Cerca per genere
Attori/registi più presenti

CYCLISTES ET CAVALIERS ARRIVANT AU COTTAGE

All'interno del forum, per questo film:
Cyclistes et cavaliers arrivant au cottage
Titolo originale:Cyclistes et cavaliers arrivant au cottage
Dati:Anno: 1896Genere: corto/mediometraggio (bianco e nero)
Regia:Charles Moisson
Cast:Félicien Trewey
Note:Catalogo Lumière 247. In italiano : "Ciclisti e cavalieri mentre arrivano alla villa".
Visite:26
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 3
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 24/1/18 DAL BENEMERITO B. LEGNANI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
  • Non male, dopotutto a detta di:
    Pigro
  • Mediocre, ma con un suo perché a detta di:
    B. Legnani
  • Scarso, ma qualcosina da salvare c'è a detta di:
    Galbo


ORDINA COMMENTI PER:

B. Legnani 24/1/18 0:12 - 4178 commenti

Londra, Hampstead. Si parte maluccio, col vedere... mezzo cane (la sua parte posteriore). Poi arriva qualcuno in velocità davanti alla villa: prima dei ciclisti e poi delle persone a cavallo. Inquadratura non felicissima, per un cortometraggio che ha di positivo principalmente i sorrisi dei personaggi (il pedone con la bombetta è Félicien Trewey), ma ben poco altro. Tutt’altro che indimenticabile.
I gusti di B. Legnani (Commedia - Giallo - Thriller)

Galbo 5/2/18 10:13 - 10328 commenti

Una ripresa di uno “scorcio” della città di Londra, dove per la verità non si vede granché se non pedoni, ciclisti e cavalieri a cavallo e un cane, o meglio una parte di esso. Al di là dell’espressività dei personaggi probabilmente l’inquadratura non è felicissima e non offre una visuale degna di nota. Tra i film del catalogo Lumière certamente uno dei meno significativi.
I gusti di Galbo (Commedia - Drammatico)

Pigro 6/3/18 10:03 - 6966 commenti

A parte le smancerie di questi altoborghesi in ghingheri, la pellicola è piuttosto piacevole. Bella la prospettiva offerta dal punto di vista: a sinistra il marciapiede su cui stanno le signore in attesa, a destra la strada da cui provengono i visitatori in bicicletta o a cavallo. Insomma, la composizione visiva è ben equilibrata, e il film è particolarmente dinamico e vario, perfino con un’idea intrigante di climax: prima il vuoto della via, poi i primi ciclisti e infine i cavalli che riempiono lo schermo con la loro possanza.
I gusti di Pigro (Drammatico - Fantascienza - Musicale)