Cerca per genere
Attori/registi più presenti

MONOLITH

MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 13
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 13/8/17 DAL BENEMERITO DIGITAL

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Puppigallo 4/12/17 10:17 - 3978 commenti

Pro e contro della tecnologia ultramoderna. A volte delegare non è proprio la scelta migliore; e se si aggiunge una giovane mamma sprovveduta e decisamente poco accorta, il risultato può essere catastrofico, soprattutto per chi non ha colpe. Pellicola senza particolari pretese, che però può contare sulla buona interpretazione della protagonista e del bambino, molto naturale negli atteggiamenti. Certo, alcuni passaggi sono piuttosto forzati (il predatore affamato; la soluzione). Ma il ridotto minutaggio finisce per salvare, ache se non completamente, baracca e burattini. Non male, dopotutto.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "Buonasera, posso esserti d'aiuto?". "Fanculo".
I gusti di Puppigallo (Comico - Fantascienza - Horror)

Markus 19/8/17 12:26 - 2382 commenti

Quante volte abbiamo letto sulle cronache di madri che dimenticano il proprio pargoletto in auto? Beh, su questa falsariga l'opera di Silvestrini unisce dramma, angoscia, un po' di action e (forse) qualche frecciatina alla tecnologia talvolta nemica. Film italiano a tutti gli effetti ma cast, ambientazione e stile narrativo sono americani. Un esperimento che in parte funzione e pare - nonostante la poca originalità del soggetto - una ventata di freschezza che in futuro potrebbe dare frutti migliori di questo non disprezzabile film.
I gusti di Markus (Commedia - Erotico - Giallo)

Capannelle 13/8/17 22:28 - 3328 commenti

Gli si possono muovere diverse critiche: l'americanizzazione estrema, la storia e l'interpretazione che oltre certi limiti non possono spingersi, l'esito semplicistico. Però conserva una sua personalità, rende sufficientemente tesa una trama esile e trova posto nel variegato universo dei low budget "desertici" visti circolare ultimamente (Mine, Passo falso, The reach). Trovano spazio riflessioni sul rapporto malato uomo-tecnologia e su problematiche di drammatica attualità (minori in auto) ma gli sceneggiatori non ci hanno marciato sopra.
I gusti di Capannelle (Commedia - Sentimentale - Thriller)

Hackett 10/12/17 21:36 - 1494 commenti

Fenomeno italiano, quantomeno per l'approccio aggressivo e vincente (una volta tanto) del marketing che l'operazione ha alimentato. Il prodotto è dignitoso, l'origine fumettistica si fa sentire ma per fortuna gli sceneggiatori non hanno esasperato l'esile vicenda con un minutaggio eccessivo. Discreta la prova della protagonista, che dipinge una madre ben più pericolosa (per distrazioni e scelte fatte) della tecnologia additata.
I gusti di Hackett (Giallo - Horror - Thriller)

Saintgifts 23/9/17 23:41 - 4099 commenti

La super tecnologia ti può distruggere, ma ti può anche salvare. Al di sopra di tutto ci sta sempre il cervello umano; alla fine è lui che decide, sia come sbagliare, sia come rimediare. Con i pochi ingredienti a disposizione, un cervo morto, un cane rabbioso e uno scenario tanto bello quanto spaventoso (l'ultimo posto dove penseresti di trovare un Jumbo sventrato), ne vien fuori un discreto film che, più che farti stare in ansia, ti fa arrabbiare per i comportamenti della giovane mamma disperata; ma bisogna trovarcisi, in una simile situazione.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: 108 gradi fahrenheit, più di 42 gradi centigradi all'esterno dell'auto.
I gusti di Saintgifts (Drammatico - Giallo - Western)

Nando 9/1/18 8:54 - 3121 commenti

Un'autovettura iper tecnologica, una giovane mamma sprovveduta e un marito poco presente. La produzione Sky non brilla per originalità e offre una pellicola dalla breve durata che conduce al solito finale buonista. Nel mezzo una narrazione monocorde che tra urla, disperazione e inutili tentativi di liberazione si trascina. La protagonista s'impegna ma non incide.
I gusti di Nando (Commedia - Horror - Poliziesco)

Piero68 11/12/17 9:43 - 2236 commenti

Bella l'idea di partenza (uomo contro tecnologia), molto meno la sua realizzazione, che presto scade nei soliti cliché e luoghi comuni; soprattutto per quel che riguarda il personaggio principale, interpretato da una Bowden che non ha sicuramente le spalle così larghe da supportare il peso dell'intero film. Anche la rappresentazione della Monolith sembra abbastanza ingenua, sia per gli interni che per il design esteriore. Non aiuta nemmeno la fotografia, che non sembra riuscire a catturare la drammaticità del paesaggio desertico. Forse con un budget superiore...
I gusti di Piero68 (Azione - Fantascienza - Poliziesco)

Dusso 25/8/17 10:32 - 1506 commenti

Prodotto non disprezzabile (più volte si avvicina al trash di basso livello ma riesce praticamente sempre a salvarsi) e che si lascia guardare ma che specie nella seconda parte mette in evidenza la mancanza di idee dello script; così si ricorre non a uno ma a ben due sogni, per fare metraggio. La Bowden non è il massimo come recitazione ma funziona bene.
I gusti di Dusso (Commedia - Giallo - Poliziesco)

Rufus68 21/12/17 0:25 - 1475 commenti

Ancora una volta: dignitosa la confezione, ma assolutamente insipido e insulso il film. La storia della supercar ipertecnologica che imprigiona il moccioso poteva offrire spunti: risolverla con urletti, sogni e sonnellini, panoramiche e cagnacci non può che generare noia totale. La Bowden è biondina e graziosa; purtroppo non regge alla prova dei settanta minuti (scarsi) tutti per lei.
I gusti di Rufus68 (Drammatico - Fantascienza - Horror)

Il ferrini 5/12/17 1:34 - 1065 commenti

Recchioni, dopo aver sconvolto l'universo di Dylan Dog, scrive questo fumetto per la Bonelli che Silvestrini trasforma in un film. Il soggetto è semplice e ruota interamente attorno alla protagonista, il resto del cast è del tutto accessorio. Il finale è la parte meno riuscita e rasenta quasi il comico involontario, ma fino a quel momento la tensione c'è e la pellicola scorre piacevolmente. Belle le location (Utah) e interessanti molti movimenti di macchina effettuati coi droni. Finale consolatorio.
I gusti di Il ferrini (Commedia - Thriller)

Digital 13/8/17 10:01 - 748 commenti

Una madre lascia accidentalmente il figlio dentro una macchina iper-tecnologica che lo blinda all'interno quando si attiva un sistema antincendio. Disperata, proverà in ogni modo a farlo uscire di lì. Sogno o son desto: un film di genere italiano che non sia la solita, patetica, commedia? Thriller che certamente sfrutta una situazione non nuova per alimentare la fiammella della tensione, che si mantiene viva sino a un finale forse troppo irrealistico. Una regia brillante sfrutta al meglio i pochi ambienti a propria disposizione. Ottimo.
I gusti di Digital (Fantascienza - Horror - Thriller)

Maxx g 18/8/17 11:38 - 346 commenti

Prodotto estivo statunitense con regia italiana, merita di essere visto, nonostante il tessuto narrativo piuttosto prevedibile. Funzionano però molte cose: dalla colonna sonora alla fotografia, all'ambientazione. La tensione c'è, è palpabile e il film vuole anche dimostrare che la tecnologia non è poi così infallibile. Si potevano evitare però le scene con le tre ragazze e con il tipo che riconosce la ex cantante. Merita una visione.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: I tormentati sogni della donna.
I gusti di Maxx g (Comico - Horror - Western)

Pesten 9/12/17 8:36 - 178 commenti

Peccato perché con un piccolo sforzo la crew italiana di questo film poteva creare un vero e proprio cult. Ottima l'idea di far vivere insieme la tecnologia futuristica dell'auto in una location estremamente isolata, ma poi il tutto si perde concentrandosi sulla figura della madre, abbassando notevolmente il livello della pellicola. Concentrarsi maggiormente sulla macchina avrebbe mantenuto alto l'interesse, che invece scema quasi del tutto nell'assistere la protagonista, incapace nel ruolo di madre (e ce ne sono tante in giro di mamme così).

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La location: le Paria Mountain vicino Kanab (Utah), luogo incredibile.
I gusti di Pesten (Horror - Poliziesco - Thriller)