Cerca per genere
Attori/registi più presenti

MADRE!

MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 10
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 6/9/17 DAL BENEMERITO TAXIUS

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
  • Capolavoro assoluto (e ce ne sono pochi!) a detta di:
    Fedeerra
  • Un film straordinario, quasi perfetto! a detta di:
    Ryo
  • Grande esempio di cinema a detta di:
    Taxius, Thedude94
  • Quello che si dice un buon film a detta di:
    Deepred89, Herrkinski, Rambo90
  • Mediocre, ma con un suo perché a detta di:
    Capannelle
  • Scarso, ma qualcosina da salvare c'è a detta di:
    Jdelarge
  • Gravemente insufficiente! a detta di:
    Cotola


ORDINA COMMENTI PER:

Cotola 3/10/17 23:16 - 6526 commenti

Alla fiera dei luoghi comuni e delle situazioni trite ed abusate, Aronofsky centra il bersaglio grosso. Concettualmente e tematicamente vecchio sia nella prima parte che nella seconda. Se però il primo segmento è banale e per certi versi regge, nel secondo si va abbondantemente sopra le righe per sfociare nel delirio e nel grottesco senza però, a mio avviso, una vera ragion d'essere. Regia e montaggio sono indiscutibilmente di pregio, ma stavolta non si può, per me, non punire la supponenza, specie per l'uso del sacro (metaforico) che sfocia nel cattivo gusto. Il film più divisivo del 2017.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Deepred89 1/10/17 18:10 - 2883 commenti

I trascurabili intenti vertevano forse sull'horror cripto-evangelico d'autore, il risultato ha invece l'involontario ma efficacissimo gusto del film di genere schizzato e imprevedibile, claustrofobico e fuori controllo, un assalto a Villa Bedoni (sì, quella di Panarea di Pipolo) narrato con lo spirito del Polanski paranoide, la consistenza spazio-temporale di un Fulci dei primi anni ottanta e i primi piani di Aronofski. Sorprendente adesione del cast al mood kammerspiel e quasi "bis" del film. Empatia alle stelle per lo spettatore meno socievole.
I gusti di Deepred89 (Commedia - Drammatico - Thriller)

Capannelle 15/12/17 12:19 - 3303 commenti

Aronofsky sceglie la sua strada, non senza un pizzico di furbizia, navigando tra Polanski e Von Trier. Dona alla Lawrence un palco da cui esibire una prova meritoria e relega Bardem e gli altri al ruolo di messaggeri di un male assurdo che prende mille forme in un esercizio di narrazione ridondante e sempre più pretestuoso nel suo ricorso a così tante metafore. Da esaltare o criticare, sicuramente raggiunge l'obiettivo di far discutere ma il sospetto del'esibizionismo e del manierismo fine a se stesso aleggia potente.
I gusti di Capannelle (Commedia - Sentimentale - Thriller)

Herrkinski 13/12/17 5:57 - 3724 commenti

Aronofsky punta in alto con un film interamente allegorico che ricostruisce alcuni passi salienti del Vecchio Testamento, cercando al tempo stesso di fare una critica ambientale e sociale. A dire il vero - nonostante i sottotesti religiosi siano evidenti nella seconda metà - senza sapere cosa si va a vedere il rischio di confusione è alto; all'uomo della strada parrà di più un mix tra Rosemary's baby, Il profumo della signora in nero e Society, seppur con momenti di follia e raccapriccio notevoli, il tutto confezionato a livelli artistici alti.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Tutte le parti con Harris e la Pfeiffer; La scena col bebè e la folla.
I gusti di Herrkinski (Azione - Drammatico - Horror)

Rambo90 4/10/17 23:06 - 4952 commenti

Allucinante viaggio di Aronofsky che guida lo spettatore all'interno di una storia che può a prima vista sembrare senza capo né coda ma che ricucendo i pezzi assume un significato biblico-religioso ben preciso. Idea geniale una volta che si ritorna a ogni singolo momento e lo si legge nella giusta luce, ma anche limite stesso dell'operazione quando l'atmosfera thriller lascia spazio a un caotico susseguirsi di momenti che potranno essere capiti solo alla fine e quindi annoiano. Ottima la regia e il cast, l'uso della mdp, i colori.
I gusti di Rambo90 (Azione - Musicale - Western)

Ryo 14/11/17 16:02 - 1555 commenti

Il film dell'anno! La regia di Aronofsky si riconferma superlativa, adottando inquadrature spesso molto strette, invadenti e che indugiano sui dettagli e i primi piani. I quattro protagonisti fanno un lavoro attoriale sublime, riescono a esprimere tutte le emozioni superbamente. La trama rappresenta un'allegoria del Vecchio Testamento ma è ambientata ai giorni nostri sostituendo la casa con il pianeta. Non era difficile da capire (anche perché la cosa non è molto velata). È decisamente spiazzante ma, proprio per questo, geniale.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La scena dopo il parto; La fastidiosa invadenza degli ospiti; Le guerre, il caos, la miseria, il sovraffollamento.
I gusti di Ryo (Comico - Fantastico - Horror)

Taxius 6/9/17 11:55 - 757 commenti

Un film folle ma geniale di un Aronofsky che a un qualcosa di commerciale e per tutti ha preferito un film ricco di simbolismi e per pochi. E' una metafora sulla vita che muore e rinasce dalle sue ceneri come una fenice. Il regista racconta la sua storia attraverso la Bibbia: i personaggi sono infatti tutti riferimenti biblici (la Madonna e la sua bontà, Dio che osserva impassibile, Adamo e Eva con la mela, Caino e Abele e Gesù con il suo sacrificio). Un vero pugno nello stomaco che merita due o tre visioni per essere capito a fondo.
I gusti di Taxius (Commedia - Horror - Thriller)

Jdelarge 5/10/17 1:05 - 594 commenti

Fintamente irriverente e di una prevedibilità disarmante. Il contenuto del film e la maniera in cui Aronofsky decide di sviluppare la storia sembrano due rette parallele incapaci di cambiare rotta per incontrarsi. Si salvano la bellezza e la bravura della Lawrence, mentre l'idea di base dell'artista che cerca smaniosamente l'ispirazione, per poi farla a brandelli col suo insaziabile pubblico, pur avendo un potenziale enorme, in questo caso, lascia solo spazio al grottesco, che si tramuta in comico e caricaturale, suscitando l'inevitabile riso.
I gusti di Jdelarge (Drammatico - Giallo - Horror)

Thedude94 29/9/17 10:43 - 186 commenti

Aronofsky ritorna ai suoi livelli più alti puntando la macchina da presa sulla Lawrence, magnifica e splendente, moglie di un poeta (Bardem) che ama molto sé stesso. E' vero che dopo un po' la trama del film si perde poiché entra in una dimensione surreale che spiazza, ma è contemporaneamente l'anima dell'opera stessa. Il regista non si smentisce con inquadrature e montaggio davvero calzanti, che in alcuni momenti fanno salire la tensione alle stelle. Usciti dalla sala si rimane stupefatti, al di là dell'interpretazione che si voglia dare all'opera.
I gusti di Thedude94 (Drammatico - Gangster - Sentimentale)

Fedeerra 8/12/17 7:25 - 128 commenti

Aronofsky scarnifica ogni concetto di logica filmica e costruisce, a suo modo, un incubo biblico sull'ABC dei giochi di potere. La telecamera c'è e si sente, insegue morbosamente il volto di Jennifer Lawrence (le cui grida si candidano a essere indimenticabili) e, attenta a ogni spostamento, scruta tutti gli angoli della casa; quella casa, un paradiso fatto di pareti intonacate e rumorose assi di legno dentro la quale tutto si crea e tutto si distrugge. Isterico, violento e indimenticabile.
I gusti di Fedeerra (Drammatico - Horror - Thriller)