Cerca per genere
Attori/registi più presenti

BLACK PANTHER

MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 7
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 19/2/18 DAL BENEMERITO 124C

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 8/6/18 5:50 - 10382 commenti

La versione “orgoglio afro” degli eroi Marvel in un film discreto, “venduto” dai media (come contenuti) per quello che non è. A parte l’ambientazione africana infatti (che non è poco!), si tratta di un “super hero movie” godibile ma non esaltante, penalizzato da vilain non memorabili (Serkis compreso) e valorizzato da buoni effetti speciali e appunto da una suggestiva ambientazione. Buona la prova del protagonista. Nel complesso film inferiore alle aspettative.
I gusti di Galbo (Commedia - Drammatico)

Daniela 28/5/18 11:12 - 7140 commenti

Sarà anche una pantera, ma questo supereroe africano assomiglia più a quelle stravaccate su un ramo che alla scattante figurina già apparsa in Civil War: colpa di una sceneggiatura dispersiva e a tratti troppo banale, di scene d'azione che stentano a restare impresse, dello scarso carisma del protagonista? Bah, magari è difficile inventarsi qualcosa di nuovo in un genere tanto inflazionato, ma certo non impossibile, mentre qui siamo nel campo della routine che ti fa dare ogni tanto un'occhiata all'orologio. Peccato per Jordan, villain convincente.
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

124c 19/2/18 12:26 - 2544 commenti

La Disney e i Marvel Studios (ri)scoprono Malcom X e Martin Luther King, ma anche i drammi shakesperiani che sembravano mandati definitivamente al macero con l'ultimo Thor, perché il film di Pantera Nera, sorta di Phantom afro-americano e iper-tecnologico creato da Stan Lee in un fumetto dei Fantastici 4 del 1966, dopo un inizio leggero prende la strada della lotta per la successione al trono dell'immaginario regno di Wakanda, con una trovata che rende più simpatico il cattivo. Più un film sulle donne di Wakanda che del suo re, ma buono.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Freeman è Everett Ross, agente federale disegnato nei fumetti con le fattezze di Michael J. Fox, di cui Freeman offre un buon rimpiazzo/omaggio.
I gusti di 124c (Commedia - Fantastico - Poliziesco)

Fabbiu 26/2/18 23:13 - 1821 commenti

La trama funziona bene ed è infarcita di molte tematiche (prevedibili ma interessanti, come le questioni etniche e il conflitto razziale). Interessante la fotografia (bei colori nell'ambientazione del regno di Wakanda). Ciò che manca è il giusto coinvolgimento per quanto riguarda la figura del protagonista (conosciuto sin da subito come Black Panther in tutti i suoi poteri, la cui acquisizione, non so se fedelmente traslata dal fumetto, non è per nulla appassionante) nonché una cura del ritmo narrativo, soprattutto nel primo tempo. Riuscito a metà.
I gusti di Fabbiu (Commedia - Fantascienza - Fantastico)

Rambo90 7/5/18 2:19 - 5161 commenti

La Marvel rispolvera i temi di regno e discendenza del primo Thor, abbinandoli a una blanda condanna del razzismo, per un film tutto sommato divertente, anche se troppo lungo e molto spesso prevedibile. Panther in Civil war sembrava più interessante e agguerrito, in confronto qui sembra la copia sbiadita dello stesso personaggio. Meglio il reparto villain con il sardonico Serkis e Jordan, sprecati invece i blasonati Bassett e Whitaker. Buoni effetti e combattimenti per un passatempo che però potrebbe essere dimenticato a fine visione.
I gusti di Rambo90 (Azione - Musicale - Western)

Belfagor 10/3/18 12:21 - 2539 commenti

Dopo un paio di film più umoristici, la Marvel torna sui binari del dramma in vista di Infinity War. Se l'occhio viene soddisfatto (l'ipertecnologico Wakanda e il costume del protagonista sono indubbiamente accattivanti) e la tragedia familiare riprende e sviluppa gli echi shakespeariani del primo Thor, a non convincere sono le tematiche etniche e politiche un tanto al braccio, il vibranio-panacea e una prima parte che fatica a far carburare la storia. Rimane comunque più interessante rispetto al filone principale degli Avengers.
I gusti di Belfagor (Commedia - Giallo - Thriller)

Ryo 25/2/18 23:57 - 1620 commenti

Scivolone della Marvel. Cliché a non finire che di più non si può, T'challa esageratamente ricco tanto da essere cosi tecnologicamente avanzato che in confronto Iron Man è un benestante. Ok, ci stiamo, ma possedere una tecnologia così avanzata che rasenta la magia è improponibile. Il villain principale è noioso e bistrattato da una sceneggiatura che non gli rende giustizia, il cattivo di Andy Serkis è molto più accattivante. Le musiche tribali sono l'aspetto più interessante del film.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "Con tutto il rispetto, cosa potrebbe offrire una piccola nazione di contadini al resto del mondo?".
I gusti di Ryo (Comico - Fantastico - Horror)