Cerca per genere
Attori/registi più presenti

RUE TVERSKAļA

All'interno del forum, per questo film:
Rue Tverskaļa
Titolo originale:Rue Tverskaļa
Dati:Anno: 1896Genere: corto/mediometraggio (colore)
Regia:Charles Moisson
Cast:(n.d.)
Note:Catalogo Lumičre 307. Aka "Via Tverskaļa".
Visite:43
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 3
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 16/9/17 DAL BENEMERITO B. LEGNANI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
  • Non male, dopotutto a detta di:
    B. Legnani
  • Mediocre, ma con un suo perché a detta di:
    Galbo, Pigro


ORDINA COMMENTI PER:

B. Legnani 16/9/17 0:08 - 4118 commenti

Charles Moisson aveva ripreso varie scene dell’incoronazione dello Zar Nicola II (l'ultimo dei Romanov). Qui il soggetto č molto pił "normale": una strada di Mosca, affollata. Puņ inizialmente sorprendere la prospettiva, ma poi, se si riesce ad ignorare il moscovita curioso, che si mette al centro e guarda la macchina, se non "in macchina", si nota che il lampione, in posizione semicentrale, č il perno della veduta. Curioso.
I gusti di B. Legnani (Commedia - Giallo - Thriller)

Galbo 7/2/18 7:11 - 10051 commenti

L'operatore Charles Moisson riprende per i Lumičre una strada affollata della cittą di Mosca, negli ultimi anni del secolo e un ventennio prima circa dell'abdicazione dell'ultimo zar russo. La strada č affollata e alcuni abiti dei passanti per foggia tradiscono un'origine orientale. Nella parte destra, un edificio č decorato con uno stemma e con pesanti tendaggi, mentre al centro si staglia un lampione. Descrittivo e non particolarmente interessante.
I gusti di Galbo (Commedia - Drammatico)

Pigro 15/12/17 15:50 - 6796 commenti

Paese che vai, strada che trovi. Uguale a tante altre: stesso passaggio di carrozze, di uomini, di curiosi che guardano in macchina... Ma qui il tocco di esotismo orientale, anzi russo, si avverte, facendo pervenire allo spettatore perfino un brivido di freddo: si vede anche che c’č un po’ di vento che spazza la grande arteria moscovita, impavesata a festa in attesa del corteo dello zar. Va sottolineata la scelta dello scorcio, su una curva, che consente di vedere sia un’imponente facciata sulla destra, sia la fuga prospettica sulla sinistra.
I gusti di Pigro (Drammatico - Fantascienza - Musicale)