicamente il silenzio è rotto da rumori e parole. Il cast funziona, con la Blunt sugli scudi e le creature sono decentemente realizzate. Seconda parte al cardiopalma. Da non perdere.
I gusti di Rambo90 (Azione - Musicale - Western)

Belfagor 16/4/18 22:12 - 2531 commenti

L'idea di base è intrigante, soprattutto considerata la propensione al chiasso del cinema contemporaneo e nella prima parte i silenzi accumulano la tensione per farla esplodere nei brevi momenti di rumore. Quando però la trama deve convergere al finale, diventa difficile sospendere l'incredulità (davvero nessuno ha pensato prima di loro a quella soluzione?) e più di un'azione, per quanto efficace sul lato emotivo, risulta sciocca. Rimane comunque un buon debutto alla regia per Krasinski, che cerca di svincolarsi dai ruoli comici.
I gusti di Belfagor (Commedia - Giallo - Thriller)

Ryo 18/4/18 14:34 - 1611 commenti

Un posto tranquillo (strana traduzione italiana) non è affatto un posto tranquillo. Un'idea per un horror molto originale, rendendo atipico lo sviluppo di un film che per il 90% del tempo è fatto di lunghi silenzi, giocato su sguardi e linguaggi paraverbali. La suspense raggiunge talvolta alti livelli, anche se sorgono spontanee un sacco di domande relative al perché non abbiano fatto questo o quell'altro per facilitare le cose. Design e realizzazione tecnica dei mostri impeccabile e convincente. Bastardissimo il finale.
I gusti di Ryo (Comico - Fantastico - Horror)

Digital 10/4/18 8:57 - 769 commenti

In un mondo post apocalittico, una famiglia è costretta a rifugiarsi in una fattoria abbandonata cercando di fare meno rumore possibile previo il sopraggiungere di terrificanti mostri. Horror che sfrutta situazioni note, dandogli però quel tocco di originalità utile a smarcarsi da molti prodotti analoghi. I lunghi silenzi, inframezzati da urla belluine, non inficiano sulla godibilità, sempre elevata, con un significativo crescendo di tensione. Certo, alle volte il tacere a oltranza porta a una comicità involontaria, ma nell'insieme non delude.
I gusti di Digital (Fantascienza - Horror - Thriller)

Nancy 22/4/18 15:08 - 715 commenti

Il film parte da un'ottima idea, che finalmente giustifica l'uso (abuso?) dei suoni repentini nei film horror d'oggi, su cui si fonda il 90% degli spaventi in sala: dei mostri dall'udito sopraffino sopraggiungono a ogni rumore forte e i protagonisti devono stare calmi e zitti anche in situazioni... pericolose e dolorose. In questo senso il film è tensione allo stato puro, ogni secondo lo spettatore tende il fiato coi protagonisti. Peccato che quella sia l'unica idea di tutto il film, che lo rende più adatto a un cortometraggio che ai 90'.
I gusti di Nancy (Commedia - Drammatico - Thriller)

Thedude94 17/4/18 1:44 - 232 commenti

Originale fattura di un'opera più che sufficiente che si colloca in un genere a metà tra l'horror di sopravvivenza e il fantascientifico post-apocalittico, messa bene in scena da Krasinski, bravo anche nel recitare così come tutto il resto del piccolo cast. Nonostante queste oscure creature dall'udito sensibile non abbiano un granché di spettacolare, riescono lo stesso a incudere timore in ogni silenzioso istante del film; è proprio la presenza costante del silenzio, che qui gioca un ruolo fondamentale, ciò che è meglio rappresentata.
I gusti di Thedude94 (Drammatico - Gangster - Sentimentale)