Cerca per genere
Attori/registi più presenti

THE LODGERS - NON INFRANGERE LE REGOLE

All'interno del forum, per questo film:
The lodgers - Non infrangere le regole
Titolo originale:The Lodgers
Dati:Anno: 2017Genere: horror (colore)
Regia:Brian O'Malley
Cast:David Bradley, Charlotte Vega, Eugene Simon, Moe Dunford, Bill Milner, Deirdre O'Kane, Roisin Murphy, Emmet Kelly, Anthony Murphy, Brendan O'Rourke, Ronan Byrne, Tara-Lee Doyle, Brd Kelly, Keith Kelly, Emma Whelan
Note:Presentato al XXXV Torino film festival nella sezione "After hours".
Visite:344
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 2
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 26/11/17 DAL BENEMERITO COTOLA

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
  • Non male, dopotutto a detta di:
    Cotola
  • Mediocre, ma con un suo perché a detta di:
    Daniela


ORDINA COMMENTI PER:

Cotola 26/11/17 0:37 - 6621 commenti

Lontano dai fasti dell'esordio, O'Malley firma comunque una discreta ghost-story irlandese con tutti i crismi del genere. Forse alla fine manca una vera tensione e c' un eccesso di mostrato (con tanto di invasiva computer grafica) ma il risultato finale comunque accettabile. E' un po' tirato per le lunghe (idee e sviluppi non sono tanti), ma non annoia e si lascia seguire piacevolmente fino all'epilogo. C' anche una buona messa in scena che garantisce un'estetica non disprezzabile fatta di immagini piacevoli per gli occhi. In definitiva: non male.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Daniela 14/3/18 1:49 - 7151 commenti

Due fratelli gemelli orfani vivono nel mezzo del bosco, in una grande casa umida, obbligati a seguire alcune tassative regole di comportamento... Quanta camomilla si bevuto O'Malley nell'ultimo biennio? Tanto il film di esordio era sanguigno, folle, imprevedibile, quanto questo molle, reticente ed esangue. Horror di routine, certo curato nella messa in scena, indugiante sulle bellezze pittoriche silvestri e carnali,, ed anche in grado di regalare sequenze suggestive nell'ultimo quarto d'ora, ma narcolettico, poco originale, infarcito di clichs tipici dell'armamentario "magione spiritosa"
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)